Borghi magazine ~ Alla scoperta dei tesori e delle eccellenze italiane

© 2017 - Tutti diritti riservati
Questo sito utilizza cookie. Cliccando su o proseguendo nella navigazione o effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

I pazzi delle leggende della fontana della Billellera di Sorso

I pazzi delle leggende della fontana della Billellera di Sorso
Scopri Sorso

Non c'è da stupirsi se in Sardegna, terra aspra, bellissima e fuori dal continente (per non dire fuori dal comune), succedano cose fuori dall'ordinario ma mai si penserebbe che la collettività di una cittadina sarda abbia cercato di "spostare una fontana" a forza!!

Non ci credete? Fate bene ma è tutto vero... o è solo leggenda?

Il borgo di Sorso che ultimamente ha fatto parlare di se grazie alla storia della sposina lasciata sola sull'altare che ha comunque festeggiato, sembra essere casa di folli. Che sia a causa della fontana della Billellera, la fontana che rende pazzi?

in Sardegna si dice "Sossù, Calangianus e Lodè son macchi tutti e tre"... ovvero 'Sorso, Calangianus e Lodè sono matti tutti e tre'.. quindi roba da pazzi!

Eh si, oggi parliamo di pazzie, come piacciono a noi della rubrica delle curiosità della domenica, di cose fantastiche, di cose assurde, di imprese epiche, un pò come sopravvivere alla casa che rende folli di Asterix e le sue dodici fatiche (un capolavoro di Goscinny e chi non l'ha visto si senta in punizione).
Chi non vorrebbe bere dalla fontana che rende folli?

Ma sopratutto, chi non vorrebbe avere la forza di portare nel proprio borgo una fontana più bella della propria?
Invidia eh?

La fontana della Billellera

Il mito ci riporta a Sorso, la quale popolanza, fiera della propria fontana, detta della Billellera, fatta costruire nel Seicento dal barone Deliperi ma invidiosi della bellezza della fontana di Rosello a Sassari e "fatti" dagli effetti della propria a causa della presenza della pianta "Helleborus lividus" (Elleboro, che anticamente veniva utilizzata per curare la pazzia o l'epilessia ma essendo velenosa si credeva rendesse pazzi), cercarono di "portar nel lor borgo" la fontana di Sassari con delle corde fatte di estratti palma, praticamente elastiche.

Buffamente, più tiri, e più ti sembra di tirare ma più ti allontani e più ciò che tiri sta li dove lo avevi lasciato.
Che fatica!

In una storia parallela i Sorsesi si difendono nelle leggende dicendo che i Sassaresi erano MACCHI (pazzi) a difendere la propria fontana legandola con corde anch'esse fatte dell'elastica materia di palma... quindi chi la tira la vince?

Come direbbe Obelix 'Sono pazzi questi Sardi' ma la cosa non stupisce... infatti questa diatriba tra follia e bellezza di fonti pervade la Sardegna da anni. Tra i Sorsesi che accettano con autoironia le battute del resto dell'isola e gli altri che danno loro dei folli per aver bevuto dalla fonte che rende.. beh, folli.

Steve Jobs diceva "Siate affamati, siate folli"... ma qui si ha sete.

"L’imperfezione è bellezza, la pazzia è genialità, ed è meglio essere assolutamente ridicoli che assolutamente noiosi" forse è meglio avvicinarsi a questa frase di Marilyn Monroe e unirsi ai Sorsesi.

Meglio Pazzi che normali.

Ma voi lo fareste un tiro alla fune per portarvi a casa una fontana?

ALTRE IN CURIOSITà :
"Andar per borghi" è un piacere. Prova!