Borghi magazine ~ Alla scoperta dei tesori e delle eccellenze italiane

© 2018 - Tutti diritti riservati

Poppi

Poppi

Uno sguardo a Poppi

Poppi, Castello

Poppi, Castello sinfonia scale

Poppi, Castello salone delle feste

Poppi, Castello scalone

Poppi, Castello camino

Poppi, veduta

Poppi, festa del vino

Poppi, affresco trecentesco della cappella dei Conti Guidi. Attribuito a Taddeo Gaddi, allievo di Giotto.

Poppi, Castello

Poppi è posto al centro del Casentino, in Toscana: prima valle dell'Arno tra le province di Arezzo e Firenze, oggi Parco Nazionale, rimasta pressoché intatta nelle sue bellezze artistiche e naturali grazie ad una frequentazione turistica non massificata.

Il borgo medievale di Poppi è una rara città murata alla cui sommità signoreggia il Castello dei Conti Guidi, prototipo di Palazzo Vecchio in Firenze. Al suo interno, la Biblioteca Rilliana, ricca di centinaia di manoscritti medievali e di incunaboli. Altro elemento di assoluto rilievo è la Cappella dei Conti Guidi con un ciclo di affreschi trecenteschi attribuiti a Taddeo Gaddi, allievo di Giotto. Nella piazza principale, ai piedi del Castello, è visibile un raro esempio di “barocchetto toscano”, l’Oratorio della Madonna del Morbo (sec. XVII), edificio a pianta esagonale con cupola a squame. Proseguendo per il borgo maestro fiancheggiato da portici che permettono una visita al coperto in ogni tempo, si giunge alla antichissima Abbazia di San Fedele (sec. XI). Infine, il Monastero delle Agostiniane (sec. XVI), che conserva pregevoli terrecotte robbiane.

A Poppi è diffusa e rinomata l'antica arte del mobile grazie alla quale vengono realizzati oggetti spazianti dallo stile rinascimentale fino a quello moderno, passando per quello rustico.

Comune di Poppi
Provincia di Arezzo
Regione Toscana

Abitanti: 6.160
Altitudine centro: 437 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
I Borghi più belli d'Italia

Aree naturali protette:
Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi
Riserva naturale Badia Prataglia
Riserva naturale Camaldoli

Comune di Poppi
Via Cavour 11 - Poppi (AR)
Tel. 0575-50221

Un microcosmo di romiti, osti, frati, buffoni, penitenti, badesse, converse e madonne che, nelle Fiabe fantastiche di Emma Perodi (1892), recitano sul medesimo fondale del Casentino, disegnando una Toscana diversa: non quella fiorentina, rinascimentale, ma quella che fa strada attraverso l’Appennino, verso i confini di Romagna Proprio qui nel Casentino dove, nei primi secoli del cristianesimo, c’erano monaci che intenti a raccogliere e scrivere leggende di santi, il diavolo appare con fugaci manifestazioni, occhieggiando dalle stalle o materializzandosi nelle veglie. E anche se questo non accade più, noi sentiamo ancora presenze misteriose nei boschi che circondano le pievi e i castelli del Casentino. Tra questi castelli, quello di Poppi mantiene una sua “aura” romantica: la sua mole s’impone sulla valle, è visibile da tutte le località vicine ed è espressione dello spirito guerriero dei suoi fondatori, i conti Guidi, signori incontrastati del Casentino fino al 1440, quando il tradimento di uno di loro spianò la strada al possesso fiorentino.
Le attuali mura e le quattro (in origine cinque) porte del borgo erano già costruite da una trentina d’anni quando, l’11 giugno
1289, si combatté a Campaldino, nella piana sotto Poppi, una delle più grandi battaglie campali del Medioevo, alla quale
partecipò anche Dante Alighieri: Firenze contro Arezzo, ovvero guelfi contro ghibellini. Due le cose da vedere nel castello:
la biblioteca Rilliana, ricca di 25 mila volumi antichi, manoscritti e incunaboli; e il ciclo di affreschi trecenteschi attribuiti a
Taddeo Gaddi, allievo di Giotto.

Il fantasma della bella e terribile Matelda del castello di Poppi

La donna più bella del Casentino che con il suo fascino ha provocato decine di vittime in tutta la zona di Arezzo

Castello dei Conti Guidi

Piazza della Repubblica, 1

Eremo di Camaldoli

Strada Provinciale 124 dell'Eremo, 6

Monastero di Camaldoli

Località Camaldoli, 14

Eventi passati

  • Week-end naturalistico e concorso fotografico
    07-10-2017
    08-10-2017
    Festival

    Andate alla scoperta dei tesori dell'autunno.
    Concorso Fotografico: Cogli il tuo particolare con una fotografia e vinci un week end ad Asqua.

  • 7 Donne - Reading in progress
    24-03-2018
    7 Donne - Reading in progress
    Spettacoli

Altri eventi

  • Mercato settimanale: ogni martedì in Piazza Garibaldi, ogni venerdì in Badia Prataglia e ogni sabato in Piazza Amerighi;

  • San Torello: festa patronale con festeggiamenti la terza domenica dopo Pasqua.
COMMENTI :
 
Dove mangiare
.

Il Convivio dei Corsi

Piazza san Michele, 3, Ortignano Raggiolo (AR)
7.50 Chilometri da Poppi