Borghi magazine ~ Alla scoperta dei tesori e delle eccellenze italiane

© 2018 - Tutti diritti riservati
Questo sito utilizza cookie. Cliccando su o proseguendo nella navigazione o effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Eventi nei borghi

Scopri quando i borghi hanno da offire il loro meglio.

In collaborazione con le amministrazioni comunali, le pro loco e le associazioni, ecco il calendario in continuo aggiornamento degli eventi ed appuntamenti nei borghi italiani. Sagre di paese, eventi culturali e folkloristici, festival ispirati alla tradizione, rievocazioni medievali, mostre artistiche, mercatini tipici e molto altro per passare giornate indimenticabili.


  • Balldini's Night
    24-02-2018
    Vipiteno - Sterzing (BZ)
    Spettacoli

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-24 2018-02-24 Europe/Rome Balldini's Night Barbara Balldini è terapista sessuale. Preparando una recita sull’argomento, si è accorta che qualsiasi tema è accolto meglio e più volentieri se avvolto in umorismo e scherzi. Vipiteno - Sterzing

    Barbara Balldini è terapista sessuale. Preparando una recita sull’argomento, si è accorta che qualsiasi tema è accolto meglio e più volentieri se avvolto in umorismo e scherzi.

    Borgo di Vipiteno - Sterzing

  • Pentolaccia di Pegli
    24-02-2018
    Pegli (GE)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-24 2018-02-24 Europe/Rome Pentolaccia di Pegli Tante sorprese, animazione per bambini, rinfresco a base di pizze, focacce e altre torte casalinghe. In caso di brutto tempo, la manifestazione - arrivata quest'anno alla settima edizione - sarà rinviata al giorno successivo Pegli

    Tante sorprese, animazione per bambini, rinfresco a base di pizze, focacce e altre torte casalinghe. In caso di brutto tempo, la manifestazione - arrivata quest'anno alla settima edizione - sarà rinviata al giorno successivo

    Dalle 15:00 | Borgo di Pegli

  • "Recollecta membra"
    24-02-2018
    Sabbioneta (MN)
    Incontri

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-24 2018-02-24 Europe/Rome "Recollecta membra" Se le spoglie mortali del duca di Sabbioneta, a trent'anni dal loro rinvenimento, torneranno a riposare ricomposte nel sacello sotto il monumento funebre all'Incoronata, non si può dire altrettanto per le raccolte di opere d'arte custodite nei palazzi ducali fino a quel lontano 1591. Sabato 24 febbraio alle ore 21,00 nel Teatro all'Antica per iniziativa dell’Associazione Pro Loco, sodalizio sensibile da ottant’anni alla valorizzazione e alla conoscenza della” città ideale”, e col patrocinio del Comune di Sabbioneta e dell’Ufficio Mantova e Sabbioneta Patrimonio Mondiale UNESCO lo storico dell'arte Giovanni Sartori darà conto di oltre un decennio di studi e ricerche condotti sulle tracce delle collezioni ducali. Il titolo della conferenza "Recollecta membra" evidenzia il tentativo di ricomporre, seppur in maniera parziale, le raccolte di oggetti preziosi che Vespasiano Gonzaga costituì fino alla sua morte. Sabbioneta

    Se le spoglie mortali del duca di Sabbioneta, a trent'anni dal loro rinvenimento, torneranno a riposare ricomposte nel sacello sotto il monumento funebre all'Incoronata, non si può dire altrettanto per le raccolte di opere d'arte custodite nei palazzi ducali fino a quel lontano 1591. Sabato 24 febbraio alle ore 21,00 nel Teatro all'Antica per iniziativa dell’Associazione Pro Loco, sodalizio sensibile da ottant’anni alla valorizzazione e alla conoscenza della” città ideale”, e col patrocinio del Comune di Sabbioneta e dell’Ufficio Mantova e Sabbioneta Patrimonio Mondiale UNESCO lo storico dell'arte Giovanni Sartori darà conto di oltre un decennio di studi e ricerche condotti sulle tracce delle collezioni ducali. Il titolo della conferenza "Recollecta membra" evidenzia il tentativo di ricomporre, seppur in maniera parziale, le raccolte di oggetti preziosi che Vespasiano Gonzaga costituì fino alla sua morte.

    Dalle 21:00 | Borgo di Sabbioneta

  • I mercatini del biologico e dell'antiquariato
    25-02-2018
    Dolceacqua (IM)
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-25 2018-02-25 Europe/Rome I mercatini del biologico e dell'antiquariato Dolceacqua

    Borgo di Dolceacqua

  • Mercatino dell'antiquariato e del modernariato
    25-02-2018
    Pegli (GE)
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-25 2018-02-25 Europe/Rome Mercatino dell'antiquariato e del modernariato Pegli

    Borgo di Pegli

  • Granfondo Internazionale Laigueglia
    25-02-2018
    Laigueglia (SV)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-25 2018-02-25 Europe/Rome Granfondo Internazionale Laigueglia sul lungomare e nell'entroterra della Riviera delle Palme, terra di turismo, pescatori e ciclismo agonistico Laigueglia

    sul lungomare e nell'entroterra della Riviera delle Palme, terra di turismo, pescatori e ciclismo agonistico

    Borgo di Laigueglia

  • Santa Valburga
    25-02-2018
    Ultimo - Ulten (BZ)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-25 2018-02-25 Europe/Rome Santa Valburga Ultimo - Ulten

    Borgo di Ultimo - Ulten

  • Raviolata
    25-02-2018
    Scapoli (IS)
    Carnevale

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-25 2018-02-25 Europe/Rome Raviolata Manifestazione gastronomica in cui è possibile degustare i famosi Ravioli alla Scapolese. Scapoli

    Manifestazione gastronomica in cui è possibile degustare i famosi Ravioli alla Scapolese.

    Borgo di Scapoli

  • Sagra della Lumaca - Lumache in Inverno
    Dal 22-02-2018
    Al 25-02-2018
    Bevagna (PG)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-22 2018-02-25 Europe/Rome Sagra della Lumaca - Lumache in Inverno Arriva la III edizione di Lumache in Inverno, derivazione della famosa Sagra delle Lumache di cantalupo. Bevagna

    Arriva la III edizione di Lumache in Inverno, derivazione della famosa Sagra delle Lumache di cantalupo.

    Borgo di Bevagna | Scopri di più

  • Mercato dell'Antiquariato
    25-02-2018
    Borghetto sul Mincio (VR)
    Mercato dell'Antiquariato
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-25 2018-02-25 Europe/Rome Mercato dell'Antiquariato Il Mercato dell'Antiquariato si svolge in piazza Carlo Alberto e nelle adiacenti vie del centro storico di Valeggio sul Mincio. Borghetto sul Mincio

    Il Mercato dell'Antiquariato si svolge in piazza Carlo Alberto e nelle adiacenti vie del centro storico di Valeggio sul Mincio.

    Borgo di Borghetto sul Mincio | Scopri di più

  • IL GRANDE CARNEVALE DI CAORLE
    Dal 07-02-2018
    Al 25-02-2018
    Caorle (VE)
    Carnevale

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-07 2018-02-25 Europe/Rome IL GRANDE CARNEVALE DI CAORLE Sarà un ricco programma di Carnevale anche a Caorle. Caorle

    Sarà un ricco programma di Carnevale anche a Caorle.

    Borgo di Caorle | Scopri di più

  • Baule del Diavolo
    25-02-2018
    Cividale del Friuli (UD)
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-25 2018-02-25 Europe/Rome Baule del Diavolo Mercatino dell'usato e delle cose vecchie nelle piazze del centro storico. Cividale del Friuli

    Mercatino dell'usato e delle cose vecchie nelle piazze del centro storico.

    Borgo di Cividale del Friuli

  • Mercatino Etrusco di Chiusi
    25-02-2018
    Chiusi (SI)
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-25 2018-02-25 Europe/Rome Mercatino Etrusco di Chiusi Il mercatino propone la vendita di oggetti in rame e ferro, fiori e composizione di bambù, libri e artigianato, bigiotteria, vasellame, oggetti d'antiquariato, oltre a prodotti tipici della gastronomia locale quali marmellate, pane, dolci, olio, vino. Chiusi

    Il mercatino propone la vendita di oggetti in rame e ferro, fiori e composizione di bambù, libri e artigianato, bigiotteria, vasellame, oggetti d'antiquariato, oltre a prodotti tipici della gastronomia locale quali marmellate, pane, dolci, olio, vino.

    Borgo di Chiusi

  • Mercatino di Porsenna a Chiusi
    25-02-2018
    Chiusi (SI)
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-25 2018-02-25 Europe/Rome Mercatino di Porsenna a Chiusi Per le vie del centro storico di Chiusi, un'intera giornata con espositori, tutti espressione delle tradizioni enogastronomiche e artigianali del territorio. Chiusi

    Per le vie del centro storico di Chiusi, un'intera giornata con espositori, tutti espressione delle tradizioni enogastronomiche e artigianali del territorio.

    Borgo di Chiusi

  • Le Grotticelle: tra storia e natura
    04-03-2018
    Rocca di Papa (RM)
    Escursioni

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-04 2018-03-04 Europe/Rome Le Grotticelle: tra storia e natura Visita guidata alle tombe eneolitiche immerse nel bosco, partenza ore 10 piazza Giuseppe Di Vittorio, Rocca di Papa durata 3 ore - lunghezza 4 km - contributo € 5.
    Prenotazione obbligatoria
    Rocca di Papa

    Visita guidata alle tombe eneolitiche immerse nel bosco, partenza ore 10 piazza Giuseppe Di Vittorio, Rocca di Papa durata 3 ore - lunghezza 4 km - contributo € 5.
    Prenotazione obbligatoria

    Dalle 10:00 | Borgo di Rocca di Papa

  • "I tre porcellini"
    04-03-2018
    Corinaldo (AN)
    Spettacoli

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-04 2018-03-04 Europe/Rome "I tre porcellini" Corinaldo

    Dalle 17:00 | Borgo di Corinaldo

  • Z' seca la Vecchia
    04-03-2018
    Oratino (CB)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-04 2018-03-04 Europe/Rome Z' seca la Vecchia Consiste nel recitare una satira paesana che viene rappresentata da improvvisati attori comici che ironizzano sul senso del rapporto sessuale ed i piaceri della vita in genere, che, nel periodo della Quaresima, dovrebbe rappresentare una privazione. Oratino

    Consiste nel recitare una satira paesana che viene rappresentata da improvvisati attori comici che ironizzano sul senso del rapporto sessuale ed i piaceri della vita in genere, che, nel periodo della Quaresima, dovrebbe rappresentare una privazione.

    Borgo di Oratino

  • Ciaspolando verso Sud
    04-03-2018
    Viggianello (PZ)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-04 2018-03-04 Europe/Rome Ciaspolando verso Sud Gara amatoriale con le ciaspole (racchette da neve) Viggianello

    Gara amatoriale con le ciaspole (racchette da neve)

    Borgo di Viggianello

  • "Boomerang. Il mondo che vorrei"
    06-03-2018
    Corinaldo (AN)
    Spettacoli

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-06 2018-03-06 Europe/Rome "Boomerang. Il mondo che vorrei" Corinaldo

    Dalle 21:15 | Borgo di Corinaldo

  • Festa di San Giovanni di Dio
    08-03-2018
    Troia (FG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-08 2018-03-08 Europe/Rome Festa di San Giovanni di Dio Nel 1588 fu realizzato a Troia l’ospedale dei Fatebenefratelli, da cui ebbe origine il culto di San Giovanni di Dio, fondatore dell’ordine, divenuto in seguito compatrono della città. L’8 marzo di ogni anno si svolge una processione molto sentita dalla cittadinanza, soprattutto perché il santo venerato è protettore di malati, degli ospedali, quindi della salute. La venerazione del Santo è così sentita che per portare a spalla lo stesso avviene nei giorni precedenti una vera e propria gara, con estrazione del fortunato portatore, il quale a sua volta sceglie la squadra che porterà il santo. La squadra prescelta a sua volta elargirà un contributo che andrà a favore dell’Ospizio. In processione viene anche portato un frammento del braccio del santo. Troia

    Nel 1588 fu realizzato a Troia l’ospedale dei Fatebenefratelli, da cui ebbe origine il culto di San Giovanni di Dio, fondatore dell’ordine, divenuto in seguito compatrono della città. L’8 marzo di ogni anno si svolge una processione molto sentita dalla cittadinanza, soprattutto perché il santo venerato è protettore di malati, degli ospedali, quindi della salute. La venerazione del Santo è così sentita che per portare a spalla lo stesso avviene nei giorni precedenti una vera e propria gara, con estrazione del fortunato portatore, il quale a sua volta sceglie la squadra che porterà il santo. La squadra prescelta a sua volta elargirà un contributo che andrà a favore dell’Ospizio. In processione viene anche portato un frammento del braccio del santo.

    Borgo di Troia

  • R.Osa
    08-03-2018
    Camogli (GE)
    Spettacoli

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-08 2018-03-08 Europe/Rome R.Osa spettacolo che andrà in scena al Teatro Sociale di Camogli, il gruppo dei volontari che svolge il prezioso ruolo di “maschere”, ha pensato ad una carineria a favore delle colleghe. Camogli

    spettacolo che andrà in scena al Teatro Sociale di Camogli, il gruppo dei volontari che svolge il prezioso ruolo di “maschere”, ha pensato ad una carineria a favore delle colleghe.

    Borgo di Camogli

  • Sulle antiche strade di Roma: la Via Sacra di Monte Cavo
    11-03-2018
    Rocca di Papa (RM)
    Escursioni

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-11 2018-03-11 Europe/Rome Sulle antiche strade di Roma: la Via Sacra di Monte Cavo Visita guidata storico-archeologica, partenza ore 9,30 a un km dal gabbiotto e dalla carrozzabile per Monte Cavo, al cancello verde basso dove inizia la Via Sacra durata 3 ore - lunghezza 2,5 km - contributo € 5 . Rocca di Papa

    Visita guidata storico-archeologica, partenza ore 9,30 a un km dal gabbiotto e dalla carrozzabile per Monte Cavo, al cancello verde basso dove inizia la Via Sacra durata 3 ore - lunghezza 2,5 km - contributo € 5 .

    Dalle 09:30 | Borgo di Rocca di Papa

  • "Santa Napoli"
    11-03-2018
    Corinaldo (AN)
    Spettacoli

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-11 2018-03-11 Europe/Rome "Santa Napoli" Corinaldo

    Dalle 21:15 | Borgo di Corinaldo

  • DaltONsnow
    11-03-2018
    Tesero (TN)
    DaltONsnow
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-11 2018-03-11 Europe/Rome DaltONsnow Quarta edizione del torneo invernale, organizzato dalla A.S.D. Dalton, presso il Centro del Fondo a Lago di Tesero. Musica, divertimento e tanta passione il volley vi aspettano in questo evento imperdibile. Il termine per iscriversi è venerdì 9 marzo. Tesero

    Quarta edizione del torneo invernale, organizzato dalla A.S.D. Dalton, presso il Centro del Fondo a Lago di Tesero. Musica, divertimento e tanta passione il volley vi aspettano in questo evento imperdibile. Il termine per iscriversi è venerdì 9 marzo.

    Borgo di Tesero

  • Nero Norcia
    Dal 23-02-2018
    Al 11-03-2018
    Norcia (PG)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-23 2018-03-11 Europe/Rome Nero Norcia Torna la mostra mercato del tartufo nero pregiato di Norcia e dei prodotti tipici Norcia

    Torna la mostra mercato del tartufo nero pregiato di Norcia e dei prodotti tipici

    Dalle 10:00 | Borgo di Norcia | Scopri di più

  • Festa Patronale di Santa Fina
    12-03-2018
    San Gimignano (SI)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-12 2018-03-12 Europe/Rome Festa Patronale di Santa Fina San Gimignano

    Borgo di San Gimignano

  • "Le api, l'Universo e tutto quanto"
    16-03-2018
    Corinaldo (AN)
    Spettacoli

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-16 2018-03-16 Europe/Rome "Le api, l'Universo e tutto quanto" Corinaldo

    Dalle 21:15 | Borgo di Corinaldo

  • Una galleria d’arte fra i vicoli del paese
    18-03-2018
    Rocca di Papa (RM)
    Mostre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-18 2018-03-18 Europe/Rome Una galleria d’arte fra i vicoli del paese Visita guidata ai murales e alle opere d’arte nel centro storico, partenza ore 10 piazza Giuseppe Di Vittorio, Rocca di Papa durata 2 ore - lunghezza 2 km - contributo € 4.
    Prenotazione obbligatoria
    Rocca di Papa

    Visita guidata ai murales e alle opere d’arte nel centro storico, partenza ore 10 piazza Giuseppe Di Vittorio, Rocca di Papa durata 2 ore - lunghezza 2 km - contributo € 4.
    Prenotazione obbligatoria

    Dalle 10:00 | Borgo di Rocca di Papa

  • Santissimo Salvatore
    18-03-2018
    Arquata del Tronto (AP)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-18 2018-03-18 Europe/Rome Santissimo Salvatore Arquata del Tronto

    Borgo di Arquata del Tronto

  • u umnnàrie, Falò di San Giuseppe
    18-03-2018
    Tursi (MT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-18 2018-03-18 Europe/Rome u umnnàrie, Falò di San Giuseppe E' tradizione bruciare le frasche, raccolte tra i campi durante le potature, creando così grandi falò. Tursi

    E' tradizione bruciare le frasche, raccolte tra i campi durante le potature, creando così grandi falò.

    Borgo di Tursi

  • Presepi nel bosco
    Dal 06-02-2018
    Al 18-03-2018
    Ziano di Fiemme (TN)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-06 2018-03-18 Europe/Rome Presepi nel bosco Una passeggiata nel bosco dedicata al Natale. Una cinquantina di presepi si affacciano su un sentiero ad anello sopra l’abitato di Ziano, nella frazione Zanolin. Sono stati creati dagli abitanti di questo paesino per invitare a respirare l’atmosfera natalizia a contatto con la natura. Lungo la passeggiata dei presepi i visitatori hanno la sensazione di camminare fra migliaia di “alberi di Natale”, visto che il sentiero parte da via Cavelonte e si inoltra in un bosco di abeti e larici. Le cartine del percorso sono disponibili negli uffici turistici della Valle. I presepi restano allestiti per tutto l’inverno, regalando così l’occasione di una bella passeggiata su un tracciato normalmente poco battuto. Ziano di Fiemme

    Una passeggiata nel bosco dedicata al Natale. Una cinquantina di presepi si affacciano su un sentiero ad anello sopra l’abitato di Ziano, nella frazione Zanolin. Sono stati creati dagli abitanti di questo paesino per invitare a respirare l’atmosfera natalizia a contatto con la natura. Lungo la passeggiata dei presepi i visitatori hanno la sensazione di camminare fra migliaia di “alberi di Natale”, visto che il sentiero parte da via Cavelonte e si inoltra in un bosco di abeti e larici. Le cartine del percorso sono disponibili negli uffici turistici della Valle. I presepi restano allestiti per tutto l’inverno, regalando così l’occasione di una bella passeggiata su un tracciato normalmente poco battuto.

    Borgo di Ziano di Fiemme | Scopri di più

  • Gran Prix Giovanile d'Inverno 2018 / 25° Trofeo Mountainbike classic Laigueglia
    Dal 17-03-2018
    Al 18-03-2018
    Laigueglia (SV)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-17 2018-03-18 Europe/Rome Gran Prix Giovanile d'Inverno 2018 / 25° Trofeo Mountainbike classic Laigueglia Laigueglia meta di giovani biker: ragazzi dai 13 ai 16 anni si sfidano su un tracciato spettacolare di quasi 4 chilometri alternato da tratti di single track, sterrati e passaggi tecnici. Laigueglia

    Laigueglia meta di giovani biker: ragazzi dai 13 ai 16 anni si sfidano su un tracciato spettacolare di quasi 4 chilometri alternato da tratti di single track, sterrati e passaggi tecnici.

    Borgo di Laigueglia

  • Festa della Frittella di Montefioralle
    Dal 16-03-2018
    Al 18-03-2018
    Montefioralle (FI)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-16 2018-03-18 Europe/Rome Festa della Frittella di Montefioralle La prima domenica dopo il giorno di San Giuseppe, il borgo si anima grazie alle Frittelle di San Giuseppe, che rispettano l’antica ricetta delle massaie contadine. Sono frittelle di riso cotto nel latte, aromatizzato, amalgamato con le uova e fritto nell'olio extra vergine di oliva toscano. Vengono tradizionalmente fritte in un padellone gigante di due metri di diametro e vengono accompagnate da vino e vinsanto di Chianti Classico. Montefioralle

    La prima domenica dopo il giorno di San Giuseppe, il borgo si anima grazie alle Frittelle di San Giuseppe, che rispettano l’antica ricetta delle massaie contadine. Sono frittelle di riso cotto nel latte, aromatizzato, amalgamato con le uova e fritto nell'olio extra vergine di oliva toscano. Vengono tradizionalmente fritte in un padellone gigante di due metri di diametro e vengono accompagnate da vino e vinsanto di Chianti Classico.

    Borgo di Montefioralle

  • Festa di San Giuseppe
    19-03-2018
    Acquaviva Collecroce (CB)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome Festa di San Giuseppe Benedizione e distribuzione della Pizza e delle zeppole di San Giuseppe. Acquaviva Collecroce

    Benedizione e distribuzione della Pizza e delle zeppole di San Giuseppe.

    Borgo di Acquaviva Collecroce

  • Festa di San Giuseppe
    19-03-2018
    Portopalo di Capo Passero (SR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome Festa di San Giuseppe La caratteristica di questa festa è costituita dalla vampanigghia, che consiste in una catasta di frasche da accendere a tarda notte. Portopalo di Capo Passero

    La caratteristica di questa festa è costituita dalla vampanigghia, che consiste in una catasta di frasche da accendere a tarda notte.

    Borgo di Portopalo di Capo Passero

  • Festa di San Giuseppe
    19-03-2018
    Polizzi Generosa (PA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome Festa di San Giuseppe Dopo un ottavario di orazione, il giorno della festa si svolgono le celebrazioni liturgiche e di pomeriggio la processione della statua di S. Giuseppe e del Bambin Gesù. È usanza preparare piatti tipici: tagliatelle con fagioli secchi e finocchi selvatici, baccalà, cardi e le deliziose sfingi. Polizzi Generosa

    Dopo un ottavario di orazione, il giorno della festa si svolgono le celebrazioni liturgiche e di pomeriggio la processione della statua di S. Giuseppe e del Bambin Gesù. È usanza preparare piatti tipici: tagliatelle con fagioli secchi e finocchi selvatici, baccalà, cardi e le deliziose sfingi.

    Borgo di Polizzi Generosa

  • Festa di San Giuseppe
    19-03-2018
    Riccia (CB)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome Festa di San Giuseppe Nei giorni precedenti il 19 marzo è tutto un viavai di donne indaffarate che si spostano tra le diverse abitazioni di parenti e vicine di casa e che aiutano e intervengono attivamente nella preparazione di una festa della quale, più delle altre, si avverte l'approssimarsi dai profumi che si diffondono dalle cucine. Il culto del santo ebbe una progressiva diffusione in Italia dopo il X secolo. Nel 1470 Papa Sisto IV lo inseriva ufficialmente nella liturgia, consacrandogli il diciannovesimo giorno di marzo, ma solo con l'Ottocento la sua importanza poteva dirsi completamente riconosciuta. Nel 1870, infatti, San Giuseppe veniva dichiarato patrono della Chiesa universale. Il primo altare a Riccia in suo nome, consacrato nella chiesa dell’Annunziata, porta la data del 1883. Il Brunetti, con un suo dipinto del 1690, lo vede ritratto, insieme ad altre figure e con il suo emblematico bastone fiorito, alle spalle dell'altare maggiore della chiesa dell'Immacolata Concezione, già cappella del soppresso Convento dei Cappuccini, in Piazza Umberto I. San Giuseppe è il Santo per eccellenza della pietas popolare, assunto a modello dalle classi più povere e padre che nutre e protegge la famiglia. Lo stesso, è stato rivestito di volta in volta di tutte le principali virtù tra cui spiccano quelle della solidarietà e dell'ospitalità. Proprio per rimarcare l'importanza di queste ultime doti cristiane sono nati e si sono sviluppati un po' su tutto il territorio nazionale, ed in maniera particolare nel Meridione, diversi riti, legati all'offerta e al consumo di cibo, fatti propri soprattutto dalle classi contadine ed artigiane. A Riccia, tale devozione, è nata da una leggenda tramandata ancora oggi: un uomo vecchio e povero girava di paese in paese chiedendo ricovero, ma tutti glielo negavano. Giunto proprio a Riccia, una di queste porte, finalmente, si apre, ed il proprietario, seppure non benestante, divise con il poveretto quel poco che aveva di ceci, fagioli e fave. Il popolo riccese non tardò a riconoscere in questo viandante il falegname di Nazareth, dando così inizio alla tradizione. Il rito è affidato alla spontaneità dei singoli nuclei familiari che provvedono ad invitare tre persone, rappresentanti la Sacra Famiglia, a cui offrono un accurato e raffinato banchetto. In genere, alcuni giorni prima nelle case di chi svolge la festa vengono allestiti degli altarini con l'immagine del santo. Nelle famiglie dove ancora resistono marcate caratteristiche penitenziali la padrona di casa, o l'intero nucleo familiare, osserva nei sette mercoledì precedenti il 19 marzo uno stretto regime alimentare, non mangiando assolutamente carne. Il pranzo offerto agli ospiti e alla Sacra famiglia, impersonata da un uomo sposato (il San Giuseppe), da una donna celibe o nubile (la Madonna) e da un giovane non sposato (il Bambino) è generalmente di magro, detto di scàmpere. Le pietanze servite sono in numero variabile da 13 a 19. Prima dell'inizio del banchetto vengono recitate in ginocchio alcune preghiere, in genere le sette allegrezze, e poi, seduti a tavola, viene passato tra i presenti il primo bicchiere di vino ed il primo pezzo di pane che tutti i commensali devono assaggiare rigorosamente dopo i “santi”. A servire è la padrona di casa, anticamente scalza, aiutata in genere dalle figlie, che non partecipa però al convito, e non siede neppure nella stessa tavola dei santi. Gli alimenti sono quelli della cucina povera: il pane, per cominciare, che si ritrova "smollicato" nei maccheroni, come ripieno nei peperoni, e ancora nel baccalà e nei cavolfiori arracanati. I legumi, ceci, fagioli, lenticchie, conditi con olio extravergine di frantoio e segno di augurio e di abbondanza. Il baccalà, dalle sapidi carni, cucinato in tanti modi. Infine, i dolci, simbolo di agiatezza: riso con il latte e spolverata di cannella; agrodolce: denso impasto di mandorle e mosto cotto; biscotto con le uova da inzuppare nel robusto vino casalingo; e… cavezune: l'espressione più alta e commovente della genialità gastronomica affinata generazione dopo generazione. Ci sono in verità tante altre pietanze e, anche, le solite distorsioni consumistiche contemporanee dimentiche del tempo di Quaresima. Terminato il lungo pranzo si recitano di nuovo le preghiere e viene offerto ai "Santi" un cesto contenente una pagnotta di pane, un assaggio delle pietanze servite e un numero dispari di cavezune. Successivamente inizia il via vai tra le abitazioni di persone, con profumati cartocci in mano che recano la consueta "devozione" ad amici e parenti. Negli anni passati erano numerosi i forestieri che aspettavano l’occasione della festa per bussare di casa in casa e riempire il proprio sacco di ogni offerta ricevuta. Riccia

    Nei giorni precedenti il 19 marzo è tutto un viavai di donne indaffarate che si spostano tra le diverse abitazioni di parenti e vicine di casa e che aiutano e intervengono attivamente nella preparazione di una festa della quale, più delle altre, si avverte l'approssimarsi dai profumi che si diffondono dalle cucine. Il culto del santo ebbe una progressiva diffusione in Italia dopo il X secolo. Nel 1470 Papa Sisto IV lo inseriva ufficialmente nella liturgia, consacrandogli il diciannovesimo giorno di marzo, ma solo con l'Ottocento la sua importanza poteva dirsi completamente riconosciuta. Nel 1870, infatti, San Giuseppe veniva dichiarato patrono della Chiesa universale. Il primo altare a Riccia in suo nome, consacrato nella chiesa dell’Annunziata, porta la data del 1883. Il Brunetti, con un suo dipinto del 1690, lo vede ritratto, insieme ad altre figure e con il suo emblematico bastone fiorito, alle spalle dell'altare maggiore della chiesa dell'Immacolata Concezione, già cappella del soppresso Convento dei Cappuccini, in Piazza Umberto I. San Giuseppe è il Santo per eccellenza della pietas popolare, assunto a modello dalle classi più povere e padre che nutre e protegge la famiglia. Lo stesso, è stato rivestito di volta in volta di tutte le principali virtù tra cui spiccano quelle della solidarietà e dell'ospitalità. Proprio per rimarcare l'importanza di queste ultime doti cristiane sono nati e si sono sviluppati un po' su tutto il territorio nazionale, ed in maniera particolare nel Meridione, diversi riti, legati all'offerta e al consumo di cibo, fatti propri soprattutto dalle classi contadine ed artigiane. A Riccia, tale devozione, è nata da una leggenda tramandata ancora oggi: un uomo vecchio e povero girava di paese in paese chiedendo ricovero, ma tutti glielo negavano. Giunto proprio a Riccia, una di queste porte, finalmente, si apre, ed il proprietario, seppure non benestante, divise con il poveretto quel poco che aveva di ceci, fagioli e fave. Il popolo riccese non tardò a riconoscere in questo viandante il falegname di Nazareth, dando così inizio alla tradizione. Il rito è affidato alla spontaneità dei singoli nuclei familiari che provvedono ad invitare tre persone, rappresentanti la Sacra Famiglia, a cui offrono un accurato e raffinato banchetto. In genere, alcuni giorni prima nelle case di chi svolge la festa vengono allestiti degli altarini con l'immagine del santo. Nelle famiglie dove ancora resistono marcate caratteristiche penitenziali la padrona di casa, o l'intero nucleo familiare, osserva nei sette mercoledì precedenti il 19 marzo uno stretto regime alimentare, non mangiando assolutamente carne. Il pranzo offerto agli ospiti e alla Sacra famiglia, impersonata da un uomo sposato (il San Giuseppe), da una donna celibe o nubile (la Madonna) e da un giovane non sposato (il Bambino) è generalmente di magro, detto di scàmpere. Le pietanze servite sono in numero variabile da 13 a 19. Prima dell'inizio del banchetto vengono recitate in ginocchio alcune preghiere, in genere le sette allegrezze, e poi, seduti a tavola, viene passato tra i presenti il primo bicchiere di vino ed il primo pezzo di pane che tutti i commensali devono assaggiare rigorosamente dopo i “santi”. A servire è la padrona di casa, anticamente scalza, aiutata in genere dalle figlie, che non partecipa però al convito, e non siede neppure nella stessa tavola dei santi. Gli alimenti sono quelli della cucina povera: il pane, per cominciare, che si ritrova "smollicato" nei maccheroni, come ripieno nei peperoni, e ancora nel baccalà e nei cavolfiori arracanati. I legumi, ceci, fagioli, lenticchie, conditi con olio extravergine di frantoio e segno di augurio e di abbondanza. Il baccalà, dalle sapidi carni, cucinato in tanti modi. Infine, i dolci, simbolo di agiatezza: riso con il latte e spolverata di cannella; agrodolce: denso impasto di mandorle e mosto cotto; biscotto con le uova da inzuppare nel robusto vino casalingo; e… cavezune: l'espressione più alta e commovente della genialità gastronomica affinata generazione dopo generazione. Ci sono in verità tante altre pietanze e, anche, le solite distorsioni consumistiche contemporanee dimentiche del tempo di Quaresima. Terminato il lungo pranzo si recitano di nuovo le preghiere e viene offerto ai "Santi" un cesto contenente una pagnotta di pane, un assaggio delle pietanze servite e un numero dispari di cavezune. Successivamente inizia il via vai tra le abitazioni di persone, con profumati cartocci in mano che recano la consueta "devozione" ad amici e parenti. Negli anni passati erano numerosi i forestieri che aspettavano l’occasione della festa per bussare di casa in casa e riempire il proprio sacco di ogni offerta ricevuta.

    Borgo di Riccia

  • Festa di San Giuseppe
    19-03-2018
    Monteverde (AV)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome Festa di San Giuseppe Alla sera vengono allestiti all'aperto grandi falò nei vicoli del borgo. Monteverde

    Alla sera vengono allestiti all'aperto grandi falò nei vicoli del borgo.

    Borgo di Monteverde

  • Festa di San Giuseppe
    Dal 18-03-2018
    Al 19-03-2018
    Bisaccia (AV)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-18 2018-03-19 Europe/Rome Festa di San Giuseppe Nella notte della vigilia del 19 marzo si accendono i falò. Bisaccia

    Nella notte della vigilia del 19 marzo si accendono i falò.

    Borgo di Bisaccia

  • San Giuseppe
    19-03-2018
    Montecassiano (MC)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome San Giuseppe Montecassiano

    Borgo di Montecassiano

  • Falò di San Giuseppe
    19-03-2018
    Montescaglioso (MT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome Falò di San Giuseppe Si tratta di un’antica tradizione strettamente legata al mondo agropastorale ed ai cicli agricoli. Il 19 marzo, infatti, si festeggia San Giuseppe con l’accensione dei falò nei vari quartieri della città, rappresentando una tradizione antica che si ripete puntualmente. Gli uomini, le donne e i bimbi del vicinato, in passato, si riunivano attorno ai falò e cantavano insieme mentre gustavano taralli e sorseggiavano vino, allietati dal suono dell’organetto. Una volta che la fiamma era ormai esaurita e la legna era ben consumata, i diversi rappresentanti delle famiglie del vicinato si facevano avanti con i bracieri e raccoglievano la brace ritenuta benedetta, con la quale si sarebbe dopo acceso il braciere della carbonella in casa. In tarda serata, spenti gli ultimi tizzoni, tutti facevano ritorno nella propria casa. Il rito, fortemente propiziatorio, nella realtà dei fatti aveva anche la funzione di smaltire gli enormi quantitativi di “frasca” prodotti dalla potatura degli oliveti ed, in genere, degli arboreti che grosso modo terminavano entro il mese di Marzo. Montescaglioso

    Si tratta di un’antica tradizione strettamente legata al mondo agropastorale ed ai cicli agricoli. Il 19 marzo, infatti, si festeggia San Giuseppe con l’accensione dei falò nei vari quartieri della città, rappresentando una tradizione antica che si ripete puntualmente. Gli uomini, le donne e i bimbi del vicinato, in passato, si riunivano attorno ai falò e cantavano insieme mentre gustavano taralli e sorseggiavano vino, allietati dal suono dell’organetto. Una volta che la fiamma era ormai esaurita e la legna era ben consumata, i diversi rappresentanti delle famiglie del vicinato si facevano avanti con i bracieri e raccoglievano la brace ritenuta benedetta, con la quale si sarebbe dopo acceso il braciere della carbonella in casa. In tarda serata, spenti gli ultimi tizzoni, tutti facevano ritorno nella propria casa. Il rito, fortemente propiziatorio, nella realtà dei fatti aveva anche la funzione di smaltire gli enormi quantitativi di “frasca” prodotti dalla potatura degli oliveti ed, in genere, degli arboreti che grosso modo terminavano entro il mese di Marzo.

    Borgo di Montescaglioso

  • Gran Premio San Giuseppe
    19-03-2018
    Montecassiano (MC)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome Gran Premio San Giuseppe Corsa in linea maschile lungo un circuito di 19 chilometri da ripetere otto volte. Montecassiano

    Corsa in linea maschile lungo un circuito di 19 chilometri da ripetere otto volte.

    Borgo di Montecassiano

  • Mostra degli Agrumi
    Dal 10-03-2018
    Al 19-03-2018
    Cannero Riviera (VB)
    Mostra degli Agrumi
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-10 2018-03-19 Europe/Rome Mostra degli Agrumi Inaugurazione presso la Sala "Pietro Carmine" località Lido Cannero Riviera

    Inaugurazione presso la Sala "Pietro Carmine" località Lido

    Borgo di Cannero Riviera | Scopri di più

  • San Giuseppe
    19-03-2018
    Castell’Arquato (PC)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome San Giuseppe Castell’Arquato

    Borgo di Castell’Arquato

  • Festa delle Cene di San Giuseppe
    19-03-2018
    Salemi (TP)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome Festa delle Cene di San Giuseppe Per l'occasione vengono allestiti degli altari votivi, dette "Cene", costituiti da una struttura in legno, ricoperta di foglie d'alloro e mirto, addobbata con arance e limoni piccoli pani ricamati, detti "Cuddureddi", realizzati artigianalmente dalle donne del paese raffiguranti animali, piante e utensili da lavoro. Nell'occasione si producono i famosi dolci di San Giuseppe, i sfinci. Altri pani votivi sono i "Cuddureddi" di sant'Antonio Abate, i Panelli di san Nicolò da Tolentino, i pani di santa Elisabetta d'Ungheria e i Cavadduzzi di San Biagio, al quale gli abitanti si rivolsero nel 1465, per salvare i raccolti da un'invasione di cavallette. I "Cuddureddi" rappresentano la gola. Gli "u peri di voi" (Piede di Bue), invece, vengono confezionati con la prima farina del nuovo raccolto, mentre "u Carcocciulu" (il carciofo) per le feste natalizie. Salemi

    Per l'occasione vengono allestiti degli altari votivi, dette "Cene", costituiti da una struttura in legno, ricoperta di foglie d'alloro e mirto, addobbata con arance e limoni piccoli pani ricamati, detti "Cuddureddi", realizzati artigianalmente dalle donne del paese raffiguranti animali, piante e utensili da lavoro. Nell'occasione si producono i famosi dolci di San Giuseppe, i sfinci. Altri pani votivi sono i "Cuddureddi" di sant'Antonio Abate, i Panelli di san Nicolò da Tolentino, i pani di santa Elisabetta d'Ungheria e i Cavadduzzi di San Biagio, al quale gli abitanti si rivolsero nel 1465, per salvare i raccolti da un'invasione di cavallette. I "Cuddureddi" rappresentano la gola. Gli "u peri di voi" (Piede di Bue), invece, vengono confezionati con la prima farina del nuovo raccolto, mentre "u Carcocciulu" (il carciofo) per le feste natalizie.

    Borgo di Salemi

  • San Giuseppe
    19-03-2018
    Monte Compatri (RM)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome San Giuseppe Monte Compatri

    Borgo di Monte Compatri

  • Fiera di San Giuseppe
    19-03-2018
    Presicce (LE)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome Fiera di San Giuseppe Presicce

    Borgo di Presicce | Scopri di più

  • Torciata di San Giuseppe
    19-03-2018
    Pitigliano (GR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome Torciata di San Giuseppe Pitigliano

    Borgo di Pitigliano

  • Festa di San Giuseppe
    19-03-2018
    Aidone (EN)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome Festa di San Giuseppe Prima vera festa dell'anno nuovo, con le tradizionali 'tavolate' sicule. Le tavole e le tavolate, altari ricolmi di ogni ben di Dio, erano allestite nelle case private come ex voto per grazia ricevuta. Nei mercoledì di marzo si allestivano le tavole chiamate anche "virginedd'". Erano più piccole, con tre o sei commensali che rappresentavano la Sacra Famiglia, erano meno costose ed in genere le famiglie, che a volte le ripetevano tutti gli anni, chiedevano la collaborazione o addirittura il sostegno economico alla collettività (a volte questa forma di mortificazione era voluta e la padrona di casa faceva la colletta casa per casa). La vigilia di san Giuseppe invece le famiglie che ne avevano fatto voto allestivano la tavolata, più grande e ricca, che richiedeva un rilevante impegno di spesa e di lavoro che si protraeva per più giorni. Sulle tavole dominava il pane lavorato nelle forme più fantasiose, tra cui però non poteva mancare il bastone fiorito, un braccio, il viso della Madonna, il pesce, ecc. Poi abbondavano le frittate di verdure, il finocchio, i dolci tipici (oltre ai cannoli, le sfingi, ovvero delle frittelle di pasta di pane) e infine primizie varie: dalle fave alle fragole. Le tavole sono pronte la sera della vigilia e fino all'indomani sono visitabili. A mezzogiorno in punto del 19 sono benedette e cominciano ad essere serviti i commensali istituzionali, ragazzi e/o anziani poveri in rappresentanza della Sacra Famiglia. Ai visitatori viene offerta la pasta condita con legumi misti e il pane. Aidone

    Prima vera festa dell'anno nuovo, con le tradizionali 'tavolate' sicule. Le tavole e le tavolate, altari ricolmi di ogni ben di Dio, erano allestite nelle case private come ex voto per grazia ricevuta. Nei mercoledì di marzo si allestivano le tavole chiamate anche "virginedd'". Erano più piccole, con tre o sei commensali che rappresentavano la Sacra Famiglia, erano meno costose ed in genere le famiglie, che a volte le ripetevano tutti gli anni, chiedevano la collaborazione o addirittura il sostegno economico alla collettività (a volte questa forma di mortificazione era voluta e la padrona di casa faceva la colletta casa per casa). La vigilia di san Giuseppe invece le famiglie che ne avevano fatto voto allestivano la tavolata, più grande e ricca, che richiedeva un rilevante impegno di spesa e di lavoro che si protraeva per più giorni. Sulle tavole dominava il pane lavorato nelle forme più fantasiose, tra cui però non poteva mancare il bastone fiorito, un braccio, il viso della Madonna, il pesce, ecc. Poi abbondavano le frittate di verdure, il finocchio, i dolci tipici (oltre ai cannoli, le sfingi, ovvero delle frittelle di pasta di pane) e infine primizie varie: dalle fave alle fragole. Le tavole sono pronte la sera della vigilia e fino all'indomani sono visitabili. A mezzogiorno in punto del 19 sono benedette e cominciano ad essere serviti i commensali istituzionali, ragazzi e/o anziani poveri in rappresentanza della Sacra Famiglia. Ai visitatori viene offerta la pasta condita con legumi misti e il pane.

    Borgo di Aidone

  • Festa di San Giuseppe
    19-03-2018
    Polignano a Mare (BA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome Festa di San Giuseppe con processione del santo e accensione di falò in tutto il paese. Polignano a Mare

    con processione del santo e accensione di falò in tutto il paese.

    Borgo di Polignano a Mare

  • La Straula. Festa di San Giuseppe
    19-03-2018
    Ribera (AG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome La Straula. Festa di San Giuseppe La Straula è un carro trainato da un asino, su cui è costruita una torre rivestita di rami d'alloro e varie forme di pane; al centro di questa torre è collocato un quadro raffigurante San Giuseppe. Ogni quartiere di Ribera cerca di preparare altari in onore del Santo dove i fedeli si riuniscono per pregare. I festeggiamenti sono arricchiti dalle tavolate di S. Giuseppe, dove sono presenti piatti tipici che vengono offerti ai Santi, rappresentati in quel contesto dai tre figuranti che compongono la Sacra Famiglia. Ribera

    La Straula è un carro trainato da un asino, su cui è costruita una torre rivestita di rami d'alloro e varie forme di pane; al centro di questa torre è collocato un quadro raffigurante San Giuseppe. Ogni quartiere di Ribera cerca di preparare altari in onore del Santo dove i fedeli si riuniscono per pregare. I festeggiamenti sono arricchiti dalle tavolate di S. Giuseppe, dove sono presenti piatti tipici che vengono offerti ai Santi, rappresentati in quel contesto dai tre figuranti che compongono la Sacra Famiglia.

    Borgo di Ribera

  • Festa Patronale di San Vito Martire
    20-03-2018
    San Vito Chietino (CH)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-20 2018-03-20 Europe/Rome Festa Patronale di San Vito Martire San Vito Chietino

    Borgo di San Vito Chietino

  • Festa di San Giuseppe
    21-03-2018
    Tropea (VV)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-21 2018-03-21 Europe/Rome Festa di San Giuseppe Festa tradizionale con un pranzo offerto ai devoti, due processioni tra le Sante Messe, gruppi musicali durante la serata e fuochi artificiali. Tropea

    Festa tradizionale con un pranzo offerto ai devoti, due processioni tra le Sante Messe, gruppi musicali durante la serata e fuochi artificiali.

    Borgo di Tropea

  • San Benedetto
    21-03-2018
    San Benedetto Po (MN)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-21 2018-03-21 Europe/Rome San Benedetto San Benedetto Po

    Borgo di San Benedetto Po

  • San Benedetto da Norcia
    21-03-2018
    Norcia (PG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-21 2018-03-21 Europe/Rome San Benedetto da Norcia Norcia

    Borgo di Norcia

  • "Cuori scatenati"
    22-03-2018
    Corinaldo (AN)
    Spettacoli

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-22 2018-03-22 Europe/Rome "Cuori scatenati" Corinaldo

    Dalle 21:15 | Borgo di Corinaldo

  • Fiera in Contrada dell'Annunziata
    23-03-2018
    Tropea (VV)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-23 2018-03-23 Europe/Rome Fiera in Contrada dell'Annunziata I commercianti ambulanti provenienti da tutta la Calabria e anche da fuori Regione espongono di tutto, dagli articoli introvabili e stravaganti, agli animali, ai prodotti tipici. Un tempo era la fiera del bestiame di ogni specie che si svolgeva nelle vicinanze della Chiesa dell'Annunziata. Tropea

    I commercianti ambulanti provenienti da tutta la Calabria e anche da fuori Regione espongono di tutto, dagli articoli introvabili e stravaganti, agli animali, ai prodotti tipici. Un tempo era la fiera del bestiame di ogni specie che si svolgeva nelle vicinanze della Chiesa dell'Annunziata.

    Borgo di Tropea

  • La Fortezza medievale e la Via Sacra
    25-03-2018
    Rocca di Papa (RM)
    Escursioni

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-25 2018-03-25 Europe/Rome La Fortezza medievale e la Via Sacra Passeggiata storico-archeologica, partenza ore 10 piazza Giuseppe Di Vittorio, Rocca di Papa durata 3,30 ore - lunghezza 3,5 km - contributo € 5.
    Prenotazione obbligatoria
    Rocca di Papa

    Passeggiata storico-archeologica, partenza ore 10 piazza Giuseppe Di Vittorio, Rocca di Papa durata 3,30 ore - lunghezza 3,5 km - contributo € 5.
    Prenotazione obbligatoria

    Dalle 10:00 | Borgo di Rocca di Papa

  • Processione delle Palme
    25-03-2018
    Bova (RC)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-25 2018-03-25 Europe/Rome Processione delle Palme Particolari sculture, realizzate con foglie di ulivo e canne, che raffigurano delle donne e vengono adornate con fiori di campo e primizie. Bova

    Particolari sculture, realizzate con foglie di ulivo e canne, che raffigurano delle donne e vengono adornate con fiori di campo e primizie.

    Borgo di Bova

  • Maria SS. Annunziata
    25-03-2018
    Brolo (ME)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-25 2018-03-25 Europe/Rome Maria SS. Annunziata Brolo

    Borgo di Brolo

  • A qualcuno piace caldo
    Dal 24-03-2018
    Al 25-03-2018
    Corinaldo (AN)
    A qualcuno piace caldo
    Spettacoli

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-24 2018-03-25 Europe/Rome A qualcuno piace caldo Corinaldo

    Dalle 21:15 | Borgo di Corinaldo

  • Calvario presso la chiesa di Santa Maria della Vittoria.
    25-03-2018
    Scurcola Marsicana (AQ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-25 2018-03-25 Europe/Rome Calvario presso la chiesa di Santa Maria della Vittoria. Scurcola Marsicana

    Borgo di Scurcola Marsicana

  • Camunia Beer Festival
    Dal 23-03-2018
    Al 25-03-2018
    Bienno (BS)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-23 2018-03-25 Europe/Rome Camunia Beer Festival Festival delle birre artigianali Bienno

    Festival delle birre artigianali

    Borgo di Bienno | Scopri di più

  • Sacra Rappresentazione de 'La Passione di Cristo'
    25-03-2018
    Oria (BR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-25 2018-03-25 Europe/Rome Sacra Rappresentazione de 'La Passione di Cristo' La Sacra Rappresentazione storico-religiosa "La Passione di Cristo" ha avuto origine in Oria intorno agli anni '30. Oggi viene organizzata e diretta dal'Associazione Gruppo Promozione Umana ed è diventata un appuntamento insostituibile, che fa da preludio ai Riti rievocativi della Settimana Santa. La drammatizzazione ripercorre le fasi salienti della Passione di Cristo dall’Ingresso in Gerusalemme, alla preparazione della Cena Pasquale, sino alla suggestiva scena della Crocifissione e Resurrezione ed è suddivisa in quindici scene. Particolarmente curati sono i colori delle luci, gli effetti sonori, le musiche, i costumi, la scenografia, la coreografia e la drammatizzazione, a cui partecipano oltre duecento personaggi senza distinzione di età. Sia i protagonisti che le comparse non sono professionisti, vengono bensì scelti tra la cittadinanza, in modo da avere una larga partecipazione popolare. Oria

    La Sacra Rappresentazione storico-religiosa "La Passione di Cristo" ha avuto origine in Oria intorno agli anni '30. Oggi viene organizzata e diretta dal'Associazione Gruppo Promozione Umana ed è diventata un appuntamento insostituibile, che fa da preludio ai Riti rievocativi della Settimana Santa. La drammatizzazione ripercorre le fasi salienti della Passione di Cristo dall’Ingresso in Gerusalemme, alla preparazione della Cena Pasquale, sino alla suggestiva scena della Crocifissione e Resurrezione ed è suddivisa in quindici scene. Particolarmente curati sono i colori delle luci, gli effetti sonori, le musiche, i costumi, la scenografia, la coreografia e la drammatizzazione, a cui partecipano oltre duecento personaggi senza distinzione di età. Sia i protagonisti che le comparse non sono professionisti, vengono bensì scelti tra la cittadinanza, in modo da avere una larga partecipazione popolare.

    Borgo di Oria

  • Santa Maria Annunziata
    25-03-2018
    Giffoni Valle Piana (SA)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-25 2018-03-25 Europe/Rome Santa Maria Annunziata Giffoni Valle Piana

    Borgo di Giffoni Valle Piana

  • Domenica delle Palme
    25-03-2018
    Ribera (AG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-25 2018-03-25 Europe/Rome Domenica delle Palme In tutte le chiese di Ribera viene effettuata la benedizione dei ramoscelli di ulivo e delle palme intrecciate artisticamente e portate soprattutto da bambini. Tradizionalmente le palme ed i ramoscelli d'ulivo benedetti vengono conservati nelle abitazioni, come segno d'augurio e prosperità. Ribera

    In tutte le chiese di Ribera viene effettuata la benedizione dei ramoscelli di ulivo e delle palme intrecciate artisticamente e portate soprattutto da bambini. Tradizionalmente le palme ed i ramoscelli d'ulivo benedetti vengono conservati nelle abitazioni, come segno d'augurio e prosperità.

    Borgo di Ribera

  • Maria SS. di Romania
    27-03-2018
    Tropea (VV)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-27 2018-03-27 Europe/Rome Maria SS. di Romania Tropea

    Borgo di Tropea

  • Via Crucis
    27-03-2018
    Rapolla (PZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-27 2018-03-27 Europe/Rome Via Crucis Il corteo parte da piazza Garibaldi e si snoda lungo il centro storico del borgo, dove sono allestite le stazioni in cui vengono recitate tutte le fasi della Passione di Cristo, dalla condanna fino alla crocifissione che si tiene nel Parco Urbano delle Cantine. Rapolla

    Il corteo parte da piazza Garibaldi e si snoda lungo il centro storico del borgo, dove sono allestite le stazioni in cui vengono recitate tutte le fasi della Passione di Cristo, dalla condanna fino alla crocifissione che si tiene nel Parco Urbano delle Cantine.

    Borgo di Rapolla

  • Giovedì Santo
    29-03-2018
    Caramanico Terme (PE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-29 2018-03-29 Europe/Rome Giovedì Santo Durante la Messa in Coena Domini il parroco lava i piedi di dodici confratelli della Confraternita del Monte dei morti eletti tramite sorteggio come discepoli. Al seguito del parroco, o privatamente, i fedeli visitano le chiese dove sono allestiti gli altari della riposizione, detti sepolcri, la cui origine viene ricondotta al rito pagano dei giardini di Venere. Durante la notte ha luogo il rito dei tamurri: un gruppo di uomini percorre il paese suonando un tamburo di pelle d'asino scordata e un flauto, a ricordo della Vergine che cerca Gesù, mentre i soldati giungono ad arrestarlo. Caramanico Terme

    Durante la Messa in Coena Domini il parroco lava i piedi di dodici confratelli della Confraternita del Monte dei morti eletti tramite sorteggio come discepoli. Al seguito del parroco, o privatamente, i fedeli visitano le chiese dove sono allestiti gli altari della riposizione, detti sepolcri, la cui origine viene ricondotta al rito pagano dei giardini di Venere. Durante la notte ha luogo il rito dei tamurri: un gruppo di uomini percorre il paese suonando un tamburo di pelle d'asino scordata e un flauto, a ricordo della Vergine che cerca Gesù, mentre i soldati giungono ad arrestarlo.

    Borgo di Caramanico Terme

  • I Crocioni
    29-03-2018
    Castiglione di Garfagnana (LU)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-29 2018-03-29 Europe/Rome I Crocioni Rappresentazione storica della morte di Gesù. Castiglione di Garfagnana

    Rappresentazione storica della morte di Gesù.

    Borgo di Castiglione di Garfagnana

  • Lavanda dei piedi
    29-03-2018
    Scurcola Marsicana (AQ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-29 2018-03-29 Europe/Rome Lavanda dei piedi Scurcola Marsicana

    Borgo di Scurcola Marsicana

  • Fiaccolate nei Serrai di Sottoguda 2018
    Dal 11-01-2018
    Al 29-03-2018
    Sottoguda (BL)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-01-11 2018-03-29 Europe/Rome Fiaccolate nei Serrai di Sottoguda 2018 Tutti i giovedì Sottoguda

    Tutti i giovedì

    Borgo di Sottoguda | Scopri di più

  • Giovedì Santo
    29-03-2018
    Ribera (AG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-29 2018-03-29 Europe/Rome Giovedì Santo I fedeli sono soliti effettuare il giro dei Sepolcri, delle visite per rendere omaggio agli altari preparati nelle varie Parrocchie riberesi. Ribera

    I fedeli sono soliti effettuare il giro dei Sepolcri, delle visite per rendere omaggio agli altari preparati nelle varie Parrocchie riberesi.

    Borgo di Ribera

  • U Nummu ru Gesu
    30-03-2018
    Sortino (SR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome U Nummu ru Gesu Antica e commovente processione che si svolge alle ore 4 di mattina. Sortino

    Antica e commovente processione che si svolge alle ore 4 di mattina.

    Borgo di Sortino

  • Processione dell'Addolorata e del Cristo Morto
    30-03-2018
    Rapolla (PZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione dell'Addolorata e del Cristo Morto Illuminate dalla sola luce delle candele le statue di Gesù e della Madonna vengono portate a spalla da alcuni devoti, altri seguono la processione con i ceri accesi. Seguono il corteo le pie donne che indossano un abito nero decorato da un fiocco viola. I loro canti si alternano alle preghiere dei sacerdoti e dei fedeli. La processione è molto suggestiva e intensa. Rapolla

    Illuminate dalla sola luce delle candele le statue di Gesù e della Madonna vengono portate a spalla da alcuni devoti, altri seguono la processione con i ceri accesi. Seguono il corteo le pie donne che indossano un abito nero decorato da un fiocco viola. I loro canti si alternano alle preghiere dei sacerdoti e dei fedeli. La processione è molto suggestiva e intensa.

    Borgo di Rapolla

  • Processione del Cristo Morto
    30-03-2018
    Atri (TE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione del Cristo Morto Atri

    Borgo di Atri

  • Processione del Cristo
    30-03-2018
    Castroreale (ME)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione del Cristo Riti pasquali con la processione del Cristo lungo accompagnato dalle vare della Passione il Mercoledì e il Venerdì Santo. La processione risale al sec. XVI. Castroreale

    Riti pasquali con la processione del Cristo lungo accompagnato dalle vare della Passione il Mercoledì e il Venerdì Santo. La processione risale al sec. XVI.

    Borgo di Castroreale

  • Venerdì Santo
    30-03-2018
    Scoglitti (RG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Venerdì Santo con le sacre rappresentazioni "i parti" e la processione serale. Scoglitti

    con le sacre rappresentazioni "i parti" e la processione serale.

    Borgo di Scoglitti

  • Processione del Venerdì Santo
    30-03-2018
    Tropea (VV)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione del Venerdì Santo Apre la processione un grande stendardo brunito, seguito dalle varie confraternite con il cappuccio abbassato sul viso. Un uomo scalzo e con una corona di spine in testa innalza una grande croce nera. Dietro di lui un'artistica e antica bara, dalle pareti di cristallo, su cui giace un Cristo morto. Dietro ancora, la statua della Madonna Addolorata che cerca di raggiungere il Figlio. Le donne seguono la Statua della Madonna cantando le "lamentazioni", cantici e antiche nenie. Tropea

    Apre la processione un grande stendardo brunito, seguito dalle varie confraternite con il cappuccio abbassato sul viso. Un uomo scalzo e con una corona di spine in testa innalza una grande croce nera. Dietro di lui un'artistica e antica bara, dalle pareti di cristallo, su cui giace un Cristo morto. Dietro ancora, la statua della Madonna Addolorata che cerca di raggiungere il Figlio. Le donne seguono la Statua della Madonna cantando le "lamentazioni", cantici e antiche nenie.

    Borgo di Tropea

  • Processione con le Varette in legno
    30-03-2018
    Bova (RC)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione con le Varette in legno Bova

    Borgo di Bova

  • La processione del Cristo Morto
    30-03-2018
    Sambuca di Sicilia (AG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome La processione del Cristo Morto Seguito dalla statua lignea di Maria SS. Addolorata Sambuca di Sicilia

    Seguito dalla statua lignea di Maria SS. Addolorata

    Borgo di Sambuca di Sicilia

  • Processione del Venerdì Santo
    30-03-2018
    Buonconvento (SI)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione del Venerdì Santo La sera del Venerdì Santo, gruppi di persone in costume rievocheranno la passione e la morte di Gesù in un’atmosfera suggestiva e particolarmente coinvolgente. La Processione fu istituita nel 1726 dopo che il paese scampò miracolosamente ai danni di una forte scossa di terremoto. Partecipano alla Processione anche gli eredi delle antiche Compagnie Laicali, ben documentate nel territorio. Per l’occasione il percorso ove si svolge la rappresentazione sul tracciato del centro abitato, viene riccamente illuminato. Buonconvento

    La sera del Venerdì Santo, gruppi di persone in costume rievocheranno la passione e la morte di Gesù in un’atmosfera suggestiva e particolarmente coinvolgente. La Processione fu istituita nel 1726 dopo che il paese scampò miracolosamente ai danni di una forte scossa di terremoto. Partecipano alla Processione anche gli eredi delle antiche Compagnie Laicali, ben documentate nel territorio. Per l’occasione il percorso ove si svolge la rappresentazione sul tracciato del centro abitato, viene riccamente illuminato.

    Borgo di Buonconvento

  • Venerdì Santo
    30-03-2018
    Polizzi Generosa (PA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Venerdì Santo La sera del Venerdì Santo si svolge una delle processioni più suggestive e emozionanti. I confrati, tutti con abito nero, corona al capo e guanti bianchi, portano per le vie del paese alcune statue raffiguranti momenti della Passione, il Cristo morto ed infine l'Addolorata, mentre la banda intona la marcia funebre. Polizzi Generosa

    La sera del Venerdì Santo si svolge una delle processioni più suggestive e emozionanti. I confrati, tutti con abito nero, corona al capo e guanti bianchi, portano per le vie del paese alcune statue raffiguranti momenti della Passione, il Cristo morto ed infine l'Addolorata, mentre la banda intona la marcia funebre.

    Borgo di Polizzi Generosa

  • Processione del SS Crocifisso
    30-03-2018
    Civita di Bagnoregio (VT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione del SS Crocifisso Il più sentito appuntamento del borgo di Civita. All'interno della Chiesa di San Donato, durante una commovente cerimonia, viene deposto il SS Crocifisso, il quale viene adagiato su una bara. La leggenda vuole che durante un'epidemia di peste che nel 1499 riguardò tutto il territorio intorno a Bagnoregio, il Crocifisso abbia parlato ad una Pia donna, la quale si recava ogni giorno al cospetto della venerata Immagine chiedendo con le sue preghiere che avesse fine lo strazio. Un giorno, mentre la donna pregava "il Cristo", udì una voce, che la rassicurava e la avvertiva che il Signore aveva esaudito le sue preghiere e che la pestilenza avrebbe a breve avuto fine, come puntualmente avvenne dopo qualche giorno contemporaneamente alla morte della Pia donna. Civita di Bagnoregio

    Il più sentito appuntamento del borgo di Civita. All'interno della Chiesa di San Donato, durante una commovente cerimonia, viene deposto il SS Crocifisso, il quale viene adagiato su una bara. La leggenda vuole che durante un'epidemia di peste che nel 1499 riguardò tutto il territorio intorno a Bagnoregio, il Crocifisso abbia parlato ad una Pia donna, la quale si recava ogni giorno al cospetto della venerata Immagine chiedendo con le sue preghiere che avesse fine lo strazio. Un giorno, mentre la donna pregava "il Cristo", udì una voce, che la rassicurava e la avvertiva che il Signore aveva esaudito le sue preghiere e che la pestilenza avrebbe a breve avuto fine, come puntualmente avvenne dopo qualche giorno contemporaneamente alla morte della Pia donna.

    Borgo di Civita di Bagnoregio

  • Processione del Cristo Morto
    30-03-2018
    Panicale (PG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione del Cristo Morto In questa processione avviene l'ostensione del Cristo ligneo conservato nella collegiata. La processione ha radici remotissime e vede protagoniste alte croci di 4-8 metri denominate "tronchi" portate da tre confraternite: la prima detta "La Frusta o disciplinati" con origini trecentesche con cappa bianca e pellegrina rossa, la seconda "Il Sacramento" di origini quattrocentesche con cappa turchina e pellegrina rossa e la terza "La Morte" con origini nel XVI sec. con cappa e pellegrina nere. Panicale

    In questa processione avviene l'ostensione del Cristo ligneo conservato nella collegiata. La processione ha radici remotissime e vede protagoniste alte croci di 4-8 metri denominate "tronchi" portate da tre confraternite: la prima detta "La Frusta o disciplinati" con origini trecentesche con cappa bianca e pellegrina rossa, la seconda "Il Sacramento" di origini quattrocentesche con cappa turchina e pellegrina rossa e la terza "La Morte" con origini nel XVI sec. con cappa e pellegrina nere.

    Borgo di Panicale

  • Cenacolo
    Dal 29-03-2018
    Al 30-03-2018
    Scurcola Marsicana (AQ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-29 2018-03-30 Europe/Rome Cenacolo Rievocazione dell'offerta di cibo ai poveri delle confraternite del borgo. Scurcola Marsicana

    Rievocazione dell'offerta di cibo ai poveri delle confraternite del borgo.

    Borgo di Scurcola Marsicana

  • Rievocazione della Passione di Gesù Cristo
    30-03-2018
    Scurcola Marsicana (AQ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Rievocazione della Passione di Gesù Cristo Visita alle sette chiese di Scurcola. Degli incappucciati in corteo indossano tonache di colore bianco, bordò e nero. Scurcola Marsicana

    Visita alle sette chiese di Scurcola. Degli incappucciati in corteo indossano tonache di colore bianco, bordò e nero.

    Borgo di Scurcola Marsicana

  • Calvario presso la chiesa della SS. Trinità
    30-03-2018
    Scurcola Marsicana (AQ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Calvario presso la chiesa della SS. Trinità Scurcola Marsicana

    Borgo di Scurcola Marsicana

  • Processione 'Du Segnù Mortu'
    30-03-2018
    Laigueglia (SV)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione 'Du Segnù Mortu' Laigueglia

    Borgo di Laigueglia

  • Processione del Venerdì Santo
    30-03-2018
    Roseto Valfortore (FG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione del Venerdì Santo E' uno degli eventi religiosi più antichi e suggestivi del Sud Italia. E’ una rappresentazione vivente con la partecipazione di oltre cinquanta figuranti ad eccezione di Gesù, impersonato da una statua di cartapesta, della Madonna e di San Giovanni, testimonianze dell’antica arte napoletana delle statue in conocchia (statue, cioè, che hanno scolpiti soltanto testa, braccia e piedi, legati da un'intelaiatura in legno ricoperta dal vestito). Altra particolarità è il percorso in salita come metafora della Via Crucis e del sacrificio di Gesù Cristo. Roseto Valfortore

    E' uno degli eventi religiosi più antichi e suggestivi del Sud Italia. E’ una rappresentazione vivente con la partecipazione di oltre cinquanta figuranti ad eccezione di Gesù, impersonato da una statua di cartapesta, della Madonna e di San Giovanni, testimonianze dell’antica arte napoletana delle statue in conocchia (statue, cioè, che hanno scolpiti soltanto testa, braccia e piedi, legati da un'intelaiatura in legno ricoperta dal vestito). Altra particolarità è il percorso in salita come metafora della Via Crucis e del sacrificio di Gesù Cristo.

    Borgo di Roseto Valfortore

  • Processione sul Monte Calvario
    30-03-2018
    Bisaccia (AV)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione sul Monte Calvario Bisaccia

    Borgo di Bisaccia

  • Processione del Cristo Morto
    30-03-2018
    Grottammare (AP)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione del Cristo Morto Questa manifestazione religiosa consiste in una rappresentazione di grande suggestione, che si svolge a Grottammare ogni tre anni il giorno del Venerdì Santo. Grottammare

    Questa manifestazione religiosa consiste in una rappresentazione di grande suggestione, che si svolge a Grottammare ogni tre anni il giorno del Venerdì Santo.

    Borgo di Grottammare | Scopri di più

  • Festa del Crocifisso di Aracoeli
    30-03-2018
    San Marco d'Alunzio (ME)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Festa del Crocifisso di Aracoeli Durante la festa ci sarà la Processione con gli Incappucciati Babbaluti. San Marco d'Alunzio

    Durante la festa ci sarà la Processione con gli Incappucciati Babbaluti.

    Borgo di San Marco d'Alunzio

  • La Via Crucis
    30-03-2018
    Santa Fiora (GR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome La Via Crucis Santa Fiora

    Borgo di Santa Fiora

  • Processione per il paese delle immagini di Gesù morto e della Madonna Addolorata
    30-03-2018
    Polignano a Mare (BA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione per il paese delle immagini di Gesù morto e della Madonna Addolorata Polignano a Mare

    Borgo di Polignano a Mare

  • Venerdì Santo
    30-03-2018
    Ribera (AG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Venerdì Santo Viene commemorata la Passione e la Crocifissione di Gesù attraverso una processione che ha inizio verso le ore 11 e che vede la partecipazione di tutti i Sacerdoti delle Parrocchie di Ribera, dei rappresentanti delle istituzioni e delle autorità che, assieme a tanti fedeli, formano la cosiddetta "Condotta" che accompagna, al suono delle marce funebri intonate della banda musicale, l'urna contenente la statua del Cristo morto al Calvario, posto nella parte alta a nord della città, in prossimità del cimitero. Qui viene effettuata la Crocifissione di Gesù e viene celebrata una Messa all'aperto. La statua del Cristo Morto resta in croce fino al tardo pomeriggio, quando viene riposto nell'urna ed assieme alla statua della Madonna Addolorata viene accompagnata a spalla dai fedeli fino alla Chiesa Madre, percorrendo tutto il corso principale della città con una processione molto partecipata chiamata la calata di la Cruci (la discesa dalla Croce). Ribera

    Viene commemorata la Passione e la Crocifissione di Gesù attraverso una processione che ha inizio verso le ore 11 e che vede la partecipazione di tutti i Sacerdoti delle Parrocchie di Ribera, dei rappresentanti delle istituzioni e delle autorità che, assieme a tanti fedeli, formano la cosiddetta "Condotta" che accompagna, al suono delle marce funebri intonate della banda musicale, l'urna contenente la statua del Cristo morto al Calvario, posto nella parte alta a nord della città, in prossimità del cimitero. Qui viene effettuata la Crocifissione di Gesù e viene celebrata una Messa all'aperto. La statua del Cristo Morto resta in croce fino al tardo pomeriggio, quando viene riposto nell'urna ed assieme alla statua della Madonna Addolorata viene accompagnata a spalla dai fedeli fino alla Chiesa Madre, percorrendo tutto il corso principale della città con una processione molto partecipata chiamata la calata di la Cruci (la discesa dalla Croce).

    Borgo di Ribera

  • Via Crucis Vivente
    30-03-2018
    Satriano di Lucania (PZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Via Crucis Vivente Processione con la statua della Madonna Addolorata e del Gesù morto Satriano di Lucania

    Processione con la statua della Madonna Addolorata e del Gesù morto

    Borgo di Satriano di Lucania

  • Processione del Venerdì Santo
    30-03-2018
    San Mauro Forte (MT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione del Venerdì Santo Il corteo, che parte dal vecchio monastero francescano, è aperto dall'Addolorata, seguita dal Cristo morto e dal Calvario. Il percorso è caratterizzato da un antico lamento funebre, e percorre le strade principali del paese sostando in tutte le chiese. San Mauro Forte

    Il corteo, che parte dal vecchio monastero francescano, è aperto dall'Addolorata, seguita dal Cristo morto e dal Calvario. Il percorso è caratterizzato da un antico lamento funebre, e percorre le strade principali del paese sostando in tutte le chiese.

    Borgo di San Mauro Forte

  • Tradizionale processione della Santa Croce, con i confratelli della Misericordia
    30-03-2018
    San Gimignano (SI)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Tradizionale processione della Santa Croce, con i confratelli della Misericordia San Gimignano

    Borgo di San Gimignano

  • Carnevale di Corsano e del Capo di Leuca
    Dal 01-02-2018
    Al 31-03-2018
    Alessano (LE)
    Carnevale

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-01 2018-03-31 Europe/Rome Carnevale di Corsano e del Capo di Leuca Alessano

    Borgo di Alessano

  • La Madonna che Scappa
    31-03-2018
    Ausonia (FR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-31 2018-03-31 Europe/Rome La Madonna che Scappa During the Mass on Holy Saturday, at the church of San Michele Arcangelo, as soon as the priest intones the hymn of glory (at about midnight) opens the central door of the church (lights, seen that the first part of Mass è in the dark) and from the bottom begins the stroke of 5 “bearers” holding the statue of the Madonna and directing it toward L’altar where then lay the statue. The traditional rite wants to represent and allows the public living and participation of the faithful in the joy of Mary that festive runs toward her Risen Son. L’event in its representation is very exciting and many are the faithful who are even from afar. E’ difficult indeed to remain indifferent to the Madonna that, taken in arms, appears to run on the heads of the people who are standing between the benches waving his heavenly mantle. At the arrival on the altar, runs pushed from the heart a thunderous applause that frees the joy of the Resurrection of Christ. Legend has it that there are committed good carriers sinceé the fall of the statue è considered bad omen for the country. Ausonia

    During the Mass on Holy Saturday, at the church of San Michele Arcangelo, as soon as the priest intones the hymn of glory (at about midnight) opens the central door of the church (lights, seen that the first part of Mass è in the dark) and from the bottom begins the stroke of 5 “bearers” holding the statue of the Madonna and directing it toward L’altar where then lay the statue. The traditional rite wants to represent and allows the public living and participation of the faithful in the joy of Mary that festive runs toward her Risen Son. L’event in its representation is very exciting and many are the faithful who are even from afar. E’ difficult indeed to remain indifferent to the Madonna that, taken in arms, appears to run on the heads of the people who are standing between the benches waving his heavenly mantle. At the arrival on the altar, runs pushed from the heart a thunderous applause that frees the joy of the Resurrection of Christ. Legend has it that there are committed good carriers sinceé the fall of the statue è considered bad omen for the country.

    Borgo di Ausonia

  • Le Grotticelle: una storia lunga millenni
    31-03-2018
    Rocca di Papa (RM)
    Escursioni

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-31 2018-03-31 Europe/Rome Le Grotticelle: una storia lunga millenni Visita guidata alle tombe eneolitiche immerse nel bosco, partenza ore 9,30 piazza Giuseppe Di Vittorio, Rocca di Papa durata 5 ore - lunghezza 10 km - contributo € 5.
    Prenotazione obbligatoria
    Rocca di Papa

    Visita guidata alle tombe eneolitiche immerse nel bosco, partenza ore 9,30 piazza Giuseppe Di Vittorio, Rocca di Papa durata 5 ore - lunghezza 10 km - contributo € 5.
    Prenotazione obbligatoria

    Dalle 09:30 | Borgo di Rocca di Papa

  • A Cunfrunta
    01-04-2018
    Badolato (CZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-01 2018-04-01 Europe/Rome A Cunfrunta Evento religioso a Badolato Superiore. Badolato

    Evento religioso a Badolato Superiore.

    Borgo di Badolato

  • Colori e Sapori in Fiera
    01-04-2018
    Lucignano (AR)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-01 2018-04-01 Europe/Rome Colori e Sapori in Fiera Lucignano

    Borgo di Lucignano

  • Rito dell'Aurora - Domenica di Pasqua
    01-04-2018
    Mazara del Vallo (TP)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-01 2018-04-01 Europe/Rome Rito dell'Aurora - Domenica di Pasqua Nel corso della mattinata della domenica di Pasqua, in Piazza della Repubblica ha luogo il Rito dell'Aurora: un rito religioso che festeggia la risurrezione di Gesù. In provincia di Trapani si celebra solo a Mazara e a Castelvetrano, introdotta dai padri Carmelitani Scalzi non prima del 1667, anno in cui si insediarono in città. In alcuni comuni della Sicilia e della Calabria viene chiamata Affrontata. Poco prima delle ore nove, un Cristo risorto, avvolto da un manto rosso e con una bandiera bianca, viene condotto dalla chiesa di Santa Caterina, fin sotto l'ingresso di Piazza della Repubblica, sotto il passaggio che unisce la Cattedrale al Palazzo Vescovile. Allo stesso tempo, una Madonna vestita di bianco e avvolta da un manto nero, preceduta da altri dodici confratelli della stessa compagnia, viene condotta all'altro capo della piazza, sulla via XX Settembre. Ad un dato segno, il Cristo e la Madonna, cui è stato tolto il mantello nero, vengono portati al centro della piazza, e, a breve distanza l'uno dall'altra, si inchinano tre volte. Nel frattempo, dalla statua della Madonna, che è cava, vengono liberate delle colombe bianche. Inizia quindi la processione che riporterà le statue alle rispettive chiese: davanti i confratelli, successivamente il Cristo e, più dietro, la Madonna. Prima del 1864, anno in cui venne abolita quest'usanza, nel bel mezzo del rito dall'allora via Maestranza, oggi via Garibaldi, sbucava un uomo, la Morte della Pasqua, vestito con un sacco di tela gialla, su cui era dipinto uno scheletro in nero, con in mano una falce e una cesta. Questo passava tra la folla, e toglieva ai bambini il campanaro, un tipico dolce locale, e qualunque cosa avessero tra le mani, col tacito consenso dei genitori. Questo personaggio passava anche nelle botteghe di generi alimentari, prendendo sempre qualche cosa. Questo rito viene ricordato anche da alcuni modi di dire comuni in città: Sarvatìllu pi la matina di Pasqua (conservalo per la mattina di Pasqua), usato una volta per indicare un capo di vestiario fuori uso, perché durante il rito dell'Aurora si indossavano accessori che si vedevano solo in quella ricorrenza; Ficiru l'arora (hanno fatto l'Aurora), si dice di due persone che non si vedono da tempo e che corrono l'una incontro all'altra. Mazara del Vallo

    Nel corso della mattinata della domenica di Pasqua, in Piazza della Repubblica ha luogo il Rito dell'Aurora: un rito religioso che festeggia la risurrezione di Gesù. In provincia di Trapani si celebra solo a Mazara e a Castelvetrano, introdotta dai padri Carmelitani Scalzi non prima del 1667, anno in cui si insediarono in città. In alcuni comuni della Sicilia e della Calabria viene chiamata Affrontata. Poco prima delle ore nove, un Cristo risorto, avvolto da un manto rosso e con una bandiera bianca, viene condotto dalla chiesa di Santa Caterina, fin sotto l'ingresso di Piazza della Repubblica, sotto il passaggio che unisce la Cattedrale al Palazzo Vescovile. Allo stesso tempo, una Madonna vestita di bianco e avvolta da un manto nero, preceduta da altri dodici confratelli della stessa compagnia, viene condotta all'altro capo della piazza, sulla via XX Settembre. Ad un dato segno, il Cristo e la Madonna, cui è stato tolto il mantello nero, vengono portati al centro della piazza, e, a breve distanza l'uno dall'altra, si inchinano tre volte. Nel frattempo, dalla statua della Madonna, che è cava, vengono liberate delle colombe bianche. Inizia quindi la processione che riporterà le statue alle rispettive chiese: davanti i confratelli, successivamente il Cristo e, più dietro, la Madonna. Prima del 1864, anno in cui venne abolita quest'usanza, nel bel mezzo del rito dall'allora via Maestranza, oggi via Garibaldi, sbucava un uomo, la Morte della Pasqua, vestito con un sacco di tela gialla, su cui era dipinto uno scheletro in nero, con in mano una falce e una cesta. Questo passava tra la folla, e toglieva ai bambini il campanaro, un tipico dolce locale, e qualunque cosa avessero tra le mani, col tacito consenso dei genitori. Questo personaggio passava anche nelle botteghe di generi alimentari, prendendo sempre qualche cosa. Questo rito viene ricordato anche da alcuni modi di dire comuni in città: Sarvatìllu pi la matina di Pasqua (conservalo per la mattina di Pasqua), usato una volta per indicare un capo di vestiario fuori uso, perché durante il rito dell'Aurora si indossavano accessori che si vedevano solo in quella ricorrenza; Ficiru l'arora (hanno fatto l'Aurora), si dice di due persone che non si vedono da tempo e che corrono l'una incontro all'altra.

    Borgo di Mazara del Vallo

  • Solenne messa di Pasqua
    01-04-2018
    Santa Fiora (GR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-01 2018-04-01 Europe/Rome Solenne messa di Pasqua Santa Fiora

    Borgo di Santa Fiora

  • Lu 'ncontru
    01-04-2018
    Ribera (AG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-01 2018-04-01 Europe/Rome Lu 'ncontru In lingua siciliana ncontru significa "incontro" e nello specifico rappresenta quello tra la Madonna e Gesù Risorto nella domenica di Pasqua. La manifestazione si svolge principalmente lungo il Corso Umberto I, cuore del centro storico riberese, che in mattinata si inizia a riempire di migliaia di persone, accorse a godersi lo spettacolo, prendendo d'assalto marciapiedi e balconi. Mentre la banda musicale gira per il Paese e scoppiano primi botti dei fuochi d'artificio, iniziano a fare su e giù lungo il corso i gonfaloni (detti li pali), aste di legno a croce, alte e pesanti, che sorreggono un telone decorato con immagini sacre. Ogni gonfalone rappresenta un gruppo parrocchiale o un'associazione locale ed è sostenuto da più persone, dietro alle quali corrono gli altri appartenenti al gruppo al grido di "largo, largo!". I vari gonfaloni formano un corte festante e assieme alla banda musicale si avviano verso la Chiesa di San Pellegrino, dove è custodita la statua di San Michele, che viene prelevata, portata a spalla e aggregata al corteo festante che prosegue per la Chiesa di San Giovanni Bosco, dove si aggrega anche la statua del Gesù Risorto e vengono esplosi i fuochi d'artificio. Verso le 13.30, mentre la banda musicale esegue brani funebri, il simulacro della Madonna Addolorata, coperta da un mantello nero, in quanto non ha ancora appreso la notizia della resurrezione del Figlio, viene portato nella parte sud del corso Umberto I, davanti la Chiesa del Rosario. Le statue del Cristo Risorto e di San Michele, assieme ai gonfaloni, vengono sistemati invece davanti la Villa Comunale, nella parte nord del corso Umberto I, molto distante dalla statua della Madonna. Allo scoccare di un forte botto, dal corso Umberto I iniziano a scendere verso la Madonna i primi pali, portando la notizia della Resurrezione. La Madonna tuttavia non crede all'annuncio, e rimane coperta dal velo nero. Tocca quindi alla statua di San Michele, scendere il corso e annunciare la notizia alla Madonna, attraverso tre solenni inchini. Dopodiché il simulacro di San Michele risale fino a metà corso (incrocio con Corso Margherita) dove nel frattempo è stata posizionata la statua del Cristo Risorto. Quando la Madonna apprende definitivamente la notizia della resurrezione del figlio, esplode la festa e la felicità: il velo nero viene fatto volare via, scoppiano i fuochi d'artificio (la cosiddetta maschiata) e la banda musicale intona la tradizionale marcia della Pasqua di Ribera, una melodia allegra e sostenuta che caratterizza da sempre la manifestazione. La Madonna viene quindi portata di corsa dal Figlio Risorto, accompagnata da centinaia di persone, disposte a gruppi da 7 a 10 persone, che saltando e ondeggiando, salgono per il corso. Quando i due simulacri si trovano uno di fronte all'altro, vengono fatti saltare più volte per aria, come a rappresentare una danza, tocca quindi alla Madonna inchinarsi per tre volte davanti al Figlio Risorto, accompagnata dalla musica della banda musicale e dagli applausi festanti della folla. In serata i tre simulacri vengono portati in processione per le vie della città, fino ad arrivare di nuovo al corso Umberto I, dove viene riproposta una versione ridotta di 'ncontru. I tre simulacri vengono quindi riposizionati nelle rispettive Chiese e la festa si conclude con il tradizionale spettacolo pirotecnico. Ribera

    In lingua siciliana ncontru significa "incontro" e nello specifico rappresenta quello tra la Madonna e Gesù Risorto nella domenica di Pasqua. La manifestazione si svolge principalmente lungo il Corso Umberto I, cuore del centro storico riberese, che in mattinata si inizia a riempire di migliaia di persone, accorse a godersi lo spettacolo, prendendo d'assalto marciapiedi e balconi. Mentre la banda musicale gira per il Paese e scoppiano primi botti dei fuochi d'artificio, iniziano a fare su e giù lungo il corso i gonfaloni (detti li pali), aste di legno a croce, alte e pesanti, che sorreggono un telone decorato con immagini sacre. Ogni gonfalone rappresenta un gruppo parrocchiale o un'associazione locale ed è sostenuto da più persone, dietro alle quali corrono gli altri appartenenti al gruppo al grido di "largo, largo!". I vari gonfaloni formano un corte festante e assieme alla banda musicale si avviano verso la Chiesa di San Pellegrino, dove è custodita la statua di San Michele, che viene prelevata, portata a spalla e aggregata al corteo festante che prosegue per la Chiesa di San Giovanni Bosco, dove si aggrega anche la statua del Gesù Risorto e vengono esplosi i fuochi d'artificio. Verso le 13.30, mentre la banda musicale esegue brani funebri, il simulacro della Madonna Addolorata, coperta da un mantello nero, in quanto non ha ancora appreso la notizia della resurrezione del Figlio, viene portato nella parte sud del corso Umberto I, davanti la Chiesa del Rosario. Le statue del Cristo Risorto e di San Michele, assieme ai gonfaloni, vengono sistemati invece davanti la Villa Comunale, nella parte nord del corso Umberto I, molto distante dalla statua della Madonna. Allo scoccare di un forte botto, dal corso Umberto I iniziano a scendere verso la Madonna i primi pali, portando la notizia della Resurrezione. La Madonna tuttavia non crede all'annuncio, e rimane coperta dal velo nero. Tocca quindi alla statua di San Michele, scendere il corso e annunciare la notizia alla Madonna, attraverso tre solenni inchini. Dopodiché il simulacro di San Michele risale fino a metà corso (incrocio con Corso Margherita) dove nel frattempo è stata posizionata la statua del Cristo Risorto. Quando la Madonna apprende definitivamente la notizia della resurrezione del figlio, esplode la festa e la felicità: il velo nero viene fatto volare via, scoppiano i fuochi d'artificio (la cosiddetta maschiata) e la banda musicale intona la tradizionale marcia della Pasqua di Ribera, una melodia allegra e sostenuta che caratterizza da sempre la manifestazione. La Madonna viene quindi portata di corsa dal Figlio Risorto, accompagnata da centinaia di persone, disposte a gruppi da 7 a 10 persone, che saltando e ondeggiando, salgono per il corso. Quando i due simulacri si trovano uno di fronte all'altro, vengono fatti saltare più volte per aria, come a rappresentare una danza, tocca quindi alla Madonna inchinarsi per tre volte davanti al Figlio Risorto, accompagnata dalla musica della banda musicale e dagli applausi festanti della folla. In serata i tre simulacri vengono portati in processione per le vie della città, fino ad arrivare di nuovo al corso Umberto I, dove viene riproposta una versione ridotta di 'ncontru. I tre simulacri vengono quindi riposizionati nelle rispettive Chiese e la festa si conclude con il tradizionale spettacolo pirotecnico.

    Borgo di Ribera

  • Setmana Santa
    Dal 27-03-2018
    Al 02-04-2018
    Alghero (SS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-27 2018-04-02 Europe/Rome Setmana Santa E' la più importante manifestazione religiosa di Alghero, la celebrazione della Pasqua di origini spagnole. Vede la partecipazione della quasi totalità della popolazione. Si porta in processione una statua del Cristo e si segue un calendario preciso per tutti i giorni. Il martedì c'è la Processione dei Misteri dolorosi, il giovedì la Via Crucis, il venerdì il rito del discendimento del Cristo dalla croce e la sua deposizione nella culla, il sabato il Giorno di Veglia e la domenica di Pasqua la Resurrezione. Altre manifestazioni importanti sono la processione della Nostra Signora di Valverde, la messa a mare per il Santo Cristo della Costiera del Corallo e le commemorazioni legate ai Santi Francesco, Anna, Cecilia e Barbara. Alghero

    E' la più importante manifestazione religiosa di Alghero, la celebrazione della Pasqua di origini spagnole. Vede la partecipazione della quasi totalità della popolazione. Si porta in processione una statua del Cristo e si segue un calendario preciso per tutti i giorni. Il martedì c'è la Processione dei Misteri dolorosi, il giovedì la Via Crucis, il venerdì il rito del discendimento del Cristo dalla croce e la sua deposizione nella culla, il sabato il Giorno di Veglia e la domenica di Pasqua la Resurrezione. Altre manifestazioni importanti sono la processione della Nostra Signora di Valverde, la messa a mare per il Santo Cristo della Costiera del Corallo e le commemorazioni legate ai Santi Francesco, Anna, Cecilia e Barbara.

    Borgo di Alghero

  • Settimana Santa
    Dal 25-03-2018
    Al 02-04-2018
    Sorso (SS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-25 2018-04-02 Europe/Rome Settimana Santa Celebrazioni. Dalla sera della domenica delle palme ha inizio la settimana santa con la processione dei misteri, si continua il giovedì con la Missa in Coena Domini e il rito della lavanda dei piedi di Gesù agli apostoli, quindi la mattina del venerdì la processione che rievoca la ricerca di Gesù da parte della Madonna accompagnata dalle Pie Donne he tocca tutte le chiese del paese passando per Santa Croce da dove il Cristo viene portato nella parrocchia di San Pantaleo per la Crocifissione (s'incravamentu). La sera si svolge il rito della deposizione di Gesù (s'ischravamentu) con la processione per le vie del paese che porta il Cristo morto fino alla chiesa di Santa Croce dove avviene la sepoltura. In occasione di questi riti i "Cantori dell'Arciconfraternita" eseguono i tradizionali canti dello "Stabat Mater" e del" Miserere". Le celebrazioni terminano la mattina di Pasqua con la cerimonia de "s'incontru" fra Gesù che esce da Santa Croce e le Madonna che invece parte dal Santuario della Vergine Noli me Tollere per incontrarsi appunto col Figlio nella centrale piazza S.Agostino e proseguire in solenne processione per la messa di Pasqua celebrata nella Parrocchia. Sorso

    Celebrazioni. Dalla sera della domenica delle palme ha inizio la settimana santa con la processione dei misteri, si continua il giovedì con la Missa in Coena Domini e il rito della lavanda dei piedi di Gesù agli apostoli, quindi la mattina del venerdì la processione che rievoca la ricerca di Gesù da parte della Madonna accompagnata dalle Pie Donne he tocca tutte le chiese del paese passando per Santa Croce da dove il Cristo viene portato nella parrocchia di San Pantaleo per la Crocifissione (s'incravamentu). La sera si svolge il rito della deposizione di Gesù (s'ischravamentu) con la processione per le vie del paese che porta il Cristo morto fino alla chiesa di Santa Croce dove avviene la sepoltura. In occasione di questi riti i "Cantori dell'Arciconfraternita" eseguono i tradizionali canti dello "Stabat Mater" e del" Miserere". Le celebrazioni terminano la mattina di Pasqua con la cerimonia de "s'incontru" fra Gesù che esce da Santa Croce e le Madonna che invece parte dal Santuario della Vergine Noli me Tollere per incontrarsi appunto col Figlio nella centrale piazza S.Agostino e proseguire in solenne processione per la messa di Pasqua celebrata nella Parrocchia.

    Borgo di Sorso

  • Pellegrinaggio al Santuario della Madonna di Montecasoli
    02-04-2018
    Bomarzo (VT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-02 2018-04-02 Europe/Rome Pellegrinaggio al Santuario della Madonna di Montecasoli Bomarzo

    Borgo di Bomarzo

  • Madonna di Pompei
    02-04-2018
    Atri (TE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-02 2018-04-02 Europe/Rome Madonna di Pompei Viene festeggiata fin dal 1899 nella contrada suburbana della Cona. La processione avviene la mattina, dopo la messa di mezzogiorno (unica processione che ad Atri ancora si svolge prima del Vespro). Atri

    Viene festeggiata fin dal 1899 nella contrada suburbana della Cona. La processione avviene la mattina, dopo la messa di mezzogiorno (unica processione che ad Atri ancora si svolge prima del Vespro).

    Borgo di Atri

  • Settimana Santa
    Dal 25-03-2018
    Al 02-04-2018
    Troia (FG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-25 2018-04-02 Europe/Rome Settimana Santa Antichi e suggestivi sono i riti della Settimana Santa a Troia. Dal Giovedì Santo alla Domenica di Pasqua, Troia vive un susseguirsi di manifestazioni paraliturgiche la cui origine risale al lontano 1702 per volere del vescovo E.G. Cavalieri. La sera del Giovedì Santo le Confraternite dell’Annunziata, della SS. Addolorata, dei SS. Sacramento e di San Giovanni di Dio, dopo la “Messa in Coena Domini”, attraversano in preghiera l’antico centro storico per raggiungere le più importanti chiese della città. Alle ore 10:00 del Venerdì Santo partendo dalla Chiesa di San Basilio Magno, 5 uomini incappucciati, vestiti con dei sai bianchi, a piedi nudi e trascinando grandi catene legate alle caviglie, escono portando sulle spalle pesanti croci. In questa processione penitenziale, il cui tragitto inizia da San Basilio Magno percorre Via Roma e risale lungo il Corso Regina Margherita, gli incappucciati si recano a pregare davanti al Santissimo Sacramento in alcune chiese della città. Alle 20:00 del Venerdì Santo ha inizio dalla piazza antistante la Cattedrale la cosiddetta “Processione dei Misteri”, 5 gruppi statuari lignei i cui originali in cartapesta del ‘700 sono conservati nel Museo Ecclesiastico Diocesano. Ogni 25 anni, in occasione dell’anno giubilare, viene portato in processione il Crocifisso del Frasa, risalente al 1709. La Domenica di Pasqua alle 18:00 si svolge la Processione del Bacio. Questa antica processione ha forse avuto origine dalla tradizione religiosa spagnola o probabilmente dai rapporti avvenuti durante la transumanza con il vicino Abruzzo. Le statue della madonna e del Salvatore partono rispettivamente da due chiese opposte una all’inizio del corso principale e l’altra alla fine (San Domenico e San Francesco) per incontrarsi nella piazza antistante la Cattedrale. Esse si avvicinano lentamente per poi ritirarsi due volte. Al terzo incontro, la statua del Salvatore viene fatta inchinare ai piedi della Madonna per il Bacio finale, tra il tripudio dei cittadini e il suono della banda. Troia

    Antichi e suggestivi sono i riti della Settimana Santa a Troia. Dal Giovedì Santo alla Domenica di Pasqua, Troia vive un susseguirsi di manifestazioni paraliturgiche la cui origine risale al lontano 1702 per volere del vescovo E.G. Cavalieri. La sera del Giovedì Santo le Confraternite dell’Annunziata, della SS. Addolorata, dei SS. Sacramento e di San Giovanni di Dio, dopo la “Messa in Coena Domini”, attraversano in preghiera l’antico centro storico per raggiungere le più importanti chiese della città. Alle ore 10:00 del Venerdì Santo partendo dalla Chiesa di San Basilio Magno, 5 uomini incappucciati, vestiti con dei sai bianchi, a piedi nudi e trascinando grandi catene legate alle caviglie, escono portando sulle spalle pesanti croci. In questa processione penitenziale, il cui tragitto inizia da San Basilio Magno percorre Via Roma e risale lungo il Corso Regina Margherita, gli incappucciati si recano a pregare davanti al Santissimo Sacramento in alcune chiese della città. Alle 20:00 del Venerdì Santo ha inizio dalla piazza antistante la Cattedrale la cosiddetta “Processione dei Misteri”, 5 gruppi statuari lignei i cui originali in cartapesta del ‘700 sono conservati nel Museo Ecclesiastico Diocesano. Ogni 25 anni, in occasione dell’anno giubilare, viene portato in processione il Crocifisso del Frasa, risalente al 1709. La Domenica di Pasqua alle 18:00 si svolge la Processione del Bacio. Questa antica processione ha forse avuto origine dalla tradizione religiosa spagnola o probabilmente dai rapporti avvenuti durante la transumanza con il vicino Abruzzo. Le statue della madonna e del Salvatore partono rispettivamente da due chiese opposte una all’inizio del corso principale e l’altra alla fine (San Domenico e San Francesco) per incontrarsi nella piazza antistante la Cattedrale. Esse si avvicinano lentamente per poi ritirarsi due volte. Al terzo incontro, la statua del Salvatore viene fatta inchinare ai piedi della Madonna per il Bacio finale, tra il tripudio dei cittadini e il suono della banda.

    Borgo di Troia

  • Gioco del Formaggio
    02-04-2018
    Panicale (PG)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-02 2018-04-02 Europe/Rome Gioco del Formaggio Il Fosso Largo, ovvero l'antica via del fosso esposta a Sud, viene chiusa al traffico per dare modo ai Panicalesi di divertirsi con l'antico Gioco del Formaggio. Questo gioco viene citato per la prima volta nel XVII secolo. Panicale

    Il Fosso Largo, ovvero l'antica via del fosso esposta a Sud, viene chiusa al traffico per dare modo ai Panicalesi di divertirsi con l'antico Gioco del Formaggio. Questo gioco viene citato per la prima volta nel XVII secolo.

    Borgo di Panicale

  • Le vallje con la cattura dei 'leinjt'
    02-04-2018
    Frascineto (CS)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-02 2018-04-02 Europe/Rome Le vallje con la cattura dei 'leinjt' Lunedì e martedì dopo Pasqua (Pashkët) - È consuetudine eseguire le vallje (tipiche danze, o ridde, albanesi) con la cattura dei "lëinjt" (i non albanesi, ossia i latini), che un apposito gruppo di untori ha già provveduto ad individuare annerendogli il volto. Frascineto

    Lunedì e martedì dopo Pasqua (Pashkët) - È consuetudine eseguire le vallje (tipiche danze, o ridde, albanesi) con la cattura dei "lëinjt" (i non albanesi, ossia i latini), che un apposito gruppo di untori ha già provveduto ad individuare annerendogli il volto.

    Borgo di Frascineto

  • Riti Sacri della Settimana Santa
    Dal 30-03-2018
    Al 02-04-2018
    Galtellì (NU)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-04-02 Europe/Rome Riti Sacri della Settimana Santa Galtellì

    Borgo di Galtellì

  • San Francesco di Paola
    02-04-2018
    Altomonte (CS)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-02 2018-04-02 Europe/Rome San Francesco di Paola Altomonte

    Borgo di Altomonte

  • Festa della Madonna della Nuova
    02-04-2018
    Montescaglioso (MT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-02 2018-04-02 Europe/Rome Festa della Madonna della Nuova Nell'antichità le famiglie in questo giorno di festa trascorrevano l'intera mattinata "Abbasc a Madonla nov" (Giù la valle della Madonna della Nuova). Trattandosi del giorno successivo la Pasqua, segnava la fine del tempo di festa e l'inizio alle attività ordinarie prima del raccolto estivo. Attualmente, la mattina si svolge una lunga processione che parte dalla Chiesetta della Madonna della Nuova (dislocata in periferia lungo la strada che conduce a Matera) ed attraversa le vie ed i rioni nuovi della Parrocchia, concludendosi in tarda mattina nella Chiesa di Santa Lucia. La sera, dopo le solenni celebrazioni religiose in Parrocchia, con tradizionali fuochi pirotecnici e con il Gran concerto bandistico locale, la statua dell'angelo che annuncia la risurrezione del Cristo alla Madonna, viene riportata nella sua Chiesetta d'appartenenza in periferia. Montescaglioso

    Nell'antichità le famiglie in questo giorno di festa trascorrevano l'intera mattinata "Abbasc a Madonla nov" (Giù la valle della Madonna della Nuova). Trattandosi del giorno successivo la Pasqua, segnava la fine del tempo di festa e l'inizio alle attività ordinarie prima del raccolto estivo. Attualmente, la mattina si svolge una lunga processione che parte dalla Chiesetta della Madonna della Nuova (dislocata in periferia lungo la strada che conduce a Matera) ed attraversa le vie ed i rioni nuovi della Parrocchia, concludendosi in tarda mattina nella Chiesa di Santa Lucia. La sera, dopo le solenni celebrazioni religiose in Parrocchia, con tradizionali fuochi pirotecnici e con il Gran concerto bandistico locale, la statua dell'angelo che annuncia la risurrezione del Cristo alla Madonna, viene riportata nella sua Chiesetta d'appartenenza in periferia.

    Borgo di Montescaglioso

  • Festa di San Francesco di Paola
    02-04-2018
    Salemi (TP)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-02 2018-04-02 Europe/Rome Festa di San Francesco di Paola Per l'occasione vengono realizzati due tipi di pani sacri: il Bastone e i Cucciddati. Salemi

    Per l'occasione vengono realizzati due tipi di pani sacri: il Bastone e i Cucciddati.

    Borgo di Salemi

  • Gioco del Truc
    Dal 27-03-2018
    Al 02-04-2018
    Cividale del Friuli (UD)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-27 2018-04-02 Europe/Rome Gioco del Truc Antico e tradizionale gioco che si svolge nelle piazze del borgo nel periodo pasquale. Cividale del Friuli

    Antico e tradizionale gioco che si svolge nelle piazze del borgo nel periodo pasquale.

    Borgo di Cividale del Friuli

  • Festa dei Talami
    02-04-2018
    Orsogna (CH)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-02 2018-04-02 Europe/Rome Festa dei Talami Orsogna

    Borgo di Orsogna

  • Settimana Santa
    Dal 25-03-2018
    Al 02-04-2018
    Procida (NA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-25 2018-04-02 Europe/Rome Settimana Santa Sono molto seguite nell'isola le manifestazioni religiose legate al periodo della Settimana Santa prima di Pasqua; molto suggestive, tra queste, la Processione degli Apostoli del Giovedì Santo e la Processione dei Misteri del Venerdì Santo. La processione degli "Apostoli Incappucciati" è organizzata dall'Arciconfraternita dei Bianchi, fondata nel 1581 dal cardinale Innico d'Avalos d'Aragona. Terminata la celebrazione della lavanda dei piedi, i dodici "apostoli" (con la veste di confratello) si incappucciano e con una croce sulla spalla e una corona di spine sul capo sfilano in processione per le strade dell'isola, preceduti dal "centurione", e seguiti dai cerimonieri e dagli altri confratelli. Il momento culminante dei riti della settimana si ritrova comunque nella processione dei Misteri della mattina del Venerdì Santo, talvolta anche indicata come Processione del Cristo morto. Le origini del rito risalirebbero alla fine del XVI secolo, organizzata dalla Confraternita dei Turchini (fondata nel 1629 dai Gesuiti) fin dalla seconda metà del Seicento, periodo dal quale trae i suoi caratteri principali. Fino alla metà del XVIII secolo sarebbe stata essenzialmente una processione di flagellanti, trasformata da allora in una processione esclusivamente di Misteri, ovvero carri allegorici di carattere religioso. Tratto caratterizzante della processione, oltre alla partecipazione quasi "totale" della popolazione isolana, è anche la presenza, accanto ai cosiddetti "Misteri fissi", utilizzati ogni anno e provenienti dalle diverse chiese dell'isola, anche di Misteri "variabili" o "mobili", preparati ogni anno da singoli o da associazioni artistiche dell'isola, portati a braccia dai giovani vestiti della classica veste di "confratello dei Turchini" per un percorso fisso, dal borgo più antico di Terra Murata fino al porto della Marina Grande. Chiude la processione la statua del Cristo morto opera dello scultore napoletano Carmine Lantriceni. Nel generale silenzio, il suono della tromba e del tamburo caratterizza il passaggio della processione.
    I Misteri
    I Misteri sono carri allegorici di carattere religioso costruiti artigianalmente di anno in anno dai Procidani, talvolta riuniti in scuole artistiche dedicate. Sono generalmente costituiti da una o più tavole di legno (dette "basi") lunghe fino a 8 metri e larghe circa 2, sulle quali vengono allestite delle rappresentazioni scultoree (o meglio, interpretazioni simboliche) di passi del Nuovo o del Vecchio Testamento, e in particolare della Passione di Cristo. I materiali utilizzati sono generalmente cartapesta, legno, plastica, polistirolo, e stoffa; tipica è la tecnica dello "stampo" che permette di riprodurre un oggetto tridimensionale utilizzando della cartapesta. Generalmente durante la realizzazione (che può durare anche diversi mesi) i Misteri vengono tenuti celati al pubblico, in modo che possano essere visti per la prima volta direttamente durante la processione del venerdì Santo, e spesso subito dopo, nella giornata stessa, vengono immediatamente smontati o addirittura distrutti. Raramente, negli ultimi tempi alcuni di essi vengono conservati per alcuni mesi per renderli visitabili dai turisti nella stagione estiva. Le realizzazioni vanno dalla classica "Ultima Cena" fino a costruzioni molto più complesse (sia nel significato che nella realizzazioni). Spesso i "Misteri" si rifanno a stili architettonici ed artistici di diverse epoche, grazie anche al largo uso di colonnati (alti oltre 4 metri).
    Procida

    Sono molto seguite nell'isola le manifestazioni religiose legate al periodo della Settimana Santa prima di Pasqua; molto suggestive, tra queste, la Processione degli Apostoli del Giovedì Santo e la Processione dei Misteri del Venerdì Santo. La processione degli "Apostoli Incappucciati" è organizzata dall'Arciconfraternita dei Bianchi, fondata nel 1581 dal cardinale Innico d'Avalos d'Aragona. Terminata la celebrazione della lavanda dei piedi, i dodici "apostoli" (con la veste di confratello) si incappucciano e con una croce sulla spalla e una corona di spine sul capo sfilano in processione per le strade dell'isola, preceduti dal "centurione", e seguiti dai cerimonieri e dagli altri confratelli. Il momento culminante dei riti della settimana si ritrova comunque nella processione dei Misteri della mattina del Venerdì Santo, talvolta anche indicata come Processione del Cristo morto. Le origini del rito risalirebbero alla fine del XVI secolo, organizzata dalla Confraternita dei Turchini (fondata nel 1629 dai Gesuiti) fin dalla seconda metà del Seicento, periodo dal quale trae i suoi caratteri principali. Fino alla metà del XVIII secolo sarebbe stata essenzialmente una processione di flagellanti, trasformata da allora in una processione esclusivamente di Misteri, ovvero carri allegorici di carattere religioso. Tratto caratterizzante della processione, oltre alla partecipazione quasi "totale" della popolazione isolana, è anche la presenza, accanto ai cosiddetti "Misteri fissi", utilizzati ogni anno e provenienti dalle diverse chiese dell'isola, anche di Misteri "variabili" o "mobili", preparati ogni anno da singoli o da associazioni artistiche dell'isola, portati a braccia dai giovani vestiti della classica veste di "confratello dei Turchini" per un percorso fisso, dal borgo più antico di Terra Murata fino al porto della Marina Grande. Chiude la processione la statua del Cristo morto opera dello scultore napoletano Carmine Lantriceni. Nel generale silenzio, il suono della tromba e del tamburo caratterizza il passaggio della processione.
    I Misteri
    I Misteri sono carri allegorici di carattere religioso costruiti artigianalmente di anno in anno dai Procidani, talvolta riuniti in scuole artistiche dedicate. Sono generalmente costituiti da una o più tavole di legno (dette "basi") lunghe fino a 8 metri e larghe circa 2, sulle quali vengono allestite delle rappresentazioni scultoree (o meglio, interpretazioni simboliche) di passi del Nuovo o del Vecchio Testamento, e in particolare della Passione di Cristo. I materiali utilizzati sono generalmente cartapesta, legno, plastica, polistirolo, e stoffa; tipica è la tecnica dello "stampo" che permette di riprodurre un oggetto tridimensionale utilizzando della cartapesta. Generalmente durante la realizzazione (che può durare anche diversi mesi) i Misteri vengono tenuti celati al pubblico, in modo che possano essere visti per la prima volta direttamente durante la processione del venerdì Santo, e spesso subito dopo, nella giornata stessa, vengono immediatamente smontati o addirittura distrutti. Raramente, negli ultimi tempi alcuni di essi vengono conservati per alcuni mesi per renderli visitabili dai turisti nella stagione estiva. Le realizzazioni vanno dalla classica "Ultima Cena" fino a costruzioni molto più complesse (sia nel significato che nella realizzazioni). Spesso i "Misteri" si rifanno a stili architettonici ed artistici di diverse epoche, grazie anche al largo uso di colonnati (alti oltre 4 metri).

    Borgo di Procida

  • "Convergenze"
    07-04-2018
    Corinaldo (AN)
    Spettacoli

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-07 2018-04-07 Europe/Rome "Convergenze" Corinaldo

    Dalle 21:15 | Borgo di Corinaldo

  • Festa di Primavera del Montagnese in Fiera
    07-04-2018
    Montagnana (PD)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-07 2018-04-07 Europe/Rome Festa di Primavera del Montagnese in Fiera Incantevole esposizione floreale che accoglie più di 25.000 visitatori ed un centinaio di espositori.
    Primo weekend di Aprile.
    Montagnana

    Incantevole esposizione floreale che accoglie più di 25.000 visitatori ed un centinaio di espositori.
    Primo weekend di Aprile.

    Borgo di Montagnana

  • Festa di Gesù e Maria
    08-04-2018
    Castroreale (ME)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-08 2018-04-08 Europe/Rome Festa di Gesù e Maria processione con la Confraternita di Gesù e Maria Castroreale

    processione con la Confraternita di Gesù e Maria

    Borgo di Castroreale

  • Santa Reparata
    08-04-2018
    Atri (TE)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-08 2018-04-08 Europe/Rome Santa Reparata Atri

    Borgo di Atri

  • L'incontro di Cristo Risorto
    08-04-2018
    Sambuca di Sicilia (AG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-08 2018-04-08 Europe/Rome L'incontro di Cristo Risorto In piazza si celebra l'incontro di Cristo Risorto con la Madonna e San Michele Arcangelo Sambuca di Sicilia

    In piazza si celebra l'incontro di Cristo Risorto con la Madonna e San Michele Arcangelo

    Dalle 12:00 | Borgo di Sambuca di Sicilia

  • Festa di Maria Santissima di Prestarona
    08-04-2018
    Gerace (RC)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-08 2018-04-08 Europe/Rome Festa di Maria Santissima di Prestarona Festa religiosa e campestre con fiera del bestiame e di prodotti artigianali. Gerace

    Festa religiosa e campestre con fiera del bestiame e di prodotti artigianali.

    Borgo di Gerace

  • Antica Fiera delle Campanelle
    08-04-2018
    Acquapendente (VT)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-08 2018-04-08 Europe/Rome Antica Fiera delle Campanelle Di origini molto antiche, questa fiera nacque per permettere ai pellegrini che tornavano dalla Terra Santa, e facevano sosta ad Acquapendente, di vendere gli oggetti e le merci che avevano portato dall'Oriente. Acquapendente

    Di origini molto antiche, questa fiera nacque per permettere ai pellegrini che tornavano dalla Terra Santa, e facevano sosta ad Acquapendente, di vendere gli oggetti e le merci che avevano portato dall'Oriente.

    Borgo di Acquapendente | Scopri di più

  • Sagra della Pitu. Antico Rito Arboreo con corteo
    08-04-2018
    Viggianello (PZ)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-08 2018-04-08 Europe/Rome Sagra della Pitu. Antico Rito Arboreo con corteo in località Pedali. Viggianello

    in località Pedali.

    Borgo di Viggianello

  • Festa del Monte
    08-04-2018
    Triora (IM)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-08 2018-04-08 Europe/Rome Festa del Monte Triora

    Borgo di Triora

  • Santa Reparata di Cesarea di Palestina
    09-04-2018
    Atri (TE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-09 2018-04-09 Europe/Rome Santa Reparata di Cesarea di Palestina I festeggiamenti, una volta molto più grandi, onorano la patrona santa Reparata. Atri

    I festeggiamenti, una volta molto più grandi, onorano la patrona santa Reparata.

    Borgo di Atri

  • Fiera di Santo Stefano
    09-04-2018
    Alessano (LE)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-09 2018-04-09 Europe/Rome Fiera di Santo Stefano Alessano

    Borgo di Alessano

  • Processione della reliquia di San Vito
    09-04-2018
    Polignano a Mare (BA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-09 2018-04-09 Europe/Rome Processione della reliquia di San Vito dall'abbazia fino al centro cittadino Polignano a Mare

    dall'abbazia fino al centro cittadino

    Borgo di Polignano a Mare

  • Rappresentazione della Passione di Cristo
    10-04-2018
    Preci (PG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-10 2018-04-10 Europe/Rome Rappresentazione della Passione di Cristo presso l'Abbazia di Sant'Eutizio. Preci

    presso l'Abbazia di Sant'Eutizio.

    Borgo di Preci

  • Rappresentazione della Resurrezione di Cristo
    11-04-2018
    Preci (PG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-11 2018-04-11 Europe/Rome Rappresentazione della Resurrezione di Cristo presso l'Abbazia di Sant'Eutizio. Preci

    presso l'Abbazia di Sant'Eutizio.

    Borgo di Preci

  • Festa della Madonna di Lassù
    15-04-2018
    Frascineto (CS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-15 2018-04-15 Europe/Rome Festa della Madonna di Lassù (Shën Mëria Kë'tje lartë). Il popolo si reca in processione al Santuario dedicato. Si pranza ai piedi del santuario e, nello scendere l'erta, intrecciano le ridde, cantando antiche rapsodi e strambotti popolari albanesi. Frascineto

    (Shën Mëria Kë'tje lartë). Il popolo si reca in processione al Santuario dedicato. Si pranza ai piedi del santuario e, nello scendere l'erta, intrecciano le ridde, cantando antiche rapsodi e strambotti popolari albanesi.

    Borgo di Frascineto

  • Passa la banda
    Dal 14-04-2018
    Al 15-04-2018
    Santa Fiora (GR)
    Spettacoli

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-14 2018-04-15 Europe/Rome Passa la banda Santa Fiora

    Borgo di Santa Fiora

  • San Felice Piccolo (San Felicèje)
    15-04-2018
    San Felice Circeo (LT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-15 2018-04-15 Europe/Rome San Felice Piccolo (San Felicèje) Si portano in processione le reliquie del Santo San Felice Circeo

    Si portano in processione le reliquie del Santo

    Borgo di San Felice Circeo

  • Prosa e Danza
    Dal 14-01-2018
    Al 19-04-2018
    Alghero (SS)
    Prosa e Danza
    Spettacoli

    Aggiungi al tuo calendario 2018-01-14 2018-04-19 Europe/Rome Prosa e Danza Stagione di prosa e danza 2017-18 al Teatro Civico di Alghero Alghero

    Stagione di prosa e danza 2017-18 al Teatro Civico di Alghero

    Dalle 21:00 | Borgo di Alghero | Scopri di più

  • Fuochi di San Vitale
    20-04-2018
    Riccia (CB)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-20 2018-04-20 Europe/Rome Fuochi di San Vitale L’accensione di fuochi o torce cerimoniali sono da considerarsi come veri e propri riti di passaggio, cerimonie che originariamente avevano il significato di rifondare il ciclo dell’anno e quindi della stessa comunità. Il fuoco, in questi casi, diventa “sacro”, e da esso dipendono la continuità e la sicurezza non solo della propria famiglia ma dell’intera collettività. Per questo va acceso in modo rituale, conservato e protetto contro le forze negative e contro ogni tipo di danno che potrebbe arrivare da nemici visibili e, a volte, anche sovrumani. Il fuoco deve perciò mantenersi puro, e per questo rinnovato ciclicamente in particolari occasioni affinché riacquisti quella sua forza e chiarezza originaria per rigenerare la sua potenza liberatoria e propiziatoria. Tutte queste caratteristiche si ritrovano anche nel rito dei Fuochi di San Vitale a Riccia, molto sentito negli anni passati, quando nelle diverse zone del centro abitato, così come nelle innumerevoli contrade, nella prima domenica di maggio venivano accesi numerosi ed abbondanti falò. Il giorno 20 aprile del 1755, come ci riferiscono le cronache locali, giungevano da Roma in solenne processione i resti di San Vitale martire. Proprio per ricordare quell'avvenimento ha avuto origine l'uso di accendere dei fuochi. Il rituale si sovrappose con facilità alla festa pagana del "Majo" che nei primi giorni di maggio soleva tenersi tra la popolazione riccese, tradizione, molto probabilmente, di origine slava, introdotta dagli Schiavoni stanziatisi fin dal VII secolo a ridosso delle mura urbane. In genere si svolgono in prossimità dei solstizi primaverili ed invernali, nati per invocare protezione, difesa ma soprattutto a propiziare il futuro. In altri termini una funzione purificatrice delle fiamme, che allontanano tutto ciò che non è considerato sacro. Intorno al falò, inoltre, si invoca la buona annata, ci si sfida a saltare i carboni ardenti, si sta tutti insieme ridendo, scherzando e, soprattutto, cantando. Così è stato anche per i fuochi di San Vitale a Riccia. Riccia

    L’accensione di fuochi o torce cerimoniali sono da considerarsi come veri e propri riti di passaggio, cerimonie che originariamente avevano il significato di rifondare il ciclo dell’anno e quindi della stessa comunità. Il fuoco, in questi casi, diventa “sacro”, e da esso dipendono la continuità e la sicurezza non solo della propria famiglia ma dell’intera collettività. Per questo va acceso in modo rituale, conservato e protetto contro le forze negative e contro ogni tipo di danno che potrebbe arrivare da nemici visibili e, a volte, anche sovrumani. Il fuoco deve perciò mantenersi puro, e per questo rinnovato ciclicamente in particolari occasioni affinché riacquisti quella sua forza e chiarezza originaria per rigenerare la sua potenza liberatoria e propiziatoria. Tutte queste caratteristiche si ritrovano anche nel rito dei Fuochi di San Vitale a Riccia, molto sentito negli anni passati, quando nelle diverse zone del centro abitato, così come nelle innumerevoli contrade, nella prima domenica di maggio venivano accesi numerosi ed abbondanti falò. Il giorno 20 aprile del 1755, come ci riferiscono le cronache locali, giungevano da Roma in solenne processione i resti di San Vitale martire. Proprio per ricordare quell'avvenimento ha avuto origine l'uso di accendere dei fuochi. Il rituale si sovrappose con facilità alla festa pagana del "Majo" che nei primi giorni di maggio soleva tenersi tra la popolazione riccese, tradizione, molto probabilmente, di origine slava, introdotta dagli Schiavoni stanziatisi fin dal VII secolo a ridosso delle mura urbane. In genere si svolgono in prossimità dei solstizi primaverili ed invernali, nati per invocare protezione, difesa ma soprattutto a propiziare il futuro. In altri termini una funzione purificatrice delle fiamme, che allontanano tutto ciò che non è considerato sacro. Intorno al falò, inoltre, si invoca la buona annata, ci si sfida a saltare i carboni ardenti, si sta tutti insieme ridendo, scherzando e, soprattutto, cantando. Così è stato anche per i fuochi di San Vitale a Riccia.

    Borgo di Riccia

  • Gargano Running Week 2018
    Dal 21-04-2018
    Al 22-04-2018
    Vico del Gargano (FG)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-21 2018-04-22 Europe/Rome Gargano Running Week 2018 Si tratta di un lungo fine settimana interamente dedicata allo sport e in particolare alla corsa e al podismo, con tante proposte. Sono numerosi infatti i percorsi che toccheranno i luoghi naturali più belli del Gargano, occasione per scoprire questo territorio nel periodo primaverile. Vico del Gargano

    Si tratta di un lungo fine settimana interamente dedicata allo sport e in particolare alla corsa e al podismo, con tante proposte. Sono numerosi infatti i percorsi che toccheranno i luoghi naturali più belli del Gargano, occasione per scoprire questo territorio nel periodo primaverile.

    Borgo di Vico del Gargano | Scopri di più

  • San Giorgio
    22-04-2018
    Mezzano (TN)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-22 2018-04-22 Europe/Rome San Giorgio Mezzano

    Borgo di Mezzano

  • Falò di San Giorgio
    22-04-2018
    Scapoli (IS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-22 2018-04-22 Europe/Rome Falò di San Giorgio In diverse frazioni si accendono dei falò in onore del Santo protettore intorno ai quali ci si riunisce. Scapoli

    In diverse frazioni si accendono dei falò in onore del Santo protettore intorno ai quali ci si riunisce.

    Borgo di Scapoli

  • Cavalcata di San Giorgio
    23-04-2018
    Scansano (GR)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-23 2018-04-23 Europe/Rome Cavalcata di San Giorgio si svolge nel borgo di Montorgiali e ha come meta finale il santuario di San Giorgio. Scansano

    si svolge nel borgo di Montorgiali e ha come meta finale il santuario di San Giorgio.

    Borgo di Scansano

  • San Giorgio Martire
    23-04-2018
    Sambuca di Sicilia (AG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-23 2018-04-23 Europe/Rome San Giorgio Martire Compatrono di Sambuca Sambuca di Sicilia

    Compatrono di Sambuca

    Borgo di Sambuca di Sicilia

  • Festa Patronale di San Giorgio
    23-04-2018
    Oriolo (CS)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-23 2018-04-23 Europe/Rome Festa Patronale di San Giorgio Il culto di S. Giorgio venne importato in Oriolo nel periodo normanno e si consolidò soprattutto nel ‘600. La famiglia Pignone del Carretto, che dominava Oriolo dal 1552, aveva una salda devozione al Santo di Cappadocia e, in occasione della festa annuale, mandava gli uomini del “Battaglione ” di scorta al Santo. Il Battaglione assoldato dal Principe di Oriolo nel 1604 constava di cinque soldati a cavallo e venticinque “Pedoni”. Probabilmente la presenza dei soldati era dettata anche dalla necessità di salvaguardare la statua d’argento portata in processione. La tradizione della scorta al Santo ancora è conservata e, il giorno della festa patronale, la ” Guardia ” di S. Giorgio marcia davanti la statua per l’intera processione. Le feste patronali sono precedute dalla fiera della vigilia. Anche la fiera è una tradizione cinquecentesca. In Oriolo la festa di S. Giorgio ha tradizionalmente richiamato molti devoti soprattutto di origine italo-albanese, che partepavano ai riti e alla processione vestendo i loro preziosi costumi tradizionali. Una delle tradizioni più solide è la presenza dei “sunacchiari” (suonatori di cornamuse) che seguono costantemente la statua del Santo, diffondendo nenie che ricordano il passato e i monti coperti di neve. La processione, che si snoda innanzitutto per le vie del Centro storico (la Terra) ed annunciata dalla Guardia dell’ Ottocento , è aperta dal “giocatore del Palio”. Un dèvoto riesce a fare piroette con una pertica di quattro metri, ricoperta da un panno, una volta con l’immagine di S. Francesco da Paola, sormontata da un globo su cui svetta una Croce barocca . Dopo la banda ed a ridosso della statua settecentesca, una volta d’argento (1695), marcia il secondo gruppo di “guardie” indossanti l’uniforme spagnola tipica del 1595. Oriolo

    Il culto di S. Giorgio venne importato in Oriolo nel periodo normanno e si consolidò soprattutto nel ‘600. La famiglia Pignone del Carretto, che dominava Oriolo dal 1552, aveva una salda devozione al Santo di Cappadocia e, in occasione della festa annuale, mandava gli uomini del “Battaglione ” di scorta al Santo. Il Battaglione assoldato dal Principe di Oriolo nel 1604 constava di cinque soldati a cavallo e venticinque “Pedoni”. Probabilmente la presenza dei soldati era dettata anche dalla necessità di salvaguardare la statua d’argento portata in processione. La tradizione della scorta al Santo ancora è conservata e, il giorno della festa patronale, la ” Guardia ” di S. Giorgio marcia davanti la statua per l’intera processione. Le feste patronali sono precedute dalla fiera della vigilia. Anche la fiera è una tradizione cinquecentesca. In Oriolo la festa di S. Giorgio ha tradizionalmente richiamato molti devoti soprattutto di origine italo-albanese, che partepavano ai riti e alla processione vestendo i loro preziosi costumi tradizionali. Una delle tradizioni più solide è la presenza dei “sunacchiari” (suonatori di cornamuse) che seguono costantemente la statua del Santo, diffondendo nenie che ricordano il passato e i monti coperti di neve. La processione, che si snoda innanzitutto per le vie del Centro storico (la Terra) ed annunciata dalla Guardia dell’ Ottocento , è aperta dal “giocatore del Palio”. Un dèvoto riesce a fare piroette con una pertica di quattro metri, ricoperta da un panno, una volta con l’immagine di S. Francesco da Paola, sormontata da un globo su cui svetta una Croce barocca . Dopo la banda ed a ridosso della statua settecentesca, una volta d’argento (1695), marcia il secondo gruppo di “guardie” indossanti l’uniforme spagnola tipica del 1595.

    Borgo di Oriolo

  • San Giorgio
    23-04-2018
    Varzi (PV)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-23 2018-04-23 Europe/Rome San Giorgio Varzi

    Borgo di Varzi

  • Fiera di San Giorgio Martire
    23-04-2018
    Scapoli (IS)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-23 2018-04-23 Europe/Rome Fiera di San Giorgio Martire Scapoli

    Borgo di Scapoli

  • Dono a San Giorgio
    Dal 22-04-2018
    Al 23-04-2018
    Locorotondo (BA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-22 2018-04-23 Europe/Rome Dono a San Giorgio Locorotondo

    Borgo di Locorotondo

  • San Giorgio
    23-04-2018
    Castello-Molina di Fiemme (TN)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-23 2018-04-23 Europe/Rome San Giorgio Castello-Molina di Fiemme

    Borgo di Castello-Molina di Fiemme

  • Festa Patronale di Sant'Anselmo Vescovo
    24-04-2018
    Bomarzo (VT)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-24 2018-04-24 Europe/Rome Festa Patronale di Sant'Anselmo Vescovo Bomarzo

    Borgo di Bomarzo

  • Festa di San Francesco di Paola
    24-04-2018
    Oriolo (CS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-24 2018-04-24 Europe/Rome Festa di San Francesco di Paola Ancor più solenne e partecipata è la festa di S. Francesco da Paola, che si celebra il giorno successivo ai festeggiamenti del Santo Patrono. S. Francesco da Paola è il santo protettore di Oriolo anche se, a fine seicento, venne eletto Patrono di Oriolo. Per i devoti del Santo calabrese il momento clou è l’esposizione e il bacio dela reliquia del Santo , conservata in un reliquiario d’argento degli inizi del settecento. Le modalità della festa di S. Francesco sono le stesse di quelle per S. Giorgio. Concomitante alla Messa solenne, cui partecipano le due “guardie”, è l’asta (incanto) di tutti i doni portati dai fedeli: masserizie di vario genere, prodotti della terra, generi alimentari. Tradizionalmente si offre a S. Francesco l’agnellino a ricordo della pecora “Martinella” Salvata dal Santo. La massa però partecipa alle spese necessarie per la festa con contributo in denaro. Anche la processione della festività del Santo della Carità, annunciata dal campanone del 1600, si snoda inizialmente per le vie del Centro storico e poi attraversa la parte nuova del paese. Portato a spalla sulla base barocca dorata, il Santo viene fermato davanti a ogni porta al fine di benedire la famiglia domiciliante. All’altezza del vecchio Mercato è lanciato “il pallone”, una mongolfiera di dimensioni ridotte su cui è dipinta l’immagine del Santo del giorno. Dalla riuscita del lancio si traggono auspici per i raccolti dell’anno successivo. La processione termina a notte inoltrata e culmina nel saluto ai Santi protettori con un lungo applauso, mentre i portatori della statua girano la stessa più volte, come se il Santo festeggiato rispondesse al saluto dei suoi fedeli. Oriolo

    Ancor più solenne e partecipata è la festa di S. Francesco da Paola, che si celebra il giorno successivo ai festeggiamenti del Santo Patrono. S. Francesco da Paola è il santo protettore di Oriolo anche se, a fine seicento, venne eletto Patrono di Oriolo. Per i devoti del Santo calabrese il momento clou è l’esposizione e il bacio dela reliquia del Santo , conservata in un reliquiario d’argento degli inizi del settecento. Le modalità della festa di S. Francesco sono le stesse di quelle per S. Giorgio. Concomitante alla Messa solenne, cui partecipano le due “guardie”, è l’asta (incanto) di tutti i doni portati dai fedeli: masserizie di vario genere, prodotti della terra, generi alimentari. Tradizionalmente si offre a S. Francesco l’agnellino a ricordo della pecora “Martinella” Salvata dal Santo. La massa però partecipa alle spese necessarie per la festa con contributo in denaro. Anche la processione della festività del Santo della Carità, annunciata dal campanone del 1600, si snoda inizialmente per le vie del Centro storico e poi attraversa la parte nuova del paese. Portato a spalla sulla base barocca dorata, il Santo viene fermato davanti a ogni porta al fine di benedire la famiglia domiciliante. All’altezza del vecchio Mercato è lanciato “il pallone”, una mongolfiera di dimensioni ridotte su cui è dipinta l’immagine del Santo del giorno. Dalla riuscita del lancio si traggono auspici per i raccolti dell’anno successivo. La processione termina a notte inoltrata e culmina nel saluto ai Santi protettori con un lungo applauso, mentre i portatori della statua girano la stessa più volte, come se il Santo festeggiato rispondesse al saluto dei suoi fedeli.

    Borgo di Oriolo

  • Giornata dell'Arte e della Liberazione
    25-04-2018
    Alessano (LE)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-25 2018-04-25 Europe/Rome Giornata dell'Arte e della Liberazione Alessano

    Borgo di Alessano

  • Palio e Sagra del Biscotto di Sant'Anselmo
    25-04-2018
    Bomarzo (VT)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-25 2018-04-25 Europe/Rome Palio e Sagra del Biscotto di Sant'Anselmo In concomitanza si svolge anche il Corte Storico Rinascimentale in costume denominato "Vicini Ursini de Castro Polimartij". Bomarzo

    In concomitanza si svolge anche il Corte Storico Rinascimentale in costume denominato "Vicini Ursini de Castro Polimartij".

    Borgo di Bomarzo

  • San Giorgio
    25-04-2018
    Vigoleno (PC)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-25 2018-04-25 Europe/Rome San Giorgio Vigoleno

    Borgo di Vigoleno

  • Festa di San Giorgio, in località Mongiovino
    Dal 24-04-2018
    Al 25-04-2018
    Panicale (PG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-24 2018-04-25 Europe/Rome Festa di San Giorgio, in località Mongiovino Durante questa festa si ricorda un miracolo accaduto il 23 aprile 1513. Andreana, la ragazza alla quale era apparsa la Madonna, stava distribuendo il cibo agli operai che lavoravano per la costruzione del Santuario; il pane però era poco e non riusciva a sfamare tutti, ma, tutto ad un tratto, iniziò a moltiplicarsi. Panicale

    Durante questa festa si ricorda un miracolo accaduto il 23 aprile 1513. Andreana, la ragazza alla quale era apparsa la Madonna, stava distribuendo il cibo agli operai che lavoravano per la costruzione del Santuario; il pane però era poco e non riusciva a sfamare tutti, ma, tutto ad un tratto, iniziò a moltiplicarsi.

    Borgo di Panicale

  • San Marco Evangelista
    25-04-2018
    Borghetto sul Mincio (VR)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-25 2018-04-25 Europe/Rome San Marco Evangelista Borghetto sul Mincio

    Borgo di Borghetto sul Mincio

  • San Marco
    25-04-2018
    Pacentro (AQ)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-25 2018-04-25 Europe/Rome San Marco Pacentro

    Borgo di Pacentro

  • Ciclodelta della Libertà
    25-04-2018
    Comacchio (FE)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-25 2018-04-25 Europe/Rome Ciclodelta della Libertà Passeggiata ciclo-turistica nelle Valli di Comacchio con partenza dal Parco della Resistenza. Comacchio

    Passeggiata ciclo-turistica nelle Valli di Comacchio con partenza dal Parco della Resistenza.

    Borgo di Comacchio | Scopri di più

  • Festa dei pesci marinati
    Dal 21-04-2018
    Al 25-04-2018
    Comacchio (FE)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-21 2018-04-25 Europe/Rome Festa dei pesci marinati Un weekend per celebrare un'antica tradizione comacchiese “la marinatura del pesce”.
    Mercatini, degustazioni, visite guidate, musica, laboratori didattici e tante altre iniziative.
    Comacchio

    Un weekend per celebrare un'antica tradizione comacchiese “la marinatura del pesce”.
    Mercatini, degustazioni, visite guidate, musica, laboratori didattici e tante altre iniziative.

    Borgo di Comacchio | Scopri di più

  • Sagra del Cus Cus Tabarchino
    25-04-2018
    Carloforte (CI)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-25 2018-04-25 Europe/Rome Sagra del Cus Cus Tabarchino Carloforte

    Borgo di Carloforte

  • Madonna del Buon Consiglio
    26-04-2018
    Sarteano (SI)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-26 2018-04-26 Europe/Rome Madonna del Buon Consiglio Sarteano

    Borgo di Sarteano

  • Festa del Patrono San Giorgio
    Dal 23-04-2018
    Al 26-04-2018
    Montemerano (GR)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-23 2018-04-26 Europe/Rome Festa del Patrono San Giorgio Montemerano

    Borgo di Montemerano

  • Processione e fuochi pirotecnici in onore della venuta della reliquie di San Vito
    26-04-2018
    Polignano a Mare (BA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-26 2018-04-26 Europe/Rome Processione e fuochi pirotecnici in onore della venuta della reliquie di San Vito Polignano a Mare

    Borgo di Polignano a Mare

  • Processione delle Madonna di Anglona
    29-04-2018
    Tursi (MT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-29 2018-04-29 Europe/Rome Processione delle Madonna di Anglona La statua settecentesca che raffigura la Madonna viene portata a spalla per un percorso di oltre 10 km, dal santuario di Anglona alla cattedrale dell'Annunziata di Tursi. Tursi

    La statua settecentesca che raffigura la Madonna viene portata a spalla per un percorso di oltre 10 km, dal santuario di Anglona alla cattedrale dell'Annunziata di Tursi.

    Borgo di Tursi

  • "Fino all'ultimo sguardo"
    29-04-2018
    Corinaldo (AN)
    Spettacoli

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-29 2018-04-29 Europe/Rome "Fino all'ultimo sguardo" Corinaldo

    Dalle 21:15 | Borgo di Corinaldo

  • Festa del Calcione
    29-04-2018
    Serra San Quirico (AN)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-29 2018-04-29 Europe/Rome Festa del Calcione Il Calcione è il dolce tipico locale. Serra San Quirico

    Il Calcione è il dolce tipico locale.

    Borgo di Serra San Quirico

  • Pianta Maggio
    30-04-2018
    Preci (PG)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-30 2018-04-30 Europe/Rome Pianta Maggio Preci

    Borgo di Preci

  • Festa di San Mariano Martire Acheruntino
    30-04-2018
    Acerenza (PZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-30 2018-04-30 Europe/Rome Festa di San Mariano Martire Acheruntino Acerenza

    Borgo di Acerenza

  • Festa del Maja
    01-05-2018
    Acquaviva Collecroce (CB)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-01 2018-05-01 Europe/Rome Festa del Maja con canti e balli tradizionali per le vie del borgo. Acquaviva Collecroce

    con canti e balli tradizionali per le vie del borgo.

    Borgo di Acquaviva Collecroce

  • Fino al Cuore della Rivolta. Festival della Resistenza
    Dal 20-04-2018
    Al 01-05-2018
    Fosdinovo (MS)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-20 2018-05-01 Europe/Rome Fino al Cuore della Rivolta. Festival della Resistenza Fosdinovo

    Borgo di Fosdinovo

  • Festa in onore della Madonna del Bosco
    01-05-2018
    Castelmezzano (PZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-01 2018-05-01 Europe/Rome Festa in onore della Madonna del Bosco Castelmezzano

    Borgo di Castelmezzano

  • Rassegna dei Prodotti della Pastorizia Pistoiese 2018
    01-05-2018
    Cutigliano (PT)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-01 2018-05-01 Europe/Rome Rassegna dei Prodotti della Pastorizia Pistoiese 2018 A passeggio per il centro storico di Cutigliano degustando i prodotti della pastorizia. Cutigliano

    A passeggio per il centro storico di Cutigliano degustando i prodotti della pastorizia.

    Borgo di Cutigliano

  • VII Rassegna della pastorizia
    Dal 30-04-2018
    Al 01-05-2018
    Cutigliano (PT)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-30 2018-05-01 Europe/Rome VII Rassegna della pastorizia Cutigliano

    Borgo di Cutigliano

  • Festa di San Giuseppe
    01-05-2018
    Trivento (CB)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-01 2018-05-01 Europe/Rome Festa di San Giuseppe in Contrada Codacchio Trivento

    in Contrada Codacchio

    Borgo di Trivento

  • Monterosso Val d'Arda Festival
    01-05-2018
    Castell’Arquato (PC)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-01 2018-05-01 Europe/Rome Monterosso Val d'Arda Festival Castell’Arquato

    Borgo di Castell’Arquato

  • Fiera di San Vincenzo e San Giuseppe
    Dal 30-04-2018
    Al 01-05-2018
    Montesano sulla Marcellana (SA)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-30 2018-05-01 Europe/Rome Fiera di San Vincenzo e San Giuseppe Montesano sulla Marcellana

    Borgo di Montesano sulla Marcellana

  • International Po Delta Birdwatching Fair
    Dal 28-04-2018
    Al 01-05-2018
    Comacchio (FE)
    Natura

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-28 2018-05-01 Europe/Rome International Po Delta Birdwatching Fair IX edizione della Fiera Internazionale del Birdwatching e del Turismo Naturalistico. E’ il più grande evento dell’Europa continentale e che si svolge nella più affascinante area italiana dedicata all’osservazione degli uccelli. Si potrà trovare: la ricchezza ambientale ed avifaunistica del Delta del Po, corsi di fotografia, conferenze, meetings, stand commerciali, enogastronomia, animazione e proposte ecoturistiche Comacchio

    IX edizione della Fiera Internazionale del Birdwatching e del Turismo Naturalistico. E’ il più grande evento dell’Europa continentale e che si svolge nella più affascinante area italiana dedicata all’osservazione degli uccelli. Si potrà trovare: la ricchezza ambientale ed avifaunistica del Delta del Po, corsi di fotografia, conferenze, meetings, stand commerciali, enogastronomia, animazione e proposte ecoturistiche

    Borgo di Comacchio | Scopri di più

  • Festa patronale dei santi apostoli Filippo e Giacomo
    01-05-2018
    Nemi (RM)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-01 2018-05-01 Europe/Rome Festa patronale dei santi apostoli Filippo e Giacomo Si celebra con una solenne processione nella quale viene trasportato, oltre la reliquia dei santi, lo stendardo dei santi patroni. Nemi

    Si celebra con una solenne processione nella quale viene trasportato, oltre la reliquia dei santi, lo stendardo dei santi patroni.

    Borgo di Nemi

  • Festa di San Filippo apostolo
    01-05-2018
    Aidone (EN)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-01 2018-05-01 Europe/Rome Festa di San Filippo apostolo La chiesa di Santa Maria Lo Piano conservava le reliquie degli apostoli san Filippo e san Giacomo, la cui presenza è attestata a partire dal 1633. Il primo maggio di ogni anno la statua di san Filippo, custodita insieme alle reliquie e ritenuta miracolosa, viene portata in processione per le vie del paese. La statua attuale venne realizzata nel 1801, con grande spesa, in ebano e con la veste rivestita di foglia oro. Quando esce dalla chiesa, la statua viene portata girata di spalle, per evitare che lasci il paese in direzione di Piazza Armerina: ciò a causa di un'antica contesa con tale paese e della tradizione secondo la quale il santo concederebbe più facilmente miracoli ai forestieri. I fedeli, provenienti da tutta la provincia di Enna e oltre, effettuano lunghi pellegrinaggi a piedi per chiedere grazia o ringraziare di grazie ricevute e, secondo l'usanza si presentano davanti alla statua con un cero acceso. Si narra che l'apostolo scacci con il suo bastone chi richieda insistentemente una grazia senza fede. Aidone

    La chiesa di Santa Maria Lo Piano conservava le reliquie degli apostoli san Filippo e san Giacomo, la cui presenza è attestata a partire dal 1633. Il primo maggio di ogni anno la statua di san Filippo, custodita insieme alle reliquie e ritenuta miracolosa, viene portata in processione per le vie del paese. La statua attuale venne realizzata nel 1801, con grande spesa, in ebano e con la veste rivestita di foglia oro. Quando esce dalla chiesa, la statua viene portata girata di spalle, per evitare che lasci il paese in direzione di Piazza Armerina: ciò a causa di un'antica contesa con tale paese e della tradizione secondo la quale il santo concederebbe più facilmente miracoli ai forestieri. I fedeli, provenienti da tutta la provincia di Enna e oltre, effettuano lunghi pellegrinaggi a piedi per chiedere grazia o ringraziare di grazie ricevute e, secondo l'usanza si presentano davanti alla statua con un cero acceso. Si narra che l'apostolo scacci con il suo bastone chi richieda insistentemente una grazia senza fede.

    Borgo di Aidone

  • Canta Fiora, festival della musica e della cultura popolare
    Dal 27-04-2018
    Al 01-05-2018
    Santa Fiora (GR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-27 2018-05-01 Europe/Rome Canta Fiora, festival della musica e della cultura popolare Santa Fiora

    Borgo di Santa Fiora

  • Festa di San Macario
    02-05-2018
    Preci (PG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-02 2018-05-02 Europe/Rome Festa di San Macario presso la località di Acquaro. Preci

    presso la località di Acquaro.

    Borgo di Preci

  • Santa Croce
    Dal 01-05-2018
    Al 03-05-2018
    Atri (TE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-01 2018-05-03 Europe/Rome Santa Croce I festeggiamenti si svolgono nella contrada Santa Croce (o Crocifisso, che si trova lungo la direttrice per il mare, a lato della strada provinciale 28 per Pineto), dove si trova la chiesa del Crocifisso, fatta ristrutturare negli anni cinquanta da un emigrato atriano tornato in patria. L'emigrato, partito da Atri per la guerra negli anni quaranta e poi trasferitosi negli Stati Uniti, fece voto al Crocifisso di ristrutturare la chiesa in suo onore all'epoca abbandonata se gli avrebbe portato fortuna nel viaggio. L'emigrato in America fece fortuna e tornato in Abruzzo ristrutturò la chiesa di S.Croce (che oggi si presenta nell'aspetto conferitogli intorno al 1950) e vi mise anche una piccola reliquia della Croce. Atri

    I festeggiamenti si svolgono nella contrada Santa Croce (o Crocifisso, che si trova lungo la direttrice per il mare, a lato della strada provinciale 28 per Pineto), dove si trova la chiesa del Crocifisso, fatta ristrutturare negli anni cinquanta da un emigrato atriano tornato in patria. L'emigrato, partito da Atri per la guerra negli anni quaranta e poi trasferitosi negli Stati Uniti, fece voto al Crocifisso di ristrutturare la chiesa in suo onore all'epoca abbandonata se gli avrebbe portato fortuna nel viaggio. L'emigrato in America fece fortuna e tornato in Abruzzo ristrutturò la chiesa di S.Croce (che oggi si presenta nell'aspetto conferitogli intorno al 1950) e vi mise anche una piccola reliquia della Croce.

    Borgo di Atri

  • Santa Croce
    03-05-2018
    Suvereto (LI)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-03 2018-05-03 Europe/Rome Santa Croce La festa è uno degli eventi religiosi toscani in programma nel comune di Suvereto Suvereto

    La festa è uno degli eventi religiosi toscani in programma nel comune di Suvereto

    Borgo di Suvereto

  • I tri da' Cruci
    03-05-2018
    Tropea (VV)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-03 2018-05-03 Europe/Rome I tri da' Cruci Questa festa commemora l'Invenzione della Santa Croce, giustificata dal fatto che, un tempo, all'inizio di via Umberto I, sorgeva un tempietto con tre Croci. A fine serata la sagoma di un cammello, imbottito di fuochi d'artificio, balla al ritmo frenetico della caricatumbula. La festa riprende i giochi tipici dei festeggiamenti popolari come la gara dei sacchi e quella della pasta abbruscenti o delle pignatte. Tropea

    Questa festa commemora l'Invenzione della Santa Croce, giustificata dal fatto che, un tempo, all'inizio di via Umberto I, sorgeva un tempietto con tre Croci. A fine serata la sagoma di un cammello, imbottito di fuochi d'artificio, balla al ritmo frenetico della caricatumbula. La festa riprende i giochi tipici dei festeggiamenti popolari come la gara dei sacchi e quella della pasta abbruscenti o delle pignatte.

    Borgo di Tropea

  • La Processione del 3 di Maggio
    03-05-2018
    Santa Fiora (GR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-03 2018-05-03 Europe/Rome La Processione del 3 di Maggio Fra tutte le festività primaverili del territorio di Santa Fiora, emerge la ricorrenza, ancora intatta, del Tre di maggio, legata al culto del "Crocifisso miracoloso", ma anche ai rituali del ciclo della vita. La festa santafiorese, a cui si abbina anche una grande fiera, è composta da vari momenti. In primo luogo il rituale dei cedri che, per antica usanza, i giovanotti del paese offrono alle ragazze come pegno d'amore. Le donne santafioresi, invece, assieme a quelle dei paesi vicini, si recano nella Pieve dove il Crocifisso, si offre al rito del bacio e sul suo corpo vengono drusciati anelli, catenine e treccioli (nastri di stoffa colorati), che poi verranno portati indosso per benedizione. Santa Fiora

    Fra tutte le festività primaverili del territorio di Santa Fiora, emerge la ricorrenza, ancora intatta, del Tre di maggio, legata al culto del "Crocifisso miracoloso", ma anche ai rituali del ciclo della vita. La festa santafiorese, a cui si abbina anche una grande fiera, è composta da vari momenti. In primo luogo il rituale dei cedri che, per antica usanza, i giovanotti del paese offrono alle ragazze come pegno d'amore. Le donne santafioresi, invece, assieme a quelle dei paesi vicini, si recano nella Pieve dove il Crocifisso, si offre al rito del bacio e sul suo corpo vengono drusciati anelli, catenine e treccioli (nastri di stoffa colorati), che poi verranno portati indosso per benedizione.

    Borgo di Santa Fiora

  • San Filippo e Giacomo
    03-05-2018
    Lanuvio (RM)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-03 2018-05-03 Europe/Rome San Filippo e Giacomo Lanuvio

    Borgo di Lanuvio

  • Festa di San Nicolò Politi
    Dal 01-05-2018
    Al 03-05-2018
    Alcara li Fusi (ME)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-01 2018-05-03 Europe/Rome Festa di San Nicolò Politi Alcara li Fusi

    Borgo di Alcara li Fusi

  • Festa patronale del 3 maggio per il SS Crocifisso
    03-05-2018
    Galtellì (NU)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-03 2018-05-03 Europe/Rome Festa patronale del 3 maggio per il SS Crocifisso Galtellì

    Borgo di Galtellì

  • San Giovenale
    03-05-2018
    Narni (TR)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-03 2018-05-03 Europe/Rome San Giovenale Narni

    Borgo di Narni | Scopri di più

  • Festa delle Croci
    03-05-2018
    Santa Fiora (GR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-03 2018-05-03 Europe/Rome Festa delle Croci Santa Fiora

    Borgo di Santa Fiora

  • Santa Croce
    03-05-2018
    Offida (AP)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-03 2018-05-03 Europe/Rome Santa Croce Offida

    Borgo di Offida

  • Santa Croce
    03-05-2018
    Fontanellato (PR)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-03 2018-05-03 Europe/Rome Santa Croce Fontanellato

    Borgo di Fontanellato

  • Festa del Crocifisso
    Dal 01-05-2018
    Al 04-05-2018
    Polizzi Generosa (PA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-01 2018-05-04 Europe/Rome Festa del Crocifisso Preceduta da un ottavario di preghiera si svolge nella Chiesa del Carmine, il primo maggio avviene "a scinnuta du Signuri". Il simulacro viene portato, dalla Cappella nella quale è conservato alla piazza antistante la Chiesa per benedire le campagne e successivamente posto sull'altare maggiore. Nel pomeriggio vengono benedetti i pani che in seguito saranno distribuiti ai devoti. La sera del 2 viene portato in processione il Crocifisso "piccolo". All'alba del 3 maggio si svolge la particolare "arricugghiuta da cira", fedeli e confrati, accompagnati dalle bande musicali, girano perle vie del paese a raccogliere i ceri votivi offerti al Crocifisso dai fedeli. Nel pomeriggio avviene la solenne processione del Crocifisso "grande", opera del Gallusca, portato dai fedeli vestiti in abito bianco, e accompagnato dalle congregazioni e deputazioni, dalle autorità e dall'intera popolazione. Le sere della festività sono vivacizzate da fuochi d'artificio e dalle bande musicali. Polizzi Generosa

    Preceduta da un ottavario di preghiera si svolge nella Chiesa del Carmine, il primo maggio avviene "a scinnuta du Signuri". Il simulacro viene portato, dalla Cappella nella quale è conservato alla piazza antistante la Chiesa per benedire le campagne e successivamente posto sull'altare maggiore. Nel pomeriggio vengono benedetti i pani che in seguito saranno distribuiti ai devoti. La sera del 2 viene portato in processione il Crocifisso "piccolo". All'alba del 3 maggio si svolge la particolare "arricugghiuta da cira", fedeli e confrati, accompagnati dalle bande musicali, girano perle vie del paese a raccogliere i ceri votivi offerti al Crocifisso dai fedeli. Nel pomeriggio avviene la solenne processione del Crocifisso "grande", opera del Gallusca, portato dai fedeli vestiti in abito bianco, e accompagnato dalle congregazioni e deputazioni, dalle autorità e dall'intera popolazione. Le sere della festività sono vivacizzate da fuochi d'artificio e dalle bande musicali.

    Borgo di Polizzi Generosa

  • San Floriano
    04-05-2018
    Valfloriana (TN)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-04 2018-05-04 Europe/Rome San Floriano Valfloriana

    Borgo di Valfloriana

  • Novenario e festa Patronale di San Leo
    05-05-2018
    Bova (RC)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-05 2018-05-05 Europe/Rome Novenario e festa Patronale di San Leo Bova

    Borgo di Bova

  • Festa della Madonna delle Grazie
    05-05-2018
    Nettuno (RM)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-05 2018-05-05 Europe/Rome Festa della Madonna delle Grazie La Madonna delle Grazie viene portata e accompagnata dai Nettunesi dal Santuario di Santa Maria Goretti e Nostra Signora delle Grazie alla Chiesa di San Giovanni, nel borgo medioevale. Sfilano tutte le confraternite delle parrocchie della città, e anche rappresentanti dei comuni limitrofi, i bambini vestiti da pargoletti e le bambine da angeli, le associazioni educative, come gli scout, la banda di Nettuno, le priore, l'amministrazione comunale, le autorità civili, le autorità militari e i cittadini. Come tutte le feste, c'è anche il lato profano: infatti durante la settimana, ci sono i festeggiamenti del maggio Nettunese, con concerti, sagre, e la città da così il via all'estate, accogliendo migliaia di persone, che accorrono da tutti i comuni vicini. La Priora era anticamente una donna nettunese appartenente al clero, aristocratica e nubile. Il costume della donna nettunese è molto sfarzoso ed elegante: prima di arrivare alla decadenza alla fine dell'Ottocento, il costume era con camicie aperte sul petto, orlate con un merletto; la veste senza maniche, chiamata guarnaccia, è lunga, stretta ai fianchi, e ricca di pieghe sulla gonna; sopra la veste, indossavano un corsaletto anch'esso aperto sul petto, e chiuso con una pezza di drappo ricamato con due file di trine d'oro per le maritate, ed una per le nubili. Il costume ora è possibile ammirarlo durante la solenne processione della Madonna delle Grazie, nel mese di maggio, dove delle ragazze nettunesi, secondo la tradizione illibate, sfilano con il costume da priora. La tradizione vuole anche che la capo priora, prepari un grande buffet per tutti i concittadini che vogliano unirsi ai festeggiamenti, presso la sua dimora. Nettuno

    La Madonna delle Grazie viene portata e accompagnata dai Nettunesi dal Santuario di Santa Maria Goretti e Nostra Signora delle Grazie alla Chiesa di San Giovanni, nel borgo medioevale. Sfilano tutte le confraternite delle parrocchie della città, e anche rappresentanti dei comuni limitrofi, i bambini vestiti da pargoletti e le bambine da angeli, le associazioni educative, come gli scout, la banda di Nettuno, le priore, l'amministrazione comunale, le autorità civili, le autorità militari e i cittadini. Come tutte le feste, c'è anche il lato profano: infatti durante la settimana, ci sono i festeggiamenti del maggio Nettunese, con concerti, sagre, e la città da così il via all'estate, accogliendo migliaia di persone, che accorrono da tutti i comuni vicini. La Priora era anticamente una donna nettunese appartenente al clero, aristocratica e nubile. Il costume della donna nettunese è molto sfarzoso ed elegante: prima di arrivare alla decadenza alla fine dell'Ottocento, il costume era con camicie aperte sul petto, orlate con un merletto; la veste senza maniche, chiamata guarnaccia, è lunga, stretta ai fianchi, e ricca di pieghe sulla gonna; sopra la veste, indossavano un corsaletto anch'esso aperto sul petto, e chiuso con una pezza di drappo ricamato con due file di trine d'oro per le maritate, ed una per le nubili. Il costume ora è possibile ammirarlo durante la solenne processione della Madonna delle Grazie, nel mese di maggio, dove delle ragazze nettunesi, secondo la tradizione illibate, sfilano con il costume da priora. La tradizione vuole anche che la capo priora, prepari un grande buffet per tutti i concittadini che vogliano unirsi ai festeggiamenti, presso la sua dimora.

    Borgo di Nettuno

  • Festa della Madonna di Macereto
    06-05-2018
    Visso (MC)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-06 2018-05-06 Europe/Rome Festa della Madonna di Macereto Presso il bramantesco Santuario di Macereto si svolge la festa della Vergine Maria. Visso

    Presso il bramantesco Santuario di Macereto si svolge la festa della Vergine Maria.

    Borgo di Visso

  • Fiera di San Michele
    06-05-2018
    Acquaviva Collecroce (CB)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-06 2018-05-06 Europe/Rome Fiera di San Michele Acquaviva Collecroce

    Borgo di Acquaviva Collecroce

  • La festa di Maria SS. della Catena
    06-05-2018
    Castiglione di Sicilia (CT)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-06 2018-05-06 Europe/Rome La festa di Maria SS. della Catena La festa si svolge ogni anno, ma tuttavia la processione con la patrona si svolge solamente ogni cinque anni, allorquando si svolgono i festeggiamenti solenni e la processione si muove lungo i vicoli del caratteristico borgo medievale.
    Ogni prima domenica di Maggio
    Castiglione di Sicilia

    La festa si svolge ogni anno, ma tuttavia la processione con la patrona si svolge solamente ogni cinque anni, allorquando si svolgono i festeggiamenti solenni e la processione si muove lungo i vicoli del caratteristico borgo medievale.
    Ogni prima domenica di Maggio

    Borgo di Castiglione di Sicilia

  • Madonna Greca
    06-05-2018
    Isola di Capo Rizzuto (KR)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-06 2018-05-06 Europe/Rome Madonna Greca Isola di Capo Rizzuto

    Borgo di Isola di Capo Rizzuto

  • Fiere di S. Felicita 
    06-05-2018
    Rocca San Felice (AV)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-06 2018-05-06 Europe/Rome Fiere di S. Felicita  Rocca San Felice

    Borgo di Rocca San Felice

  • Mestieri
    06-05-2018
    Longiano (FC)
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-06 2018-05-06 Europe/Rome Mestieri Evento nel centro storico per riscoprire gli oggetti di una volta, i giochi dei nonni, gli attrezzi di antichi mestieri, protagonista il Museo del Territorio. Longiano

    Evento nel centro storico per riscoprire gli oggetti di una volta, i giochi dei nonni, gli attrezzi di antichi mestieri, protagonista il Museo del Territorio.

    Borgo di Longiano

  • I Fiori di Lucignano o Festa dei Fiori
    06-05-2018
    Lucignano (AR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-06 2018-05-06 Europe/Rome I Fiori di Lucignano o Festa dei Fiori Anteprima della Maggiolata Lucignano

    Anteprima della Maggiolata

    Borgo di Lucignano

  • Festa della Madonna Addolorata, in Contrada Fonterossi
    06-05-2018
    Lama dei Peligni (CH)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-06 2018-05-06 Europe/Rome Festa della Madonna Addolorata, in Contrada Fonterossi Lama dei Peligni

    Borgo di Lama dei Peligni

  • Festa della Vergine dell'Annunziata
    06-05-2018
    Morano Calabro (CS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-06 2018-05-06 Europe/Rome Festa della Vergine dell'Annunziata Morano Calabro

    Borgo di Morano Calabro

  • San Biagio
    06-05-2018
    Maratea (PZ)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-06 2018-05-06 Europe/Rome San Biagio Maratea

    Borgo di Maratea

  • Sagra della Fragola
    Dal 29-04-2018
    Al 06-05-2018
    Nemi (RM)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-29 2018-05-06 Europe/Rome Sagra della Fragola Le prime notizie sulla sagra documentate negli archivi comunali di Nemi la datano dal 1922. La fragola, nelle sue due varietà ("di stagione" e "rifiorenti"), è un prodotto caratteristico di Nemi da secoli: le fragole nemorensi furono cantate e rese celebri dalla famosa canzone in dialetto romanesco 'Na gita a li Castelli di Franco Silvestri (1926), portata al successo da Ettore Petrolini. Da alcuni anni accanto alla sagra delle fragole si tiene la Mostra dei Fiori, al termine della quale il fioraio vincitore riceve la Fragola d'Oro, ovvero una fragola ricoperta d'oro tramite bagno galvanico. Nemi

    Le prime notizie sulla sagra documentate negli archivi comunali di Nemi la datano dal 1922. La fragola, nelle sue due varietà ("di stagione" e "rifiorenti"), è un prodotto caratteristico di Nemi da secoli: le fragole nemorensi furono cantate e rese celebri dalla famosa canzone in dialetto romanesco 'Na gita a li Castelli di Franco Silvestri (1926), portata al successo da Ettore Petrolini. Da alcuni anni accanto alla sagra delle fragole si tiene la Mostra dei Fiori, al termine della quale il fioraio vincitore riceve la Fragola d'Oro, ovvero una fragola ricoperta d'oro tramite bagno galvanico.

    Borgo di Nemi

  • Festa Patronale di Santa Maria Ester
    07-05-2018
    Acquaviva Collecroce (CB)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-07 2018-05-07 Europe/Rome Festa Patronale di Santa Maria Ester Acquaviva Collecroce

    Borgo di Acquaviva Collecroce

  • Festa di San Michele
    08-05-2018
    Bagnoli del Trigno (IS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-08 2018-05-08 Europe/Rome Festa di San Michele Bagnoli del Trigno

    Borgo di Bagnoli del Trigno

  • Festa Patronale di San Michele Arcangelo
    08-05-2018
    Acquaviva Collecroce (CB)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-08 2018-05-08 Europe/Rome Festa Patronale di San Michele Arcangelo Acquaviva Collecroce

    Borgo di Acquaviva Collecroce

  • Festival delle Tradizioni di Maggio
    Dal 06-05-2018
    Al 08-05-2018
    Preci (PG)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-06 2018-05-08 Europe/Rome Festival delle Tradizioni di Maggio Preci

    Borgo di Preci

  • San Michele Arcangelo
    08-05-2018
    Citerna (PG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-08 2018-05-08 Europe/Rome San Michele Arcangelo Citerna

    Borgo di Citerna

  • Festa Patronale dell’Arcangelo Michele
    08-05-2018
    Monteverde (AV)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-08 2018-05-08 Europe/Rome Festa Patronale dell’Arcangelo Michele Monteverde

    Borgo di Monteverde

  • San Michele
    08-05-2018
    Corciano (PG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-08 2018-05-08 Europe/Rome San Michele Corciano

    Borgo di Corciano

  • Festa di San Michele
    08-05-2018
    Bisaccia (AV)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-08 2018-05-08 Europe/Rome Festa di San Michele Bisaccia

    Borgo di Bisaccia

  • Sant'Eusanio
    08-05-2018
    Castelli (TE)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-08 2018-05-08 Europe/Rome Sant'Eusanio Castelli

    Borgo di Castelli

  • Maria Santissima del Soccorso
    08-05-2018
    Montalcino (SI)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-08 2018-05-08 Europe/Rome Maria Santissima del Soccorso Montalcino

    Borgo di Montalcino

  • San Michele
    08-05-2018
    Castiglion Fiorentino (AR)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-08 2018-05-08 Europe/Rome San Michele Castiglion Fiorentino

    Borgo di Castiglion Fiorentino

  • San Michele
    08-05-2018
    Coreglia Antelminelli (LU)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-08 2018-05-08 Europe/Rome San Michele Coreglia Antelminelli

    Borgo di Coreglia Antelminelli

  • Madonna di Merino
    09-05-2018
    Vieste (FG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-09 2018-05-09 Europe/Rome Madonna di Merino Vieste

    Borgo di Vieste

  • Festa patronale di San Fabiano
    Dal 09-05-2018
    Al 10-05-2018
    Valsinni (MT)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-09 2018-05-10 Europe/Rome Festa patronale di San Fabiano La festa comincia la sera del 9, con vespri solenni e bacio della reliquia. Il mattino del 10 si svolge la Santa Messa solenne e a seguire, al pomeriggio, la processione per le vie del paese, accompagnata dalla banda musicale. La sera, infine, concerto bandistico e successivamente estrazione dei biglietti della riffa e i fuochi pirotecnici. Valsinni

    La festa comincia la sera del 9, con vespri solenni e bacio della reliquia. Il mattino del 10 si svolge la Santa Messa solenne e a seguire, al pomeriggio, la processione per le vie del paese, accompagnata dalla banda musicale. La sera, infine, concerto bandistico e successivamente estrazione dei biglietti della riffa e i fuochi pirotecnici.

    Borgo di Valsinni

  • Palio di San Nicola di Bari
    12-05-2018
    Sirolo (AN)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-12 2018-05-12 Europe/Rome Palio di San Nicola di Bari Il Palio di San Nicola di Bari, patrono di Sirolo, si celebra il 9 maggio o il sabato o domenica immediatamente successivi. È costituito da due disfide. La Disfida delle contrade prende spunto dalla vita del santo con particolare a uno dei suoi miracoli: si narra che un cittadino di Patara aveva perduto ogni suo avere, e le sue tre figlie, prive di dote, non potevano trovare marito, per cui erano destinate alla prostituzione. Avendo udito ciò, Nicola prese una borsa d'oro e la gettò nottetempo attraverso la finestra della casa dell'uomo; con tale somma la figlia maggiore poté sposarsi. Il santo si comportò poi ugualmente con le altre due figlie salvandole dal loro destino. Proprio in relazione a questo “miracolo” San Nicola viene spesso rappresentato con tre monete (o globi) d'oro in mano. Prende inoltre ispirazione dall'esistenza nell'antico castello di Sirolo della cisterna di San Nicola che gli Statuti obbligavano a tenere piena: “Che nisuno habitante del castello possi andare a cavare acqua alla cisterna di S. Nicolò”. Traduzione: Che nessun' abitante del castello (centro di Sirolo) possa andare a prendere l'acqua dalla cisterna di S. Nicola. La Disfida della canaja (dai 11 ai 13 anni), invece, prende spunto dalla leggenda dei “Tre bambini e dell'Oste”. Secondo una versione, il fatto sarebbe accaduto mentre Nicola si recava al concilio di Nicea. Fermatosi ad un'osteria, gli fu presentata una pietanza a base di pesce, almeno a quanto diceva l'oste. Nicola, divinamente ispirato, si accorse che si trattava invece di carne umana. Chiamato l'oste, espresse il desiderio di vedere come era conservato quel “pesce”. L'oste lo accompagnò presso due botticelle piene della carne salata di tre bambini da lui uccisi. Nicola si fermò in preghiera ed ecco che le carni si ricomposero e i bambini saltarono allegramente fuori dalle botti. La preghiera di Nicola spinse l'oste alla conversione, anche se in un primo momento questi aveva cercato di nascondere il suo misfatto. Sirolo

    Il Palio di San Nicola di Bari, patrono di Sirolo, si celebra il 9 maggio o il sabato o domenica immediatamente successivi. È costituito da due disfide. La Disfida delle contrade prende spunto dalla vita del santo con particolare a uno dei suoi miracoli: si narra che un cittadino di Patara aveva perduto ogni suo avere, e le sue tre figlie, prive di dote, non potevano trovare marito, per cui erano destinate alla prostituzione. Avendo udito ciò, Nicola prese una borsa d'oro e la gettò nottetempo attraverso la finestra della casa dell'uomo; con tale somma la figlia maggiore poté sposarsi. Il santo si comportò poi ugualmente con le altre due figlie salvandole dal loro destino. Proprio in relazione a questo “miracolo” San Nicola viene spesso rappresentato con tre monete (o globi) d'oro in mano. Prende inoltre ispirazione dall'esistenza nell'antico castello di Sirolo della cisterna di San Nicola che gli Statuti obbligavano a tenere piena: “Che nisuno habitante del castello possi andare a cavare acqua alla cisterna di S. Nicolò”. Traduzione: Che nessun' abitante del castello (centro di Sirolo) possa andare a prendere l'acqua dalla cisterna di S. Nicola. La Disfida della canaja (dai 11 ai 13 anni), invece, prende spunto dalla leggenda dei “Tre bambini e dell'Oste”. Secondo una versione, il fatto sarebbe accaduto mentre Nicola si recava al concilio di Nicea. Fermatosi ad un'osteria, gli fu presentata una pietanza a base di pesce, almeno a quanto diceva l'oste. Nicola, divinamente ispirato, si accorse che si trattava invece di carne umana. Chiamato l'oste, espresse il desiderio di vedere come era conservato quel “pesce”. L'oste lo accompagnò presso due botticelle piene della carne salata di tre bambini da lui uccisi. Nicola si fermò in preghiera ed ecco che le carni si ricomposero e i bambini saltarono allegramente fuori dalle botti. La preghiera di Nicola spinse l'oste alla conversione, anche se in un primo momento questi aveva cercato di nascondere il suo misfatto.

    Borgo di Sirolo

  • Festa di san Fortunato
    12-05-2018
    Camogli (GE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-12 2018-05-12 Europe/Rome Festa di san Fortunato Il giorno precedente alla sagra del Pesce, durante la sera, una processione trasporta per il paese un'effigie del santo seguito dalla banda e dai fedeli. Verso mezzanotte vengono sparati una serie di fuochi artificiali per diversi minuti e quando terminano viene dato fuoco a due enormi falò costruiti uno sulla spiaggia antistante alla basilica di Santa Maria Assunta e uno antistante alla Rotonda. I falò sono preparati dai quartieri del Porto e del Pinetto, che gareggiano a chi produce quello più spettacolare e duraturo. Camogli

    Il giorno precedente alla sagra del Pesce, durante la sera, una processione trasporta per il paese un'effigie del santo seguito dalla banda e dai fedeli. Verso mezzanotte vengono sparati una serie di fuochi artificiali per diversi minuti e quando terminano viene dato fuoco a due enormi falò costruiti uno sulla spiaggia antistante alla basilica di Santa Maria Assunta e uno antistante alla Rotonda. I falò sono preparati dai quartieri del Porto e del Pinetto, che gareggiano a chi produce quello più spettacolare e duraturo.

    Borgo di Camogli

  • San Pancrazio
    12-05-2018
    Labro (RI)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-12 2018-05-12 Europe/Rome San Pancrazio Labro

    Borgo di Labro

  • San Pancrazio Martire
    12-05-2018
    Glorenza - Glurns (BZ)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-12 2018-05-12 Europe/Rome San Pancrazio Martire Glorenza - Glurns

    Borgo di Glorenza - Glurns

  • Artigiani nel Borgo - Alessano Slow Market
    13-05-2018
    Alessano (LE)
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-13 2018-05-13 Europe/Rome Artigiani nel Borgo - Alessano Slow Market Alessano

    Borgo di Alessano

  • San Cristanziano
    13-05-2018
    Agnone (IS)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-13 2018-05-13 Europe/Rome San Cristanziano Agnone

    Borgo di Agnone

  • Festa e Fiera di San Nicola
    13-05-2018
    Specchia (LE)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-13 2018-05-13 Europe/Rome Festa e Fiera di San Nicola Specchia

    Borgo di Specchia

  • Sagra del Pesce
    13-05-2018
    Camogli (GE)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-13 2018-05-13 Europe/Rome Sagra del Pesce Giornata dedicata alla frittura del pesce in un gigantesco padellone di acciaio inossidabile (del diametro di 3,8 metri, un manico di 6 metri, 2,8 ton di peso e una capacità di 2000 litri). Il padellone è in uso dall'edizione del 1954. In passato ne sono stati impiegati anche di dimensioni maggiori rispetto a quello attuale (nel 1960 ne fu introdotto uno di 5 metri di diametro), posto su impalcature che sorgono sui fondali del porticciolo. Camogli

    Giornata dedicata alla frittura del pesce in un gigantesco padellone di acciaio inossidabile (del diametro di 3,8 metri, un manico di 6 metri, 2,8 ton di peso e una capacità di 2000 litri). Il padellone è in uso dall'edizione del 1954. In passato ne sono stati impiegati anche di dimensioni maggiori rispetto a quello attuale (nel 1960 ne fu introdotto uno di 5 metri di diametro), posto su impalcature che sorgono sui fondali del porticciolo.

    Borgo di Camogli

  • Corsa all'Anello
    Dal 29-04-2018
    Al 13-05-2018
    Narni (TR)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-29 2018-05-13 Europe/Rome Corsa all'Anello Narni

    Borgo di Narni | Scopri di più

  • Raduno delle Bande Musicali
    13-05-2018
    Lucignano (AR)
    Concerti

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-13 2018-05-13 Europe/Rome Raduno delle Bande Musicali Lucignano

    Borgo di Lucignano

  • Traslazione delle reliquie di San Biagio
    Dal 05-05-2018
    Al 13-05-2018
    Maratea (PZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-05 2018-05-13 Europe/Rome Traslazione delle reliquie di San Biagio Dura dal primo sabato di Maggio alla seconda domenica del mese. Viene celebrato l'arrivo delle reliquie del santo a Maratea, avvenuta, secondo alcuni, nel mese di maggio del 732. Nel 1695 venne istituito, con il consenso del vescovo della diocesi di Cassano allo Ionio, il protocollo della manifestazione. Il primo sabato del mese si tiene la prima processione della statua argentea del santo, detta San Biagio va per la terra, che si svolge per le strade del Castello. Dopo alcuni giorni di preghiera, il secondo giovedì del mese si svolge la seconda processione, detta San Biagio scende dal Castello, in cui la statua viene trasportata, attraverso un antico sentiero, dal Castello al Borgo. Questa è una processione davvero particolare, in quanto il simulacro del santo viene coperto da un panno rosso fino all'arrivo alla località detta Capo Casale: ciò avviene poiché l'atto del passaggio della statua tra le due parrocchie di Maratea è qualcosa di strettamente privato, come stabilito nel 1781 dopo una lite tra i due parroci, infatti il prete che porta la statua non indossa né cotta né stola. A Capo Casale la statua viene spogliata e consegnata alla responsabilità del sindaco, che qui consegna al santo le chiavi della città, rendendolo simbolicamente la massima autorità di Maratea. Subito dopo la statua viene trasportata nella chiesa di Santa Maria Maggiore. Il secondo sabato di maggio si tiene la terza processione, in cui il busto argenteo di San Biagio attraversa in pompa magna le strade del Borgo. Arrivati alla domenica che segue, si tiene l'ultima processione, detta San Biagio torna al Castello, in cui la statua, nuovamente coperta dal manto rosso, ripercorre all'indietro l'antico sentiero per ritornare alla Basilica al Castello, sua sede abituale. In seguito alla ricollocazione della statua nella Basilica, avviene saltuariamente il fenomeno della Manna, certificato già in una bolla papale del 1562. Maratea

    Dura dal primo sabato di Maggio alla seconda domenica del mese. Viene celebrato l'arrivo delle reliquie del santo a Maratea, avvenuta, secondo alcuni, nel mese di maggio del 732. Nel 1695 venne istituito, con il consenso del vescovo della diocesi di Cassano allo Ionio, il protocollo della manifestazione. Il primo sabato del mese si tiene la prima processione della statua argentea del santo, detta San Biagio va per la terra, che si svolge per le strade del Castello. Dopo alcuni giorni di preghiera, il secondo giovedì del mese si svolge la seconda processione, detta San Biagio scende dal Castello, in cui la statua viene trasportata, attraverso un antico sentiero, dal Castello al Borgo. Questa è una processione davvero particolare, in quanto il simulacro del santo viene coperto da un panno rosso fino all'arrivo alla località detta Capo Casale: ciò avviene poiché l'atto del passaggio della statua tra le due parrocchie di Maratea è qualcosa di strettamente privato, come stabilito nel 1781 dopo una lite tra i due parroci, infatti il prete che porta la statua non indossa né cotta né stola. A Capo Casale la statua viene spogliata e consegnata alla responsabilità del sindaco, che qui consegna al santo le chiavi della città, rendendolo simbolicamente la massima autorità di Maratea. Subito dopo la statua viene trasportata nella chiesa di Santa Maria Maggiore. Il secondo sabato di maggio si tiene la terza processione, in cui il busto argenteo di San Biagio attraversa in pompa magna le strade del Borgo. Arrivati alla domenica che segue, si tiene l'ultima processione, detta San Biagio torna al Castello, in cui la statua, nuovamente coperta dal manto rosso, ripercorre all'indietro l'antico sentiero per ritornare alla Basilica al Castello, sua sede abituale. In seguito alla ricollocazione della statua nella Basilica, avviene saltuariamente il fenomeno della Manna, certificato già in una bolla papale del 1562.

    Borgo di Maratea

  • Sagra del vino e Festa di Sant'Isidoro
    13-05-2018
    Atzara (NU)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-13 2018-05-13 Europe/Rome Sagra del vino e Festa di Sant'Isidoro La tradizionale processione in onore di S. Isidoro si abbina con l’importante manifestazione enogastronomica denominata Sagra del Vino. Il Santo viene accompagnato per le vie del centro storico dal tradizionale carro trainato dai buoi e dai costumi più belli della Sardegna. Atzara

    La tradizionale processione in onore di S. Isidoro si abbina con l’importante manifestazione enogastronomica denominata Sagra del Vino. Il Santo viene accompagnato per le vie del centro storico dal tradizionale carro trainato dai buoi e dai costumi più belli della Sardegna.

    Borgo di Atzara

  • Festa dell'Aquilone
    13-05-2018
    Polignano a Mare (BA)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-13 2018-05-13 Europe/Rome Festa dell'Aquilone Centinaia di aquiloni vengono fatti volare nel cielo sul lungomare Grotta Ardito. Polignano a Mare

    Centinaia di aquiloni vengono fatti volare nel cielo sul lungomare Grotta Ardito.

    Borgo di Polignano a Mare

  • Festa Patronale di S. Ansano
    Dal 12-05-2018
    Al 13-05-2018
    Allerona (TR)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-12 2018-05-13 Europe/Rome Festa Patronale di S. Ansano Spettacoli musicali, spettacolo pirotecnico, esposizione di artisti vari presso la Sala dell'Acqua. Allerona

    Spettacoli musicali, spettacolo pirotecnico, esposizione di artisti vari presso la Sala dell'Acqua.

    Borgo di Allerona

  • San Bonifacio
    14-05-2018
    Oratino (CB)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-14 2018-05-14 Europe/Rome San Bonifacio Oratino

    Borgo di Oratino

  • San Ponzo
    15-05-2018
    Fortunago (PV)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-15 2018-05-15 Europe/Rome San Ponzo Fortunago

    Borgo di Fortunago

  • Festa della nascita di san Rocco
    16-05-2018
    Satriano di Lucania (PZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-16 2018-05-16 Europe/Rome Festa della nascita di san Rocco Satriano di Lucania

    Borgo di Satriano di Lucania

  • Festa di San Pasquale Baylon
    17-05-2018
    Acquaviva Collecroce (CB)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-17 2018-05-17 Europe/Rome Festa di San Pasquale Baylon Con vendita di formaggi e ricotte in piazza. Acquaviva Collecroce

    Con vendita di formaggi e ricotte in piazza.

    Borgo di Acquaviva Collecroce

  • La gara del "Nastro azzurro"
    17-05-2018
    Fiè allo Sciliar - Völs am Schlern (BZ)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-17 2018-05-17 Europe/Rome La gara del "Nastro azzurro" Il “Nastro azzurro” coniuga differenti discipline dello sci alpino e tanto divertimento. Sulle piste Punta d’Oro e Floralpina sull’Alpe di Siusi si mettono alla prova non solo gli sciatori esperti, ma anche tutti gli appassionati di questo sport. Fiè allo Sciliar - Völs am Schlern

    Il “Nastro azzurro” coniuga differenti discipline dello sci alpino e tanto divertimento. Sulle piste Punta d’Oro e Floralpina sull’Alpe di Siusi si mettono alla prova non solo gli sciatori esperti, ma anche tutti gli appassionati di questo sport.

    Borgo di Fiè allo Sciliar - Völs am Schlern | Scopri di più

  • San Pasquale Baylon
    17-05-2018
    Furore (SA)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-17 2018-05-17 Europe/Rome San Pasquale Baylon Furore

    Borgo di Furore

  • Sant’Alberto. Festa patronale
    Dal 16-05-2018
    Al 17-05-2018
    Pietramontecorvino (FG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-16 2018-05-17 Europe/Rome Sant’Alberto. Festa patronale Pietramontecorvino

    Borgo di Pietramontecorvino

  • San Felice
    18-05-2018
    Spello (PG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-18 2018-05-18 Europe/Rome San Felice Spello

    Borgo di Spello

  • Sante Vincenza Gerosa e Bartolomea Capitanio
    18-05-2018
    Lovere (BG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-18 2018-05-18 Europe/Rome Sante Vincenza Gerosa e Bartolomea Capitanio Lovere

    Borgo di Lovere

  • San Michele Piccolo
    20-05-2018
    Acquaviva Collecroce (CB)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-20 2018-05-20 Europe/Rome San Michele Piccolo Processione al Santuario di Santa Giusta. Acquaviva Collecroce

    Processione al Santuario di Santa Giusta.

    Borgo di Acquaviva Collecroce

  • Madonna del Ponte
    20-05-2018
    Policoro (MT)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-20 2018-05-20 Europe/Rome Madonna del Ponte Policoro

    Borgo di Policoro

  • Maggiolata
    20-05-2018
    Lucignano (AR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-20 2018-05-20 Europe/Rome Maggiolata Tradizionale festa della primavera con sfilata di carri. Ultime due Domeniche di Maggio Lucignano

    Tradizionale festa della primavera con sfilata di carri. Ultime due Domeniche di Maggio

    Borgo di Lucignano

  • Festa dei Pugnaloni
    20-05-2018
    Acquapendente (VT)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-20 2018-05-20 Europe/Rome Festa dei Pugnaloni È una delle più antiche celebrazioni folkloristiche della Tuscia, ed in origine era anche chiamata Festa di Mezzomaggio. Si svolge la per celebrare la Festa della Madonna del Fiore e raccoglie diversi eventi, tra cui fiere e mercati: il cuore della festa è rappresentato dalla sfilata dei cosiddetti Pugnaloni. Acquapendente

    È una delle più antiche celebrazioni folkloristiche della Tuscia, ed in origine era anche chiamata Festa di Mezzomaggio. Si svolge la per celebrare la Festa della Madonna del Fiore e raccoglie diversi eventi, tra cui fiere e mercati: il cuore della festa è rappresentato dalla sfilata dei cosiddetti Pugnaloni.

    Borgo di Acquapendente

  • Festa Patronale di San Bernardino da Siena a Torre Alfina
    20-05-2018
    Acquapendente (VT)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-20 2018-05-20 Europe/Rome Festa Patronale di San Bernardino da Siena a Torre Alfina La festa è caratterizzata dalla realizzazione delle infiorate nelle strade del borgo. Acquapendente

    La festa è caratterizzata dalla realizzazione delle infiorate nelle strade del borgo.

    Borgo di Acquapendente

  • Raduno di canoa sull'Aventino
    20-05-2018
    Lama dei Peligni (CH)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-20 2018-05-20 Europe/Rome Raduno di canoa sull'Aventino Lama dei Peligni

    Borgo di Lama dei Peligni

  • Festa del Santo Bambino di Lama
    Dal 11-05-2018
    Al 20-05-2018
    Lama dei Peligni (CH)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-11 2018-05-20 Europe/Rome Festa del Santo Bambino di Lama Lama dei Peligni

    Borgo di Lama dei Peligni

  • Festa della Madonna dell'Udienza
    20-05-2018
    Sambuca di Sicilia (AG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-20 2018-05-20 Europe/Rome Festa della Madonna dell'Udienza Si celebra ogni anno la terza domenica del mese di maggio, dal 1575. Sambuca di Sicilia

    Si celebra ogni anno la terza domenica del mese di maggio, dal 1575.

    Borgo di Sambuca di Sicilia

  • Festa della Bandiera
    20-05-2018
    Morano Calabro (CS)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-20 2018-05-20 Europe/Rome Festa della Bandiera rievocazione storica della battaglia fra moranesi e saraceni con ricco corteo storico in costume rinascimentale, con sbandieratori e cavalieri. Secondo la tradizione, nel combattimento (avvenuto probabilmente nel 1096 e tramandato come battaglia di Petrafocu dal nome della contrada, prospiciente la cittadina, in cui si svolse) uno dei saraceni - forse un capo di guarnigione - fu fatto prigioniero e in seguito decapitato. L'esibizione della testa sanguinante del saraceno lungo le strade del borgo fu il gesto che testimoniò alla popolazione l'avvenuta vittoria sui mori. L'immagine della "testa di moro" che si richiama a tale evento storico, divenne in seguito un importante simbolo iconografico popolare e identitario. Apparve per la prima volta, come figura allegorica, in una cartella lapidea che sormonta la fontana cittadina di piazza San Nicola dall'anno 1561. Dopo alcune modifiche stemmologiche subite nel corso dei secoli, dal Cinquecento al Settecento, l'arme con la testa del saraceno è tuttora lo stemma del comune di Morano, in cui sovrasta tre colline raffiguranti i tre "borghi" e il motto latino "Vivat sub umbra" (= Viva nell'ombra [il Moro]), eloquente testimonianza del legame dei cittadini all'evento storico e del loro animo verso di esso. È sconosciuta la data esatta in cui la vicenda storica della decapitazione del Moro, gravata di rituali e simbologie, è stata tradotta in rievocazione. L'unico dato certo è la testimonianza della sospensione di questa, avvenuta nel 1806 (oltre, naturalmente, alla sua ripresa con costumi in stile rinascimentale nel 1996). Morano Calabro

    rievocazione storica della battaglia fra moranesi e saraceni con ricco corteo storico in costume rinascimentale, con sbandieratori e cavalieri. Secondo la tradizione, nel combattimento (avvenuto probabilmente nel 1096 e tramandato come battaglia di Petrafocu dal nome della contrada, prospiciente la cittadina, in cui si svolse) uno dei saraceni - forse un capo di guarnigione - fu fatto prigioniero e in seguito decapitato. L'esibizione della testa sanguinante del saraceno lungo le strade del borgo fu il gesto che testimoniò alla popolazione l'avvenuta vittoria sui mori. L'immagine della "testa di moro" che si richiama a tale evento storico, divenne in seguito un importante simbolo iconografico popolare e identitario. Apparve per la prima volta, come figura allegorica, in una cartella lapidea che sormonta la fontana cittadina di piazza San Nicola dall'anno 1561. Dopo alcune modifiche stemmologiche subite nel corso dei secoli, dal Cinquecento al Settecento, l'arme con la testa del saraceno è tuttora lo stemma del comune di Morano, in cui sovrasta tre colline raffiguranti i tre "borghi" e il motto latino "Vivat sub umbra" (= Viva nell'ombra [il Moro]), eloquente testimonianza del legame dei cittadini all'evento storico e del loro animo verso di esso. È sconosciuta la data esatta in cui la vicenda storica della decapitazione del Moro, gravata di rituali e simbologie, è stata tradotta in rievocazione. L'unico dato certo è la testimonianza della sospensione di questa, avvenuta nel 1806 (oltre, naturalmente, alla sua ripresa con costumi in stile rinascimentale nel 1996).

    Borgo di Morano Calabro

  • Gran Festa del Pane
    Dal 18-05-2018
    Al 20-05-2018
    Altomonte (CS)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-18 2018-05-20 Europe/Rome Gran Festa del Pane Il centro storico di Altomonte si trasforma in un grande panificio, diventando così la capitale del gusto, legato al pane. Ogni anno si sviluppa un tema, organizzando convegni, corsi e coinvolgendo anche paesi stranieri per poter conoscere la loro cultura in fatto di pane. Una prestigiosa kermesse che ha il fine di promuovere la cultura del pane, in abbinamento con le produzioni agro-alimentari locali e approfondendo la conoscenza sul ciclo di lavorazione e sulle tecniche utilizzate. Vengono organizzate visite guidate ai forni antichi e degustazioni, in collaborazione con l'INAP (Istituto Nazionale Assaggiatori Pani), nata proprio qui ad Altomonte. Altomonte

    Il centro storico di Altomonte si trasforma in un grande panificio, diventando così la capitale del gusto, legato al pane. Ogni anno si sviluppa un tema, organizzando convegni, corsi e coinvolgendo anche paesi stranieri per poter conoscere la loro cultura in fatto di pane. Una prestigiosa kermesse che ha il fine di promuovere la cultura del pane, in abbinamento con le produzioni agro-alimentari locali e approfondendo la conoscenza sul ciclo di lavorazione e sulle tecniche utilizzate. Vengono organizzate visite guidate ai forni antichi e degustazioni, in collaborazione con l'INAP (Istituto Nazionale Assaggiatori Pani), nata proprio qui ad Altomonte.

    Borgo di Altomonte | Scopri di più

  • I vini del Castello
    Dal 18-05-2018
    Al 20-05-2018
    Montefioralle (FI)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-18 2018-05-20 Europe/Rome I vini del Castello Rassegna di vini e prodotti tipici. Montefioralle

    Rassegna di vini e prodotti tipici.

    Borgo di Montefioralle

  • Festa di S. Isidoro Agricoltore - Festa dei Pugnaloni
    Dal 19-05-2018
    Al 20-05-2018
    Allerona (TR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-19 2018-05-20 Europe/Rome Festa di S. Isidoro Agricoltore - Festa dei Pugnaloni Corteo storico, sfilata e mostra dei caratteristici Pugnaloni, degustazione di prodotti tipici, esposizione di artisti vari presso la Sala dell'Acqua e Mostra di foto d'epoca. Allerona

    Corteo storico, sfilata e mostra dei caratteristici Pugnaloni, degustazione di prodotti tipici, esposizione di artisti vari presso la Sala dell'Acqua e Mostra di foto d'epoca.

    Borgo di Allerona

  • Festa di Santa Rita da Cascia con benedizione delle rose
    22-05-2018
    Acquaviva Collecroce (CB)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-22 2018-05-22 Europe/Rome Festa di Santa Rita da Cascia con benedizione delle rose Acquaviva Collecroce

    Borgo di Acquaviva Collecroce

  • Festa di Santa Rita
    22-05-2018
    Preci (PG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-22 2018-05-22 Europe/Rome Festa di Santa Rita Preci

    Borgo di Preci

  • Santa Rita da Cascia
    22-05-2018
    Sorso (SS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-22 2018-05-22 Europe/Rome Santa Rita da Cascia Sorso

    Borgo di Sorso

  • Santa Rita da Cascia
    Dal 19-05-2018
    Al 22-05-2018
    Atri (TE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-19 2018-05-22 Europe/Rome Santa Rita da Cascia È una festa molto sentita dalla popolazione, anche perché la santa avrebbe fatto molto miracoli agli atriani affetti da malattie molto gravi. Atri

    È una festa molto sentita dalla popolazione, anche perché la santa avrebbe fatto molto miracoli agli atriani affetti da malattie molto gravi.

    Borgo di Atri

  • Festa di Sant’Eutizio
    23-05-2018
    Preci (PG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-23 2018-05-23 Europe/Rome Festa di Sant’Eutizio in località Piedivalle. Preci

    in località Piedivalle.

    Borgo di Preci

  • "State buoni... se potete"
    24-05-2018
    Corinaldo (AN)
    Spettacoli

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-24 2018-05-24 Europe/Rome "State buoni... se potete" Corinaldo

    Dalle 21:15 | Borgo di Corinaldo

  • Sant'Eurosia
    25-05-2018
    Lariano (RM)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-25 2018-05-25 Europe/Rome Sant'Eurosia Lariano

    Borgo di Lariano

  • Festa patronale di San Canio Vescovo e Martire
    25-05-2018
    Acerenza (PZ)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-25 2018-05-25 Europe/Rome Festa patronale di San Canio Vescovo e Martire Acerenza

    Borgo di Acerenza

  • Beata Vergine di Noli Me Tollere
    26-05-2018
    Sorso (SS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-26 2018-05-26 Europe/Rome Beata Vergine di Noli Me Tollere La festa è in parte agreste e in parte cittadina. Si festeggia il miracoloso simulacro che, secondo la tradizione popolare, scomparve da una chiesa in cui era stato collocato al centro cittadino per riapparire nel luogo dove sorge oggi la cappella dedicata alla Vergine. Sotto i piedi del simulacro, quando venne ritrovato, in una pietra di marmo era scritto “Noli Me Tollere” (non mi spostate). Nel 2008 ne ricorse l'ottavo centenario dell'apparizione. Sorso

    La festa è in parte agreste e in parte cittadina. Si festeggia il miracoloso simulacro che, secondo la tradizione popolare, scomparve da una chiesa in cui era stato collocato al centro cittadino per riapparire nel luogo dove sorge oggi la cappella dedicata alla Vergine. Sotto i piedi del simulacro, quando venne ritrovato, in una pietra di marmo era scritto “Noli Me Tollere” (non mi spostate). Nel 2008 ne ricorse l'ottavo centenario dell'apparizione.

    Borgo di Sorso

  • Festa di San Fiorenzo
    26-05-2018
    Preci (PG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-26 2018-05-26 Europe/Rome Festa di San Fiorenzo in località Collescille. Preci

    in località Collescille.

    Borgo di Preci

  • Saporitaly
    26-05-2018
    Isola della Scala (VR)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-26 2018-05-26 Europe/Rome Saporitaly Fiera dedicata alle tipicità enogastronomiche italiane. Isola della Scala

    Fiera dedicata alle tipicità enogastronomiche italiane.

    Borgo di Isola della Scala

  • Il balcone fiorito nel borgo antico
    26-05-2018
    Casamassima (BA)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-26 2018-05-26 Europe/Rome Il balcone fiorito nel borgo antico Ideato e realizzato per promuovere il Paese Azzurro con una serie di iniziative tra vicoli e piazzette, come concerti, musica folk, estemporanee di arte, mostre, mercatini artigianali ed enogastronomici, la Cena Azzurra, concorso balconi fioriti e tanto altro ancora. Casamassima

    Ideato e realizzato per promuovere il Paese Azzurro con una serie di iniziative tra vicoli e piazzette, come concerti, musica folk, estemporanee di arte, mostre, mercatini artigianali ed enogastronomici, la Cena Azzurra, concorso balconi fioriti e tanto altro ancora.

    Borgo di Casamassima

  • San Filippo Neri
    26-05-2018
    Tursi (MT)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-26 2018-05-26 Europe/Rome San Filippo Neri Tursi

    Borgo di Tursi

  • San Filippo Neri
    26-05-2018
    Roseto Valfortore (FG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-26 2018-05-26 Europe/Rome San Filippo Neri Roseto Valfortore

    Borgo di Roseto Valfortore

  • Ut armentur balistarii
    27-05-2018
    Volterra (PI)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-27 2018-05-27 Europe/Rome Ut armentur balistarii Torneo di tiro con la balestra antica da banco. I balestrieri della Compagnia volterrana si sfidano per ottenere il titolo di Priore dei Balestrieri. Volterra

    Torneo di tiro con la balestra antica da banco. I balestrieri della Compagnia volterrana si sfidano per ottenere il titolo di Priore dei Balestrieri.

    Borgo di Volterra

  • Festa di Sant'Antonio in località Tardiano
    27-05-2018
    Montesano sulla Marcellana (SA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-27 2018-05-27 Europe/Rome Festa di Sant'Antonio in località Tardiano Montesano sulla Marcellana

    Borgo di Montesano sulla Marcellana

  • Festa di Maria SS. del Rosario
    27-05-2018
    Montesano sulla Marcellana (SA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-27 2018-05-27 Europe/Rome Festa di Maria SS. del Rosario Montesano sulla Marcellana

    Borgo di Montesano sulla Marcellana

  • Fiera Agricola e Artigianale "La Paradisa"
    27-05-2018
    Caprarola (VT)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-27 2018-05-27 Europe/Rome Fiera Agricola e Artigianale "La Paradisa" Macchine Agricole, Prodotti tipici, Artigianato, Folclore. Caprarola

    Macchine Agricole, Prodotti tipici, Artigianato, Folclore.

    Borgo di Caprarola

  • Maggiolata
    27-05-2018
    Lucignano (AR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-27 2018-05-27 Europe/Rome Maggiolata Tradizionale festa della primavera con sfilata di carri. Ultime due Domeniche di Maggio Lucignano

    Tradizionale festa della primavera con sfilata di carri. Ultime due Domeniche di Maggio

    Borgo di Lucignano

  • Festa di San Pardo
    Dal 25-05-2018
    Al 27-05-2018
    Larino (CB)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-25 2018-05-27 Europe/Rome Festa di San Pardo La Festa Patronale di Larino è considerata una delle più belle che si celebrano in Italia. Le origini di questa festa sono datate nell'anno 842 quando alcuni abitanti sopravvissuti all'invasione dei Saraceni, trovarono il sepolcro che racchiudeva il corpo del Santo, considerandolo come un ritrovamento divino, i larinesi elessero il Santo come loro protettore, caricarono le sue spoglie su un carro rivestito di fiori e lo portarono in città, seguiti da una trionfante processione. L'allestimento dei carri (oggi se ne contano circa 130) è un'operazione che richiede tempo e impegno. I carri sono trainati da pecore, vitelli, mucche e buoi, artisticamente addobbati e ricoperti di fiori di carta crespa lavorati a mano dagli abitanti del paese. Il Carro rappresenta il simbolo della famiglia tramandato da generazione in generazione, in segno di continuità e della tradizione. Ciascun carro è contraddistinto da un numero progressivo, attribuitogli a seconda della data di fondazione; i numeri più bassi corrispondono a quelli più antichi, quelli più alti sono di origine recente. Larino

    La Festa Patronale di Larino è considerata una delle più belle che si celebrano in Italia. Le origini di questa festa sono datate nell'anno 842 quando alcuni abitanti sopravvissuti all'invasione dei Saraceni, trovarono il sepolcro che racchiudeva il corpo del Santo, considerandolo come un ritrovamento divino, i larinesi elessero il Santo come loro protettore, caricarono le sue spoglie su un carro rivestito di fiori e lo portarono in città, seguiti da una trionfante processione. L'allestimento dei carri (oggi se ne contano circa 130) è un'operazione che richiede tempo e impegno. I carri sono trainati da pecore, vitelli, mucche e buoi, artisticamente addobbati e ricoperti di fiori di carta crespa lavorati a mano dagli abitanti del paese. Il Carro rappresenta il simbolo della famiglia tramandato da generazione in generazione, in segno di continuità e della tradizione. Ciascun carro è contraddistinto da un numero progressivo, attribuitogli a seconda della data di fondazione; i numeri più bassi corrispondono a quelli più antichi, quelli più alti sono di origine recente.

    Borgo di Larino

  • Infiorata
    27-05-2018
    Scarperia (FI)
    Infiorata
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-27 2018-05-27 Europe/Rome Infiorata L'ultima domenica di maggio Scarperia si riveste di fiori inaugurando una primavera tutta speciale. Le strade e le piazze del centro storico del paese vengono ricoperte di quadri floreali che rappresentano un tema comune. I disegni sono realizzati con i petali dei fiori, principalmente garofani, che cittadini, alunni e commercianti pazientemente spetalano la sera precedente. La realizzazione della festa vede la partecipazione di tanti cittadini. La preparazione dell'Infiorata ha inizio qualche tempo prima. Scelto il tema ed eseguito il disegno su carta, il soggetto viene riprodotto a gesso sulle pietre, nelle strade, nelle piazze. La sera precedente avviene la preparazione dei fiori, che vengono spetalati e la mattina seguente, giorno dell'Infiorata, avviene la stesura di uno strato di colla sul piano del disegno; in ultimo la paziente e accurata disposizione dei petali che offre per un giorno la visione di questo lavoro creativo. Le strade e le piazze del centro storico di Scarperia vengono coperte di opere dipinte utilizzando i colori disponibili in natura: le colorazioni dei garofani, le sfumature dei verdi e dei marroni delle foglie, creando una suggestiva ed inedita visione dell'antico borgo medievale. Per informazioni Pro Loco Scarperia 055 8468165 Ingresso Gratuito. Scarperia

    L'ultima domenica di maggio Scarperia si riveste di fiori inaugurando una primavera tutta speciale. Le strade e le piazze del centro storico del paese vengono ricoperte di quadri floreali che rappresentano un tema comune. I disegni sono realizzati con i petali dei fiori, principalmente garofani, che cittadini, alunni e commercianti pazientemente spetalano la sera precedente. La realizzazione della festa vede la partecipazione di tanti cittadini. La preparazione dell'Infiorata ha inizio qualche tempo prima. Scelto il tema ed eseguito il disegno su carta, il soggetto viene riprodotto a gesso sulle pietre, nelle strade, nelle piazze. La sera precedente avviene la preparazione dei fiori, che vengono spetalati e la mattina seguente, giorno dell'Infiorata, avviene la stesura di uno strato di colla sul piano del disegno; in ultimo la paziente e accurata disposizione dei petali che offre per un giorno la visione di questo lavoro creativo. Le strade e le piazze del centro storico di Scarperia vengono coperte di opere dipinte utilizzando i colori disponibili in natura: le colorazioni dei garofani, le sfumature dei verdi e dei marroni delle foglie, creando una suggestiva ed inedita visione dell'antico borgo medievale. Per informazioni Pro Loco Scarperia 055 8468165 Ingresso Gratuito.

    Borgo di Scarperia

  • Infiorata di Corchiano
    27-05-2018
    Corchiano (VT)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-27 2018-05-27 Europe/Rome Infiorata di Corchiano Dire tappeto floreale è comunque quanto mai riduttivo, in quanto esso si srotola senza soluzione di continuità per tutto il centro storico, diramandosi in mille rivoli che seguono l'andamento discontinuo dei vicoli, intersecandosi e sovrapponendosi, e culminando nelle mille piazzette ove lo spazio architettonico dà modo ai Corchianesi di sbizzarrirsi in un tripudio di colori e di profumi. Corchiano

    Dire tappeto floreale è comunque quanto mai riduttivo, in quanto esso si srotola senza soluzione di continuità per tutto il centro storico, diramandosi in mille rivoli che seguono l'andamento discontinuo dei vicoli, intersecandosi e sovrapponendosi, e culminando nelle mille piazzette ove lo spazio architettonico dà modo ai Corchianesi di sbizzarrirsi in un tripudio di colori e di profumi.

    Borgo di Corchiano | Scopri di più

  • Pellegrinaggio Madonna dell’Alto (1000 m slm)
    27-05-2018
    Viggianello (PZ)
    Escursioni

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-27 2018-05-27 Europe/Rome Pellegrinaggio Madonna dell’Alto (1000 m slm) Viggianello

    Borgo di Viggianello

  • Cantamaggio
    30-05-2018
    Vigoleno (PC)
    Concerti

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-30 2018-05-30 Europe/Rome Cantamaggio Canti e danze della tradizione contadina a Vernasca. Vigoleno

    Canti e danze della tradizione contadina a Vernasca.

    Borgo di Vigoleno

  • Processione Solenne
    31-05-2018
    Acquaviva Collecroce (CB)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-31 2018-05-31 Europe/Rome Processione Solenne con allestimento di Altari nei quartieri. Acquaviva Collecroce

    con allestimento di Altari nei quartieri.

    Borgo di Acquaviva Collecroce

  • L'Ottava del Corpus Domini
    31-05-2018
    Cefalù (PA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-31 2018-05-31 Europe/Rome L'Ottava del Corpus Domini Corrisponde agli otto giorni del mese di giugno, da un giovedì al successivo giovedì, nei quali si celebrava la festa del Corpus Domini, con le processioni degli aderenti alle varie corporazioni che portavano i grandi stendardi custoditi all'interno della Cattedrale. Le corporazioni riconosciute dalla città, che si alternavano nei giorni di festa erano: i mastri nichi: i giovani "mastri" delle varie categorie artigiane; i ucciera (i macellai); i piscatura (i pescatori); i viddani (i contadini, ai quali era affidata l'organizzazione dei carri allegorici ispirati alla vita dei campi e ai prodotti della terra, le primizie); i marinara di viliera (i marinai di velieri, che nonostante provenissero dal ceto dei pescatori si distinguevano per la loro esperienza di navigazione); i parrini (i sacerdoti); i galantuomini (gli aristocratici); i mastri ranni (i maestri grandi, la maestranza per eccellenza, specificatamente nel settore dell'ebanisteria). In occasione dell'ottava, ed esattamente la domenica si faceva la frottola, termine con cui si intendeva non una poesia suscettibile d'essere musicata, ma la sfilata di carri allegorici lungo le vie del paese, con in testa un tamburo rullante costantemente. I carri rappresentano con i fiori, il Santissimo Sacramento e la vita contadina. Subito dopo il suonatore di tamburo (tamburaro) vi sono frotte di bambini che portano i cucciddati, pani a forma di ciambella realizzati con la farina del primo frumento dell'anno, che vengono appesi su dei bastoni, e i bambini gridano l'espressione augurale: Viva u pani. Anticamente, quando ogni strada aveva il nome di un santo, la frottola si fermava e venivano recitate delle nenie inneggianti alle virtù dei cristiani. Cefalù

    Corrisponde agli otto giorni del mese di giugno, da un giovedì al successivo giovedì, nei quali si celebrava la festa del Corpus Domini, con le processioni degli aderenti alle varie corporazioni che portavano i grandi stendardi custoditi all'interno della Cattedrale. Le corporazioni riconosciute dalla città, che si alternavano nei giorni di festa erano: i mastri nichi: i giovani "mastri" delle varie categorie artigiane; i ucciera (i macellai); i piscatura (i pescatori); i viddani (i contadini, ai quali era affidata l'organizzazione dei carri allegorici ispirati alla vita dei campi e ai prodotti della terra, le primizie); i marinara di viliera (i marinai di velieri, che nonostante provenissero dal ceto dei pescatori si distinguevano per la loro esperienza di navigazione); i parrini (i sacerdoti); i galantuomini (gli aristocratici); i mastri ranni (i maestri grandi, la maestranza per eccellenza, specificatamente nel settore dell'ebanisteria). In occasione dell'ottava, ed esattamente la domenica si faceva la frottola, termine con cui si intendeva non una poesia suscettibile d'essere musicata, ma la sfilata di carri allegorici lungo le vie del paese, con in testa un tamburo rullante costantemente. I carri rappresentano con i fiori, il Santissimo Sacramento e la vita contadina. Subito dopo il suonatore di tamburo (tamburaro) vi sono frotte di bambini che portano i cucciddati, pani a forma di ciambella realizzati con la farina del primo frumento dell'anno, che vengono appesi su dei bastoni, e i bambini gridano l'espressione augurale: Viva u pani. Anticamente, quando ogni strada aveva il nome di un santo, la frottola si fermava e venivano recitate delle nenie inneggianti alle virtù dei cristiani.

    Borgo di Cefalù

  • Infiorata del Corpus Domini
    31-05-2018
    Laigueglia (SV)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-31 2018-05-31 Europe/Rome Infiorata del Corpus Domini Laigueglia

    Borgo di Laigueglia

  • Visitazione di Maria Vergine
    31-05-2018
    Costa Valle Imagna (BG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-31 2018-05-31 Europe/Rome Visitazione di Maria Vergine Costa Valle Imagna

    Borgo di Costa Valle Imagna

  • Processione del santissimo Sacramento
    31-05-2018
    Satriano di Lucania (PZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-31 2018-05-31 Europe/Rome Processione del santissimo Sacramento Satriano di Lucania

    Borgo di Satriano di Lucania

  • Festa del Melone Precoce Veronese
    02-06-2018
    Isola della Scala (VR)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-02 2018-06-02 Europe/Rome Festa del Melone Precoce Veronese Isola della Scala

    Borgo di Isola della Scala

  • Sant' Erasmo
    02-06-2018
    Porto Ercole (GR)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-02 2018-06-02 Europe/Rome Sant' Erasmo Porto Ercole

    Borgo di Porto Ercole

  • Giornata Medievale
    02-06-2018
    San Marco d'Alunzio (ME)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-02 2018-06-02 Europe/Rome Giornata Medievale San Marco d'Alunzio

    Borgo di San Marco d'Alunzio

  • Bergler Harass aTires al Catinaccio
    02-06-2018
    Fiè allo Sciliar - Völs am Schlern (BZ)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-02 2018-06-02 Europe/Rome Bergler Harass aTires al Catinaccio In occasione del picnic Bergler Harass a Tires al Catinaccio, gli amanti della natura hanno la possibilità di assaporare una squisita merenda del contadino alle falde del Catinaccio, ammirando le leggendarie Dolomiti. Fiè allo Sciliar - Völs am Schlern

    In occasione del picnic Bergler Harass a Tires al Catinaccio, gli amanti della natura hanno la possibilità di assaporare una squisita merenda del contadino alle falde del Catinaccio, ammirando le leggendarie Dolomiti.

    Borgo di Fiè allo Sciliar - Völs am Schlern | Scopri di più

  • Gran Fondo del Cinabro
    02-06-2018
    Santa Fiora (GR)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-02 2018-06-02 Europe/Rome Gran Fondo del Cinabro Santa Fiora

    Borgo di Santa Fiora

  • Prima Festa Patronale Maria SS Liberatrice
    03-06-2018
    Civita di Bagnoregio (VT)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-03 2018-06-03 Europe/Rome Prima Festa Patronale Maria SS Liberatrice Ogni prima domenica di Giugno Civita di Bagnoregio

    Ogni prima domenica di Giugno

    Borgo di Civita di Bagnoregio

  • Palio della Tonna
    03-06-2018
    Civita di Bagnoregio (VT)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-03 2018-06-03 Europe/Rome Palio della Tonna ("tonda" nel dialetto locale) Le contrade di Civita si sfidano a dorso di un asino, sostenuti dal tifo degli abitanti. Civita di Bagnoregio

    ("tonda" nel dialetto locale) Le contrade di Civita si sfidano a dorso di un asino, sostenuti dal tifo degli abitanti.

    Borgo di Civita di Bagnoregio

  • Caboniscu ammuttau binu nieddu e pani indorau
    03-06-2018
    Masullas (OR)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-03 2018-06-03 Europe/Rome Caboniscu ammuttau binu nieddu e pani indorau Si degusta il polletto ruspante insaporito col mirto tipico della zona di Masullas, accompagnato da su pani indorau (ottimo pane locale fritto con l’uovo) e dal vino nero. Concerti e balli popolari animano le serate, caratterizzate da un atmosfera gioiosa e conviviale. Masullas

    Si degusta il polletto ruspante insaporito col mirto tipico della zona di Masullas, accompagnato da su pani indorau (ottimo pane locale fritto con l’uovo) e dal vino nero. Concerti e balli popolari animano le serate, caratterizzate da un atmosfera gioiosa e conviviale.

    Borgo di Masullas

  • Fiera Tradizionale
    03-06-2018
    Triora (IM)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-03 2018-06-03 Europe/Rome Fiera Tradizionale Triora

    Borgo di Triora

  • Sacro Cuore di Gesù
    03-06-2018
    Fortezza - Franzensfest (BZ)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-03 2018-06-03 Europe/Rome Sacro Cuore di Gesù Fortezza - Franzensfest

    Borgo di Fortezza - Franzensfest

  • SS. Giusto e Clemente
    05-06-2018
    Volterra (PI)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-05 2018-06-05 Europe/Rome SS. Giusto e Clemente Volterra

    Borgo di Volterra

  • Sant'Irene
    05-06-2018
    Erchie (SA)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-05 2018-06-05 Europe/Rome Sant'Irene Erchie

    Borgo di Erchie

  • SS. Giusto e Clemente
    05-06-2018
    Castelnuovo Berardenga (SI)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-05 2018-06-05 Europe/Rome SS. Giusto e Clemente Castelnuovo Berardenga

    Borgo di Castelnuovo Berardenga

  • San Claudio
    06-06-2018
    Ostana (CN)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-06 2018-06-06 Europe/Rome San Claudio Ostana

    Borgo di Ostana

  • San Vincenzo
    06-06-2018
    Bevagna (PG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-06 2018-06-06 Europe/Rome San Vincenzo Bevagna

    Borgo di Bevagna

  • Festa di Santa Maria della Pietà
    07-06-2018
    Preci (PG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-07 2018-06-07 Europe/Rome Festa di Santa Maria della Pietà Preci

    Borgo di Preci

  • Festa del Sacro Cuore di Gesù
    08-06-2018
    Acquaviva Collecroce (CB)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-08 2018-06-08 Europe/Rome Festa del Sacro Cuore di Gesù Acquaviva Collecroce

    Borgo di Acquaviva Collecroce

  • Festa di Sant'Antonio da Padova
    08-06-2018
    Trivento (CB)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-08 2018-06-08 Europe/Rome Festa di Sant'Antonio da Padova in Contrada Fonte del Cerro Trivento

    in Contrada Fonte del Cerro

    Borgo di Trivento

  • Festa della SS. Trinità in località San Pio
    10-06-2018
    Fontecchio (AQ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-10 2018-06-10 Europe/Rome Festa della SS. Trinità in località San Pio Fontecchio

    Borgo di Fontecchio

  • Svicolando
    Dal 08-06-2018
    Al 10-06-2018
    Montecassiano (MC)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-08 2018-06-10 Europe/Rome Svicolando Dall'arte di strada al teatro, dalle rassegne di cortometraggi ai concerti dei più diversi stili musicali. Per i vicoli del borgo si possono trovare mercatini artigianali e numerosi stands gastronomici, e i più sportivi avranno la possibilità di assistere a dimostrazioni degli sport più inusuali. Montecassiano

    Dall'arte di strada al teatro, dalle rassegne di cortometraggi ai concerti dei più diversi stili musicali. Per i vicoli del borgo si possono trovare mercatini artigianali e numerosi stands gastronomici, e i più sportivi avranno la possibilità di assistere a dimostrazioni degli sport più inusuali.

    Borgo di Montecassiano

  • Cronoscalata del Pollino
    10-06-2018
    Morano Calabro (CS)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-10 2018-06-10 Europe/Rome Cronoscalata del Pollino Morano Calabro

    Borgo di Morano Calabro

  • Campionato italiano Trial outdoor
    Dal 09-06-2018
    Al 10-06-2018
    Santa Fiora (GR)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-09 2018-06-10 Europe/Rome Campionato italiano Trial outdoor Santa Fiora

    Borgo di Santa Fiora

  • SS. Felice e Fortunato
    11-06-2018
    Chioggia (VE)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-11 2018-06-11 Europe/Rome SS. Felice e Fortunato Chioggia

    Borgo di Chioggia

  • Festa Liturgica di Sant'Antonio da Padova
    13-06-2018
    Seclì (LE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-13 2018-06-13 Europe/Rome Festa Liturgica di Sant'Antonio da Padova Seclì

    Borgo di Seclì

  • Festa di Sant'Antonio da Padova
    13-06-2018
    Acquaviva Collecroce (CB)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-13 2018-06-13 Europe/Rome Festa di Sant'Antonio da Padova Sfilata di buoi, benedizione autovetture, distribuzione del pane benedetto. Acquaviva Collecroce

    Sfilata di buoi, benedizione autovetture, distribuzione del pane benedetto.

    Borgo di Acquaviva Collecroce

  • Sant'Antonio da Padova
    13-06-2018
    Sorso (SS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-13 2018-06-13 Europe/Rome Sant'Antonio da Padova Sorso

    Borgo di Sorso

  • Festa of Sant’Antonio
    13-06-2018
    Preci (PG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-13 2018-06-13 Europe/Rome Festa of Sant’Antonio in località Roccanolfi. Preci

    in località Roccanolfi.

    Borgo di Preci

  • Sant'Antonio da Padova
    13-06-2018
    Atri (TE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-13 2018-06-13 Europe/Rome Sant'Antonio da Padova Atri

    Borgo di Atri

  • Festa di Sant'Antonio a Boccadasse con fuochi d'artificio
    13-06-2018
    Boccadasse (GE)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-13 2018-06-13 Europe/Rome Festa di Sant'Antonio a Boccadasse con fuochi d'artificio Boccadasse

    Borgo di Boccadasse

  • Sant'Antonio da Padova
    13-06-2018
    Biccari (FG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-13 2018-06-13 Europe/Rome Sant'Antonio da Padova Biccari

    Borgo di Biccari

  • Sant'Antonio da Padova
    13-06-2018
    Cleto (CS)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-13 2018-06-13 Europe/Rome Sant'Antonio da Padova Cleto

    Borgo di Cleto

  • Festa di Sant'Antonio da Padova
    13-06-2018
    Trivento (CB)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-13 2018-06-13 Europe/Rome Festa di Sant'Antonio da Padova Trivento

    Borgo di Trivento

  • Festa di Sant'Antonio dei Cappuccini
    13-06-2018
    Montesano sulla Marcellana (SA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-13 2018-06-13 Europe/Rome Festa di Sant'Antonio dei Cappuccini Montesano sulla Marcellana

    Borgo di Montesano sulla Marcellana

  • Festa di Sant'Antonio Abate con solenne processione.
    13-06-2018
    Caprarola (VT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-13 2018-06-13 Europe/Rome Festa di Sant'Antonio Abate con solenne processione. Caprarola

    Borgo di Caprarola

  • Festa di Sant'Antonio
    13-06-2018
    Monteverde (AV)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-13 2018-06-13 Europe/Rome Festa di Sant'Antonio Monteverde

    Borgo di Monteverde

  • Festa patronale di Sant'Antonio da Padova
    Dal 12-06-2018
    Al 13-06-2018
    Bisaccia (AV)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-12 2018-06-13 Europe/Rome Festa patronale di Sant'Antonio da Padova Luminarie e concerti. Il giorno prima passa la banda per le stradine del paese. Bisaccia

    Luminarie e concerti. Il giorno prima passa la banda per le stradine del paese.

    Borgo di Bisaccia

  • Festa di Sant'Antonio da Padova
    13-06-2018
    Acquapendente (VT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-13 2018-06-13 Europe/Rome Festa di Sant'Antonio da Padova Acquapendente

    Borgo di Acquapendente

  • Festa di S. Antonio da Padova
    13-06-2018
    Rotondella (MT)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-13 2018-06-13 Europe/Rome Festa di S. Antonio da Padova Rotondella

    Borgo di Rotondella

  • Sant'Eliseo
    14-06-2018
    Tesero (TN)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-14 2018-06-14 Europe/Rome Sant'Eliseo Tesero

    Borgo di Tesero

  • Festa Patronale di San Vito Martire
    15-06-2018
    San Vito Chietino (CH)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-15 2018-06-15 Europe/Rome Festa Patronale di San Vito Martire San Vito Chietino

    Borgo di San Vito Chietino

  • Fiera di San Vito nel rione Costantino
    15-06-2018
    Martano (LE)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-15 2018-06-15 Europe/Rome Fiera di San Vito nel rione Costantino In contrada Fiume sino agli anni settanta esisteva la chiesetta e la masseria omonima di San Vito. Martano

    In contrada Fiume sino agli anni settanta esisteva la chiesetta e la masseria omonima di San Vito.

    Borgo di Martano

  • Festa in onore di San Vito Martire
    15-06-2018
    Castelmezzano (PZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-15 2018-06-15 Europe/Rome Festa in onore di San Vito Martire Castelmezzano

    Borgo di Castelmezzano

  • San Vito
    15-06-2018
    Fornesighe (BL)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-15 2018-06-15 Europe/Rome San Vito Fornesighe

    Borgo di Fornesighe

  • Festa della Madonna dei Miracoli
    16-06-2018
    Bagnoli del Trigno (IS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-16 2018-06-16 Europe/Rome Festa della Madonna dei Miracoli Bagnoli del Trigno

    Borgo di Bagnoli del Trigno

  • San Mamiliano protettore
    16-06-2018
    Sovana (GR)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-16 2018-06-16 Europe/Rome San Mamiliano protettore Sovana

    Borgo di Sovana

  • In vino veritas
    16-06-2018
    Montescaglioso (MT)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-16 2018-06-16 Europe/Rome In vino veritas Manifestazione che promuove la produzione vinicola della Basilicata nel circuito delle cantine rupestri di Montescaglioso. Montescaglioso

    Manifestazione che promuove la produzione vinicola della Basilicata nel circuito delle cantine rupestri di Montescaglioso.

    Borgo di Montescaglioso

  • Festa Patronale di San Vito
    Dal 14-06-2018
    Al 16-06-2018
    Polignano a Mare (BA)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-14 2018-06-16 Europe/Rome Festa Patronale di San Vito la più importante del paese. Nel tardo pomeriggio del 14, il santo viene messo a bordo di uno zatterone e esegue la processione via mare dal porto di San Vito fino alla spiaggia di Cala Paura dove viene accolto dai fedeli, poi viene portato in processione per il paese e al termine il Santo ascende su un altare allestito in Piazza Vittorio Emanuele dove il sindaco posa le chiavi del paese. Il 15, dopo la messa del Vescovo in piazza Vittorio Emanuele le reliquie del santo vengono portate in processione dal Vescovo. Il 16 il santo viene sceso dall'altare e viene eseguita una breve processione di chiusura. Gran concerto bandistico, fuochi pirici con effetti speciali e luminarie animano queste giornate di festa. Polignano a Mare

    la più importante del paese. Nel tardo pomeriggio del 14, il santo viene messo a bordo di uno zatterone e esegue la processione via mare dal porto di San Vito fino alla spiaggia di Cala Paura dove viene accolto dai fedeli, poi viene portato in processione per il paese e al termine il Santo ascende su un altare allestito in Piazza Vittorio Emanuele dove il sindaco posa le chiavi del paese. Il 15, dopo la messa del Vescovo in piazza Vittorio Emanuele le reliquie del santo vengono portate in processione dal Vescovo. Il 16 il santo viene sceso dall'altare e viene eseguita una breve processione di chiusura. Gran concerto bandistico, fuochi pirici con effetti speciali e luminarie animano queste giornate di festa.

    Borgo di Polignano a Mare

  • Traslazione del Corpo di Sant'Anselmo
    17-06-2018
    Bomarzo (VT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-17 2018-06-17 Europe/Rome Traslazione del Corpo di Sant'Anselmo Processione religiosa, concerto bandistico e spettacolo pirotecnico. Bomarzo

    Processione religiosa, concerto bandistico e spettacolo pirotecnico.

    Borgo di Bomarzo

  • Il Palio della Marciliana
    Dal 16-06-2018
    Al 17-06-2018
    Chioggia (VE)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-16 2018-06-17 Europe/Rome Il Palio della Marciliana Il Palio della Marciliana è una rivisitazione storica ed una delle principali feste popolari cittadine che si tengono annualmente a Chioggia, in provincia di Venezia. Include il Torneo della balestra e richiama ogni anno nella città della laguna veneta migliaia di visitatori. Il Palio fa rivivere con una serie articolata di manifestazioni quella che era la città del Medioevo negli anni che vanno dal 1378 al 1381 e che videro quella che è passata alla storia come la guerra di Chioggia, combattuta per ottenere l'egemonia negli scali commerciali d'Oriente (vedi colonie genovesi), tra la Serenissima Repubblica di Venezia e la Repubblica di Genova. Lungo corso del Popolo, la via principale della città, al suono dei Musici di Clugia vengono contestualmente allestiti banchetti, montate taverne con accanto la Torre di Montalbano e insediati gli accampamenti degli armigeri, mentre tutto intorno si svolgono danze, canti, simulazioni di combattimenti ma anche delle attività lavorative dell'epoca, principalmente nelle saline (con i Milites Castri Salinae) e negli orti della laguna. I balestrieri mostrano al visitatore bandiere, armature, strumenti musicali, fedeli e accurate riproduzioni di pezzi originali: una ricostruzione storica che vede impegnati centinaia di figuranti in abiti del Trecento ed in veste di spadaccini e tamburini in grado di trasportare chi assiste alla manifestazione in un suggestivo climax medievale. La tettoia rossa del mercato del pesce, ricavato in un edificio storico, accentua il contrasto cromatico con il bianco del vicino palazzo del Comune. La città veneta è il principale centro peschiero dell'alto Adriatico. In serata, le manifestazioni del Palio si concludono con un festoso corteo preceduto da spettacoli in tema, come l'incendio alla torre e le scene di vita quotidiana allestite nelle calli, sulle fondamenta, nelle rive e nei campi delle diverse contrade. Il Torneo della balestra a Chioggia, non è sorto contemporaneamente al Palio della Marciliana (molto più recente), ma ha origini antiche risalenti all'epoca della guerra di Chioggia. È da osservare che, curiosamente, quest'arma era uno dei punti di forza dei soldati della Repubblica di Genova che poteva contare su un corpo di balestrieri di tutto rispetto se non considerato fra i più efficienti a quell'epoca. In gara sono cinque contrade che rappresentano la comunità clugiense trecentesca: sono l'anima del palio e si contendono il primato con il tiro delle balestre grandi da banco. Il lavoro preparatorio del palio è piuttosto complesso e prevede una serie di incontri periodici che coinvolge anche scuole e istituzioni locali. Chioggia

    Il Palio della Marciliana è una rivisitazione storica ed una delle principali feste popolari cittadine che si tengono annualmente a Chioggia, in provincia di Venezia. Include il Torneo della balestra e richiama ogni anno nella città della laguna veneta migliaia di visitatori. Il Palio fa rivivere con una serie articolata di manifestazioni quella che era la città del Medioevo negli anni che vanno dal 1378 al 1381 e che videro quella che è passata alla storia come la guerra di Chioggia, combattuta per ottenere l'egemonia negli scali commerciali d'Oriente (vedi colonie genovesi), tra la Serenissima Repubblica di Venezia e la Repubblica di Genova. Lungo corso del Popolo, la via principale della città, al suono dei Musici di Clugia vengono contestualmente allestiti banchetti, montate taverne con accanto la Torre di Montalbano e insediati gli accampamenti degli armigeri, mentre tutto intorno si svolgono danze, canti, simulazioni di combattimenti ma anche delle attività lavorative dell'epoca, principalmente nelle saline (con i Milites Castri Salinae) e negli orti della laguna. I balestrieri mostrano al visitatore bandiere, armature, strumenti musicali, fedeli e accurate riproduzioni di pezzi originali: una ricostruzione storica che vede impegnati centinaia di figuranti in abiti del Trecento ed in veste di spadaccini e tamburini in grado di trasportare chi assiste alla manifestazione in un suggestivo climax medievale. La tettoia rossa del mercato del pesce, ricavato in un edificio storico, accentua il contrasto cromatico con il bianco del vicino palazzo del Comune. La città veneta è il principale centro peschiero dell'alto Adriatico. In serata, le manifestazioni del Palio si concludono con un festoso corteo preceduto da spettacoli in tema, come l'incendio alla torre e le scene di vita quotidiana allestite nelle calli, sulle fondamenta, nelle rive e nei campi delle diverse contrade. Il Torneo della balestra a Chioggia, non è sorto contemporaneamente al Palio della Marciliana (molto più recente), ma ha origini antiche risalenti all'epoca della guerra di Chioggia. È da osservare che, curiosamente, quest'arma era uno dei punti di forza dei soldati della Repubblica di Genova che poteva contare su un corpo di balestrieri di tutto rispetto se non considerato fra i più efficienti a quell'epoca. In gara sono cinque contrade che rappresentano la comunità clugiense trecentesca: sono l'anima del palio e si contendono il primato con il tiro delle balestre grandi da banco. Il lavoro preparatorio del palio è piuttosto complesso e prevede una serie di incontri periodici che coinvolge anche scuole e istituzioni locali.

    Borgo di Chioggia

  • XXIII ed. Percfest (Festa Europea delle Percussioni) e XXII Memorial Naco
    Dal 14-06-2018
    Al 17-06-2018
    Laigueglia (SV)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-14 2018-06-17 Europe/Rome XXIII ed. Percfest (Festa Europea delle Percussioni) e XXII Memorial Naco Il festival jazz più attento ai percussionisti, una grande kermesse musicale con concerti jazz, spettacoli, corsi didattici, arte, cultura, divertimento e saluti. Laigueglia

    Il festival jazz più attento ai percussionisti, una grande kermesse musicale con concerti jazz, spettacoli, corsi didattici, arte, cultura, divertimento e saluti.

    Borgo di Laigueglia

  • Cammin Mangiando
    17-06-2018
    Lucignano (AR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-17 2018-06-17 Europe/Rome Cammin Mangiando Passeggiata enogastronomica in quattro tappe Lucignano

    Passeggiata enogastronomica in quattro tappe

    Borgo di Lucignano

  • Il Mascio
    17-06-2018
    Pietrapertosa (PZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-17 2018-06-17 Europe/Rome Il Mascio La domenica successiva al 13 giugno come devozione a S. Antonio di Padova si celebra la festa del mascio, un rito che si ripete da decenni. Infatti, ancora oggi, la gente similmente a quella d ieri riproduce questo culto arboreo se pur mutato nel significato e nella funzione. La festa del mascio è articolata in tre fasi che segnano i momenti principali della complessa azione scenico-cerimoniale. Nella prima fase viene abbattuto un cerro, albero ad alto fusto, precedentemente individuato e riconosciuto re del bosco. Nella seconda fase è abbattuto un altro albero: un agrifoglio, scelto tra quelli più ricchi di rami e di fogli, detto Cima: la regina de bosco. Il giorno dell'abbattimento e del trasporto della Cima ha luogo, contemporaneamente, anche il trasporto dell'albero che, nel frattempo, è già stato privato di rami e scortecciato. Il cerro o il Maggio, è trascinato da diverse pariglie di buoi; mentre la Cima è portata in paese con la chioma poggiata sul giogo di due giovani vacche. Il trasporto processionale dei due alberi è, senza dubbio, la fase più spettacolare e coinvolgente e consente a chiunque di aderire, con una buona dose di partecipazione, alle varie azioni e alle tensioni che il trasporto stesso genera. La terza fase si realizza in paese dove i due alberi sono trionfalmente introdotti ed accolti con grande gioia, espressa da concerti bandistici ed offerta di vino e biscotti a tutti i presenti. Il giorno successivo al trasporto, il maggio e la cima vengono innestati uno all'altra, quasi a simboleggiare una sorta di matrimonio tra le due piante. In mattinata si svolge la parte più propriamente religioso-cristiana della processione della statua di S. Antonio per le vie principali del paese. Ultima tappa della statua è dinanzi il convento di S. Francesco. Nel frattempo il maggio inizia ad essere eretto con tecniche che impiegano lavoro fisico, nelle fattispecie con le funi. Il pomeriggio infine ha luogo la fase conclusiva con la scalata. Pietrapertosa

    La domenica successiva al 13 giugno come devozione a S. Antonio di Padova si celebra la festa del mascio, un rito che si ripete da decenni. Infatti, ancora oggi, la gente similmente a quella d ieri riproduce questo culto arboreo se pur mutato nel significato e nella funzione. La festa del mascio è articolata in tre fasi che segnano i momenti principali della complessa azione scenico-cerimoniale. Nella prima fase viene abbattuto un cerro, albero ad alto fusto, precedentemente individuato e riconosciuto re del bosco. Nella seconda fase è abbattuto un altro albero: un agrifoglio, scelto tra quelli più ricchi di rami e di fogli, detto Cima: la regina de bosco. Il giorno dell'abbattimento e del trasporto della Cima ha luogo, contemporaneamente, anche il trasporto dell'albero che, nel frattempo, è già stato privato di rami e scortecciato. Il cerro o il Maggio, è trascinato da diverse pariglie di buoi; mentre la Cima è portata in paese con la chioma poggiata sul giogo di due giovani vacche. Il trasporto processionale dei due alberi è, senza dubbio, la fase più spettacolare e coinvolgente e consente a chiunque di aderire, con una buona dose di partecipazione, alle varie azioni e alle tensioni che il trasporto stesso genera. La terza fase si realizza in paese dove i due alberi sono trionfalmente introdotti ed accolti con grande gioia, espressa da concerti bandistici ed offerta di vino e biscotti a tutti i presenti. Il giorno successivo al trasporto, il maggio e la cima vengono innestati uno all'altra, quasi a simboleggiare una sorta di matrimonio tra le due piante. In mattinata si svolge la parte più propriamente religioso-cristiana della processione della statua di S. Antonio per le vie principali del paese. Ultima tappa della statua è dinanzi il convento di S. Francesco. Nel frattempo il maggio inizia ad essere eretto con tecniche che impiegano lavoro fisico, nelle fattispecie con le funi. Il pomeriggio infine ha luogo la fase conclusiva con la scalata.

    Borgo di Pietrapertosa

  • Festa Patronale SS. Martiri Nicandro, Marciano e Daria
    Dal 15-06-2018
    Al 18-06-2018
    Venafro (IS)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-15 2018-06-18 Europe/Rome Festa Patronale SS. Martiri Nicandro, Marciano e Daria Nicandro e Marciano erano due valorosi soldati romani, probabilmente originari della Mesia (l'odierna Bulgaria), di stanza a Venafro. Secondo la tradizione Daria era moglie di Nicandro. Pur consapevoli dei rischi che comportava la loro scelta, abbracciarono la religione cristiana. Furono arrestati e condannati a morte per non aver voluto rinnegare la loro fede il 17 giugno del 303 d.C. La festa in onore dei patroni è molto sentita. I festeggiamenti si protraggono dal 16 al 18 giugno di ogni anno con diversi spettacoli di intrattenimento e con momenti di profonda religiosità attraverso le processioni e le numerose messe. Precede i festeggiamenti il Mese di San Nicandro, caratterizzato dalle sante messe alle 6 e alle 19 a partire dal 17 maggio e fino al 17 giugno. Il 17 maggio alle 18,30 si tiene una processione dalla chiesa barocca dell'Annunziata alla basilica dei Ss. Martiri con la celebrazione della messa e il ritorno del busto argenteo di san Nicandro e delle reliquie alla chiesa dell'Annunziata. Il 15 giugno, a mezzanotte, presso il convento dei cappuccini, si ufficializza l'apertura della festa patronale con il suono di un motivetto ripetitivo eseguito da una piccola banda composta di elementi semplici che viene chiamata "bandarella". Per tutta la notte il motivetto viene ripetuto per le strade del borgo annunciando a tutti l'inizio dei festeggiamenti. Il giorno 16 si apre con fuochi pirotecnici, suono di campane, la santa messa in basilica al mattino e il giro delle bande musicali. Proprio in questo giorno si svolge la solenne processione che alle 19,30, dalla chiesa dell'Annunziata, porta il busto argenteo e le reliquie di san Nicandro, di san Marciano e di Santa Daria presso la basilica alle porte del borgo dove si svolgono i solenni vespri cantati presieduti dal vescovo. Nella sera vi è un concerto bandistico. Il 17 è il giorno in cui si ricordano i tre martiri con numerose messe e il solenne pontificale delle 11 presieduto dal vescovo, durante il quale c'è la consegna delle chiavi e dei ceri da parte del sindaco al vescovo, che le consegna idealmente a San Nicandro ponendole tra le mani del busto argenteo. Per quanto riguarda i festeggiamenti civili, la mattina si tiene la tradizionale fiera e durante la giornata c'è il giro delle bande. La sera c'è un concerto di musica leggera con cantanti di fama nazionale. Il 18 si celebrano altre sante messe. Il simbolo dei festeggiamenti però è la solenne processione serale, caratterizzata dal canto corale dell'inno a dedicato ai santi, dal luccichio delle migliaia di candele portate in processione e dall'enorme partecipazione popolare al corteo religioso. La processione ha inizio verso le ore 20 dalla basilica subito dopo la cosiddetta "ammessa", ovvero l'asta per aggiudicarsi il diritto di portare in spalla le statue, e termina dopo la mezzanotte, quando ha percorso tutto il centro storico cantando nelle varie fermate l'antico inno popolare ai santi martiri. Nella cattedrale di Santa Maria Assunta in Cielo c'è l'omelia del vescovo. Il luogo di conclusione del sacro e solenne rito è la chiesa dell'Annunziata, dove il busto e le reliquie rimangono fino alle festività successive. Al termine della processione, i festeggiamenti si concludono con i tradizionali fuochi pirotecnici. In questi giorni di festa si svolge la Fiera di san Nicandro il giorno 17, si allestiscono eventi collaterali, è presente un luna park in viale San Nicandro, si svolge anche il trofeo San Nicandro, gara podistica di caratura nazionale con atleti provenienti da diverse regioni di Italia e periodicamente si allestisce l'opera di San Nicandro, dramma sacro sulla vita dei martiri. Venafro

    Nicandro e Marciano erano due valorosi soldati romani, probabilmente originari della Mesia (l'odierna Bulgaria), di stanza a Venafro. Secondo la tradizione Daria era moglie di Nicandro. Pur consapevoli dei rischi che comportava la loro scelta, abbracciarono la religione cristiana. Furono arrestati e condannati a morte per non aver voluto rinnegare la loro fede il 17 giugno del 303 d.C. La festa in onore dei patroni è molto sentita. I festeggiamenti si protraggono dal 16 al 18 giugno di ogni anno con diversi spettacoli di intrattenimento e con momenti di profonda religiosità attraverso le processioni e le numerose messe. Precede i festeggiamenti il Mese di San Nicandro, caratterizzato dalle sante messe alle 6 e alle 19 a partire dal 17 maggio e fino al 17 giugno. Il 17 maggio alle 18,30 si tiene una processione dalla chiesa barocca dell'Annunziata alla basilica dei Ss. Martiri con la celebrazione della messa e il ritorno del busto argenteo di san Nicandro e delle reliquie alla chiesa dell'Annunziata. Il 15 giugno, a mezzanotte, presso il convento dei cappuccini, si ufficializza l'apertura della festa patronale con il suono di un motivetto ripetitivo eseguito da una piccola banda composta di elementi semplici che viene chiamata "bandarella". Per tutta la notte il motivetto viene ripetuto per le strade del borgo annunciando a tutti l'inizio dei festeggiamenti. Il giorno 16 si apre con fuochi pirotecnici, suono di campane, la santa messa in basilica al mattino e il giro delle bande musicali. Proprio in questo giorno si svolge la solenne processione che alle 19,30, dalla chiesa dell'Annunziata, porta il busto argenteo e le reliquie di san Nicandro, di san Marciano e di Santa Daria presso la basilica alle porte del borgo dove si svolgono i solenni vespri cantati presieduti dal vescovo. Nella sera vi è un concerto bandistico. Il 17 è il giorno in cui si ricordano i tre martiri con numerose messe e il solenne pontificale delle 11 presieduto dal vescovo, durante il quale c'è la consegna delle chiavi e dei ceri da parte del sindaco al vescovo, che le consegna idealmente a San Nicandro ponendole tra le mani del busto argenteo. Per quanto riguarda i festeggiamenti civili, la mattina si tiene la tradizionale fiera e durante la giornata c'è il giro delle bande. La sera c'è un concerto di musica leggera con cantanti di fama nazionale. Il 18 si celebrano altre sante messe. Il simbolo dei festeggiamenti però è la solenne processione serale, caratterizzata dal canto corale dell'inno a dedicato ai santi, dal luccichio delle migliaia di candele portate in processione e dall'enorme partecipazione popolare al corteo religioso. La processione ha inizio verso le ore 20 dalla basilica subito dopo la cosiddetta "ammessa", ovvero l'asta per aggiudicarsi il diritto di portare in spalla le statue, e termina dopo la mezzanotte, quando ha percorso tutto il centro storico cantando nelle varie fermate l'antico inno popolare ai santi martiri. Nella cattedrale di Santa Maria Assunta in Cielo c'è l'omelia del vescovo. Il luogo di conclusione del sacro e solenne rito è la chiesa dell'Annunziata, dove il busto e le reliquie rimangono fino alle festività successive. Al termine della processione, i festeggiamenti si concludono con i tradizionali fuochi pirotecnici. In questi giorni di festa si svolge la Fiera di san Nicandro il giorno 17, si allestiscono eventi collaterali, è presente un luna park in viale San Nicandro, si svolge anche il trofeo San Nicandro, gara podistica di caratura nazionale con atleti provenienti da diverse regioni di Italia e periodicamente si allestisce l'opera di San Nicandro, dramma sacro sulla vita dei martiri.

    Borgo di Venafro

  • Festa del Nodo d'Amore
    19-06-2018
    Borghetto sul Mincio (VR)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-19 2018-06-19 Europe/Rome Festa del Nodo d'Amore Con una tavolata da Guinness dei primati sul Ponte Visconteo, vengono serviti i tortellini di Valeggio sul Mincio a più di 4.000 commensali. Borghetto sul Mincio

    Con una tavolata da Guinness dei primati sul Ponte Visconteo, vengono serviti i tortellini di Valeggio sul Mincio a più di 4.000 commensali.

    Borgo di Borghetto sul Mincio

  • San Leone Magno
    20-06-2018
    Cairano (AV)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-20 2018-06-20 Europe/Rome San Leone Magno Cairano

    Borgo di Cairano

  • Festa e fiera di San Luigi
    21-06-2018
    Presicce (LE)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-21 2018-06-21 Europe/Rome Festa e fiera di San Luigi Presicce

    Borgo di Presicce | Scopri di più

  • La Notte Romantica
    23-06-2018
    Santa Fiora (GR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-23 2018-06-23 Europe/Rome La Notte Romantica Santa Fiora

    Borgo di Santa Fiora

  • Festa patronale di San Giovanni Battista
    24-06-2018
    Visso (MC)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-24 2018-06-24 Europe/Rome Festa patronale di San Giovanni Battista Visso

    Borgo di Visso

  • Fiera d'estate
    24-06-2018
    Sarteano (SI)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-24 2018-06-24 Europe/Rome Fiera d'estate Sarteano

    Borgo di Sarteano

  • Festa dei Muzzuni
    24-06-2018
    Alcara li Fusi (ME)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-24 2018-06-24 Europe/Rome Festa dei Muzzuni Alcara li Fusi

    Borgo di Alcara li Fusi

  • San Giovanni Battista
    24-06-2018
    Tremosine sul Garda (BS)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-24 2018-06-24 Europe/Rome San Giovanni Battista Tremosine sul Garda

    Borgo di Tremosine sul Garda

  • San Giovanni Battista
    24-06-2018
    Albori (SA)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-24 2018-06-24 Europe/Rome San Giovanni Battista Compatrono Albori

    Compatrono

    Borgo di Albori

  • Montegar Le Caore
    Dal 22-06-2018
    Al 24-06-2018
    Castello-Molina di Fiemme (TN)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-22 2018-06-24 Europe/Rome Montegar Le Caore Iniziano le vacanze per le capre della Val di Fiemme che raggiungeranno malga Agnelezza per Festa di apertura dell'alpeggio: trasferimento delle capre da Molina di Fiemme a Malga Agnelezza. Sosta per il pranzo del pastore al Baito di Ponte Stue. trascorrervi l’estate. Un weekend gustoso, insieme agli allevatori, per gli amanti dei formaggi di capra. Castello-Molina di Fiemme

    Iniziano le vacanze per le capre della Val di Fiemme che raggiungeranno malga Agnelezza per Festa di apertura dell'alpeggio: trasferimento delle capre da Molina di Fiemme a Malga Agnelezza. Sosta per il pranzo del pastore al Baito di Ponte Stue. trascorrervi l’estate. Un weekend gustoso, insieme agli allevatori, per gli amanti dei formaggi di capra.

    Borgo di Castello-Molina di Fiemme

  • San Giovanni Battista
    24-06-2018
    Alagna Valsesia (VC)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-24 2018-06-24 Europe/Rome San Giovanni Battista Alagna Valsesia

    Borgo di Alagna Valsesia

  • Festa Patronale di San Giovanni
    Dal 23-06-2018
    Al 24-06-2018
    Gressoney-Saint-Jean (AO)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-23 2018-06-24 Europe/Rome Festa Patronale di San Giovanni I festeggiamenti cominciano la sera del 23 giugno con i fuochi di Sankt Johanz. Gressoney-Saint-Jean

    I festeggiamenti cominciano la sera del 23 giugno con i fuochi di Sankt Johanz.

    Borgo di Gressoney-Saint-Jean | Scopri di più

  • Fiera di San Giovanni Battista
    24-06-2018
    Patù (LE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-24 2018-06-24 Europe/Rome Fiera di San Giovanni Battista Festa Patronale Patù

    Festa Patronale

    Borgo di Patù

  • San Giovanni Battista
    24-06-2018
    Cervo (IM)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-24 2018-06-24 Europe/Rome San Giovanni Battista Cervo

    Borgo di Cervo

  • San Giovanni Battista
    24-06-2018
    Cison di Valmarino (TV)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-24 2018-06-24 Europe/Rome San Giovanni Battista Cison di Valmarino

    Borgo di Cison di Valmarino

  • San Giovanni
    24-06-2018
    Pigna (IM)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-24 2018-06-24 Europe/Rome San Giovanni a Buggio Pigna

    a Buggio

    Borgo di Pigna

  • Festa del Sacro Cuore di Gesù
    24-06-2018
    Dolcedo (IM)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-24 2018-06-24 Europe/Rome Festa del Sacro Cuore di Gesù Dolcedo

    Borgo di Dolcedo

  • Festa di San Giovanni Battista
    24-06-2018
    Triora (IM)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-24 2018-06-24 Europe/Rome Festa di San Giovanni Battista Triora

    Borgo di Triora

  • San Giovanni Battista
    24-06-2018
    Barbaresco (CN)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-24 2018-06-24 Europe/Rome San Giovanni Battista Barbaresco

    Borgo di Barbaresco

  • San Giovanni Battista
    24-06-2018
    Finalborgo (SV)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-24 2018-06-24 Europe/Rome San Giovanni Battista Finalborgo

    Borgo di Finalborgo

  • Festa della Madonna dell'Acqua
    Dal 23-06-2018
    Al 24-06-2018
    Allerona (TR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-23 2018-06-24 Europe/Rome Festa della Madonna dell'Acqua Spettacoli musicali, processione con caratteristica illuminazione. Allerona

    Spettacoli musicali, processione con caratteristica illuminazione.

    Borgo di Allerona

  • San Giovanni Battista
    24-06-2018
    Celenza Valfortore (FG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-24 2018-06-24 Europe/Rome San Giovanni Battista Celenza Valfortore

    Borgo di Celenza Valfortore

  • Festa di San Giovanni Battista ad Acitrezza
    Dal 23-06-2018
    Al 25-06-2018
    Aci Trezza (CT)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-23 2018-06-25 Europe/Rome Festa di San Giovanni Battista ad Acitrezza Tradizionali festeggiamenti in onore del patrono San Giovanni Battista ad Acitrezza con la suggestiva pantomima de "U Pisci a mari" nelle acque del porticciolo vicino i bellissimi faraglioni. La festa prevede anche riti religiosi, processioni, sfilate e la Sagra del pesce spada. Aci Trezza

    Tradizionali festeggiamenti in onore del patrono San Giovanni Battista ad Acitrezza con la suggestiva pantomima de "U Pisci a mari" nelle acque del porticciolo vicino i bellissimi faraglioni. La festa prevede anche riti religiosi, processioni, sfilate e la Sagra del pesce spada.

    Borgo di Aci Trezza | Scopri di più

  • SS. Giovanni e Paolo
    26-06-2018
    Muggia - Muglae (TS)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-26 2018-06-26 Europe/Rome SS. Giovanni e Paolo Muggia - Muglae

    Borgo di Muggia - Muglae

  • Santi Pietro e Paolo
    29-06-2018
    Scarperia (FI)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-06-29 Europe/Rome Santi Pietro e Paolo Scarperia

    Borgo di Scarperia

  • Festa di San Pietro a Montesano Scalo
    29-06-2018
    Montesano sulla Marcellana (SA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-06-29 Europe/Rome Festa di San Pietro a Montesano Scalo Montesano sulla Marcellana

    Borgo di Montesano sulla Marcellana

  • San Pietro
    29-06-2018
    Usseaux (TO)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-06-29 Europe/Rome San Pietro Usseaux

    Borgo di Usseaux

  • Festa di San Pietro e Paolo
    29-06-2018
    Frascineto (CS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-06-29 Europe/Rome Festa di San Pietro e Paolo Si svolge un mercato, famoso per i genuini formaggi tipici del Pollino. Frascineto

    Si svolge un mercato, famoso per i genuini formaggi tipici del Pollino.

    Borgo di Frascineto

  • Azzurro in mare, in tavola, in piazza ...
    Dal 24-06-2018
    Al 29-06-2018
    Laigueglia (SV)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-24 2018-06-29 Europe/Rome Azzurro in mare, in tavola, in piazza ... Laigueglia rivive la tradizione marinara. Laigueglia

    Laigueglia rivive la tradizione marinara.

    Borgo di Laigueglia

  • Festa patronale di San Pietro Apostolo
    29-06-2018
    Cuccaro Vetere (SA)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-06-29 Europe/Rome Festa patronale di San Pietro Apostolo Cuccaro Vetere

    Borgo di Cuccaro Vetere

  • Santi Pietro e Paolo
    29-06-2018
    Valvasone (PN)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-06-29 Europe/Rome Santi Pietro e Paolo Valvasone

    Borgo di Valvasone

  • Fiera del prodotto tipico e dell'artigianato locale
    29-06-2018
    Roseto Valfortore (FG)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-06-29 Europe/Rome Fiera del prodotto tipico e dell'artigianato locale La rassegna mira a consolidare il rapporto tra produttori e consumatori sempre più alla ricerca della qualità. Roseto Valfortore

    La rassegna mira a consolidare il rapporto tra produttori e consumatori sempre più alla ricerca della qualità.

    Borgo di Roseto Valfortore

  • SS. Pietro e Paolo
    29-06-2018
    Varena (TN)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-06-29 Europe/Rome SS. Pietro e Paolo Varena

    Borgo di Varena

  • S. Pietro Apostolo
    29-06-2018
    Verezzi (SV)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-06-29 Europe/Rome S. Pietro Apostolo S. Messa nel duomo parrocchiale e processione per le vie del paese con la statua del santo. Verezzi

    S. Messa nel duomo parrocchiale e processione per le vie del paese con la statua del santo.

    Borgo di Verezzi

  • Festa dei santi Pietro e Paolo
    29-06-2018
    Noli (SV)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-06-29 Europe/Rome Festa dei santi Pietro e Paolo in località Voze Noli

    in località Voze

    Borgo di Noli

  • San Pietro Apostolo
    29-06-2018
    Ricetto di Candelo (BI)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-06-29 Europe/Rome San Pietro Apostolo Ricetto di Candelo

    Borgo di Ricetto di Candelo

  • SS. Pietro e Paolo
    29-06-2018
    Castelrotto - Kastelruth (BZ)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-06-29 Europe/Rome SS. Pietro e Paolo Castelrotto - Kastelruth

    Borgo di Castelrotto - Kastelruth

  • Festa Patronale di San Paolo
    29-06-2018
    Palazzolo Acreide (SR)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-06-29 Europe/Rome Festa Patronale di San Paolo Il borgo diventa meta di migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo per assistere alla coreografica “sciuta” (uscita) del Santo delle ore 13, con il tradizionale lancio degli “nzareddi” e lo sparo assordante di migliaia di mortaretti ed il commovente rito della presentazione dei bimbi che vengono issati nudi sul fercolo in segno di devozione e di offerta. La festa si conclude a tarda notte con lo sparo di coloratissimi fuochi d’artificio. Palazzolo Acreide

    Il borgo diventa meta di migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo per assistere alla coreografica “sciuta” (uscita) del Santo delle ore 13, con il tradizionale lancio degli “nzareddi” e lo sparo assordante di migliaia di mortaretti ed il commovente rito della presentazione dei bimbi che vengono issati nudi sul fercolo in segno di devozione e di offerta. La festa si conclude a tarda notte con lo sparo di coloratissimi fuochi d’artificio.

    Borgo di Palazzolo Acreide

  • Festa patronale di San Pietro
    29-06-2018
    Carloforte (CI)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-06-29 Europe/Rome Festa patronale di San Pietro La devozione a San Pietro risale alle origini della colonia. Il culto per il santo protettore dei corallari e dei tonnarotti verteva attorno alla chiesetta delle Fontane. I festeggiamenti si concludono a sera con una suggestiva processione a mare e, successivamente, spettacolo pirotecnico a tempo di musica. La devozione religiosa svolse importante funzione per propiziarsi la benedizione divina nelle imprese di mare, data la forte tradizione marinara della popolazione, e nella calata della Tonnara, importantissima risorsa dei secoli passati, impresa a cui partecipava tutta la popolazione. Carloforte

    La devozione a San Pietro risale alle origini della colonia. Il culto per il santo protettore dei corallari e dei tonnarotti verteva attorno alla chiesetta delle Fontane. I festeggiamenti si concludono a sera con una suggestiva processione a mare e, successivamente, spettacolo pirotecnico a tempo di musica. La devozione religiosa svolse importante funzione per propiziarsi la benedizione divina nelle imprese di mare, data la forte tradizione marinara della popolazione, e nella calata della Tonnara, importantissima risorsa dei secoli passati, impresa a cui partecipava tutta la popolazione.

    Borgo di Carloforte

  • SS. Pietro e Paolo
    29-06-2018
    Frontino (PU)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-06-29 Europe/Rome SS. Pietro e Paolo Frontino

    Borgo di Frontino

  • Festa patronale di San Pietro
    29-06-2018
    Satriano di Lucania (PZ)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-06-29 Europe/Rome Festa patronale di San Pietro Satriano di Lucania

    Borgo di Satriano di Lucania

  • Notte Romantica dei Borghi più belli d'Italia
    30-06-2018
    Gradella (CR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-30 2018-06-30 Europe/Rome Notte Romantica dei Borghi più belli d'Italia Cena in piazza, musica dal vivo, osservazione delle stelle e romantico lancio delle lanterne. Gradella

    Cena in piazza, musica dal vivo, osservazione delle stelle e romantico lancio delle lanterne.

    Borgo di Gradella

  • Festa del Vino
    30-06-2018
    Vigoleno (PC)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-30 2018-06-30 Europe/Rome Festa del Vino Marcia non competitiva tra i vigneti, con danze e gastronomia in località Bacedasco Basso, poco fuori dal borgo di Vigoleno. Vigoleno

    Marcia non competitiva tra i vigneti, con danze e gastronomia in località Bacedasco Basso, poco fuori dal borgo di Vigoleno.

    Borgo di Vigoleno

  • Festa Patronale SS. Pietro e Paolo
    Dal 22-06-2018
    Al 30-06-2018
    Buonconvento (SI)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-22 2018-06-30 Europe/Rome Festa Patronale SS. Pietro e Paolo Buonconvento

    Borgo di Buonconvento

  • 15° motoraduno
    30-06-2018
    Santa Fiora (GR)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-30 2018-06-30 Europe/Rome 15° motoraduno Santa Fiora

    Borgo di Santa Fiora

  • Premiazione Concorso nazionale di poesia "Cardinal Branda Castiglioni"
    01-07-2018
    Castiglione Olona (VA)
    Cultura

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-01 2018-07-01 Europe/Rome Premiazione Concorso nazionale di poesia "Cardinal Branda Castiglioni" presso il Castello di Monteruzzo. Castiglione Olona

    presso il Castello di Monteruzzo.

    Borgo di Castiglione Olona

  • Festa Medievale di Fosdinovo
    Dal 06-07-2018
    Al 01-07-2018
    Fosdinovo (MS)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-06 2018-07-01 Europe/Rome Festa Medievale di Fosdinovo Fosdinovo

    Borgo di Fosdinovo

  • Festa patronale di Sant'Antonio da Padova e San Vincenzo Ferreri
    01-07-2018
    Scurcola Marsicana (AQ)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-01 2018-07-01 Europe/Rome Festa patronale di Sant'Antonio da Padova e San Vincenzo Ferreri Scurcola Marsicana

    Borgo di Scurcola Marsicana

  • Festa del Sacro Cuore
    01-07-2018
    Gerace (RC)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-01 2018-07-01 Europe/Rome Festa del Sacro Cuore Festa religiosa e civile curata dalla omonima confraternita. Gerace

    Festa religiosa e civile curata dalla omonima confraternita.

    Borgo di Gerace

  • La Sacra Giubilare
    01-07-2018
    Grottammare (AP)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-01 2018-07-01 Europe/Rome La Sacra Giubilare La Sacra è un avvenimento che succede a Grottammare ogni qualvolta il primo luglio capiti di domenica. Grottammare

    La Sacra è un avvenimento che succede a Grottammare ogni qualvolta il primo luglio capiti di domenica.

    Borgo di Grottammare | Scopri di più

  • Festa della Madonna Delle Grazie
    01-07-2018
    Venosa (PZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-01 2018-07-01 Europe/Rome Festa della Madonna Delle Grazie Venosa

    Borgo di Venosa

  • Festa della Madonna di Misericordia
    01-07-2018
    Triora (IM)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-01 2018-07-01 Europe/Rome Festa della Madonna di Misericordia Triora

    Borgo di Triora

  • Fiera di San Tusco
    01-07-2018
    Triora (IM)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-01 2018-07-01 Europe/Rome Fiera di San Tusco Triora

    Borgo di Triora

  • Madonna delle Grazie
    02-07-2018
    Atri (TE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-02 2018-07-02 Europe/Rome Madonna delle Grazie Atri

    Borgo di Atri

  • Festa in onore della Madonna delle Grazie
    02-07-2018
    Castelmezzano (PZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-02 2018-07-02 Europe/Rome Festa in onore della Madonna delle Grazie Castelmezzano

    Borgo di Castelmezzano

  • Festa della Visitazione di Maria
    02-07-2018
    Costa Valle Imagna (BG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-02 2018-07-02 Europe/Rome Festa della Visitazione di Maria Costa Valle Imagna

    Borgo di Costa Valle Imagna

  • Madonna delle Grazie
    02-07-2018
    Masullas (OR)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-02 2018-07-02 Europe/Rome Madonna delle Grazie Le celebrazioni per la festa patronale della Madonna delle Grazie iniziano alle 10 del 2 luglio con la processione per le vie del paese accompagnata da launeddas a cui segue poi la Santa Messa. Verso le 18,30 la comunità si ritrova in piazza dove, accompagnati da gruppi folk, vengono eseguiti i tradizionali balli sardi. La serata si conclude poi con un concerto che cambia di anno in anno. Masullas

    Le celebrazioni per la festa patronale della Madonna delle Grazie iniziano alle 10 del 2 luglio con la processione per le vie del paese accompagnata da launeddas a cui segue poi la Santa Messa. Verso le 18,30 la comunità si ritrova in piazza dove, accompagnati da gruppi folk, vengono eseguiti i tradizionali balli sardi. La serata si conclude poi con un concerto che cambia di anno in anno.

    Borgo di Masullas

  • Festa della Madonna delle Grazie, nell'omonima contrada
    02-07-2018
    Satriano di Lucania (PZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-02 2018-07-02 Europe/Rome Festa della Madonna delle Grazie, nell'omonima contrada Satriano di Lucania

    Borgo di Satriano di Lucania

  • San Tommaso Apostolo
    03-07-2018
    Castelfranco di Sopra (AR)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-03 2018-07-03 Europe/Rome San Tommaso Apostolo Castelfranco di Sopra

    Borgo di Castelfranco di Sopra

  • San Tommaso
    03-07-2018
    Certaldo (FI)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-03 2018-07-03 Europe/Rome San Tommaso Certaldo

    Borgo di Certaldo

  • San Mustiola
    03-07-2018
    Chiusi (SI)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-03 2018-07-03 Europe/Rome San Mustiola Chiusi

    Borgo di Chiusi

  • Sagra dell'Albicocca
    Dal 03-07-2018
    Al 05-07-2018
    Rotondella (MT)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-03 2018-07-05 Europe/Rome Sagra dell'Albicocca La manifestazione, oltre che rappresentare un importante momento di valorizzazione di una coltura distintiva del territorio, fornisce momenti di dialogo e di confronto. Verrà organizzata una “Giornata di Studio sull’albicocco”. In concomitanza saranno realizzati spettacoli musicali. Ci sarà l’esposizione da parte delle aziende agroalimentari locali e non. Durante l’intera manifestazione si esporranno e degusteranno tutti i prodotti a base di albicocca (freschi e trasformati) arricchiti dall’elevata miriade di produzioni appartenenti all’arte culinaria rotondellese (prodotti da forno, carni, orticoli, vino, olio etc.) e dei territori circostanti. Rotondella

    La manifestazione, oltre che rappresentare un importante momento di valorizzazione di una coltura distintiva del territorio, fornisce momenti di dialogo e di confronto. Verrà organizzata una “Giornata di Studio sull’albicocco”. In concomitanza saranno realizzati spettacoli musicali. Ci sarà l’esposizione da parte delle aziende agroalimentari locali e non. Durante l’intera manifestazione si esporranno e degusteranno tutti i prodotti a base di albicocca (freschi e trasformati) arricchiti dall’elevata miriade di produzioni appartenenti all’arte culinaria rotondellese (prodotti da forno, carni, orticoli, vino, olio etc.) e dei territori circostanti.

    Borgo di Rotondella

  • San Costantino
    07-07-2018
    Sorso (SS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-07 2018-07-07 Europe/Rome San Costantino Viene svolta la tradizionale Ardia attorno alla chiesa della Vergine d'Itria Sorso

    Viene svolta la tradizionale Ardia attorno alla chiesa della Vergine d'Itria

    Borgo di Sorso

  • Sagra della Marzolina
    Dal 01-07-2018
    Al 07-07-2018
    Ausonia (FR)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-01 2018-07-07 Europe/Rome Sagra della Marzolina Sarà possibile assaggiare questo particolare formaggio ed altri prodotti della tradizione laziale. La Marzolina è un formaggio a pasta morbida, speziato e dal gusto molto intenso, ottenuto principalmente dal latte di capra realizzato nel territorio dei Monti Lepini, Ausoni, Aurunci e nella Valle del Comino, zone tra le provincie di Frosinone e Latina, nelle quali è possibile trovare condizioni climatiche ideali per la fase di asciugatura di questo formaggio. Il suo nome deriva dal mese di produzione, che un tempo avveniva solo a marzo, durante la lattazione della capra. Oggi è ricavato dal latte di due mungiture coagulato con il caglio di capretto, dal quale si ottiene la pasta, che viene posta ad asciugare in formelle cilindriche. Si può consumare la marzolina fresca, ma per tradizione occorre farla stagionare su graticci di legno, dette “fuscelle”, realizzate tradizionalmente con vimini intrecciato ma oggi sostituito con forme di stagno forato. Raggiunta la maturazione perfetta si può anche conservare in barattoli di vetro con olio extravergine di oliva. Secondo un’antica ricetta il formaggio può essere condito con peperoncino, ma più comunemente opportunamente stagionato lo si usa grattugiato sui primi piatti, ai quali conferisce un sapore prelibato con gusto forte e genuino, tradizionalmente l’abbinamento perfetto per gustare la marzolina è con le olive nere di Gaeta e il sedano bianco di Sperlonga IGP. E’ un prodotto che ha ricevuto il presidio Slow Food. E’ tra i prodotti laziali iscritti nell’Elenco Nazionale dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (pubblicato sulla G.U. n. 142/2012, supplemento ordinario n. 124). L’Azienda Agricola Pacitti Loreto Antonio, produttrice di questo formaggio, ha ottenuto il marchio “Natura in Campo – I prodotti dei Parchi”. Ausonia

    Sarà possibile assaggiare questo particolare formaggio ed altri prodotti della tradizione laziale. La Marzolina è un formaggio a pasta morbida, speziato e dal gusto molto intenso, ottenuto principalmente dal latte di capra realizzato nel territorio dei Monti Lepini, Ausoni, Aurunci e nella Valle del Comino, zone tra le provincie di Frosinone e Latina, nelle quali è possibile trovare condizioni climatiche ideali per la fase di asciugatura di questo formaggio. Il suo nome deriva dal mese di produzione, che un tempo avveniva solo a marzo, durante la lattazione della capra. Oggi è ricavato dal latte di due mungiture coagulato con il caglio di capretto, dal quale si ottiene la pasta, che viene posta ad asciugare in formelle cilindriche. Si può consumare la marzolina fresca, ma per tradizione occorre farla stagionare su graticci di legno, dette “fuscelle”, realizzate tradizionalmente con vimini intrecciato ma oggi sostituito con forme di stagno forato. Raggiunta la maturazione perfetta si può anche conservare in barattoli di vetro con olio extravergine di oliva. Secondo un’antica ricetta il formaggio può essere condito con peperoncino, ma più comunemente opportunamente stagionato lo si usa grattugiato sui primi piatti, ai quali conferisce un sapore prelibato con gusto forte e genuino, tradizionalmente l’abbinamento perfetto per gustare la marzolina è con le olive nere di Gaeta e il sedano bianco di Sperlonga IGP. E’ un prodotto che ha ricevuto il presidio Slow Food. E’ tra i prodotti laziali iscritti nell’Elenco Nazionale dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (pubblicato sulla G.U. n. 142/2012, supplemento ordinario n. 124). L’Azienda Agricola Pacitti Loreto Antonio, produttrice di questo formaggio, ha ottenuto il marchio “Natura in Campo – I prodotti dei Parchi”.

    Borgo di Ausonia

  • Notte bianca
    07-07-2018
    Lucignano (AR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-07 2018-07-07 Europe/Rome Notte bianca Lucignano

    Borgo di Lucignano

  • Festa Patronale di Sant'Antonio, in località Montesardo
    08-07-2018
    Alessano (LE)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-08 2018-07-08 Europe/Rome Festa Patronale di Sant'Antonio, in località Montesardo Alessano

    Borgo di Alessano

  • Festa di San Francesco di Paola
    08-07-2018
    Scoglitti (RG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-08 2018-07-08 Europe/Rome Festa di San Francesco di Paola Scoglitti

    Borgo di Scoglitti

  • San Francesco di Paola
    08-07-2018
    Scoglitti (RG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-08 2018-07-08 Europe/Rome San Francesco di Paola Scoglitti

    Borgo di Scoglitti

  • Festa patronale di Sant'Eugenio
    08-07-2018
    Noli (SV)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-08 2018-07-08 Europe/Rome Festa patronale di Sant'Eugenio Noli

    Borgo di Noli

  • Madonna del Carmine
    09-07-2018
    Cannero Riviera (VB)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-09 2018-07-09 Europe/Rome Madonna del Carmine Cannero Riviera

    Borgo di Cannero Riviera

  • Summer Beer Festival
    Dal 08-07-2018
    Al 10-07-2018
    San Vito Chietino (CH)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-08 2018-07-10 Europe/Rome Summer Beer Festival San Vito Chietino

    Borgo di San Vito Chietino

  • S. Paterniano
    10-07-2018
    Grottammare (AP)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-10 2018-07-10 Europe/Rome S. Paterniano Grottammare

    Borgo di Grottammare

  • San Fortunato
    12-07-2018
    Murlo (SI)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-12 2018-07-12 Europe/Rome San Fortunato Murlo

    Borgo di Murlo

  • Vini e Sapori in Strada
    14-07-2018
    Longiano (FC)
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-14 2018-07-14 Europe/Rome Vini e Sapori in Strada Longiano

    Borgo di Longiano

  • Festa Popolare della Croce
    Dal 01-07-2018
    Al 14-07-2018
    Lucignano (AR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-01 2018-07-14 Europe/Rome Festa Popolare della Croce Si tiene nella frazione omonima Lucignano

    Si tiene nella frazione omonima

    Borgo di Lucignano

  • Festa di Stella Maris
    Dal 13-07-2018
    Al 15-07-2018
    Arbatax (OG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-13 2018-07-15 Europe/Rome Festa di Stella Maris La festa nasce per celebrare la Madonna Stella del Mare, santa protettrice di Arbatax e del mare. Si svolge nel mese di luglio, articolandosi in tre giornate dal venerdì alla domenica. La festa oltre a coinvolgere i paesani ed i parrocchiani richiama migliaia di turisti e pellegrini. Nei giorni antecedenti la popolazione del luogo decora il paese con composizioni di teli e nastri che richiamano i colori della Madonna e del mare: il bianco, l'azzurro ed il blu. La via del lungomare si riempie di bancarelle colorate che offrono una varietà di prodotti tipici sardi. Il comitato della festa inoltre organizza spettacoli di intrattenimento musicale durante le sagre delle cozze (venerdì) e del pesce fritto (sabato). La parte religiosa della festa avviene la domenica con una processione: il simulacro della Madonna, parte dalla chiesa e, passando per le vie del paesino, raggiunge le banchine del porto dove viene celebrata la santa messa. Alla conclusione della messa la statua della Madonna viene sistemata su un peschereccio messo a disposizione e preparato per l'occasione. Al seguito del peschereccio si raccolgono numerose imbarcazioni colme di fedeli che si avviano in processione per fare i tradizionali tre giri nel porto che si concludono con il lancio di una corona di fiori in ricordo delle vittime del mare. Tutti attendono a questo punto la conclusione in bellezza della festa.
    Ogni secondo venerdì di Luglio
    Arbatax

    La festa nasce per celebrare la Madonna Stella del Mare, santa protettrice di Arbatax e del mare. Si svolge nel mese di luglio, articolandosi in tre giornate dal venerdì alla domenica. La festa oltre a coinvolgere i paesani ed i parrocchiani richiama migliaia di turisti e pellegrini. Nei giorni antecedenti la popolazione del luogo decora il paese con composizioni di teli e nastri che richiamano i colori della Madonna e del mare: il bianco, l'azzurro ed il blu. La via del lungomare si riempie di bancarelle colorate che offrono una varietà di prodotti tipici sardi. Il comitato della festa inoltre organizza spettacoli di intrattenimento musicale durante le sagre delle cozze (venerdì) e del pesce fritto (sabato). La parte religiosa della festa avviene la domenica con una processione: il simulacro della Madonna, parte dalla chiesa e, passando per le vie del paesino, raggiunge le banchine del porto dove viene celebrata la santa messa. Alla conclusione della messa la statua della Madonna viene sistemata su un peschereccio messo a disposizione e preparato per l'occasione. Al seguito del peschereccio si raccolgono numerose imbarcazioni colme di fedeli che si avviano in processione per fare i tradizionali tre giri nel porto che si concludono con il lancio di una corona di fiori in ricordo delle vittime del mare. Tutti attendono a questo punto la conclusione in bellezza della festa.
    Ogni secondo venerdì di Luglio

    Borgo di Arbatax

  • Festival Internazionale 'Il Verso, l'Afflato, Il Canto'
    Dal 01-07-2018
    Al 15-07-2018
    Volterra (PI)
    Concerti

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-01 2018-07-15 Europe/Rome Festival Internazionale 'Il Verso, l'Afflato, Il Canto' Volterra

    Borgo di Volterra

  • San Quirico
    15-07-2018
    Serra San Quirico (AN)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-15 2018-07-15 Europe/Rome San Quirico Serra San Quirico

    Borgo di Serra San Quirico

  • Festa patronale della Madonna del Carmine
    15-07-2018
    Triora (IM)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-15 2018-07-15 Europe/Rome Festa patronale della Madonna del Carmine In località Verdeggia. Triora

    In località Verdeggia.

    Borgo di Triora

  • Festival Il Libro Possibile
    Dal 01-07-2018
    Al 15-07-2018
    Polignano a Mare (BA)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-01 2018-07-15 Europe/Rome Festival Il Libro Possibile Rassegna letteraria dove decine di scrittori e personalità di rilievo raccontano dei propri libri e ne discutono col pubblico nei luoghi principali del centro storico. Polignano a Mare

    Rassegna letteraria dove decine di scrittori e personalità di rilievo raccontano dei propri libri e ne discutono col pubblico nei luoghi principali del centro storico.

    Borgo di Polignano a Mare

  • Gara di tiro con l’arco storico
    15-07-2018
    Santa Fiora (GR)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-15 2018-07-15 Europe/Rome Gara di tiro con l’arco storico Santa Fiora

    Borgo di Santa Fiora

  • Madonna del Carmelo
    16-07-2018
    Ispica (RG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-16 2018-07-16 Europe/Rome Madonna del Carmelo Ispica

    Borgo di Ispica

  • Festa della Madonna del Carmine
    16-07-2018
    Riccia (CB)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-16 2018-07-16 Europe/Rome Festa della Madonna del Carmine Il culto della Madonna si è sviluppato largamente a partire dal Concilio di Efeso e trova il suo fondamento nel fatto che Maria è la madre di Dio che ha preso parte ai misteri di Gesù insignita di somma santità. Riccia dedicò a Lei la sua prima chiesa, quella che porta il nome del Beato Stefano, innalzata tra il quarto e il quinto secolo dal primo nucleo di cristiani. A giudizio di Berengario Amorosa, il culto della Madonna del Carmine cominciò a Riccia nel 1535, mentre Mons. Nicola Fanelli ritiene che fu conseguenza dell’arrivo a Napoli dell’icona della Madonna Bruna nel 1229, quando i Carmelitani si sparsero nel Regno e proprio Riccia ebbe una loro rappresentanza, che non fece altro che accrescere il culto popolare della Madonna del Carmine e durò fino alla soppressione dei piccoli conventi decretata da Innocenzo X il 16 agosto 1653. Senz'alcun dubbio, Riccia è una città mariana, privilegiata per le sue chiese dedicate all'Immacolata, all'Annunziata, all'Assunta e alla Madonna del Rosario, al Carmine e alla Madonna di Montevergine. La venerazione offerta alla Madre di Dio promuove il recarsi al Santuario cittadino per l'omaggio della propria fede, e l'intervento ai riti, specie nel mese di maggio, attesta la partecipazione piena e attiva della gente alle celebrazioni liturgiche. Le tre processioni mostrano indiscutibili radici popolari, anche se non si conoscono con precisione le date di inizio di questi cortei di particolare predilezione per la Vergine. Attualmente le tre processioni si muovono la prima la domenica precedente l'inizio del novenario e porta a spalla la splendida statua dal Carmine alla Chiesa madre, dove si svolgono le cerimonie in preparazione della solenne festa del 16 luglio. Nell'abside, dietro l'altare, viene esposta la statua della Madonna, posta sulla nuvola angelica, con un'espressione dolce e consolatoria, che coniuga insieme maternità e solennità, bellezza santa e vicinanza affettiva per la naturalezza dell'atteggiamento di portare sul braccio sinistro il piccolo Bimbo. In passato il simulacro, rigorosamente rivestito di monili aurei, veniva accompagnato dalle statue di Santi usciti dalle loro chiese e in piazza si assisteva all'elemento pittoresco del volo dell'Angelo, un bambino che tributava un saluto alla Madonna in sosta. Nella mattinata del 17 luglio la statua della Madonna rientra nella sua abituale dimora. Riccia

    Il culto della Madonna si è sviluppato largamente a partire dal Concilio di Efeso e trova il suo fondamento nel fatto che Maria è la madre di Dio che ha preso parte ai misteri di Gesù insignita di somma santità. Riccia dedicò a Lei la sua prima chiesa, quella che porta il nome del Beato Stefano, innalzata tra il quarto e il quinto secolo dal primo nucleo di cristiani. A giudizio di Berengario Amorosa, il culto della Madonna del Carmine cominciò a Riccia nel 1535, mentre Mons. Nicola Fanelli ritiene che fu conseguenza dell’arrivo a Napoli dell’icona della Madonna Bruna nel 1229, quando i Carmelitani si sparsero nel Regno e proprio Riccia ebbe una loro rappresentanza, che non fece altro che accrescere il culto popolare della Madonna del Carmine e durò fino alla soppressione dei piccoli conventi decretata da Innocenzo X il 16 agosto 1653. Senz'alcun dubbio, Riccia è una città mariana, privilegiata per le sue chiese dedicate all'Immacolata, all'Annunziata, all'Assunta e alla Madonna del Rosario, al Carmine e alla Madonna di Montevergine. La venerazione offerta alla Madre di Dio promuove il recarsi al Santuario cittadino per l'omaggio della propria fede, e l'intervento ai riti, specie nel mese di maggio, attesta la partecipazione piena e attiva della gente alle celebrazioni liturgiche. Le tre processioni mostrano indiscutibili radici popolari, anche se non si conoscono con precisione le date di inizio di questi cortei di particolare predilezione per la Vergine. Attualmente le tre processioni si muovono la prima la domenica precedente l'inizio del novenario e porta a spalla la splendida statua dal Carmine alla Chiesa madre, dove si svolgono le cerimonie in preparazione della solenne festa del 16 luglio. Nell'abside, dietro l'altare, viene esposta la statua della Madonna, posta sulla nuvola angelica, con un'espressione dolce e consolatoria, che coniuga insieme maternità e solennità, bellezza santa e vicinanza affettiva per la naturalezza dell'atteggiamento di portare sul braccio sinistro il piccolo Bimbo. In passato il simulacro, rigorosamente rivestito di monili aurei, veniva accompagnato dalle statue di Santi usciti dalle loro chiese e in piazza si assisteva all'elemento pittoresco del volo dell'Angelo, un bambino che tributava un saluto alla Madonna in sosta. Nella mattinata del 17 luglio la statua della Madonna rientra nella sua abituale dimora.

    Borgo di Riccia

  • Festa della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo
    Dal 15-07-2018
    Al 16-07-2018
    Morano Calabro (CS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-15 2018-07-16 Europe/Rome Festa della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo Nota anche come Festa dell'Emigrante, questa manifestazione religiosa è divenuta nel corso degli anni un simbolo del legame fra i moranesi residenti in Italia e all'estero. A questo proposito si svolge nel pomeriggio del 15 luglio una cerimonia con offerte votive recitate in molte lingue del mondo da parte degli emigranti. Morano Calabro

    Nota anche come Festa dell'Emigrante, questa manifestazione religiosa è divenuta nel corso degli anni un simbolo del legame fra i moranesi residenti in Italia e all'estero. A questo proposito si svolge nel pomeriggio del 15 luglio una cerimonia con offerte votive recitate in molte lingue del mondo da parte degli emigranti.

    Borgo di Morano Calabro

  • Festa e fiera della Madonna del Carmine
    Dal 15-07-2018
    Al 16-07-2018
    Presicce (LE)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-15 2018-07-16 Europe/Rome Festa e fiera della Madonna del Carmine Presicce

    Borgo di Presicce | Scopri di più

  • Madonna del Carmelo
    16-07-2018
    Pietramontecorvino (FG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-16 2018-07-16 Europe/Rome Madonna del Carmelo Pietramontecorvino

    Borgo di Pietramontecorvino

  • Madonna del Carmine
    16-07-2018
    Grinzane Cavour (CN)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-16 2018-07-16 Europe/Rome Madonna del Carmine Grinzane Cavour

    Borgo di Grinzane Cavour

  • Fiera di Maria SS. del Carmine
    17-07-2018
    Montesano sulla Marcellana (SA)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-17 2018-07-17 Europe/Rome Fiera di Maria SS. del Carmine Con festa religiosa la domenica successiva. Montesano sulla Marcellana

    Con festa religiosa la domenica successiva.

    Borgo di Montesano sulla Marcellana

  • Festa della Madonna del Carmine
    Dal 15-07-2018
    Al 17-07-2018
    Polignano a Mare (BA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-15 2018-07-17 Europe/Rome Festa della Madonna del Carmine L'effigie della Madonna viene portata in processione il giorno 15 e successivamente messa su un altare allestito in via Roma. Il giorno 17 la figura viene scesa dall'altare, effettua una breve processione e viene rimessa nella Chiesa della Natività. Animano la festa il concerto bandistico, fuochi pirici e luminarie. Polignano a Mare

    L'effigie della Madonna viene portata in processione il giorno 15 e successivamente messa su un altare allestito in via Roma. Il giorno 17 la figura viene scesa dall'altare, effettua una breve processione e viene rimessa nella Chiesa della Natività. Animano la festa il concerto bandistico, fuochi pirici e luminarie.

    Borgo di Polignano a Mare

  • Festa Patronale
    Dal 18-07-2018
    Al 20-07-2018
    Troia (FG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-18 2018-07-20 Europe/Rome Festa Patronale Il 18, 19, 20 luglio si svolge la tradizionale festa dei Santi Patroni, che ricorda la avvenuta traslazione delle reliquie dei santi Eleuterio, Ponziano ed Anastasio nel lontano 19 luglio del 1105 dalla città di Tibera (LT) a Troia. Questi tre santi divennero insieme a San Secondino, già protettore della città, i santi patroni della città. Nel 1670 venne elevato a quinto santo protettore della città Sant’Urbano I papa. I 5 busti dei santi patroni, in argento di scuola napoletana, sono portati in processione la sera del 18 luglio lungo le strade cittadine. Il giorno seguente nella Cattedrale si svolge un solenne pontificale, presieduto dal vescovo e alla presenza dei fedeli e delle autorità. Tutta la città durante questi giorni di fetta è allietata di luminarie lungo le strade principali, da mercatini, giostre, spettacoli di musica classica e moderna e fuochi di artificio. Troia

    Il 18, 19, 20 luglio si svolge la tradizionale festa dei Santi Patroni, che ricorda la avvenuta traslazione delle reliquie dei santi Eleuterio, Ponziano ed Anastasio nel lontano 19 luglio del 1105 dalla città di Tibera (LT) a Troia. Questi tre santi divennero insieme a San Secondino, già protettore della città, i santi patroni della città. Nel 1670 venne elevato a quinto santo protettore della città Sant’Urbano I papa. I 5 busti dei santi patroni, in argento di scuola napoletana, sono portati in processione la sera del 18 luglio lungo le strade cittadine. Il giorno seguente nella Cattedrale si svolge un solenne pontificale, presieduto dal vescovo e alla presenza dei fedeli e delle autorità. Tutta la città durante questi giorni di fetta è allietata di luminarie lungo le strade principali, da mercatini, giostre, spettacoli di musica classica e moderna e fuochi di artificio.

    Borgo di Troia

  • Santa Margherita di Antiochia
    20-07-2018
    Albori (SA)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-20 2018-07-20 Europe/Rome Santa Margherita di Antiochia Albori

    Borgo di Albori

  • Santa Margherita
    20-07-2018
    Sappada (BL)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-20 2018-07-20 Europe/Rome Santa Margherita Sappada

    Borgo di Sappada

  • San Luigi Gonzaga
    Dal 21-06-2018
    Al 21-07-2018
    Aliano (MT)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-21 2018-07-21 Europe/Rome San Luigi Gonzaga Aliano

    Borgo di Aliano

  • Corsa dei Masi
    Dal 15-07-2017
    Al 21-07-2018
    Ultimo - Ulten (BZ)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2017-07-15 2018-07-21 Europe/Rome Corsa dei Masi La Corsa dei masi della Val d'Ultimo (Ultner Höfelauf) è l'evento sportivo più amato e più popolare della Val d'Ultimo, nato per coniugare il piacere della corsa con la cultura locale. Il percorso si snoda lungo l'affascinante "percorso dei masi della Val d'Ultimo" che porta da Pracupola a S. Geltrude, con ritorno dall'altra parte della valle. Sei le categorie previste, ma l'importante è partecipare! Ultimo - Ulten

    La Corsa dei masi della Val d'Ultimo (Ultner Höfelauf) è l'evento sportivo più amato e più popolare della Val d'Ultimo, nato per coniugare il piacere della corsa con la cultura locale. Il percorso si snoda lungo l'affascinante "percorso dei masi della Val d'Ultimo" che porta da Pracupola a S. Geltrude, con ritorno dall'altra parte della valle. Sei le categorie previste, ma l'importante è partecipare!

    Borgo di Ultimo - Ulten

  • Santa Maria Maddalena
    22-07-2018
    La Maddalena (OT)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-22 2018-07-22 Europe/Rome Santa Maria Maddalena La Maddalena

    Borgo di La Maddalena

  • Santa Maria Maddalena
    22-07-2018
    Sottoguda (BL)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-22 2018-07-22 Europe/Rome Santa Maria Maddalena Sottoguda

    Borgo di Sottoguda

  • Santa Maria Maddalena
    22-07-2018
    Chianale (CN)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-22 2018-07-22 Europe/Rome Santa Maria Maddalena Chianale

    Borgo di Chianale

  • Calici sotto le Stelle
    Dal 15-07-2018
    Al 22-07-2018
    Diamante (CS)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-15 2018-07-22 Europe/Rome Calici sotto le Stelle Pone al centro dell'attenzione la promozione e la valorizzazione dell'enologia calabrese. Diamante

    Pone al centro dell'attenzione la promozione e la valorizzazione dell'enologia calabrese.

    Borgo di Diamante

  • Santa Maria Maddalena
    22-07-2018
    Castiglione del Lago (PG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-22 2018-07-22 Europe/Rome Santa Maria Maddalena Castiglione del Lago

    Borgo di Castiglione del Lago

  • Processione di santa Maria Maddalena
    22-07-2018
    Laigueglia (SV)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-22 2018-07-22 Europe/Rome Processione di santa Maria Maddalena con la tradizionale sfilata degli antichi Crocefissi Laigueglia

    con la tradizionale sfilata degli antichi Crocefissi

    Borgo di Laigueglia

  • Palio dei Terzieri
    Dal 21-07-2018
    Al 22-07-2018
    Montecassiano (MC)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-21 2018-07-22 Europe/Rome Palio dei Terzieri Tutto il paese si rituffa magicamente nel Medioevo e riscopre l'antico e il caratteristico borgo medievale con costumi, danze, spettacoli, giochi, teatrini, mercatini e pietanze dell'epoca, da assaporare nelle tre rispettive taverne dei terzieri "San Nicolò", "San Salvatore" e "San Michele". La competizione fra i tre diversi terzieri prevede giochi e sfide varie fra cui, nella serata finale, la giostra dei cavalieri al termine della quale, in Piazza Giacomo Leopardi, verrà assegnato il Palio e decretato il terziere vincitore. Montecassiano

    Tutto il paese si rituffa magicamente nel Medioevo e riscopre l'antico e il caratteristico borgo medievale con costumi, danze, spettacoli, giochi, teatrini, mercatini e pietanze dell'epoca, da assaporare nelle tre rispettive taverne dei terzieri "San Nicolò", "San Salvatore" e "San Michele". La competizione fra i tre diversi terzieri prevede giochi e sfide varie fra cui, nella serata finale, la giostra dei cavalieri al termine della quale, in Piazza Giacomo Leopardi, verrà assegnato il Palio e decretato il terziere vincitore.

    Borgo di Montecassiano

  • Aventino Blues
    Dal 21-07-2018
    Al 22-07-2018
    Lama dei Peligni (CH)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-21 2018-07-22 Europe/Rome Aventino Blues Lama dei Peligni

    Borgo di Lama dei Peligni

  • Festa della Madonna del Carmine
    Dal 23-07-2018
    Al 24-07-2018
    Gerace (RC)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-23 2018-07-24 Europe/Rome Festa della Madonna del Carmine Festa religiosa e civile curata dall'omonima Confraternita con processione, fiera, fuochi d'artificio e spettacoli musicali. Gerace

    Festa religiosa e civile curata dall'omonima Confraternita con processione, fiera, fuochi d'artificio e spettacoli musicali.

    Borgo di Gerace

  • San Giacomo
    25-07-2018
    Pietrapertosa (PZ)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-25 2018-07-25 Europe/Rome San Giacomo Pietrapertosa

    Borgo di Pietrapertosa

  • Il volo di Cecco Santi (rievocazione storica)
    25-07-2018
    Vinci (FI)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-25 2018-07-25 Europe/Rome Il volo di Cecco Santi (rievocazione storica) Vinci

    Borgo di Vinci

  • San Giacomo
    25-07-2018
    Predazzo (TN)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-25 2018-07-25 Europe/Rome San Giacomo Predazzo

    Borgo di Predazzo

  • San Giacomo
    25-07-2018
    Isola della Scala (VR)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-25 2018-07-25 Europe/Rome San Giacomo Isola della Scala

    Borgo di Isola della Scala

  • San Jacopo
    25-07-2018
    Altopascio (LU)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-25 2018-07-25 Europe/Rome San Jacopo Altopascio

    Borgo di Altopascio

  • San Cristoforo
    25-07-2018
    Barga (LU)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-25 2018-07-25 Europe/Rome San Cristoforo Barga

    Borgo di Barga

  • Festa Patronale di San Giacomo
    25-07-2018
    Gavi (AL)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-25 2018-07-25 Europe/Rome Festa Patronale di San Giacomo Gavi

    Borgo di Gavi

  • San Giacomo
    25-07-2018
    Bellagio (CO)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-25 2018-07-25 Europe/Rome San Giacomo Bellagio

    Borgo di Bellagio

  • San Giacomo
    25-07-2018
    Gromo (BG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-25 2018-07-25 Europe/Rome San Giacomo Gromo

    Borgo di Gromo

  • Sagra della melanzana
    26-07-2018
    Sorso (SS)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-26 2018-07-26 Europe/Rome Sagra della melanzana Sorso

    Borgo di Sorso

  • Madonna del Camelo
    26-07-2018
    Casamassima (BA)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-26 2018-07-26 Europe/Rome Madonna del Camelo Casamassima

    Borgo di Casamassima

  • Sant'Anna
    26-07-2018
    Santa Flavia (PA)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-26 2018-07-26 Europe/Rome Sant'Anna Santa Flavia

    Borgo di Santa Flavia

  • San Giacomo
    26-07-2018
    Polcenigo (PN)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-26 2018-07-26 Europe/Rome San Giacomo Polcenigo

    Borgo di Polcenigo

  • Festa di Sant'Anna
    26-07-2018
    Fontecchio (AQ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-26 2018-07-26 Europe/Rome Festa di Sant'Anna Fontecchio

    Borgo di Fontecchio

  • Sant'Anna
    26-07-2018
    Zungoli (AV)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-26 2018-07-26 Europe/Rome Sant'Anna Zungoli

    Borgo di Zungoli

  • SS. Crocifisso
    26-07-2018
    Longiano (FC)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-26 2018-07-26 Europe/Rome SS. Crocifisso Longiano

    Borgo di Longiano

  • Festa di Sant'Anna - Patrona di Corinaldo
    26-07-2018
    Corinaldo (AN)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-26 2018-07-26 Europe/Rome Festa di Sant'Anna - Patrona di Corinaldo Corinaldo

    Borgo di Corinaldo

  • Festa patronale di Sant'Anna
    26-07-2018
    Castiglione Falletto (CN)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-26 2018-07-26 Europe/Rome Festa patronale di Sant'Anna La festa comprende nel suo programma serate enogastronomiche che si svolgono tra il centro storico, l’arena municipale di Via Cavour e l’area sottostante Piazza Generale Vassallo di Castiglione, in abbinamento ad incontri culturali (teatro all’aperto, presentazione di libri, etc.) e momenti di musica da ballo. Castiglione Falletto

    La festa comprende nel suo programma serate enogastronomiche che si svolgono tra il centro storico, l’arena municipale di Via Cavour e l’area sottostante Piazza Generale Vassallo di Castiglione, in abbinamento ad incontri culturali (teatro all’aperto, presentazione di libri, etc.) e momenti di musica da ballo.

    Borgo di Castiglione Falletto

  • XIX° edizione del Festival Santa Fiora in Musica
    Dal 20-07-2018
    Al 26-07-2018
    Santa Fiora (GR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-20 2018-07-26 Europe/Rome XIX° edizione del Festival Santa Fiora in Musica Santa Fiora

    Borgo di Santa Fiora

  • San Pantaleo
    27-07-2018
    Sorso (SS)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-27 2018-07-27 Europe/Rome San Pantaleo Patrono del paese, è festeggiato con balli in piazza, albero della cuccagna, e manifestazioni sportive. Sorso

    Patrono del paese, è festeggiato con balli in piazza, albero della cuccagna, e manifestazioni sportive.

    Borgo di Sorso

  • Sagra della Cipolla Rossa di Tropea e del Pesce azzurro
    27-07-2018
    Tropea (VV)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-27 2018-07-27 Europe/Rome Sagra della Cipolla Rossa di Tropea e del Pesce azzurro La sagra celebra la cipolla rossa e la cucina tradizionale del luogo, che usa il pesce azzurro e la cipolla rossa di Tropea (a cui è stato attribuito il marchio di qualità). Tropea

    La sagra celebra la cipolla rossa e la cucina tradizionale del luogo, che usa il pesce azzurro e la cipolla rossa di Tropea (a cui è stato attribuito il marchio di qualità).

    Borgo di Tropea

  • La Settimana dello Sbarco dei Saraceni
    Dal 24-07-2018
    Al 27-07-2018
    Laigueglia (SV)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-24 2018-07-27 Europe/Rome La Settimana dello Sbarco dei Saraceni Attività culturali e ludiche sulla scia dello sbarco di Dragut il Saraceno. Laigueglia

    Attività culturali e ludiche sulla scia dello sbarco di Dragut il Saraceno.

    Borgo di Laigueglia

  • Bascherdeis
    28-07-2018
    Vigoleno (PC)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-28 2018-07-28 Europe/Rome Bascherdeis Festival Internazionale degli Artisti di Strada a Vernasca, Ultimo fine settimana di Luglio Vigoleno

    Festival Internazionale degli Artisti di Strada a Vernasca, Ultimo fine settimana di Luglio

    Borgo di Vigoleno

  • Fiera di San Giacomo e Sant'Anna
    Dal 24-07-2018
    Al 28-07-2018
    Isola della Scala (VR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-24 2018-07-28 Europe/Rome Fiera di San Giacomo e Sant'Anna Festa patronale del Capoluogo con intrattenimenti vari e musicali in piazza, luna-park in area Prà del Piganzo. Concorso di bellezza “Miss Mondo”. Spettacolo pirotecnico. Isola della Scala

    Festa patronale del Capoluogo con intrattenimenti vari e musicali in piazza, luna-park in area Prà del Piganzo. Concorso di bellezza “Miss Mondo”. Spettacolo pirotecnico.

    Borgo di Isola della Scala

  • Festa Patronale dei Santi Nazario, Celso e Vittore
    28-07-2018
    Trivento (CB)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-28 2018-07-28 Europe/Rome Festa Patronale dei Santi Nazario, Celso e Vittore In occasione della Festa patronale si svolge una antica, partecipata e suggestiva processione nella quale sono portati a spalla per le vie della città i preziosi busti argentei dei Patroni, ai quali dal 1806 fa compagnia l’effige di Sant’Emidio Vescovo e Martire, invocato dai triventini a protezione dai terremoti. Secondo la devozione popolare, infatti, l’intervento di Sant’Emidio consentì alla città di Trivento di rimanere illesa dal devastante terremoto che colpì il Molise il 26 luglio 1805. Trivento

    In occasione della Festa patronale si svolge una antica, partecipata e suggestiva processione nella quale sono portati a spalla per le vie della città i preziosi busti argentei dei Patroni, ai quali dal 1806 fa compagnia l’effige di Sant’Emidio Vescovo e Martire, invocato dai triventini a protezione dai terremoti. Secondo la devozione popolare, infatti, l’intervento di Sant’Emidio consentì alla città di Trivento di rimanere illesa dal devastante terremoto che colpì il Molise il 26 luglio 1805.

    Borgo di Trivento

  • Festa per Papa Giovanni Paolo II in località Capuana
    28-07-2018
    Montesano sulla Marcellana (SA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-28 2018-07-28 Europe/Rome Festa per Papa Giovanni Paolo II in località Capuana Montesano sulla Marcellana

    Borgo di Montesano sulla Marcellana

  • Festival Internazionale della Zampogna
    28-07-2018
    Scapoli (IS)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-28 2018-07-28 Europe/Rome Festival Internazionale della Zampogna Scapoli

    Borgo di Scapoli

  • Notte Rosa
    28-07-2018
    Melissa (KR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-28 2018-07-28 Europe/Rome Notte Rosa Melissa

    Borgo di Melissa

  • Madonna del Carmelo
    29-07-2018
    Fiumefreddo Bruzio (CS)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-29 2018-07-29 Europe/Rome Madonna del Carmelo Fiumefreddo Bruzio

    Borgo di Fiumefreddo Bruzio

  • Rievocazione della Trebbiatura
    29-07-2018
    Ausonia (FR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-29 2018-07-29 Europe/Rome Rievocazione della Trebbiatura L’evento è curato dal gruppo folk “la Frattese” e celebra “il Pane” come fonte primaria di vita. Pane nato dalla farina, prodotta dal grano, grano che viene raccolto dopo circa un anno di lavoro. Si prepara il terreno, questo viene seminato, ha necessità di cura nell’anno e quando è giunto a maturazione viene mietuto e trebbiato (cioè liberato dalla pula). Anticamente tutto ciò avveniva con il sudore e la fatica di uomini e donne che oggi è diminuito grazie all’arrivo dei mezzi meccanici. Un tempo la trebbiatura era festa poiché dopo tanto lavoro finalmente c’era il raccolto usato anche come merce di scambio per poter avere il denaro necessario a soddisfare altri bisogni familiari. Ausonia

    L’evento è curato dal gruppo folk “la Frattese” e celebra “il Pane” come fonte primaria di vita. Pane nato dalla farina, prodotta dal grano, grano che viene raccolto dopo circa un anno di lavoro. Si prepara il terreno, questo viene seminato, ha necessità di cura nell’anno e quando è giunto a maturazione viene mietuto e trebbiato (cioè liberato dalla pula). Anticamente tutto ciò avveniva con il sudore e la fatica di uomini e donne che oggi è diminuito grazie all’arrivo dei mezzi meccanici. Un tempo la trebbiatura era festa poiché dopo tanto lavoro finalmente c’era il raccolto usato anche come merce di scambio per poter avere il denaro necessario a soddisfare altri bisogni familiari.

    Borgo di Ausonia

  • Fino al Cuore della Rivolta. Festival della Resistenza
    Dal 20-07-2018
    Al 29-07-2018
    Fosdinovo (MS)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-20 2018-07-29 Europe/Rome Fino al Cuore della Rivolta. Festival della Resistenza Fosdinovo

    Borgo di Fosdinovo

  • Festa di Sant'Anna in località Magorno
    29-07-2018
    Montesano sulla Marcellana (SA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-29 2018-07-29 Europe/Rome Festa di Sant'Anna in località Magorno Montesano sulla Marcellana

    Borgo di Montesano sulla Marcellana

  • Giovinazzo Rock Festival - Ultimo weekend di Luglio
    Dal 28-07-2018
    Al 29-07-2018
    Giovinazzo (BA)
    Concerti

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-28 2018-07-29 Europe/Rome Giovinazzo Rock Festival - Ultimo weekend di Luglio Nato alla fine degli anni novanta del XX secolo dall'iniziativa di un gruppo di giovani e dell'Assessorato alla Cultura del Comune. Dal 2005 è organizzato dall'associazione A.R.C.I. Tressett. Tradizionalmente si svolge nell'ultimo fine settimana di luglio all'interno dell'Area Mercatale, con ingresso gratuito. Il Giovinazzo Rock Festival è inserito e riconosciuto nel circuito nazionale dei Festival musicali, anche grazie alla partecipazione a diverse edizioni del Meeting delle Etichette Indipendenti. Nel corso degli anni ha ospitato più di 150 band tra cui Caparezza, Giuliano Palma & The Bluebeaters, Marlene Kuntz, Dirty Beaches (Canada), Bandabardò, dEUS (Belgio), Africa Unite, Blonde Redhead(USA), Nada feat. The Zen Circus, Fujiya & Miyagi (UK), Casino Royale, Il Teatro degli Orrori, Linea 77, Brunori sas, Aucan, Summer Camp (UK), Punkreas, Après La Classe, Calibro 35, Tre Allegri Ragazzi Morti, Offlaga discopax, Giorgio Canali, Ministri, Paul Gillman (Venezuela), Motel Connection, A Toys Orchestra. Giovinazzo

    Nato alla fine degli anni novanta del XX secolo dall'iniziativa di un gruppo di giovani e dell'Assessorato alla Cultura del Comune. Dal 2005 è organizzato dall'associazione A.R.C.I. Tressett. Tradizionalmente si svolge nell'ultimo fine settimana di luglio all'interno dell'Area Mercatale, con ingresso gratuito. Il Giovinazzo Rock Festival è inserito e riconosciuto nel circuito nazionale dei Festival musicali, anche grazie alla partecipazione a diverse edizioni del Meeting delle Etichette Indipendenti. Nel corso degli anni ha ospitato più di 150 band tra cui Capare