Borghi magazine ~ Alla scoperta dei tesori e delle eccellenze italiane

© 2017 - Tutti diritti riservati
Questo sito utilizza cookie. Cliccando su o proseguendo nella navigazione o effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Ricetta: la Forma di Fichi Secchi del borgo di Casale Marittimo

Ricetta: la Forma di Fichi Secchi del borgo di Casale Marittimo
Scopri Casale Marittimo

È arrivato il venerdì e questo significa che siamo pronti a condividere con voi un’altra ricetta tipica di uno dei nostri borghi. Siamo a fine giugno ed è iniziata la stagione del fico, frutto dolcissimo e succulento, ottimo anche da gustare nella versione secca. Infatti la ricetta che vi proponiamo oggi è proprio la Forma di Fichi secchi, tipica del borgo di Casale Marittimo in provincia di Pisa. Nel borgo toscano la forma è un simbolo di autenticità in quanto non ci sia persona che non conosca questa ricetta popolare.

Ingredienti

  • Fichi secchi bianchi
  • Noci
  • Mandorle
  • Semi di anice
  • Sambuca

        Procedimento

        Per prima cosa togliete il picciolo dai fichi secchi e tagliateli a metà. In un anello inox da pasticceria disponete uno strato di fichi secchi aggiungendo le mandorle, i semi di anice e della sambuca; fate quindi un secondo strato di fichi aggiungendo invece le noci e ancora sambuca e semi di anice. Per il terzo strato disponete i fichi capovolti rispetto agli strati precedenti, questa volta aggiungete le mandorle e sempre i semi di anice e sambuca; l’ultimo strato di fichi avrà invece le noci, i semi di anice e la sambuca. Una volta pronta dovete fare pressione sul composto e lasciarlo così per un giorno. Togliendo l’anello otterrete quindi la forma di fichi secchi. Per conservarla al meglio potete utilizzare della carta gialla e andrebbe consumata dopo una stagionatura breve, ottima come accompagnamento di salumi e formaggi.

         

        ...buon appetito!

        ALTRE IN IN TAVOLA :
        "Andar per borghi" è un piacere. Prova!