Borghi magazine ~ Alla scoperta dei tesori e delle eccellenze italiane

© 2018 - Tutti diritti riservati

La Basilica di Aquileia e il maestoso mosaico

Borghi Magazine Community La Basilica di Aquileia e il maestoso mosaico

Ad Aquileia, in provincia di Udine, nel cuore della campagna friulana, vi è la grandissima basilica romanica dal mosaico pavimentale più grande d'Europa, che si estende dall'ingresso fino all'altare. La Basilica di Aquileia, dedicata alla Vergine Maria e ai Santi Ermacora e Fortunato, è una dei primi luoghi di culto cristiani edificati in seguito all'Editto di Costantino del 313 d.C., il quale pose fine alle persecuzioni verso i cristiani.

Il vasto mosaico pavimentale policromo è diviso in dieci riquadri da fasce e motivi di tralci d'acanto, nei quali vi sono rappresentati episodi caratteristici della simbologia paleocristiana: La lotta tra il Gallo e la Tartaruga, il Buon Pastore col Gregge Mistico, le Stagioni, i Benefattori, L'Eucarestia, le Scene di Pesca e l'iscrizione del vescovo Teodoro.

Il grande affresco della Madonna in Trono e i Martiri Aquileiesi è sito nell'abside della Basilica di Aquileia. Le due cripte sono quella degli Scavi e quella degli Affreschi. La cripta degli Scavi è sita nell'area sottostante all'alto campanile e conserva gran parte del pavimento musivo dell'epoca teodoriana. La cripta degli Affreschi, sotto l'altare rappresenta le vicende cristiane di Aquileia e l'evangelizzazione della città ad opera di San Marco da Alessandria d'Egitto.

All'esterno, vi è l'altissimo campanile del Patriarca Poppone, sul quale è possibile salire fino in cima grazie ad una scala a chiocciola e ammirare dall'alto il panorama e le coste marine.

Il gran battistero dalla vasca esagonale contribuì in età paleocristiana all'evangelizzazione dei popoli slavi e germanici. ll parco adiacente ospita il foro romano dal colonnato in stile corinzio.

ALTRE IN RACCONTI DAI BORGHI :