Borghi magazine ~ Alla scoperta dei tesori e delle eccellenze italiane

© 2017 - Tutti diritti riservati
Questo sito utilizza cookie. Cliccando su o proseguendo nella navigazione o effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Le gallerie misteriose e i tesori del borgo di Certaldo

Le gallerie misteriose e i tesori del borgo di Certaldo
Scopri Certaldo

Una leggenda, tramandata dagli anziani del borgo toscano di Certaldo, narra che nel sottosuolo di Certaldo Alto, uno dei due nuclei che compongono il borgo, vi siano una serie di cunicoli e gallerie che percorrerebbero tutto il perimetro dell'abitato e arriverebbero fino ad una misteriosa collinetta chiamata il "Poggio del Boccaccio".

Queste gallerie, che sembrerebbero essere state scavate a mano, risalirebbero all'anno 1000 ma non si sa a quale scopo o da chi. All'interno di queste gallerie, dice la leggenda, ci sarebbero svariati oggetti sia di uso comune, sia di inestimabile valore. Si dice che al loro interno abbiano anche alcuni effetti personali appartenuti al poeta Boccaccio stesso.

Gli ingressi di queste gallerie dovrebbero essere svariati e disseminati lungo il territorio del borgo. C'è chi dice che vi si possa accedere da alcuni pozzi dei abitazioni private, chi sostiene che ci si possa entrare attraverso botole nascoste negli scantinati e chi sostiene che vi sia un accesso segreto proprio al Palazzo Pretorio.

Alcuni anziani raccontano di essere entrati in una di queste gallerie in gioventù ma sono dovuti uscire dopo pochi metri a causa della mancanza di aria dovuta alla chiusura secolare.

La leggenda continua dicendo che il reticolato condurrebbe fino al "Poggio del Boccaccio", una particolare collinetta nei pressi del borgo con forma perfettamente piramidale. Infatti, guardando la collina si nota subito la strana forma, quasi innaturale e geometrica. La collina si innalza da ogni lato con la stessa inclinazione, poggia su una base piana e anche la sommità è perfettamente piana. Sembrerebbe che sotto vi sia un'antica piramide che venne poi ricoperta e nascosta dalla natura.

Si direbbe che il misterioso sottosuolo del borgo sia ricco di tesori antichi e dal valore inestimabile.

ALTRE IN CURIOSITà :
"Andar per borghi" è un piacere. Prova!