Borghi magazine ~ Alla scoperta dei tesori e delle eccellenze italiane

© 2017 - Tutti diritti riservati
Questo sito utilizza cookie. Cliccando su o proseguendo nella navigazione o effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Eventi nei borghi

Scopri quando i borghi hanno da offire il loro meglio.

In collaborazione con le amministrazioni comunali, le pro loco e le associazioni, ecco il calendario in continuo aggiornamento degli eventi ed appuntamenti nei borghi italiani. Sagre di paese, eventi culturali e folkloristici, festival ispirati alla tradizione, rievocazioni medievali, mostre artistiche, mercatini tipici e molto altro per passare giornate indimenticabili.


  • Festa religiosa dei Santi Medici
    26-09-2017
    Seclì (LE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-09-26 2017-09-26 Europe/Rome Festa religiosa dei Santi Medici Seclì

    Borgo di Seclì

  • San Michele
    27-09-2017
    Pigna (IM)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-09-27 2017-09-27 Europe/Rome San Michele Pigna

    Borgo di Pigna

  • Fiera annuale
    29-09-2017
    Pitigliano (GR)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2017-09-29 2017-09-29 Europe/Rome Fiera annuale Pitigliano

    Borgo di Pitigliano

  • Fiera di San Giovanni
    Dal 21-06-2017
    Al 30-09-2017
    Alghero (SS)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2017-06-21 2017-09-30 Europe/Rome Fiera di San Giovanni Con i suoi stand gastronomici e commerciali segna l'inizio di un evento artistico denominato Los Pintores de La Muralla che dura fino ad Ottobre. Alghero

    Con i suoi stand gastronomici e commerciali segna l'inizio di un evento artistico denominato Los Pintores de La Muralla che dura fino ad Ottobre.

    Borgo di Alghero

  • Corteo Storico 'Corrado IV di Svevia'
    01-10-2017
    Casamassima (BA)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-01 2017-10-01 Europe/Rome Corteo Storico 'Corrado IV di Svevia' La manifestazione intende ricordare la restituzione del feudo, da parte di Corrado IV di Svevia, figlio di Federico II, alla famiglia Casamassima. Alcune centinaia di figuranti partecipano al corteo, seguito dalla cerimonia di investitura e dai festeggiamenti con spettacoli e banchetti nel borgo antico. Casamassima

    La manifestazione intende ricordare la restituzione del feudo, da parte di Corrado IV di Svevia, figlio di Federico II, alla famiglia Casamassima. Alcune centinaia di figuranti partecipano al corteo, seguito dalla cerimonia di investitura e dai festeggiamenti con spettacoli e banchetti nel borgo antico.

    Borgo di Casamassima

  • Birricoli
    Dal 30-09-2017
    Al 01-10-2017
    Celle Ligure (SV)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2017-09-30 2017-10-01 Europe/Rome Birricoli Manifestazione itinerante dedicata alla birra. Celle Ligure

    Manifestazione itinerante dedicata alla birra.

    Borgo di Celle Ligure

  • Castelvetro in Plein Air il weekend dedicato al turismo in camper
    Dal 30-09-2017
    Al 01-10-2017
    Castelvetro di Modena (MO)
    Carnevale

    Aggiungi al tuo calendario 2017-09-30 2017-10-01 Europe/Rome Castelvetro in Plein Air il weekend dedicato al turismo in camper Sabato ore 15.00 visita guidata al centro storico di Castelvetro (gratuita). Domenica alle ore 11.00 passeggiata guidata nelle colline di Castelvetro con visita e degustazione presso Azienda Agricola di produzione prodotti tipici locali (€ 10.00 a persona, gratuita fino a 14 anni). Area - non attrezzata – per massimo n. 40 equipaggi. Le attività e l’area di sosta, sono su prenotazione. Castelvetro di Modena

    Sabato ore 15.00 visita guidata al centro storico di Castelvetro (gratuita). Domenica alle ore 11.00 passeggiata guidata nelle colline di Castelvetro con visita e degustazione presso Azienda Agricola di produzione prodotti tipici locali (€ 10.00 a persona, gratuita fino a 14 anni). Area - non attrezzata – per massimo n. 40 equipaggi. Le attività e l’area di sosta, sono su prenotazione.

    Borgo di Castelvetro di Modena | Scopri di più

  • Sagra del Porcino e del Pane di Lariano, Vino e mostra mercato.
    Dal 14-09-2017
    Al 01-10-2017
    Lariano (RM)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2017-09-14 2017-10-01 Europe/Rome Sagra del Porcino e del Pane di Lariano, Vino e mostra mercato. Lariano

    Borgo di Lariano

  • Processione del Rosario Fiorito
    01-10-2017
    Alagna Valsesia (VC)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-01 2017-10-01 Europe/Rome Processione del Rosario Fiorito Risalente al 1683, ad essa partecipano gli abitanti da Alagna Valsesia nei loro tipici costumi, pregando e cantando nel linguaggio dei loro antenati. Tale manifestazione rappresenta il ringraziamento alla Vergine per la protezione data alle mandrie e agli alpeggi durante la stagione estiva. Alagna Valsesia

    Risalente al 1683, ad essa partecipano gli abitanti da Alagna Valsesia nei loro tipici costumi, pregando e cantando nel linguaggio dei loro antenati. Tale manifestazione rappresenta il ringraziamento alla Vergine per la protezione data alle mandrie e agli alpeggi durante la stagione estiva.

    Borgo di Alagna Valsesia

  • Festa dell’Uva
    01-10-2017
    Longiano (FC)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-01 2017-10-01 Europe/Rome Festa dell’Uva Longiano

    Borgo di Longiano

  • Sagra dei Sughitti
    01-10-2017
    Montecassiano (MC)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-01 2017-10-01 Europe/Rome Sagra dei Sughitti Montecassiano

    Borgo di Montecassiano

  • TREMALZO BIKE
    01-10-2017
    Tremosine sul Garda (BS)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-01 2017-10-01 Europe/Rome TREMALZO BIKE Tremalzo Bike è punto d'incontro tra sport, territorio, cultura e turismo. Non una semplice gara di mountainbike ma un appuntamento di tre giorni in cui potersi mettere alla prova e sfidare i propi limiti, rilassarsi, godere dei piaceri della cucina gardesana e conoscere luoghi, persone e panorami unici. TREMALZO BIKE RACE è il cuore dell’evento. Una gara di mountainbike unica nel suo genere per difficoltà, spettacolarità e fascino. 51km per 2300 metri di dislivello positivo i numeri significativi. 2 gpm. 63 tornati. Il Passo Tremalzo ed il Monte Zenone sono le mete di giornata. Eventi di contorno come la TREMALZO BIKE ELIMINATOR, gara notturna eliminatoria tra i vicoli del Borgo di Pieve, uno dei borghi più belli di Italia, completano l’offerta. Tremosine sul Garda

    Tremalzo Bike è punto d'incontro tra sport, territorio, cultura e turismo. Non una semplice gara di mountainbike ma un appuntamento di tre giorni in cui potersi mettere alla prova e sfidare i propi limiti, rilassarsi, godere dei piaceri della cucina gardesana e conoscere luoghi, persone e panorami unici. TREMALZO BIKE RACE è il cuore dell’evento. Una gara di mountainbike unica nel suo genere per difficoltà, spettacolarità e fascino. 51km per 2300 metri di dislivello positivo i numeri significativi. 2 gpm. 63 tornati. Il Passo Tremalzo ed il Monte Zenone sono le mete di giornata. Eventi di contorno come la TREMALZO BIKE ELIMINATOR, gara notturna eliminatoria tra i vicoli del Borgo di Pieve, uno dei borghi più belli di Italia, completano l’offerta.

    Borgo di Tremosine sul Garda | Scopri di più

  • Sagra del Fungo
    01-10-2017
    Pigna (IM)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-01 2017-10-01 Europe/Rome Sagra del Fungo Pigna

    Borgo di Pigna

  • Festa Patronale della Madonna del Rosario
    01-10-2017
    Triora (IM)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-01 2017-10-01 Europe/Rome Festa Patronale della Madonna del Rosario in località Realdo. Triora

    in località Realdo.

    Borgo di Triora

  • Festa di San Francesco d'Assisi
    04-10-2017
    San Felice Circeo (LT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-04 2017-10-04 Europe/Rome Festa di San Francesco d'Assisi in località Borgo Montenero San Felice Circeo

    in località Borgo Montenero

    Borgo di San Felice Circeo

  • Festa di S. Luca
    05-10-2017
    Bova (RC)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-05 2017-10-05 Europe/Rome Festa di S. Luca Vescovo di Bova Bova

    Vescovo di Bova

    Borgo di Bova

  • TROPEA BLUES FESTIVAL 2017 - 12 EDIZIONE
    Dal 14-09-2017
    Al 07-10-2017
    Tropea (VV)
    TROPEA BLUES FESTIVAL 2017 - 12 EDIZIONE
    Concerti

    Aggiungi al tuo calendario 2017-09-14 2017-10-07 Europe/Rome TROPEA BLUES FESTIVAL 2017 - 12 EDIZIONE TROPEA BLUES PRESENTA 11 EDIZIONE DEL TROPEA BLUES FESTIVAL QUESTE LE DATE PREVISTE: - Gio 14, Ve 15, Sa 16 Settembre. - Gio 21, Ve 22, Sa 23 Settembre. - Gio 28, Ve 29, Sa 30 Settembre. - Gio 05, Ve 06, Sa 07 Ottobre. Tropea

    TROPEA BLUES PRESENTA 11 EDIZIONE DEL TROPEA BLUES FESTIVAL QUESTE LE DATE PREVISTE: - Gio 14, Ve 15, Sa 16 Settembre. - Gio 21, Ve 22, Sa 23 Settembre. - Gio 28, Ve 29, Sa 30 Settembre. - Gio 05, Ve 06, Sa 07 Ottobre.

    Borgo di Tropea | Scopri di più

  • Festa dell'Uva e Madonna del SS. Rosario
    07-10-2017
    Atri (TE)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-07 2017-10-07 Europe/Rome Festa dell'Uva e Madonna del SS. Rosario Primo weekend di Ottobre Atri

    Primo weekend di Ottobre

    Borgo di Atri

  • Settimane dell'Agnello
    Dal 16-09-2017
    Al 07-10-2017
    Ultimo - Ulten (BZ)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2017-09-16 2017-10-07 Europe/Rome Settimane dell'Agnello Tutti gli anni, tra settembre e ottobre, la Val d’Ultimo si dedica a celebrare la pecora e l’agnello. Da tempi immemori gli ovini sono protagonisti del paesaggio montano della Val d'Ultimo ed elemento importante della sua cultura rurale. Le Settimane dell'agnello propongono una serie di eventi dedicati alla realtà dell'allevamento ovino: una selezione di ristoranti della zona serve specialità e piatti preparati con la carne di agnello locale. Ultimo - Ulten

    Tutti gli anni, tra settembre e ottobre, la Val d’Ultimo si dedica a celebrare la pecora e l’agnello. Da tempi immemori gli ovini sono protagonisti del paesaggio montano della Val d'Ultimo ed elemento importante della sua cultura rurale. Le Settimane dell'agnello propongono una serie di eventi dedicati alla realtà dell'allevamento ovino: una selezione di ristoranti della zona serve specialità e piatti preparati con la carne di agnello locale.

    Borgo di Ultimo - Ulten

  • Mostra fotografica “MODENA SUD: terre di castelli_terre di appennino”
    Dal 30-09-2017
    Al 08-10-2017
    Castelvetro di Modena (MO)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2017-09-30 2017-10-08 Europe/Rome Mostra fotografica “MODENA SUD: terre di castelli_terre di appennino” A cura di Massimo Bonini
    Spazio Espositivo Pake (Via Cialdini – Centro Storico) Orari di apertura: sabato 15.00/19.00 - domenica
    10.00/12.00 – 15.00/19.00
    Castelvetro di Modena

    A cura di Massimo Bonini
    Spazio Espositivo Pake (Via Cialdini – Centro Storico) Orari di apertura: sabato 15.00/19.00 - domenica
    10.00/12.00 – 15.00/19.00

    Borgo di Castelvetro di Modena | Scopri di più

  • Orto e frutta, impariamo dalla terra
    08-10-2017
    Castelvetro di Modena (MO)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-08 2017-10-08 Europe/Rome Orto e frutta, impariamo dalla terra Alla scoperta dell’orto e delle erbe aromatiche, profumi e curiosità della storia. Il sambuco e i suoi segreti. Piantiamo e prendiamoci cura di una piantina. Attività e laboratori per bambini dai 4 anni.
    Conosciamo il villaggio delle tartarughe, un orto completo per la loro sopravvivenza, ed inoltre, gli animali della fattoria e i pony per un giretto in allegria… Attività per bambini e ragazzi.
    Due appuntamenti della durata di circa 2 h - costo € 5.00 a bambino/ragazzo.
    Presso Azienda Agricola Fattoria Didattica La G.Raffa - Via Medusia n. 46/b. Ore 10 e ore 15. Prenotazione obbligatoria.
    Castelvetro di Modena

    Alla scoperta dell’orto e delle erbe aromatiche, profumi e curiosità della storia. Il sambuco e i suoi segreti. Piantiamo e prendiamoci cura di una piantina. Attività e laboratori per bambini dai 4 anni.
    Conosciamo il villaggio delle tartarughe, un orto completo per la loro sopravvivenza, ed inoltre, gli animali della fattoria e i pony per un giretto in allegria… Attività per bambini e ragazzi.
    Due appuntamenti della durata di circa 2 h - costo € 5.00 a bambino/ragazzo.
    Presso Azienda Agricola Fattoria Didattica La G.Raffa - Via Medusia n. 46/b. Ore 10 e ore 15. Prenotazione obbligatoria.

    Borgo di Castelvetro di Modena | Scopri di più

  • Giornata delle Bandiere Arancioni
    08-10-2017
    Longiano (FC)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-08 2017-10-08 Europe/Rome Giornata delle Bandiere Arancioni Longiano

    Borgo di Longiano

  • Marché Au Fort
    08-10-2017
    Bard (AO)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-08 2017-10-08 Europe/Rome Marché Au Fort Il Marché au Fort é la grande vetrina dedicata alle eccellenze della produzione enogastronomica della Valle d'Aosta. L'evento, che si svolgerà tra le suggestive mura del Borgo medievale e del Forte di Bard è la più importante rassegna enogastronomica dedicata ai prodotti e alle specialità della tavola della piccola regione alpina. La manifestazione abbraccerà gli angoli più caratteristici del Borgo medievale di Bard e del Forte, a partire dalle ore 9.30 sino alle 18.00. I visitatori potranno incontrare nel mercato i produttori e acquistare le specialità del territorio e saranno coinvolti in degustazioni e percorsi guidati. Bard

    Il Marché au Fort é la grande vetrina dedicata alle eccellenze della produzione enogastronomica della Valle d'Aosta. L'evento, che si svolgerà tra le suggestive mura del Borgo medievale e del Forte di Bard è la più importante rassegna enogastronomica dedicata ai prodotti e alle specialità della tavola della piccola regione alpina. La manifestazione abbraccerà gli angoli più caratteristici del Borgo medievale di Bard e del Forte, a partire dalle ore 9.30 sino alle 18.00. I visitatori potranno incontrare nel mercato i produttori e acquistare le specialità del territorio e saranno coinvolti in degustazioni e percorsi guidati.

    Borgo di Bard

  • Sagra della Vendemmia
    Dal 07-10-2017
    Al 08-10-2017
    Venosa (PZ)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-07 2017-10-08 Europe/Rome Sagra della Vendemmia Venosa

    Borgo di Venosa

  • Sagra della Caldarrosta
    08-10-2017
    Pigna (IM)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-08 2017-10-08 Europe/Rome Sagra della Caldarrosta Pigna

    Borgo di Pigna

  • Ballo dei Pastori
    14-10-2017
    Ultimo - Ulten (BZ)
    Concerti

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-14 2017-10-14 Europe/Rome Ballo dei Pastori Tutti sono invitati al tradizionale ballo dei pastori a S. Valburga (sala Raiffeisen). Ultimo - Ulten

    Tutti sono invitati al tradizionale ballo dei pastori a S. Valburga (sala Raiffeisen).

    Dalle 20:30 | Borgo di Ultimo - Ulten

  • L’Intrepida. Cicloturistica d’epoca sulle strade della Battaglia di Anghiari.
    15-10-2017
    Anghiari (AR)
    L’Intrepida. Cicloturistica d’epoca sulle strade della Battaglia di Anghiari.
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-15 2017-10-15 Europe/Rome L’Intrepida. Cicloturistica d’epoca sulle strade della Battaglia di Anghiari. Con la passione per la bicicletta al centro di tutto e con quelle caratteristiche che hanno permesso a ’INTREPIDA di diventare un evento unico. Per la bellezza dei paesaggi che fanno da cornice alla pedalata, per la qualità dei percorsi affrontati, per le prelibatezze che si possono gustare nei vari punti di ristoro, per l’accoglienza e il calore riservati a TUTTI i partecipanti, per il clima di amicizia e familiarità che rende speciale l’intero weekend. Anghiari

    Con la passione per la bicicletta al centro di tutto e con quelle caratteristiche che hanno permesso a ’INTREPIDA di diventare un evento unico. Per la bellezza dei paesaggi che fanno da cornice alla pedalata, per la qualità dei percorsi affrontati, per le prelibatezze che si possono gustare nei vari punti di ristoro, per l’accoglienza e il calore riservati a TUTTI i partecipanti, per il clima di amicizia e familiarità che rende speciale l’intero weekend.

    Borgo di Anghiari | Scopri di più

  • Festa della Madonna degli Angeli
    15-10-2017
    Seclì (LE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-15 2017-10-15 Europe/Rome Festa della Madonna degli Angeli in memoria della serva di Dio suor Chiara D'Amato da Seclì, che nel corso delle sue estasi ebbe la visione gloriosa della Regina degli Angeli. Seclì

    in memoria della serva di Dio suor Chiara D'Amato da Seclì, che nel corso delle sue estasi ebbe la visione gloriosa della Regina degli Angeli.

    Borgo di Seclì

  • La Via dell’Olio e del Vino
    15-10-2017
    Castelvetro di Modena (MO)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-15 2017-10-15 Europe/Rome La Via dell’Olio e del Vino Ore 10.00 . La passeggiata inizia dal centro storico e prosegue nelle colline fino all’Agriturismo La Barbera, azienda locale pioniera nel recupero della coltivazione di ulivi e nella produzione dell’olio extravergine. Alle ore 11.15 si assisterà alla dimostrazione delle varie fasi di produzione con degustazione finale della classica bruschetta ed altri prodotti tipici modenesi. Itinerario a piedi della durata complessiva di h. 3. Possibilità di effettuare l’itinerario in bicicletta con consegna del percorso.
    Costo € 10.00 – ridotto a € 5.00 fino a 14 anni. È possibile la permanenza presso l’azienda per il pranzo. Si consiglia la prenotazione Tel. 059 790171.
    Castelvetro di Modena

    Ore 10.00 . La passeggiata inizia dal centro storico e prosegue nelle colline fino all’Agriturismo La Barbera, azienda locale pioniera nel recupero della coltivazione di ulivi e nella produzione dell’olio extravergine. Alle ore 11.15 si assisterà alla dimostrazione delle varie fasi di produzione con degustazione finale della classica bruschetta ed altri prodotti tipici modenesi. Itinerario a piedi della durata complessiva di h. 3. Possibilità di effettuare l’itinerario in bicicletta con consegna del percorso.
    Costo € 10.00 – ridotto a € 5.00 fino a 14 anni. È possibile la permanenza presso l’azienda per il pranzo. Si consiglia la prenotazione Tel. 059 790171.

    Borgo di Castelvetro di Modena | Scopri di più

  • Mostra di Pittura Estemporanea
    15-10-2017
    Lucignano (AR)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-15 2017-10-15 Europe/Rome Mostra di Pittura Estemporanea Lucignano

    Borgo di Lucignano

  • Agrimontana
    15-10-2017
    Palazzolo Acreide (SR)
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-15 2017-10-15 Europe/Rome Agrimontana mostra mico-naturalistica Akrense. Mostra dell’artigianato di qualità, della gastronomia, dei prodotti tipici, di pittura, di erbe aromatiche, fiera dei dolci. Durante la manifestazione negli stand espositivi viene effettuata la degustazione dei prodotti tipici locali, in particolare di salsiccia fresca ed essiccata; di carni bovine e di cinghiale, di pesce lacustre e fluviale, di formaggi, miele, dolci, dell’olio d’oliva di cultivar “Tonda Iblea”. Fiore all’occhiello della manifestazione è la Mostra Micologica che ogni anno viene organizzata e curata dall’Associazione Micologica Bresadola gruppo Akrense di Palazzolo Acreide. Palazzolo Acreide

    mostra mico-naturalistica Akrense. Mostra dell’artigianato di qualità, della gastronomia, dei prodotti tipici, di pittura, di erbe aromatiche, fiera dei dolci. Durante la manifestazione negli stand espositivi viene effettuata la degustazione dei prodotti tipici locali, in particolare di salsiccia fresca ed essiccata; di carni bovine e di cinghiale, di pesce lacustre e fluviale, di formaggi, miele, dolci, dell’olio d’oliva di cultivar “Tonda Iblea”. Fiore all’occhiello della manifestazione è la Mostra Micologica che ogni anno viene organizzata e curata dall’Associazione Micologica Bresadola gruppo Akrense di Palazzolo Acreide.

    Borgo di Palazzolo Acreide

  • San Parde de Vellegne
    17-10-2017
    Larino (CB)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-17 2017-10-17 Europe/Rome San Parde de Vellegne Il 17 Ottobre ricorre la morte del Santo Patrono, commemorata dai Larinesi con una settimana di preghiera e con la processione per le vie del Centro Storico. Si tratta di un secondo rito propiziatorio, dopo quello primaverile (la Carrese di San Pardo), per far sì che la raccolta di uva e olive vada a buon fine. Anche questa è una tradizione fortemente legata alle abitudini di vita contadine dei secoli passati. Larino

    Il 17 Ottobre ricorre la morte del Santo Patrono, commemorata dai Larinesi con una settimana di preghiera e con la processione per le vie del Centro Storico. Si tratta di un secondo rito propiziatorio, dopo quello primaverile (la Carrese di San Pardo), per far sì che la raccolta di uva e olive vada a buon fine. Anche questa è una tradizione fortemente legata alle abitudini di vita contadine dei secoli passati.

    Borgo di Larino

  • Sagra delle Castagne
    20-10-2017
    Rocca di Papa (RM)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-20 2017-10-20 Europe/Rome Sagra delle Castagne Terzo weekend di ottobre - Caratteristica festa popolare d'autunno, che offre ai visitatori il prodotto principe dei boschi circostanti: la castagna tipica "Rocchicianella", dalle piccole dimensioni e dal gusto dolce, prodotta in più di 2000 ettari di castagneti. Il profumo delle caldarroste tra i vicoli, le polentate, il folklore, la musica tradizionale, i panorami unici che solo Rocca di Papa può offrire caratterizzano questa festa. Il sabato e la domenica, dalle 11, inizia la cottura delle castagne e si aprono gli stand gastronomici, presso i quali è possibile degustare le ottime caldarroste, il buon vino locale, dolci e biscotti impastati con farina di castagne o farciti con creme e marmellate di castagne, mentre i ristoratori locali offrono piatti "a tema". Gruppi musicali e folcloristici allietano le serate. Tra essi spicca il concertino locale degli Screpanti, attivo dal 1919: banjo, mandolino, mandola, chitarra, fisarmonica, vozza, martelletti, voci... Rocca di Papa

    Terzo weekend di ottobre - Caratteristica festa popolare d'autunno, che offre ai visitatori il prodotto principe dei boschi circostanti: la castagna tipica "Rocchicianella", dalle piccole dimensioni e dal gusto dolce, prodotta in più di 2000 ettari di castagneti. Il profumo delle caldarroste tra i vicoli, le polentate, il folklore, la musica tradizionale, i panorami unici che solo Rocca di Papa può offrire caratterizzano questa festa. Il sabato e la domenica, dalle 11, inizia la cottura delle castagne e si aprono gli stand gastronomici, presso i quali è possibile degustare le ottime caldarroste, il buon vino locale, dolci e biscotti impastati con farina di castagne o farciti con creme e marmellate di castagne, mentre i ristoratori locali offrono piatti "a tema". Gruppi musicali e folcloristici allietano le serate. Tra essi spicca il concertino locale degli Screpanti, attivo dal 1919: banjo, mandolino, mandola, chitarra, fisarmonica, vozza, martelletti, voci...

    Borgo di Rocca di Papa

  • Adesione a World Francigena Ultramarathon
    21-10-2017
    Buonconvento (SI)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-21 2017-10-21 Europe/Rome Adesione a World Francigena Ultramarathon Buonconvento

    Borgo di Buonconvento

  • Fiera d'Ottobre
    Dal 14-10-2017
    Al 21-10-2017
    Larino (CB)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-14 2017-10-21 Europe/Rome Fiera d'Ottobre Fiera campionaria di origini contadine che nei secoli scorsi era punto di passaggio per tutti coloro che, attraverso i tratturi, effettuavano la transumanza verso la vicina Puglia, si vendevano soprattutto animali da fattoria, salumi e formaggi. La prima edizione risale al XVIII secolo. Al giorno d'oggi alla fiera ci sono prodotti per la pelle, abbigliamento, ma anche salumi, formaggi ed elettrodomestici per la casa. La fiera d'Ottobre è composta da una parte esterna ed una interna, in quella esterna ci sono dei piccoli medi e grandi trattori o utensili per le campagne e all'interno appunto salumi, formaggi, cosmetici per la pelle, materassi, ecc. Larino

    Fiera campionaria di origini contadine che nei secoli scorsi era punto di passaggio per tutti coloro che, attraverso i tratturi, effettuavano la transumanza verso la vicina Puglia, si vendevano soprattutto animali da fattoria, salumi e formaggi. La prima edizione risale al XVIII secolo. Al giorno d'oggi alla fiera ci sono prodotti per la pelle, abbigliamento, ma anche salumi, formaggi ed elettrodomestici per la casa. La fiera d'Ottobre è composta da una parte esterna ed una interna, in quella esterna ci sono dei piccoli medi e grandi trattori o utensili per le campagne e all'interno appunto salumi, formaggi, cosmetici per la pelle, materassi, ecc.

    Borgo di Larino

  • Il Salto dell’Acciuga, 5a Edizione
    Dal 21-10-2017
    Al 22-10-2017
    Laigueglia (SV)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-21 2017-10-22 Europe/Rome Il Salto dell’Acciuga, 5a Edizione Laigueglia

    Borgo di Laigueglia

  • Palio dei Caci Volterrani
    29-10-2017
    Volterra (PI)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-29 2017-10-29 Europe/Rome Palio dei Caci Volterrani tra le Contrade della Città, in costume medievale. La gara consiste nel percorrere nel più breve tempo possibile la ripida Via Franceschini facendo rotolare delle piccole forme di cacio volterrano. Volterra

    tra le Contrade della Città, in costume medievale. La gara consiste nel percorrere nel più breve tempo possibile la ripida Via Franceschini facendo rotolare delle piccole forme di cacio volterrano.

    Borgo di Volterra

  • Crêuza de Mä. Musica per Film
    Dal 27-10-2017
    Al 29-10-2017
    Carloforte (CI)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-27 2017-10-29 Europe/Rome Crêuza de Mä. Musica per Film Manifestazione trattante le musiche presenti nei film che si svolge a Carloforte. Essa fa parte dell'iniziativa "Le isole del cinema" che si compone di quattro manifestazioni tra cui "Pensieri e parole" (Asinara), "La valigia dell'attore" (La Maddalena), "Una notte in Italia" (Tavolara) e appunto "Crêuza de Mä", a Carloforte. Carloforte

    Manifestazione trattante le musiche presenti nei film che si svolge a Carloforte. Essa fa parte dell'iniziativa "Le isole del cinema" che si compone di quattro manifestazioni tra cui "Pensieri e parole" (Asinara), "La valigia dell'attore" (La Maddalena), "Una notte in Italia" (Tavolara) e appunto "Crêuza de Mä", a Carloforte.

    Borgo di Carloforte | Scopri di più

  • Festa dei Maghi e delle Streghe
    31-10-2017
    Milazzo (ME)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-31 2017-10-31 Europe/Rome Festa dei Maghi e delle Streghe Milazzo

    Borgo di Milazzo

  • I Cento Gusti dell’Appennino
    Dal 28-10-2017
    Al 01-11-2017
    Anghiari (AR)
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-28 2017-11-01 Europe/Rome I Cento Gusti dell’Appennino Mostra Mercato del turismo rurale e dei sapori tipici delle nostre terre. Anghiari

    Mostra Mercato del turismo rurale e dei sapori tipici delle nostre terre.

    Borgo di Anghiari

  • Sapori d'Autunno
    Dal 31-10-2017
    Al 01-11-2017
    Pietrapertosa (PZ)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-31 2017-11-01 Europe/Rome Sapori d'Autunno Il giorno 31 ottobre e 1 Novembre a Pietrapertosa si festeggiano i Sapori d' autunno. Durante la manifestazione si possono degustare i piatti della tradizione arricchiti con i frutti del territorio lucano tipici della stagione autunnale. Inoltre è anche un' occasione per scoprire abilità e creatività degli artisti locali e assaporare e conoscere i prodotti delle aziende agricole del posto passeggiando lungo stradine e vicoli del borgo di Pietrapertosa, arrampicato sulle dolomiti Lucane, e ammirare la natura incontaminata che circonda il paese, immerso nel Parco Regionale di Gallipoli Cognato e delle Piccole Lucane. Pietrapertosa

    Il giorno 31 ottobre e 1 Novembre a Pietrapertosa si festeggiano i Sapori d' autunno. Durante la manifestazione si possono degustare i piatti della tradizione arricchiti con i frutti del territorio lucano tipici della stagione autunnale. Inoltre è anche un' occasione per scoprire abilità e creatività degli artisti locali e assaporare e conoscere i prodotti delle aziende agricole del posto passeggiando lungo stradine e vicoli del borgo di Pietrapertosa, arrampicato sulle dolomiti Lucane, e ammirare la natura incontaminata che circonda il paese, immerso nel Parco Regionale di Gallipoli Cognato e delle Piccole Lucane.

    Borgo di Pietrapertosa

  • Halloween
    Dal 31-10-2017
    Al 01-11-2017
    Triora (IM)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-31 2017-11-01 Europe/Rome Halloween La festa più sentita nel paese delle streghe. Triora

    La festa più sentita nel paese delle streghe.

    Borgo di Triora

  • Commemorazione dei Defunti
    02-11-2017
    Salemi (TP)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-11-02 2017-11-02 Europe/Rome Commemorazione dei Defunti Per l'occasione vengono realizzati i pani sacri detti I Manuzzi. Salemi

    Per l'occasione vengono realizzati i pani sacri detti I Manuzzi.

    Borgo di Salemi

  • Fera di li morti
    Dal 01-11-2017
    Al 02-11-2017
    Ribera (AG)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2017-11-01 2017-11-02 Europe/Rome Fera di li morti In occasione della commemorazione dei defunti ed allestita lungo il corso Umberto I, ovvero la strada della piazza principale della città Ribera

    In occasione della commemorazione dei defunti ed allestita lungo il corso Umberto I, ovvero la strada della piazza principale della città

    Borgo di Ribera

  • Festa di Sant'Andrea di Avellino
    10-11-2017
    Badolato (CZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-11-10 2017-11-10 Europe/Rome Festa di Sant'Andrea di Avellino Badolato

    Borgo di Badolato

  • Fiera di San Martino
    11-11-2017
    Sarteano (SI)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2017-11-11 2017-11-11 Europe/Rome Fiera di San Martino in Contrada San Martino Sarteano

    in Contrada San Martino

    Borgo di Sarteano

  • Festa dei Bringoli e di San Martino
    Dal 11-11-2017
    Al 12-11-2017
    Anghiari (AR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2017-11-11 2017-11-12 Europe/Rome Festa dei Bringoli e di San Martino Anghiari

    Borgo di Anghiari

  • Fiera tradizionale dedicata al fungo, al tartufo scorzone e alla castagna
    Dal 08-10-2017
    Al 12-11-2017
    Castiglione di Garfagnana (LU)
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2017-10-08 2017-11-12 Europe/Rome Fiera tradizionale dedicata al fungo, al tartufo scorzone e alla castagna Fiera di merci e bestiame, Mercato dei prodotti tipici. Castiglione di Garfagnana

    Fiera di merci e bestiame, Mercato dei prodotti tipici.

    Borgo di Castiglione di Garfagnana

  • CANTINE OSPITALI e ZAFFERANO!
    12-11-2017
    Castelvetro di Modena (MO)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2017-11-12 2017-11-12 Europe/Rome CANTINE OSPITALI e ZAFFERANO! …in occasione della Giornata Europea dell’Enoturismo
    Appuntamento davvero insolito a Castelvetro. Avete mai visto un campo fiorito di zafferano? Avete mai assistito alla raccolta dei fiori, alla mondatura o all’essicazione degli stimmi? Ecco a Castelvetro si può fare anche questo! Presso l’Azienda Agricola UmileTerra (Via Pagliarola n. 12b) alla scoperta delle tante proprietà di questa spezia e degli usi in cucina ma non solo!
    Costo € 5 a persona (gratuito fino a 14 anni) - prenotazione obbligatoria.
    Durante tutta la giornata, visite guidate e degustazioni presso le aziende vitivinicole locali, un viaggio alla scoperta dei territori del vino, delle cantine, raccontate dagli stessi vignaioli. Consulta le cantine aderenti all’iniziativa.
    Castelvetro di Modena

    …in occasione della Giornata Europea dell’Enoturismo
    Appuntamento davvero insolito a Castelvetro. Avete mai visto un campo fiorito di zafferano? Avete mai assistito alla raccolta dei fiori, alla mondatura o all’essicazione degli stimmi? Ecco a Castelvetro si può fare anche questo! Presso l’Azienda Agricola UmileTerra (Via Pagliarola n. 12b) alla scoperta delle tante proprietà di questa spezia e degli usi in cucina ma non solo!
    Costo € 5 a persona (gratuito fino a 14 anni) - prenotazione obbligatoria.
    Durante tutta la giornata, visite guidate e degustazioni presso le aziende vitivinicole locali, un viaggio alla scoperta dei territori del vino, delle cantine, raccontate dagli stessi vignaioli. Consulta le cantine aderenti all’iniziativa.

    Borgo di Castelvetro di Modena | Scopri di più

  • Festa patronale di Sant'Antioco
    13-11-2017
    Atzara (NU)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2017-11-13 2017-11-13 Europe/Rome Festa patronale di Sant'Antioco Atzara

    Borgo di Atzara

  • Sagra di San Martino
    Dal 01-11-2017
    Al 15-11-2017
    Milazzo (ME)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2017-11-01 2017-11-15 Europe/Rome Sagra di San Martino Milazzo

    Borgo di Milazzo

  • Festa patronale della Madonna dello Schiavo
    15-11-2017
    Carloforte (CI)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2017-11-15 2017-11-15 Europe/Rome Festa patronale della Madonna dello Schiavo La Madonna (una piccola statua in legno), probabilmente una piccola polena di un veliero portata sulla spiaggia dai marosi, fu trovata dal giovane schiavo tabarchino Nicola Moretto nella spiaggia di Nabeul, presso Tunisi il 15 novembre 1800. Il ritrovamento della "Madonnina Nera" fu accolto come un segnale divino dagli schiavi in terra d'Africa, ma soprattutto come esortazione e conforto per sopportare le tribolazioni e le persecuzioni. Portata nell'isola di San Pietro nella loro emigrazione dagli schiavi liberati, la Madonnina è rimasta un fortissimo simbolo di fede ma, al di fuori del significato strettamente religioso, anche di libertà e di forte unione solidale della comunità. La festa della Madonna dello Schiavo è senza dubbio quella più sentita dalla comunità carolina e da diversi anni questa festa si rinnova anche a Pegli l'ultima domenica di novembre. Alla Madonna dello Schiavo è dedicata la omonima chiesa ubicata in via XX Settembre, ove la statua è venerata. Carloforte

    La Madonna (una piccola statua in legno), probabilmente una piccola polena di un veliero portata sulla spiaggia dai marosi, fu trovata dal giovane schiavo tabarchino Nicola Moretto nella spiaggia di Nabeul, presso Tunisi il 15 novembre 1800. Il ritrovamento della "Madonnina Nera" fu accolto come un segnale divino dagli schiavi in terra d'Africa, ma soprattutto come esortazione e conforto per sopportare le tribolazioni e le persecuzioni. Portata nell'isola di San Pietro nella loro emigrazione dagli schiavi liberati, la Madonnina è rimasta un fortissimo simbolo di fede ma, al di fuori del significato strettamente religioso, anche di libertà e di forte unione solidale della comunità. La festa della Madonna dello Schiavo è senza dubbio quella più sentita dalla comunità carolina e da diversi anni questa festa si rinnova anche a Pegli l'ultima domenica di novembre. Alla Madonna dello Schiavo è dedicata la omonima chiesa ubicata in via XX Settembre, ove la statua è venerata.

    Borgo di Carloforte

  • I Misteri del Castello
    18-11-2017
    Zavattarello (PV)
    I Misteri del Castello
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2017-11-18 2017-11-18 Europe/Rome I Misteri del Castello Dalle leggende agli strani avvenimenti, attraverso le indagini dei ricercatori del paranormale, immergetevi per una notte nei misteri del Castello di Zavattarello, legati a un ormai celebre assassinio. Si narra che Pietro Dal Verme, avvelenato dalla sua seconda moglie Chiara Sforza il 17 ottobre 1485, sia la presenza che aleggia nelle sale del suo antico maniero. Diversi fatti inspiegabili hanno avuto luogo all'interno del castello nel corso della sua lunga storia: proprio a partire da questi, i ricercatori del paranormale hanno intrapreso indagini di tipo scientifico per saperne di più. E, visti i risultati, le indagini sono ancora in corso. Durante questa particolare serata, i visitatori verranno condotti nello speciale Tour del Mistero, per scoprire i luoghi protagonisti della leggenda e dei misteriosi avvenimenti ad essa collegati. Non una visita guidata del tipo consueto, per raccontare vicende storiche e ammirare l'architettura della rocca millenaria, ma un vero e proprio viaggio per conoscerne il lato più misterioso e oscuro. Un percorso che guiderà all'interno di ogni sala del castello in uno spettacolo itinerante: bisognerà prestare attenzione perché dietro ogni angolo potrebbe celarsi una sorpresa... Ogni anno in primavera e in autunno. Zavattarello

    Dalle leggende agli strani avvenimenti, attraverso le indagini dei ricercatori del paranormale, immergetevi per una notte nei misteri del Castello di Zavattarello, legati a un ormai celebre assassinio. Si narra che Pietro Dal Verme, avvelenato dalla sua seconda moglie Chiara Sforza il 17 ottobre 1485, sia la presenza che aleggia nelle sale del suo antico maniero. Diversi fatti inspiegabili hanno avuto luogo all'interno del castello nel corso della sua lunga storia: proprio a partire da questi, i ricercatori del paranormale hanno intrapreso indagini di tipo scientifico per saperne di più. E, visti i risultati, le indagini sono ancora in corso. Durante questa particolare serata, i visitatori verranno condotti nello speciale Tour del Mistero, per scoprire i luoghi protagonisti della leggenda e dei misteriosi avvenimenti ad essa collegati. Non una visita guidata del tipo consueto, per raccontare vicende storiche e ammirare l'architettura della rocca millenaria, ma un vero e proprio viaggio per conoscerne il lato più misterioso e oscuro. Un percorso che guiderà all'interno di ogni sala del castello in uno spettacolo itinerante: bisognerà prestare attenzione perché dietro ogni angolo potrebbe celarsi una sorpresa... Ogni anno in primavera e in autunno.

    Borgo di Zavattarello | Scopri di più

  • Festa della Madonna della Salute
    21-11-2017
    Montagnana (PD)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-11-21 2017-11-21 Europe/Rome Festa della Madonna della Salute Montagnana

    Borgo di Montagnana

  • Festa di Santa Caterina d'Alessandria
    25-11-2017
    Badolato (CZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-11-25 2017-11-25 Europe/Rome Festa di Santa Caterina d'Alessandria Badolato

    Borgo di Badolato

  • Dal Vino alla Pittura. Autunno in Barbagia
    Dal 24-11-2017
    Al 26-11-2017
    Atzara (NU)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2017-11-24 2017-11-26 Europe/Rome Dal Vino alla Pittura. Autunno in Barbagia Atzara

    Borgo di Atzara

  • Festa di Santa Barbara
    04-12-2017
    Alessano (LE)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-04 2017-12-04 Europe/Rome Festa di Santa Barbara Presso antica chiesa di Santa Barbara, località Montesardo Alessano

    Presso antica chiesa di Santa Barbara, località Montesardo

    Borgo di Alessano

  • Santa Barbara
    04-12-2017
    Polcenigo (PN)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-04 2017-12-04 Europe/Rome Santa Barbara Un’atmosfera di festa accoglie i visitatori durante la prima settimana di dicembre quando Coltura festeggia Santa Barbara, protettrice degli artiglieri, dei minatori, dei pompieri e degli artificieri. Nella chiesa di San Lorenzo, si celebra la S. Messa seguita dalla processione per le vie del paese con l’effige della Santa. Non mancano i giochi organizzati per i bambini, la banda e le bancarelle con il vin brulè e le squisitezze locali. Polcenigo

    Un’atmosfera di festa accoglie i visitatori durante la prima settimana di dicembre quando Coltura festeggia Santa Barbara, protettrice degli artiglieri, dei minatori, dei pompieri e degli artificieri. Nella chiesa di San Lorenzo, si celebra la S. Messa seguita dalla processione per le vie del paese con l’effige della Santa. Non mancano i giochi organizzati per i bambini, la banda e le bancarelle con il vin brulè e le squisitezze locali.

    Borgo di Polcenigo

  • Lu fistinu di San Nicola
    06-12-2017
    Salemi (TP)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-06 2017-12-06 Europe/Rome Lu fistinu di San Nicola Salemi

    Borgo di Salemi

  • Festa di San Nicola di Bari
    06-12-2017
    Orsogna (CH)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-06 2017-12-06 Europe/Rome Festa di San Nicola di Bari Orsogna

    Borgo di Orsogna

  • Festa Patronale di San Nicola
    06-12-2017
    Ribera (AG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-06 2017-12-06 Europe/Rome Festa Patronale di San Nicola Ribera

    Borgo di Ribera

  • I Faugni (li Faégnë)
    08-12-2017
    Atri (TE)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-08 2017-12-08 Europe/Rome I Faugni (li Faégnë) Ogni anno, all'alba dell'8 dicembre, ad Atri si ripete l'antichissima tradizione popolare dei faugni (dal latino "fauni ignis", cioè fuoco di Fauno). I contadini accendevano dei fuochi, a fini propiziatori prima del solstizio d'inverno, in onore di Fauno, divinità pagana associata alla fertilità della terra. La sera del 7 dicembre il parroco benedice il falò che servirà all'accensione dei Faugni. Il giro dei faugni termina nella piazza del Duomo, dove i fasci di canne ardenti formano un grande falò. Il corteo è molto festoso, e vede procedere i Faugni (che a volte possono arrivare anche a 100) per le strade della città, diventando dei veri "fiumi" di fuoco. Nei secoli l'originario rito pagano s'è mescolato a quello della festa cattolica per l'Immacolata Concezione di Maria, per cui oggi la processione dei fuochi e il grande falò davanti alla concattedrale sono seguiti dalla celebrazione della messa mattutina in onore della Madonna. Tra le 18 e le 19 c'è la processione con la statua dell'Immacolata, statua vestita della Madonna del 1800, issata su un baldacchino dello stesso periodo (l'altezza della statua può essere di 2m). Nella sera dell'8 dicembre, infine, dopo la processione il tutto si conclude con l'accensione di due pupe, fantocci dalle fattezze femminili che vengono animati da due persone che si nascondono nell'interno cavo dei fantocci. Le pupe danzano al suono della musica della banda e si accendono di fuochi pirotecnici. Dopo questo spettacolo pirotecnico, da terra, lanciati da particolari macchinari in legno che rischiarano il cielo notturno e danno appuntamento all'anno prossimo. Dal 2006, alla festa dei Faugni si è correlata una notte bianca, con l'apertura notturna di tutti i bar, locali, pub e anche musei e alcune chiese. Atri

    Ogni anno, all'alba dell'8 dicembre, ad Atri si ripete l'antichissima tradizione popolare dei faugni (dal latino "fauni ignis", cioè fuoco di Fauno). I contadini accendevano dei fuochi, a fini propiziatori prima del solstizio d'inverno, in onore di Fauno, divinità pagana associata alla fertilità della terra. La sera del 7 dicembre il parroco benedice il falò che servirà all'accensione dei Faugni. Il giro dei faugni termina nella piazza del Duomo, dove i fasci di canne ardenti formano un grande falò. Il corteo è molto festoso, e vede procedere i Faugni (che a volte possono arrivare anche a 100) per le strade della città, diventando dei veri "fiumi" di fuoco. Nei secoli l'originario rito pagano s'è mescolato a quello della festa cattolica per l'Immacolata Concezione di Maria, per cui oggi la processione dei fuochi e il grande falò davanti alla concattedrale sono seguiti dalla celebrazione della messa mattutina in onore della Madonna. Tra le 18 e le 19 c'è la processione con la statua dell'Immacolata, statua vestita della Madonna del 1800, issata su un baldacchino dello stesso periodo (l'altezza della statua può essere di 2m). Nella sera dell'8 dicembre, infine, dopo la processione il tutto si conclude con l'accensione di due pupe, fantocci dalle fattezze femminili che vengono animati da due persone che si nascondono nell'interno cavo dei fantocci. Le pupe danzano al suono della musica della banda e si accendono di fuochi pirotecnici. Dopo questo spettacolo pirotecnico, da terra, lanciati da particolari macchinari in legno che rischiarano il cielo notturno e danno appuntamento all'anno prossimo. Dal 2006, alla festa dei Faugni si è correlata una notte bianca, con l'apertura notturna di tutti i bar, locali, pub e anche musei e alcune chiese.

    Borgo di Atri

  • Castagne & Vin Brulè
    08-12-2017
    Buonconvento (SI)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-08 2017-12-08 Europe/Rome Castagne & Vin Brulè Buonconvento

    Borgo di Buonconvento

  • Mercatino di Natale in Piazza Dal Verme
    08-12-2017
    Zavattarello (PV)
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-08 2017-12-08 Europe/Rome Mercatino di Natale in Piazza Dal Verme Zavattarello

    Borgo di Zavattarello

  • Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria
    08-12-2017
    Salemi (TP)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-08 2017-12-08 Europe/Rome Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria Festeggiata e onorata a Salemi come protettrice della città sin dal 1740, data nella quale il suo simulacro ligneo fu donato da don Gioacchino Genco, parroco di Resuttana, ai salemitani suoi concittadini. Salemi

    Festeggiata e onorata a Salemi come protettrice della città sin dal 1740, data nella quale il suo simulacro ligneo fu donato da don Gioacchino Genco, parroco di Resuttana, ai salemitani suoi concittadini.

    Borgo di Salemi

  • Fuochi serali per l'Immacolata concezione
    08-12-2017
    Orsogna (CH)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-08 2017-12-08 Europe/Rome Fuochi serali per l'Immacolata concezione Orsogna

    Borgo di Orsogna

  • Festa r’Stippl’ a vutt
    08-12-2017
    Rotondella (MT)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-08 2017-12-08 Europe/Rome Festa r’Stippl’ a vutt La manifestazione consiste nell’apertura di una botte di vino dell’annata, ricavato dalla spremitura dell’uva effettuata in coincidenza con la Festa della Vendemmia. Per tradizione tale rito viene tenuto l’8 dicembre di ogni anno e si svolge nelle immediate adiacenze della Chiesa Madre SS Maria delle Grazie e della Torre Sanseverino, nel cuore del centro storico. Oltre al vino prodotto direttamente in occasione, come detto, della Festa della Vendemmia, vengono degustati anche i vini prodotti dai piccoli produttori del territorio, insieme ad alcuni piatti tipici locali. La degustazione è offerta a titolo gratuito. Nel corso della serata si svolgono vari momenti di animazione che riconducono alle antiche tradizioni locali. La manifestazione vede anche il coinvolgimento di diversi esercizi comunali interessati (bar e ristoranti). Rotondella

    La manifestazione consiste nell’apertura di una botte di vino dell’annata, ricavato dalla spremitura dell’uva effettuata in coincidenza con la Festa della Vendemmia. Per tradizione tale rito viene tenuto l’8 dicembre di ogni anno e si svolge nelle immediate adiacenze della Chiesa Madre SS Maria delle Grazie e della Torre Sanseverino, nel cuore del centro storico. Oltre al vino prodotto direttamente in occasione, come detto, della Festa della Vendemmia, vengono degustati anche i vini prodotti dai piccoli produttori del territorio, insieme ad alcuni piatti tipici locali. La degustazione è offerta a titolo gratuito. Nel corso della serata si svolgono vari momenti di animazione che riconducono alle antiche tradizioni locali. La manifestazione vede anche il coinvolgimento di diversi esercizi comunali interessati (bar e ristoranti).

    Borgo di Rotondella

  • Festa della Madonna Immacolata
    08-12-2017
    San Felice Circeo (LT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-08 2017-12-08 Europe/Rome Festa della Madonna Immacolata presso la chiesa dell'Immacolata in Pinetina. Dal 29 novembre si tiene ogni sera la Novena, che si conclude con la Solenne Celebrazione animata dalla corale della chiesa, il "Coro dell'Immacolata". San Felice Circeo

    presso la chiesa dell'Immacolata in Pinetina. Dal 29 novembre si tiene ogni sera la Novena, che si conclude con la Solenne Celebrazione animata dalla corale della chiesa, il "Coro dell'Immacolata".

    Borgo di San Felice Circeo

  • Processione della Madonna di Loreto
    10-12-2017
    Anghiari (AR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-10 2017-12-10 Europe/Rome Processione della Madonna di Loreto Anghiari

    Borgo di Anghiari

  • Natale in Val d'Ultimo
    Dal 09-12-2017
    Al 10-12-2017
    Ultimo - Ulten (BZ)
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-09 2017-12-10 Europe/Rome Natale in Val d'Ultimo Prodotti particolari in un luogo particolare. Il nuovo Museo Culten offre la cornice ideale per questo mercatino straordinario che volutamente esula dai classici mercatini di Natale della provincia. Tra le mura della vecchia cascina rurale del Cinquecento, gli espositori del mercato contadino Zuanochten presentano i loro prodotti natalizi, mentre all’esterno gli stand gastronomici deliziano i visitatori con tante specialità tipiche. Con la loro atmosfera quasi mistica i locali sotterranei del Museo vogliono invece dare spazio al raccoglimento e alla riflessione. Qui ci si prende il tempo per radunarsi attorno al fuoco scoppiettante, ascoltare una storia di Natale o farsi raccontare le usanze natalizie di un tempo. L’accompagnamento musicale è affidato alle bande Alphornbläser di Proves e Turmbläser Ulten, al circolo di musica popolare della Val d’Ultimo e a Tobi con la sua fisarmonica. Ultimo - Ulten

    Prodotti particolari in un luogo particolare. Il nuovo Museo Culten offre la cornice ideale per questo mercatino straordinario che volutamente esula dai classici mercatini di Natale della provincia. Tra le mura della vecchia cascina rurale del Cinquecento, gli espositori del mercato contadino Zuanochten presentano i loro prodotti natalizi, mentre all’esterno gli stand gastronomici deliziano i visitatori con tante specialità tipiche. Con la loro atmosfera quasi mistica i locali sotterranei del Museo vogliono invece dare spazio al raccoglimento e alla riflessione. Qui ci si prende il tempo per radunarsi attorno al fuoco scoppiettante, ascoltare una storia di Natale o farsi raccontare le usanze natalizie di un tempo. L’accompagnamento musicale è affidato alle bande Alphornbläser di Proves e Turmbläser Ulten, al circolo di musica popolare della Val d’Ultimo e a Tobi con la sua fisarmonica.

    Borgo di Ultimo - Ulten

  • Festa dell'Accensione
    10-12-2017
    Milazzo (ME)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-10 2017-12-10 Europe/Rome Festa dell'Accensione Milazzo

    Borgo di Milazzo

  • Festa di Santa Lucia
    13-12-2017
    Polignano a Mare (BA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-13 2017-12-13 Europe/Rome Festa di Santa Lucia Polignano a Mare

    Borgo di Polignano a Mare

  • Fiera dell'Olio Nuovo
    17-12-2017
    Lucignano (AR)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-17 2017-12-17 Europe/Rome Fiera dell'Olio Nuovo Lucignano

    Borgo di Lucignano

  • Il Natale dei Bambini
    23-12-2017
    Laigueglia (SV)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-23 2017-12-23 Europe/Rome Il Natale dei Bambini Laigueglia

    Borgo di Laigueglia

  • Il Ceppo in piazza
    24-12-2017
    Anghiari (AR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-24 2017-12-24 Europe/Rome Il Ceppo in piazza Anghiari

    Dalle 18:00 | Borgo di Anghiari

  • Sagra della Pittula con falò
    24-12-2017
    Specchia (LE)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-24 2017-12-24 Europe/Rome Sagra della Pittula con falò Specchia

    Borgo di Specchia

  • Fiera del Ceppo
    24-12-2017
    Lucignano (AR)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-24 2017-12-24 Europe/Rome Fiera del Ceppo Lucignano

    Borgo di Lucignano

  • 'Ndocciata
    24-12-2017
    Agnone (IS)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-24 2017-12-24 Europe/Rome 'Ndocciata Si tratta del più grande rito di fuoco che si conosca. Una sfilata di migliaia di enormi fiaccole costruite artigianalmente. Questa tradizione probabilmente nell'antichità era connessa ai riti della rinascita della luce. Durante l'evento è possibile gustare gli ottimi prodotti della gastronomia locale, nei vari punti ristoro dislocati all'interno della manifestazione. Agnone

    Si tratta del più grande rito di fuoco che si conosca. Una sfilata di migliaia di enormi fiaccole costruite artigianalmente. Questa tradizione probabilmente nell'antichità era connessa ai riti della rinascita della luce. Durante l'evento è possibile gustare gli ottimi prodotti della gastronomia locale, nei vari punti ristoro dislocati all'interno della manifestazione.

    Borgo di Agnone

  • La Faglia
    24-12-2017
    Oratino (CB)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-24 2017-12-24 Europe/Rome La Faglia Si tratta di un'enorme fascio di canne lungo circa 14 metri con un diametro di oltre un metro, che la vigilia di Natale viene trasportato a spalle da più di cinquanta Oratinesi dall'ingresso del paese fino davanti il sagrato della chiesa di Santa Maria Assunta, dove viene innalzato e quindi incendiato. Oratino

    Si tratta di un'enorme fascio di canne lungo circa 14 metri con un diametro di oltre un metro, che la vigilia di Natale viene trasportato a spalle da più di cinquanta Oratinesi dall'ingresso del paese fino davanti il sagrato della chiesa di Santa Maria Assunta, dove viene innalzato e quindi incendiato.

    Borgo di Oratino

  • Natale con le ciaramelle
    Dal 08-12-2017
    Al 25-12-2017
    Bova (RC)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-08 2017-12-25 Europe/Rome Natale con le ciaramelle Presepe vivente e falò. Bova

    Presepe vivente e falò.

    Borgo di Bova

  • Il Balcone di Natale nel Paese Azzurro
    Dal 08-12-2017
    Al 25-12-2017
    Casamassima (BA)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-08 2017-12-25 Europe/Rome Il Balcone di Natale nel Paese Azzurro Versione natalizia del balcone fiorito di Maggio, che premia i balconi addobbati e che propone varie iniziative musicali e artistiche nel borgo. Casamassima

    Versione natalizia del balcone fiorito di Maggio, che premia i balconi addobbati e che propone varie iniziative musicali e artistiche nel borgo.

    Borgo di Casamassima

  • Presepe Vivente
    Dal 23-12-2017
    Al 26-12-2017
    Civita (VT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-23 2017-12-26 Europe/Rome Presepe Vivente Le vicende di Maria e Giuseppe sono ambientate nelle vie medievali. Civita

    Le vicende di Maria e Giuseppe sono ambientate nelle vie medievali.

    Borgo di Civita

  • Presepe Vivente nel Borgo Antico
    Dal 24-12-2017
    Al 26-12-2017
    Zavattarello (PV)
    Presepe Vivente nel Borgo Antico
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-24 2017-12-26 Europe/Rome Presepe Vivente nel Borgo Antico Il 24 dicembre dalle ore 21.30. A seguire S. Messa con i figuranti in costume.
    Il 26 dicembre dalle ore 17.00.

    Il Presepe Vivente di Zavattarello celebra il Natale con una rappresentazione speciale, nella cornice del borgo medievale "Su di Dentro". Rievochiamo la nascita di Gesù omaggiandolo con la ricostruzione della vita della nostra valle com'era un tempo: all'interno delle case del Duecento, lungo le vie medievali, con gli attrezzi antichi ancora funzionanti del Museo "Magazzino dei Ricordi", torneremo insieme a rivivere il nostro passato. Caratteristica peculiare di questa rappresentazione è l'animazione, che consente una partecipazione attiva dei visitatori. Qui possono sentirsi davvero parte di questo mondo antico: chiunque può mangiare il pane appena sfornato, bere il vino novello, toccare la lana filata e il mantello delle pecore custodite nei recinti... Il borgo medievale che è dominato dal Castello Dal Verme è l'ambientazione delle decine di attività ricostruite durante il presepe vivente. Le scene trovano posto nella loro sede più consona: tra le vie e nelle case di un borgo duecentesco che ha conservata ancora intatta la propria urbanistica, caratterizzata da stradine tortuose. Qui si affacciano case in pietra locale di origine medievale, che i proprietari gentilmente aprono ai figuranti e ai visitatori: possiamo quindi trovare il panettiere che prepara focacce nell'antico forno del paese, un'osteria dentro una profumata cantina, il senatore romano con la sua famiglia in un palazzo nobiliare... Entrando in queste stanze e passeggiando per le vie, basta uno sguardo a rendersi conto di quanto poco sia cambiato l'aspetto originario di questo luogo.
    Zavattarello

    Il 24 dicembre dalle ore 21.30. A seguire S. Messa con i figuranti in costume.
    Il 26 dicembre dalle ore 17.00.

    Il Presepe Vivente di Zavattarello celebra il Natale con una rappresentazione speciale, nella cornice del borgo medievale "Su di Dentro". Rievochiamo la nascita di Gesù omaggiandolo con la ricostruzione della vita della nostra valle com'era un tempo: all'interno delle case del Duecento, lungo le vie medievali, con gli attrezzi antichi ancora funzionanti del Museo "Magazzino dei Ricordi", torneremo insieme a rivivere il nostro passato. Caratteristica peculiare di questa rappresentazione è l'animazione, che consente una partecipazione attiva dei visitatori. Qui possono sentirsi davvero parte di questo mondo antico: chiunque può mangiare il pane appena sfornato, bere il vino novello, toccare la lana filata e il mantello delle pecore custodite nei recinti... Il borgo medievale che è dominato dal Castello Dal Verme è l'ambientazione delle decine di attività ricostruite durante il presepe vivente. Le scene trovano posto nella loro sede più consona: tra le vie e nelle case di un borgo duecentesco che ha conservata ancora intatta la propria urbanistica, caratterizzata da stradine tortuose. Qui si affacciano case in pietra locale di origine medievale, che i proprietari gentilmente aprono ai figuranti e ai visitatori: possiamo quindi trovare il panettiere che prepara focacce nell'antico forno del paese, un'osteria dentro una profumata cantina, il senatore romano con la sua famiglia in un palazzo nobiliare... Entrando in queste stanze e passeggiando per le vie, basta uno sguardo a rendersi conto di quanto poco sia cambiato l'aspetto originario di questo luogo.

    Borgo di Zavattarello | Scopri di più

  • Festa di Santa Barbara
    Dal 25-12-2017
    Al 26-12-2017
    Lama dei Peligni (CH)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-25 2017-12-26 Europe/Rome Festa di Santa Barbara Lama dei Peligni

    Borgo di Lama dei Peligni

  • Il Presepe vivente nel borgo antico
    Dal 27-12-2017
    Al 28-12-2017
    Casamassima (BA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-27 2017-12-28 Europe/Rome Il Presepe vivente nel borgo antico Con circa 150 figuranti è uno spettacolo davvero suggestivo, conosciuto in tutta la Puglia. Casamassima

    Con circa 150 figuranti è uno spettacolo davvero suggestivo, conosciuto in tutta la Puglia.

    Borgo di Casamassima

  • Presepe Vivente
    29-12-2017
    Rotondella (MT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-29 2017-12-29 Europe/Rome Presepe Vivente La rappresentazione della Natività si svolge lungo un percorso suggestivo che va dal Rione Purgatorio-Cervaro sino al Convento, con una visione panoramica del Golfo di Taranto. Vi partecipano circa sessanta figuranti, per i quali sono stati realizzati appositi abiti. In alcuni spazi lungo il percorso vengono allestite scene classiche della Natività e delle vita quotidiana del tempo. Rotondella

    La rappresentazione della Natività si svolge lungo un percorso suggestivo che va dal Rione Purgatorio-Cervaro sino al Convento, con una visione panoramica del Golfo di Taranto. Vi partecipano circa sessanta figuranti, per i quali sono stati realizzati appositi abiti. In alcuni spazi lungo il percorso vengono allestite scene classiche della Natività e delle vita quotidiana del tempo.

    Borgo di Rotondella

  • Cap d'Any
    31-12-2017
    Alghero (SS)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-31 2017-12-31 Europe/Rome Cap d'Any Spettacolo pirotecnico Alghero

    Spettacolo pirotecnico

    Borgo di Alghero

  • Capodanno grecanico
    31-12-2017
    Bova (RC)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-31 2017-12-31 Europe/Rome Capodanno grecanico Bova

    Borgo di Bova

  • E’ Natale a Buonconvento
    Dal 01-12-2017
    Al 31-12-2017
    Buonconvento (SI)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-01 2017-12-31 Europe/Rome E’ Natale a Buonconvento Un mese di eventi con mostre d'arte, presepi, gastronomia al sapore di castagne e vin brulé, mercatini, concerti. Buonconvento

    Un mese di eventi con mostre d'arte, presepi, gastronomia al sapore di castagne e vin brulé, mercatini, concerti.

    Borgo di Buonconvento

  • 'A vecchia strina
    31-12-2017
    Cefalù (PA)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-31 2017-12-31 Europe/Rome 'A vecchia strina Secondo il folklore cittadino, la vecchia strina è una figura di vecchia benefica che la notte tra il 31 dicembre e il primo gennaio porta doni ai bambini buoni e carbone e cenere per quelli cattivi, come in altre città siciliane fanno i morti. Nei giorni precedenti ai bambini si raccomanda di non fare troppo rumore perché la vecchia strina r'u casteddu si 'nna adduna: la sua dimora è infatti immaginata sulla rocca. La sera della vigilia i ragazzi più grandi girano per le strade suonando i rinali (latte e vasi rotti), mentre ai bambini che vanno a dormire si raccomanda di tenere gli occhi chiusi, se non vogliono che la vecchia venga c'u spitu infucatu a bruciare loro gli occhi. Cefalù

    Secondo il folklore cittadino, la vecchia strina è una figura di vecchia benefica che la notte tra il 31 dicembre e il primo gennaio porta doni ai bambini buoni e carbone e cenere per quelli cattivi, come in altre città siciliane fanno i morti. Nei giorni precedenti ai bambini si raccomanda di non fare troppo rumore perché la vecchia strina r'u casteddu si 'nna adduna: la sua dimora è infatti immaginata sulla rocca. La sera della vigilia i ragazzi più grandi girano per le strade suonando i rinali (latte e vasi rotti), mentre ai bambini che vanno a dormire si raccomanda di tenere gli occhi chiusi, se non vogliono che la vecchia venga c'u spitu infucatu a bruciare loro gli occhi.

    Borgo di Cefalù

  • San Silvestro sotto le Torri
    31-12-2017
    San Gimignano (SI)
    Concerti

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-31 2017-12-31 Europe/Rome San Silvestro sotto le Torri Concerto di Capodanno in Piazza Duomo San Gimignano

    Concerto di Capodanno in Piazza Duomo

    Borgo di San Gimignano

  • Bagno di Capodanno
    01-01-2018
    Nettuno (RM)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-01-01 2018-01-01 Europe/Rome Bagno di Capodanno E' ormai consuetudine per i Nettunesi e non solo, giovani e anziani, uomini e donne, tuffarsi e nuotare nelle acque fredde del mare di Nettuno. Nettuno

    E' ormai consuetudine per i Nettunesi e non solo, giovani e anziani, uomini e donne, tuffarsi e nuotare nelle acque fredde del mare di Nettuno.

    Dalle 12:00 | Borgo di Nettuno

  • La Befana
    05-01-2018
    Castiglione di Garfagnana (LU)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-01-05 2018-01-05 Europe/Rome La Befana Gruppi di persone travestiti da befanotti e con la befana in testa, vanno di casa in casa a suonare e ricevere doni. La sera termina con l'incontro dei gruppi nella piazza del Comune. Castiglione di Garfagnana

    Gruppi di persone travestiti da befanotti e con la befana in testa, vanno di casa in casa a suonare e ricevere doni. La sera termina con l'incontro dei gruppi nella piazza del Comune.

    Borgo di Castiglione di Garfagnana

  • Zir dai Arboras
    05-01-2018
    Valvasone (PN)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-01-05 2018-01-05 Europe/Rome Zir dai Arboras Alla sera vengono accesi da una staffetta diversi fuochi epifanici e la serata prosegue con musiche, vin brulè e pinza (dolce tipico veneto). Valvasone

    Alla sera vengono accesi da una staffetta diversi fuochi epifanici e la serata prosegue con musiche, vin brulè e pinza (dolce tipico veneto).

    Borgo di Valvasone

  • Anghiari di Natale
    Dal 08-12-2017
    Al 06-01-2018
    Anghiari (AR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-08 2018-01-06 Europe/Rome Anghiari di Natale Anghiari

    Borgo di Anghiari

  • La Befana dei bambini
    06-01-2018
    Bova (RC)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-01-06 2018-01-06 Europe/Rome La Befana dei bambini Bova

    Borgo di Bova

  • Messa dello Spadone
    06-01-2018
    Cividale del Friuli (UD)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-01-06 2018-01-06 Europe/Rome Messa dello Spadone Particolare rito religioso e corteo in costumi d'epoca con la rievocazione storica dell'entrata a Cividale del Patriarca Marquardo von Randeck (1366). Cividale del Friuli

    Particolare rito religioso e corteo in costumi d'epoca con la rievocazione storica dell'entrata a Cividale del Patriarca Marquardo von Randeck (1366).

    Borgo di Cividale del Friuli

  • Dan Emigranta
    06-01-2018
    Cividale del Friuli (UD)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-01-06 2018-01-06 Europe/Rome Dan Emigranta Manifestazione culturale slovena Cividale del Friuli

    Manifestazione culturale slovena

    Borgo di Cividale del Friuli

  • La Festa del Regalo
    07-01-2018
    Castiglione di Garfagnana (LU)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-01-07 2018-01-07 Europe/Rome La Festa del Regalo Un bambino, con non più di 7 anni, nato a Castiglione, in segno di riconoscimento alla Madonna per aver salvato il comune durante la peste nel 1631, le dona oro incenso e mirra. Castiglione di Garfagnana

    Un bambino, con non più di 7 anni, nato a Castiglione, in segno di riconoscimento alla Madonna per aver salvato il comune durante la peste nel 1631, le dona oro incenso e mirra.

    Borgo di Castiglione di Garfagnana

  • Festa di Sant'Antonio Abate
    14-01-2018
    Nettuno (RM)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-01-14 2018-01-14 Europe/Rome Festa di Sant'Antonio Abate La mattina avviene la sfilata e la benedizione degli animali; al quale partecipano cavallerizzi da tutta la zona, ma anche le forze dell'ordine a cavallo, carri trainati da cavalli e asini, animali domestici, il corteo sfila lungo la piazza con la bandiera del santo fino ad arrivare alla chiesa di san Francesco d'Assisi dove nella piazza antistante si svolge la benedizione e la distribuzione del pane benedetto. Nel pomeriggio vengono svolti giochi popolari; la sera dopo la messa viene estratto il priore (un membro della confraternita) che avrà l'onore di ospitare la bandiera del santo a casa sua fino all'anno successivo. Segue lo spettacolo pirotecnico poi a casa del nuovo priore viene offerto un rinfresco. Partecipa alla festa anche la banda musicale del paese. Nettuno

    La mattina avviene la sfilata e la benedizione degli animali; al quale partecipano cavallerizzi da tutta la zona, ma anche le forze dell'ordine a cavallo, carri trainati da cavalli e asini, animali domestici, il corteo sfila lungo la piazza con la bandiera del santo fino ad arrivare alla chiesa di san Francesco d'Assisi dove nella piazza antistante si svolge la benedizione e la distribuzione del pane benedetto. Nel pomeriggio vengono svolti giochi popolari; la sera dopo la messa viene estratto il priore (un membro della confraternita) che avrà l'onore di ospitare la bandiera del santo a casa sua fino all'anno successivo. Segue lo spettacolo pirotecnico poi a casa del nuovo priore viene offerto un rinfresco. Partecipa alla festa anche la banda musicale del paese.

    Borgo di Nettuno

  • Rassegna dei Presepi
    Dal 15-12-2017
    Al 15-01-2018
    Polcenigo (PN)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2017-12-15 2018-01-15 Europe/Rome Rassegna dei Presepi La rassegna dei Presepi a Polcenigo è un evento da non perdere nel periodo natalizio. I presepi piccoli e grandi, tradizionali o reinterpretati, semplici e umili per i materiali usati sono veri e propri capolavori, preziosi per l’entusiasmo, la capacità inventiva e l’impegno delle persone che vi hanno lavorato. I presepi sono visitabili dalla seconda settimana di dicembre alla seconda settimana di gennaio. Si consiglia la visita dopo il tramonto quando gli effetti di luce rendono l’atmosfera particolarmente suggestiva. Polcenigo

    La rassegna dei Presepi a Polcenigo è un evento da non perdere nel periodo natalizio. I presepi piccoli e grandi, tradizionali o reinterpretati, semplici e umili per i materiali usati sono veri e propri capolavori, preziosi per l’entusiasmo, la capacità inventiva e l’impegno delle persone che vi hanno lavorato. I presepi sono visitabili dalla seconda settimana di dicembre alla seconda settimana di gennaio. Si consiglia la visita dopo il tramonto quando gli effetti di luce rendono l’atmosfera particolarmente suggestiva.

    Borgo di Polcenigo

  • Sant'Antonio Abate
    17-01-2018
    Biccari (FG)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-01-17 2018-01-17 Europe/Rome Sant'Antonio Abate Si festeggia con l'accensione dei falò in ogni quartiere del paese. E' possibile gustare, ascoltando canti popolari tradizionali, i prodotti tipici locali: salsiccia, bruschette, pizze fritte, fagioli e cotiche, ceci secchi e un buon bicchiere di vino rosso. Biccari

    Si festeggia con l'accensione dei falò in ogni quartiere del paese. E' possibile gustare, ascoltando canti popolari tradizionali, i prodotti tipici locali: salsiccia, bruschette, pizze fritte, fagioli e cotiche, ceci secchi e un buon bicchiere di vino rosso.

    Borgo di Biccari

  • Festa di Sant'Antonio Abate
    17-01-2018
    Caramanico Terme (PE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-01-17 2018-01-17 Europe/Rome Festa di Sant'Antonio Abate Benedizione degli animali da fattoria di cui il Santo è protettore e rappresentazione teatrale della vita del Santo eremita. Sempre presente al termine della rappresentazione la questua, ovvero la richiesta di offerte di vino e salsicce per i figuranti. Caramanico Terme

    Benedizione degli animali da fattoria di cui il Santo è protettore e rappresentazione teatrale della vita del Santo eremita. Sempre presente al termine della rappresentazione la questua, ovvero la richiesta di offerte di vino e salsicce per i figuranti.

    Borgo di Caramanico Terme

  • Le Lessate
    17-01-2018
    Oratino (CB)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-01-17 2018-01-17 Europe/Rome Le Lessate Accensione di un grande fuoco con la distribuzione delle "Lessate", pietanza a base di legumi e cereali. Oratino

    Accensione di un grande fuoco con la distribuzione delle "Lessate", pietanza a base di legumi e cereali.

    Borgo di Oratino

  • Sant’Antonio Abate
    Dal 16-01-2018
    Al 17-01-2018
    Pietramontecorvino (FG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-01-16 2018-01-17 Europe/Rome Sant’Antonio Abate Pietramontecorvino

    Borgo di Pietramontecorvino

  • Festa di Sant'Antonio Abate
    17-01-2018
    Portopalo di Capo Passero (SR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-01-17 2018-01-17 Europe/Rome Festa di Sant'Antonio Abate La sera prima della ricorrenza, le donne del paese, preparavano gli ingredienti essenziali per la cuccia, un prodotto a metà tra il dolce e una minestra, tradizione per lo più andata persa. Sempre nello stesso giorno, alcune devote preparavano a casa i panuzzi di Sant'Antonio piccoli e rotondi con due segni a forma di croce sul dorso e poi venivano portati in chiesa per essere benedetti e distribuiti ai presenti in nome del santo. Portopalo di Capo Passero

    La sera prima della ricorrenza, le donne del paese, preparavano gli ingredienti essenziali per la cuccia, un prodotto a metà tra il dolce e una minestra, tradizione per lo più andata persa. Sempre nello stesso giorno, alcune devote preparavano a casa i panuzzi di Sant'Antonio piccoli e rotondi con due segni a forma di croce sul dorso e poi venivano portati in chiesa per essere benedetti e distribuiti ai presenti in nome del santo.

    Borgo di Portopalo di Capo Passero

  • Festa di S. Antonio Abate
    17-01-2018
    Rotondella (MT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-01-17 2018-01-17 Europe/Rome Festa di S. Antonio Abate falò in Piazza Albisinni Rotondella

    falò in Piazza Albisinni

    Borgo di Rotondella

  • Festa Patronale di San Sebastiano
    20-01-2018
    Lama dei Peligni (CH)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-01-20 2018-01-20 Europe/Rome Festa Patronale di San Sebastiano Lama dei Peligni

    Borgo di Lama dei Peligni

  • Festa di Sant'Antonio Abate e benedizione degli Animali
    21-01-2018
    San Marco d'Alunzio (ME)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-01-21 2018-01-21 Europe/Rome Festa di Sant'Antonio Abate e benedizione degli Animali San Marco d'Alunzio

    Borgo di San Marco d'Alunzio

  • Festa di San Paolo
    25-01-2018
    Seclì (LE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-01-25 2018-01-25 Europe/Rome Festa di San Paolo in ricordo della Festa della Conversione Seclì

    in ricordo della Festa della Conversione

    Borgo di Seclì

  • Festa patronale di San Gimignano
    31-01-2018
    San Gimignano (SI)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-01-31 2018-01-31 Europe/Rome Festa patronale di San Gimignano San Gimignano

    Borgo di San Gimignano

  • Fiera della Candelora
    02-02-2018
    Specchia (LE)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-02 2018-02-02 Europe/Rome Fiera della Candelora Specchia

    Borgo di Specchia

  • Candelora
    02-02-2018
    Caramanico Terme (PE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-02 2018-02-02 Europe/Rome Candelora Benedizione delle candele da accendere nei momenti di maltempo. Caramanico Terme

    Benedizione delle candele da accendere nei momenti di maltempo.

    Borgo di Caramanico Terme

  • San Biagio
    03-02-2018
    Caramanico Terme (PE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-03 2018-02-03 Europe/Rome San Biagio Il Santo protegge dal mal di gola. Alla fine della messa in suo onore avviene la benedizione della gola dei fedeli con l'olio santo. Caramanico Terme

    Il Santo protegge dal mal di gola. Alla fine della messa in suo onore avviene la benedizione della gola dei fedeli con l'olio santo.

    Borgo di Caramanico Terme

  • Festa della Gnaga e Rassegna dei Volti Lignei di Montagna
    03-02-2018
    Fornesighe (BL)
    Carnevale

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-03 2018-02-03 Europe/Rome Festa della Gnaga e Rassegna dei Volti Lignei di Montagna Si dice Gnaga, non è nulla di strano, solo una maschera, ma non una maschera sola. La Gnaga è un personaggio doppio che si compone della sagoma di una anziana signora dagli ingombranti zoccoli in legno, costretta nonostante l'età a portare sulle sue spalle nella gerla un giovane, che sorride giulivo. Il rito del carnevale, che deriva dagli antichi riti agrari effettuati per propiziare la fertilità delle terre e l'abbondanza delle messi, permette attraverso il suo trasgressivo passaggio di entrare in una nuova vita. I ragazzi si travestono da donne, la vecchia Gnaga porta un giovane, auspicio che l'inverno porti sempre la primavera, e tanta voglia di far chiasso in giro per il paese. In occasione della tradizionale festa della Gnaga si svolge la Rassegna dei volti lignei dei Carnevali di Montagna, nell’intento di rivalutare la comune tradizione dolomitica della maschera lignea. Fornesighe

    Si dice Gnaga, non è nulla di strano, solo una maschera, ma non una maschera sola. La Gnaga è un personaggio doppio che si compone della sagoma di una anziana signora dagli ingombranti zoccoli in legno, costretta nonostante l'età a portare sulle sue spalle nella gerla un giovane, che sorride giulivo. Il rito del carnevale, che deriva dagli antichi riti agrari effettuati per propiziare la fertilità delle terre e l'abbondanza delle messi, permette attraverso il suo trasgressivo passaggio di entrare in una nuova vita. I ragazzi si travestono da donne, la vecchia Gnaga porta un giovane, auspicio che l'inverno porti sempre la primavera, e tanta voglia di far chiasso in giro per il paese. In occasione della tradizionale festa della Gnaga si svolge la Rassegna dei volti lignei dei Carnevali di Montagna, nell’intento di rivalutare la comune tradizione dolomitica della maschera lignea.

    Borgo di Fornesighe

  • Madonna di Lourdes
    11-02-2018
    Sorso (SS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-11 2018-02-11 Europe/Rome Madonna di Lourdes Sorso

    Borgo di Sorso

  • Fiaccolata di Carnevale
    13-02-2018
    Fiumalbo (MO)
    Carnevale

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-13 2018-02-13 Europe/Rome Fiaccolata di Carnevale Alcuni volontari, sorreggendo grandi e pesanti fiaccole, percorrono di corsa il centro del paese dal Seminario a Ca' Monia, alla confluenza dei due corsi d'acqua, dove viene infine acceso un grande falò. Fiumalbo

    Alcuni volontari, sorreggendo grandi e pesanti fiaccole, percorrono di corsa il centro del paese dal Seminario a Ca' Monia, alla confluenza dei due corsi d'acqua, dove viene infine acceso un grande falò.

    Borgo di Fiumalbo

  • Carnevale Palazzolese
    Dal 09-02-2018
    Al 13-02-2018
    Palazzolo Acreide (SR)
    Carnevale

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-09 2018-02-13 Europe/Rome Carnevale Palazzolese La manifestazione prevede Sfilate dei carri allegorici, e di gruppi in maschera per le vie del borgo, degustazioni di cavati al sugo, salsiccia grigliata di maiale nero dei Nebrodi allevato allo stato semibrado dagli allevatori locali, di pesce fluviale (trota, tinca, storione). Musica e ballo assicurato fino a notte fonda. Palazzolo Acreide

    La manifestazione prevede Sfilate dei carri allegorici, e di gruppi in maschera per le vie del borgo, degustazioni di cavati al sugo, salsiccia grigliata di maiale nero dei Nebrodi allevato allo stato semibrado dagli allevatori locali, di pesce fluviale (trota, tinca, storione). Musica e ballo assicurato fino a notte fonda.

    Borgo di Palazzolo Acreide

  • La Pentolaccia
    18-02-2018
    Casamassima (BA)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-18 2018-02-18 Europe/Rome La Pentolaccia Per l’occasione viene rotta un’enorme pentolaccia, sfilano carri allegorici in cartapesta, realizzati secondo un’arte antica dai maestri cartapestai, accompagnati nel loro percorso per le vie del centro da suggestivi gruppi mascherati. Casamassima

    Per l’occasione viene rotta un’enorme pentolaccia, sfilano carri allegorici in cartapesta, realizzati secondo un’arte antica dai maestri cartapestai, accompagnati nel loro percorso per le vie del centro da suggestivi gruppi mascherati.

    Borgo di Casamassima

  • Raviolata
    25-02-2018
    Scapoli (IS)
    Carnevale

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-25 2018-02-25 Europe/Rome Raviolata Manifestazione gastronomica in cui è possibile degustare i famosi Ravioli alla Scapolese. Scapoli

    Manifestazione gastronomica in cui è possibile degustare i famosi Ravioli alla Scapolese.

    Borgo di Scapoli

  • Z' seca la Vecchia
    04-03-2018
    Oratino (CB)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-04 2018-03-04 Europe/Rome Z' seca la Vecchia Consiste nel recitare una satira paesana che viene rappresentata da improvvisati attori comici che ironizzano sul senso del rapporto sessuale ed i piaceri della vita in genere, che, nel periodo della Quaresima, dovrebbe rappresentare una privazione. Oratino

    Consiste nel recitare una satira paesana che viene rappresentata da improvvisati attori comici che ironizzano sul senso del rapporto sessuale ed i piaceri della vita in genere, che, nel periodo della Quaresima, dovrebbe rappresentare una privazione.

    Borgo di Oratino

  • Festa di San Giovanni di Dio
    08-03-2018
    Troia (FG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-08 2018-03-08 Europe/Rome Festa di San Giovanni di Dio Nel 1588 fu realizzato a Troia l’ospedale dei Fatebenefratelli, da cui ebbe origine il culto di San Giovanni di Dio, fondatore dell’ordine, divenuto in seguito compatrono della città. L’8 marzo di ogni anno si svolge una processione molto sentita dalla cittadinanza, soprattutto perché il santo venerato è protettore di malati, degli ospedali, quindi della salute. La venerazione del Santo è così sentita che per portare a spalla lo stesso avviene nei giorni precedenti una vera e propria gara, con estrazione del fortunato portatore, il quale a sua volta sceglie la squadra che porterà il santo. La squadra prescelta a sua volta elargirà un contributo che andrà a favore dell’Ospizio. In processione viene anche portato un frammento del braccio del santo. Troia

    Nel 1588 fu realizzato a Troia l’ospedale dei Fatebenefratelli, da cui ebbe origine il culto di San Giovanni di Dio, fondatore dell’ordine, divenuto in seguito compatrono della città. L’8 marzo di ogni anno si svolge una processione molto sentita dalla cittadinanza, soprattutto perché il santo venerato è protettore di malati, degli ospedali, quindi della salute. La venerazione del Santo è così sentita che per portare a spalla lo stesso avviene nei giorni precedenti una vera e propria gara, con estrazione del fortunato portatore, il quale a sua volta sceglie la squadra che porterà il santo. La squadra prescelta a sua volta elargirà un contributo che andrà a favore dell’Ospizio. In processione viene anche portato un frammento del braccio del santo.

    Borgo di Troia

  • Festa Patronale di Santa Fina
    12-03-2018
    San Gimignano (SI)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-12 2018-03-12 Europe/Rome Festa Patronale di Santa Fina San Gimignano

    Borgo di San Gimignano

  • u umnnàrie, Falò di San Giuseppe
    18-03-2018
    Tursi (MT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-18 2018-03-18 Europe/Rome u umnnàrie, Falò di San Giuseppe E' tradizione bruciare le frasche, raccolte tra i campi durante le potature, creando così grandi falò. Tursi

    E' tradizione bruciare le frasche, raccolte tra i campi durante le potature, creando così grandi falò.

    Borgo di Tursi

  • Gran Premio San Giuseppe
    19-03-2018
    Montecassiano (MC)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome Gran Premio San Giuseppe Corsa in linea maschile lungo un circuito di 19 chilometri da ripetere otto volte. Montecassiano

    Corsa in linea maschile lungo un circuito di 19 chilometri da ripetere otto volte.

    Borgo di Montecassiano

  • Festa delle Cene di San Giuseppe
    19-03-2018
    Salemi (TP)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome Festa delle Cene di San Giuseppe Per l'occasione vengono allestiti degli altari votivi, dette "Cene", costituiti da una struttura in legno, ricoperta di foglie d'alloro e mirto, addobbata con arance e limoni piccoli pani ricamati, detti "Cuddureddi", realizzati artigianalmente dalle donne del paese raffiguranti animali, piante e utensili da lavoro. Nell'occasione si producono i famosi dolci di San Giuseppe, i sfinci. Altri pani votivi sono i "Cuddureddi" di sant'Antonio Abate, i Panelli di san Nicolò da Tolentino, i pani di santa Elisabetta d'Ungheria e i Cavadduzzi di San Biagio, al quale gli abitanti si rivolsero nel 1465, per salvare i raccolti da un'invasione di cavallette. I "Cuddureddi" rappresentano la gola. Gli "u peri di voi" (Piede di Bue), invece, vengono confezionati con la prima farina del nuovo raccolto, mentre "u Carcocciulu" (il carciofo) per le feste natalizie. Salemi

    Per l'occasione vengono allestiti degli altari votivi, dette "Cene", costituiti da una struttura in legno, ricoperta di foglie d'alloro e mirto, addobbata con arance e limoni piccoli pani ricamati, detti "Cuddureddi", realizzati artigianalmente dalle donne del paese raffiguranti animali, piante e utensili da lavoro. Nell'occasione si producono i famosi dolci di San Giuseppe, i sfinci. Altri pani votivi sono i "Cuddureddi" di sant'Antonio Abate, i Panelli di san Nicolò da Tolentino, i pani di santa Elisabetta d'Ungheria e i Cavadduzzi di San Biagio, al quale gli abitanti si rivolsero nel 1465, per salvare i raccolti da un'invasione di cavallette. I "Cuddureddi" rappresentano la gola. Gli "u peri di voi" (Piede di Bue), invece, vengono confezionati con la prima farina del nuovo raccolto, mentre "u Carcocciulu" (il carciofo) per le feste natalizie.

    Borgo di Salemi

  • Torciata di San Giuseppe
    19-03-2018
    Pitigliano (GR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome Torciata di San Giuseppe Pitigliano

    Borgo di Pitigliano

  • Festa di San Giuseppe
    19-03-2018
    Polignano a Mare (BA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome Festa di San Giuseppe con processione del santo e accensione di falò in tutto il paese. Polignano a Mare

    con processione del santo e accensione di falò in tutto il paese.

    Borgo di Polignano a Mare

  • Festa di San Giuseppe
    19-03-2018
    Portopalo di Capo Passero (SR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome Festa di San Giuseppe La caratteristica di questa festa è costituita dalla vampanigghia, che consiste in una catasta di frasche da accendere a tarda notte. Portopalo di Capo Passero

    La caratteristica di questa festa è costituita dalla vampanigghia, che consiste in una catasta di frasche da accendere a tarda notte.

    Borgo di Portopalo di Capo Passero

  • La Straula. Festa di San Giuseppe
    19-03-2018
    Ribera (AG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-19 2018-03-19 Europe/Rome La Straula. Festa di San Giuseppe La Straula è un carro trainato da un asino, su cui è costruita una torre rivestita di rami d'alloro e varie forme di pane; al centro di questa torre è collocato un quadro raffigurante San Giuseppe. Ogni quartiere di Ribera cerca di preparare altari in onore del Santo dove i fedeli si riuniscono per pregare. I festeggiamenti sono arricchiti dalle tavolate di S. Giuseppe, dove sono presenti piatti tipici che vengono offerti ai Santi, rappresentati in quel contesto dai tre figuranti che compongono la Sacra Famiglia. Ribera

    La Straula è un carro trainato da un asino, su cui è costruita una torre rivestita di rami d'alloro e varie forme di pane; al centro di questa torre è collocato un quadro raffigurante San Giuseppe. Ogni quartiere di Ribera cerca di preparare altari in onore del Santo dove i fedeli si riuniscono per pregare. I festeggiamenti sono arricchiti dalle tavolate di S. Giuseppe, dove sono presenti piatti tipici che vengono offerti ai Santi, rappresentati in quel contesto dai tre figuranti che compongono la Sacra Famiglia.

    Borgo di Ribera

  • Festa Patronale di San Vito Martire
    20-03-2018
    San Vito Chietino (CH)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-20 2018-03-20 Europe/Rome Festa Patronale di San Vito Martire San Vito Chietino

    Borgo di San Vito Chietino

  • Festa di San Giuseppe
    21-03-2018
    Tropea (VV)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-21 2018-03-21 Europe/Rome Festa di San Giuseppe Festa tradizionale con un pranzo offerto ai devoti, due processioni tra le Sante Messe, gruppi musicali durante la serata e fuochi artificiali. Tropea

    Festa tradizionale con un pranzo offerto ai devoti, due processioni tra le Sante Messe, gruppi musicali durante la serata e fuochi artificiali.

    Borgo di Tropea

  • Fiera in Contrada dell'Annunziata
    23-03-2018
    Tropea (VV)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-23 2018-03-23 Europe/Rome Fiera in Contrada dell'Annunziata I commercianti ambulanti provenienti da tutta la Calabria e anche da fuori Regione espongono di tutto, dagli articoli introvabili e stravaganti, agli animali, ai prodotti tipici. Un tempo era la fiera del bestiame di ogni specie che si svolgeva nelle vicinanze della Chiesa dell'Annunziata. Tropea

    I commercianti ambulanti provenienti da tutta la Calabria e anche da fuori Regione espongono di tutto, dagli articoli introvabili e stravaganti, agli animali, ai prodotti tipici. Un tempo era la fiera del bestiame di ogni specie che si svolgeva nelle vicinanze della Chiesa dell'Annunziata.

    Borgo di Tropea

  • Processione delle Palme
    25-03-2018
    Bova (RC)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-25 2018-03-25 Europe/Rome Processione delle Palme Particolari sculture, realizzate con foglie di ulivo e canne, che raffigurano delle donne e vengono adornate con fiori di campo e primizie. Bova

    Particolari sculture, realizzate con foglie di ulivo e canne, che raffigurano delle donne e vengono adornate con fiori di campo e primizie.

    Borgo di Bova

  • Sacra Rappresentazione de 'La Passione di Cristo'
    25-03-2018
    Oria (BR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-25 2018-03-25 Europe/Rome Sacra Rappresentazione de 'La Passione di Cristo' La Sacra Rappresentazione storico-religiosa "La Passione di Cristo" ha avuto origine in Oria intorno agli anni '30. Oggi viene organizzata e diretta dal'Associazione Gruppo Promozione Umana ed è diventata un appuntamento insostituibile, che fa da preludio ai Riti rievocativi della Settimana Santa. La drammatizzazione ripercorre le fasi salienti della Passione di Cristo dall’Ingresso in Gerusalemme, alla preparazione della Cena Pasquale, sino alla suggestiva scena della Crocifissione e Resurrezione ed è suddivisa in quindici scene. Particolarmente curati sono i colori delle luci, gli effetti sonori, le musiche, i costumi, la scenografia, la coreografia e la drammatizzazione, a cui partecipano oltre duecento personaggi senza distinzione di età. Sia i protagonisti che le comparse non sono professionisti, vengono bensì scelti tra la cittadinanza, in modo da avere una larga partecipazione popolare. Oria

    La Sacra Rappresentazione storico-religiosa "La Passione di Cristo" ha avuto origine in Oria intorno agli anni '30. Oggi viene organizzata e diretta dal'Associazione Gruppo Promozione Umana ed è diventata un appuntamento insostituibile, che fa da preludio ai Riti rievocativi della Settimana Santa. La drammatizzazione ripercorre le fasi salienti della Passione di Cristo dall’Ingresso in Gerusalemme, alla preparazione della Cena Pasquale, sino alla suggestiva scena della Crocifissione e Resurrezione ed è suddivisa in quindici scene. Particolarmente curati sono i colori delle luci, gli effetti sonori, le musiche, i costumi, la scenografia, la coreografia e la drammatizzazione, a cui partecipano oltre duecento personaggi senza distinzione di età. Sia i protagonisti che le comparse non sono professionisti, vengono bensì scelti tra la cittadinanza, in modo da avere una larga partecipazione popolare.

    Borgo di Oria

  • Domenica delle Palme
    25-03-2018
    Ribera (AG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-25 2018-03-25 Europe/Rome Domenica delle Palme In tutte le chiese di Ribera viene effettuata la benedizione dei ramoscelli di ulivo e delle palme intrecciate artisticamente e portate soprattutto da bambini. Tradizionalmente le palme ed i ramoscelli d'ulivo benedetti vengono conservati nelle abitazioni, come segno d'augurio e prosperità. Ribera

    In tutte le chiese di Ribera viene effettuata la benedizione dei ramoscelli di ulivo e delle palme intrecciate artisticamente e portate soprattutto da bambini. Tradizionalmente le palme ed i ramoscelli d'ulivo benedetti vengono conservati nelle abitazioni, come segno d'augurio e prosperità.

    Borgo di Ribera

  • Giovedì Santo
    29-03-2018
    Caramanico Terme (PE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-29 2018-03-29 Europe/Rome Giovedì Santo Durante la Messa in Coena Domini il parroco lava i piedi di dodici confratelli della Confraternita del Monte dei morti eletti tramite sorteggio come discepoli. Al seguito del parroco, o privatamente, i fedeli visitano le chiese dove sono allestiti gli altari della riposizione, detti sepolcri, la cui origine viene ricondotta al rito pagano dei giardini di Venere. Durante la notte ha luogo il rito dei tamurri: un gruppo di uomini percorre il paese suonando un tamburo di pelle d'asino scordata e un flauto, a ricordo della Vergine che cerca Gesù, mentre i soldati giungono ad arrestarlo. Caramanico Terme

    Durante la Messa in Coena Domini il parroco lava i piedi di dodici confratelli della Confraternita del Monte dei morti eletti tramite sorteggio come discepoli. Al seguito del parroco, o privatamente, i fedeli visitano le chiese dove sono allestiti gli altari della riposizione, detti sepolcri, la cui origine viene ricondotta al rito pagano dei giardini di Venere. Durante la notte ha luogo il rito dei tamurri: un gruppo di uomini percorre il paese suonando un tamburo di pelle d'asino scordata e un flauto, a ricordo della Vergine che cerca Gesù, mentre i soldati giungono ad arrestarlo.

    Borgo di Caramanico Terme

  • I Crocioni
    29-03-2018
    Castiglione di Garfagnana (LU)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-29 2018-03-29 Europe/Rome I Crocioni Rappresentazione storica della morte di Gesù. Castiglione di Garfagnana

    Rappresentazione storica della morte di Gesù.

    Borgo di Castiglione di Garfagnana

  • Giovedì Santo
    29-03-2018
    Ribera (AG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-29 2018-03-29 Europe/Rome Giovedì Santo I fedeli sono soliti effettuare il giro dei Sepolcri, delle visite per rendere omaggio agli altari preparati nelle varie Parrocchie riberesi. Ribera

    I fedeli sono soliti effettuare il giro dei Sepolcri, delle visite per rendere omaggio agli altari preparati nelle varie Parrocchie riberesi.

    Borgo di Ribera

  • Processione del Cristo Morto
    30-03-2018
    Atri (TE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione del Cristo Morto Atri

    Borgo di Atri

  • Processione del Venerdì Santo
    30-03-2018
    Tropea (VV)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione del Venerdì Santo Apre la processione un grande stendardo brunito, seguito dalle varie confraternite con il cappuccio abbassato sul viso. Un uomo scalzo e con una corona di spine in testa innalza una grande croce nera. Dietro di lui un'artistica e antica bara, dalle pareti di cristallo, su cui giace un Cristo morto. Dietro ancora, la statua della Madonna Addolorata che cerca di raggiungere il Figlio. Le donne seguono la Statua della Madonna cantando le "lamentazioni", cantici e antiche nenie. Tropea

    Apre la processione un grande stendardo brunito, seguito dalle varie confraternite con il cappuccio abbassato sul viso. Un uomo scalzo e con una corona di spine in testa innalza una grande croce nera. Dietro di lui un'artistica e antica bara, dalle pareti di cristallo, su cui giace un Cristo morto. Dietro ancora, la statua della Madonna Addolorata che cerca di raggiungere il Figlio. Le donne seguono la Statua della Madonna cantando le "lamentazioni", cantici e antiche nenie.

    Borgo di Tropea

  • Processione con le Varette in legno
    30-03-2018
    Bova (RC)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione con le Varette in legno Bova

    Borgo di Bova

  • Processione del Venerdì Santo
    30-03-2018
    Buonconvento (SI)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione del Venerdì Santo La sera del Venerdì Santo, gruppi di persone in costume rievocheranno la passione e la morte di Gesù in un’atmosfera suggestiva e particolarmente coinvolgente. La Processione fu istituita nel 1726 dopo che il paese scampò miracolosamente ai danni di una forte scossa di terremoto. Partecipano alla Processione anche gli eredi delle antiche Compagnie Laicali, ben documentate nel territorio. Per l’occasione il percorso ove si svolge la rappresentazione sul tracciato del centro abitato, viene riccamente illuminato. Buonconvento

    La sera del Venerdì Santo, gruppi di persone in costume rievocheranno la passione e la morte di Gesù in un’atmosfera suggestiva e particolarmente coinvolgente. La Processione fu istituita nel 1726 dopo che il paese scampò miracolosamente ai danni di una forte scossa di terremoto. Partecipano alla Processione anche gli eredi delle antiche Compagnie Laicali, ben documentate nel territorio. Per l’occasione il percorso ove si svolge la rappresentazione sul tracciato del centro abitato, viene riccamente illuminato.

    Borgo di Buonconvento

  • Processione del SS Crocifisso
    30-03-2018
    Civita (VT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione del SS Crocifisso Il più sentito appuntamento del borgo di Civita. All'interno della Chiesa di San Donato, durante una commovente cerimonia, viene deposto il SS Crocifisso, il quale viene adagiato su una bara. La leggenda vuole che durante un'epidemia di peste che nel 1499 riguardò tutto il territorio intorno a Bagnoregio, il Crocifisso abbia parlato ad una Pia donna, la quale si recava ogni giorno al cospetto della venerata Immagine chiedendo con le sue preghiere che avesse fine lo strazio. Un giorno, mentre la donna pregava "il Cristo", udì una voce, che la rassicurava e la avvertiva che il Signore aveva esaudito le sue preghiere e che la pestilenza avrebbe a breve avuto fine, come puntualmente avvenne dopo qualche giorno contemporaneamente alla morte della Pia donna. Civita

    Il più sentito appuntamento del borgo di Civita. All'interno della Chiesa di San Donato, durante una commovente cerimonia, viene deposto il SS Crocifisso, il quale viene adagiato su una bara. La leggenda vuole che durante un'epidemia di peste che nel 1499 riguardò tutto il territorio intorno a Bagnoregio, il Crocifisso abbia parlato ad una Pia donna, la quale si recava ogni giorno al cospetto della venerata Immagine chiedendo con le sue preghiere che avesse fine lo strazio. Un giorno, mentre la donna pregava "il Cristo", udì una voce, che la rassicurava e la avvertiva che il Signore aveva esaudito le sue preghiere e che la pestilenza avrebbe a breve avuto fine, come puntualmente avvenne dopo qualche giorno contemporaneamente alla morte della Pia donna.

    Borgo di Civita

  • Processione 'Du Segnù Mortu'
    30-03-2018
    Laigueglia (SV)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione 'Du Segnù Mortu' Laigueglia

    Borgo di Laigueglia

  • Festa del Crocifisso di Aracoeli
    30-03-2018
    San Marco d'Alunzio (ME)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Festa del Crocifisso di Aracoeli Durante la festa ci sarà la Processione con gli Incappucciati Babbaluti. San Marco d'Alunzio

    Durante la festa ci sarà la Processione con gli Incappucciati Babbaluti.

    Borgo di San Marco d'Alunzio

  • Processione per il paese delle immagini di Gesù morto e della Madonna Addolorata
    30-03-2018
    Polignano a Mare (BA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Processione per il paese delle immagini di Gesù morto e della Madonna Addolorata Polignano a Mare

    Borgo di Polignano a Mare

  • Venerdì Santo
    30-03-2018
    Ribera (AG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Venerdì Santo Viene commemorata la Passione e la Crocifissione di Gesù attraverso una processione che ha inizio verso le ore 11 e che vede la partecipazione di tutti i Sacerdoti delle Parrocchie di Ribera, dei rappresentanti delle istituzioni e delle autorità che, assieme a tanti fedeli, formano la cosiddetta "Condotta" che accompagna, al suono delle marce funebri intonate della banda musicale, l'urna contenente la statua del Cristo morto al Calvario, posto nella parte alta a nord della città, in prossimità del cimitero. Qui viene effettuata la Crocifissione di Gesù e viene celebrata una Messa all'aperto. La statua del Cristo Morto resta in croce fino al tardo pomeriggio, quando viene riposto nell'urna ed assieme alla statua della Madonna Addolorata viene accompagnata a spalla dai fedeli fino alla Chiesa Madre, percorrendo tutto il corso principale della città con una processione molto partecipata chiamata la calata di la Cruci (la discesa dalla Croce). Ribera

    Viene commemorata la Passione e la Crocifissione di Gesù attraverso una processione che ha inizio verso le ore 11 e che vede la partecipazione di tutti i Sacerdoti delle Parrocchie di Ribera, dei rappresentanti delle istituzioni e delle autorità che, assieme a tanti fedeli, formano la cosiddetta "Condotta" che accompagna, al suono delle marce funebri intonate della banda musicale, l'urna contenente la statua del Cristo morto al Calvario, posto nella parte alta a nord della città, in prossimità del cimitero. Qui viene effettuata la Crocifissione di Gesù e viene celebrata una Messa all'aperto. La statua del Cristo Morto resta in croce fino al tardo pomeriggio, quando viene riposto nell'urna ed assieme alla statua della Madonna Addolorata viene accompagnata a spalla dai fedeli fino alla Chiesa Madre, percorrendo tutto il corso principale della città con una processione molto partecipata chiamata la calata di la Cruci (la discesa dalla Croce).

    Borgo di Ribera

  • Tradizionale processione della Santa Croce, con i confratelli della Misericordia
    30-03-2018
    San Gimignano (SI)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-03-30 Europe/Rome Tradizionale processione della Santa Croce, con i confratelli della Misericordia San Gimignano

    Borgo di San Gimignano

  • Carnevale di Corsano e del Capo di Leuca
    Dal 01-02-2018
    Al 31-03-2018
    Alessano (LE)
    Carnevale

    Aggiungi al tuo calendario 2018-02-01 2018-03-31 Europe/Rome Carnevale di Corsano e del Capo di Leuca Alessano

    Borgo di Alessano

  • La Madonna che Scappa
    31-03-2018
    Ausonia (FR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-31 2018-03-31 Europe/Rome La Madonna che Scappa During the Mass on Holy Saturday, at the church of San Michele Arcangelo, as soon as the priest intones the hymn of glory (at about midnight) opens the central door of the church (lights, seen that the first part of Mass è in the dark) and from the bottom begins the stroke of 5 “bearers” holding the statue of the Madonna and directing it toward L’altar where then lay the statue. The traditional rite wants to represent and allows the public living and participation of the faithful in the joy of Mary that festive runs toward her Risen Son. L’event in its representation is very exciting and many are the faithful who are even from afar. E’ difficult indeed to remain indifferent to the Madonna that, taken in arms, appears to run on the heads of the people who are standing between the benches waving his heavenly mantle. At the arrival on the altar, runs pushed from the heart a thunderous applause that frees the joy of the Resurrection of Christ. Legend has it that there are committed good carriers sinceé the fall of the statue è considered bad omen for the country. Ausonia

    During the Mass on Holy Saturday, at the church of San Michele Arcangelo, as soon as the priest intones the hymn of glory (at about midnight) opens the central door of the church (lights, seen that the first part of Mass è in the dark) and from the bottom begins the stroke of 5 “bearers” holding the statue of the Madonna and directing it toward L’altar where then lay the statue. The traditional rite wants to represent and allows the public living and participation of the faithful in the joy of Mary that festive runs toward her Risen Son. L’event in its representation is very exciting and many are the faithful who are even from afar. E’ difficult indeed to remain indifferent to the Madonna that, taken in arms, appears to run on the heads of the people who are standing between the benches waving his heavenly mantle. At the arrival on the altar, runs pushed from the heart a thunderous applause that frees the joy of the Resurrection of Christ. Legend has it that there are committed good carriers sinceé the fall of the statue è considered bad omen for the country.

    Borgo di Ausonia

  • A Cunfrunta
    01-04-2018
    Badolato (CZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-01 2018-04-01 Europe/Rome A Cunfrunta Evento religioso a Badolato Superiore. Badolato

    Evento religioso a Badolato Superiore.

    Borgo di Badolato

  • Colori e Sapori in Fiera
    01-04-2018
    Lucignano (AR)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-01 2018-04-01 Europe/Rome Colori e Sapori in Fiera Lucignano

    Borgo di Lucignano

  • Rito dell'Aurora - Domenica di Pasqua
    01-04-2018
    Mazara del Vallo (TP)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-01 2018-04-01 Europe/Rome Rito dell'Aurora - Domenica di Pasqua Nel corso della mattinata della domenica di Pasqua, in Piazza della Repubblica ha luogo il Rito dell'Aurora: un rito religioso che festeggia la risurrezione di Gesù. In provincia di Trapani si celebra solo a Mazara e a Castelvetrano, introdotta dai padri Carmelitani Scalzi non prima del 1667, anno in cui si insediarono in città. In alcuni comuni della Sicilia e della Calabria viene chiamata Affrontata. Poco prima delle ore nove, un Cristo risorto, avvolto da un manto rosso e con una bandiera bianca, viene condotto dalla chiesa di Santa Caterina, fin sotto l'ingresso di Piazza della Repubblica, sotto il passaggio che unisce la Cattedrale al Palazzo Vescovile. Allo stesso tempo, una Madonna vestita di bianco e avvolta da un manto nero, preceduta da altri dodici confratelli della stessa compagnia, viene condotta all'altro capo della piazza, sulla via XX Settembre. Ad un dato segno, il Cristo e la Madonna, cui è stato tolto il mantello nero, vengono portati al centro della piazza, e, a breve distanza l'uno dall'altra, si inchinano tre volte. Nel frattempo, dalla statua della Madonna, che è cava, vengono liberate delle colombe bianche. Inizia quindi la processione che riporterà le statue alle rispettive chiese: davanti i confratelli, successivamente il Cristo e, più dietro, la Madonna. Prima del 1864, anno in cui venne abolita quest'usanza, nel bel mezzo del rito dall'allora via Maestranza, oggi via Garibaldi, sbucava un uomo, la Morte della Pasqua, vestito con un sacco di tela gialla, su cui era dipinto uno scheletro in nero, con in mano una falce e una cesta. Questo passava tra la folla, e toglieva ai bambini il campanaro, un tipico dolce locale, e qualunque cosa avessero tra le mani, col tacito consenso dei genitori. Questo personaggio passava anche nelle botteghe di generi alimentari, prendendo sempre qualche cosa. Questo rito viene ricordato anche da alcuni modi di dire comuni in città: Sarvatìllu pi la matina di Pasqua (conservalo per la mattina di Pasqua), usato una volta per indicare un capo di vestiario fuori uso, perché durante il rito dell'Aurora si indossavano accessori che si vedevano solo in quella ricorrenza; Ficiru l'arora (hanno fatto l'Aurora), si dice di due persone che non si vedono da tempo e che corrono l'una incontro all'altra. Mazara del Vallo

    Nel corso della mattinata della domenica di Pasqua, in Piazza della Repubblica ha luogo il Rito dell'Aurora: un rito religioso che festeggia la risurrezione di Gesù. In provincia di Trapani si celebra solo a Mazara e a Castelvetrano, introdotta dai padri Carmelitani Scalzi non prima del 1667, anno in cui si insediarono in città. In alcuni comuni della Sicilia e della Calabria viene chiamata Affrontata. Poco prima delle ore nove, un Cristo risorto, avvolto da un manto rosso e con una bandiera bianca, viene condotto dalla chiesa di Santa Caterina, fin sotto l'ingresso di Piazza della Repubblica, sotto il passaggio che unisce la Cattedrale al Palazzo Vescovile. Allo stesso tempo, una Madonna vestita di bianco e avvolta da un manto nero, preceduta da altri dodici confratelli della stessa compagnia, viene condotta all'altro capo della piazza, sulla via XX Settembre. Ad un dato segno, il Cristo e la Madonna, cui è stato tolto il mantello nero, vengono portati al centro della piazza, e, a breve distanza l'uno dall'altra, si inchinano tre volte. Nel frattempo, dalla statua della Madonna, che è cava, vengono liberate delle colombe bianche. Inizia quindi la processione che riporterà le statue alle rispettive chiese: davanti i confratelli, successivamente il Cristo e, più dietro, la Madonna. Prima del 1864, anno in cui venne abolita quest'usanza, nel bel mezzo del rito dall'allora via Maestranza, oggi via Garibaldi, sbucava un uomo, la Morte della Pasqua, vestito con un sacco di tela gialla, su cui era dipinto uno scheletro in nero, con in mano una falce e una cesta. Questo passava tra la folla, e toglieva ai bambini il campanaro, un tipico dolce locale, e qualunque cosa avessero tra le mani, col tacito consenso dei genitori. Questo personaggio passava anche nelle botteghe di generi alimentari, prendendo sempre qualche cosa. Questo rito viene ricordato anche da alcuni modi di dire comuni in città: Sarvatìllu pi la matina di Pasqua (conservalo per la mattina di Pasqua), usato una volta per indicare un capo di vestiario fuori uso, perché durante il rito dell'Aurora si indossavano accessori che si vedevano solo in quella ricorrenza; Ficiru l'arora (hanno fatto l'Aurora), si dice di due persone che non si vedono da tempo e che corrono l'una incontro all'altra.

    Borgo di Mazara del Vallo

  • Lu 'ncontru
    01-04-2018
    Ribera (AG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-01 2018-04-01 Europe/Rome Lu 'ncontru In lingua siciliana ncontru significa "incontro" e nello specifico rappresenta quello tra la Madonna e Gesù Risorto nella domenica di Pasqua. La manifestazione si svolge principalmente lungo il Corso Umberto I, cuore del centro storico riberese, che in mattinata si inizia a riempire di migliaia di persone, accorse a godersi lo spettacolo, prendendo d'assalto marciapiedi e balconi. Mentre la banda musicale gira per il Paese e scoppiano primi botti dei fuochi d'artificio, iniziano a fare su e giù lungo il corso i gonfaloni (detti li pali), aste di legno a croce, alte e pesanti, che sorreggono un telone decorato con immagini sacre. Ogni gonfalone rappresenta un gruppo parrocchiale o un'associazione locale ed è sostenuto da più persone, dietro alle quali corrono gli altri appartenenti al gruppo al grido di "largo, largo!". I vari gonfaloni formano un corte festante e assieme alla banda musicale si avviano verso la Chiesa di San Pellegrino, dove è custodita la statua di San Michele, che viene prelevata, portata a spalla e aggregata al corteo festante che prosegue per la Chiesa di San Giovanni Bosco, dove si aggrega anche la statua del Gesù Risorto e vengono esplosi i fuochi d'artificio. Verso le 13.30, mentre la banda musicale esegue brani funebri, il simulacro della Madonna Addolorata, coperta da un mantello nero, in quanto non ha ancora appreso la notizia della resurrezione del Figlio, viene portato nella parte sud del corso Umberto I, davanti la Chiesa del Rosario. Le statue del Cristo Risorto e di San Michele, assieme ai gonfaloni, vengono sistemati invece davanti la Villa Comunale, nella parte nord del corso Umberto I, molto distante dalla statua della Madonna. Allo scoccare di un forte botto, dal corso Umberto I iniziano a scendere verso la Madonna i primi pali, portando la notizia della Resurrezione. La Madonna tuttavia non crede all'annuncio, e rimane coperta dal velo nero. Tocca quindi alla statua di San Michele, scendere il corso e annunciare la notizia alla Madonna, attraverso tre solenni inchini. Dopodiché il simulacro di San Michele risale fino a metà corso (incrocio con Corso Margherita) dove nel frattempo è stata posizionata la statua del Cristo Risorto. Quando la Madonna apprende definitivamente la notizia della resurrezione del figlio, esplode la festa e la felicità: il velo nero viene fatto volare via, scoppiano i fuochi d'artificio (la cosiddetta maschiata) e la banda musicale intona la tradizionale marcia della Pasqua di Ribera, una melodia allegra e sostenuta che caratterizza da sempre la manifestazione. La Madonna viene quindi portata di corsa dal Figlio Risorto, accompagnata da centinaia di persone, disposte a gruppi da 7 a 10 persone, che saltando e ondeggiando, salgono per il corso. Quando i due simulacri si trovano uno di fronte all'altro, vengono fatti saltare più volte per aria, come a rappresentare una danza, tocca quindi alla Madonna inchinarsi per tre volte davanti al Figlio Risorto, accompagnata dalla musica della banda musicale e dagli applausi festanti della folla. In serata i tre simulacri vengono portati in processione per le vie della città, fino ad arrivare di nuovo al corso Umberto I, dove viene riproposta una versione ridotta di 'ncontru. I tre simulacri vengono quindi riposizionati nelle rispettive Chiese e la festa si conclude con il tradizionale spettacolo pirotecnico. Ribera

    In lingua siciliana ncontru significa "incontro" e nello specifico rappresenta quello tra la Madonna e Gesù Risorto nella domenica di Pasqua. La manifestazione si svolge principalmente lungo il Corso Umberto I, cuore del centro storico riberese, che in mattinata si inizia a riempire di migliaia di persone, accorse a godersi lo spettacolo, prendendo d'assalto marciapiedi e balconi. Mentre la banda musicale gira per il Paese e scoppiano primi botti dei fuochi d'artificio, iniziano a fare su e giù lungo il corso i gonfaloni (detti li pali), aste di legno a croce, alte e pesanti, che sorreggono un telone decorato con immagini sacre. Ogni gonfalone rappresenta un gruppo parrocchiale o un'associazione locale ed è sostenuto da più persone, dietro alle quali corrono gli altri appartenenti al gruppo al grido di "largo, largo!". I vari gonfaloni formano un corte festante e assieme alla banda musicale si avviano verso la Chiesa di San Pellegrino, dove è custodita la statua di San Michele, che viene prelevata, portata a spalla e aggregata al corteo festante che prosegue per la Chiesa di San Giovanni Bosco, dove si aggrega anche la statua del Gesù Risorto e vengono esplosi i fuochi d'artificio. Verso le 13.30, mentre la banda musicale esegue brani funebri, il simulacro della Madonna Addolorata, coperta da un mantello nero, in quanto non ha ancora appreso la notizia della resurrezione del Figlio, viene portato nella parte sud del corso Umberto I, davanti la Chiesa del Rosario. Le statue del Cristo Risorto e di San Michele, assieme ai gonfaloni, vengono sistemati invece davanti la Villa Comunale, nella parte nord del corso Umberto I, molto distante dalla statua della Madonna. Allo scoccare di un forte botto, dal corso Umberto I iniziano a scendere verso la Madonna i primi pali, portando la notizia della Resurrezione. La Madonna tuttavia non crede all'annuncio, e rimane coperta dal velo nero. Tocca quindi alla statua di San Michele, scendere il corso e annunciare la notizia alla Madonna, attraverso tre solenni inchini. Dopodiché il simulacro di San Michele risale fino a metà corso (incrocio con Corso Margherita) dove nel frattempo è stata posizionata la statua del Cristo Risorto. Quando la Madonna apprende definitivamente la notizia della resurrezione del figlio, esplode la festa e la felicità: il velo nero viene fatto volare via, scoppiano i fuochi d'artificio (la cosiddetta maschiata) e la banda musicale intona la tradizionale marcia della Pasqua di Ribera, una melodia allegra e sostenuta che caratterizza da sempre la manifestazione. La Madonna viene quindi portata di corsa dal Figlio Risorto, accompagnata da centinaia di persone, disposte a gruppi da 7 a 10 persone, che saltando e ondeggiando, salgono per il corso. Quando i due simulacri si trovano uno di fronte all'altro, vengono fatti saltare più volte per aria, come a rappresentare una danza, tocca quindi alla Madonna inchinarsi per tre volte davanti al Figlio Risorto, accompagnata dalla musica della banda musicale e dagli applausi festanti della folla. In serata i tre simulacri vengono portati in processione per le vie della città, fino ad arrivare di nuovo al corso Umberto I, dove viene riproposta una versione ridotta di 'ncontru. I tre simulacri vengono quindi riposizionati nelle rispettive Chiese e la festa si conclude con il tradizionale spettacolo pirotecnico.

    Borgo di Ribera

  • Setmana Santa
    Dal 27-03-2018
    Al 02-04-2018
    Alghero (SS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-27 2018-04-02 Europe/Rome Setmana Santa E' la più importante manifestazione religiosa di Alghero, la celebrazione della Pasqua di origini spagnole. Vede la partecipazione della quasi totalità della popolazione. Si porta in processione una statua del Cristo e si segue un calendario preciso per tutti i giorni. Il martedì c'è la Processione dei Misteri dolorosi, il giovedì la Via Crucis, il venerdì il rito del discendimento del Cristo dalla croce e la sua deposizione nella culla, il sabato il Giorno di Veglia e la domenica di Pasqua la Resurrezione. Altre manifestazioni importanti sono la processione della Nostra Signora di Valverde, la messa a mare per il Santo Cristo della Costiera del Corallo e le commemorazioni legate ai Santi Francesco, Anna, Cecilia e Barbara. Alghero

    E' la più importante manifestazione religiosa di Alghero, la celebrazione della Pasqua di origini spagnole. Vede la partecipazione della quasi totalità della popolazione. Si porta in processione una statua del Cristo e si segue un calendario preciso per tutti i giorni. Il martedì c'è la Processione dei Misteri dolorosi, il giovedì la Via Crucis, il venerdì il rito del discendimento del Cristo dalla croce e la sua deposizione nella culla, il sabato il Giorno di Veglia e la domenica di Pasqua la Resurrezione. Altre manifestazioni importanti sono la processione della Nostra Signora di Valverde, la messa a mare per il Santo Cristo della Costiera del Corallo e le commemorazioni legate ai Santi Francesco, Anna, Cecilia e Barbara.

    Borgo di Alghero

  • Settimana Santa
    Dal 25-03-2018
    Al 02-04-2018
    Sorso (SS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-25 2018-04-02 Europe/Rome Settimana Santa Celebrazioni. Dalla sera della domenica delle palme ha inizio la settimana santa con la processione dei misteri, si continua il giovedì con la Missa in Coena Domini e il rito della lavanda dei piedi di Gesù agli apostoli, quindi la mattina del venerdì la processione che rievoca la ricerca di Gesù da parte della Madonna accompagnata dalle Pie Donne he tocca tutte le chiese del paese passando per Santa Croce da dove il Cristo viene portato nella parrocchia di San Pantaleo per la Crocifissione (s'incravamentu). La sera si svolge il rito della deposizione di Gesù (s'ischravamentu) con la processione per le vie del paese che porta il Cristo morto fino alla chiesa di Santa Croce dove avviene la sepoltura. In occasione di questi riti i "Cantori dell'Arciconfraternita" eseguono i tradizionali canti dello "Stabat Mater" e del" Miserere". Le celebrazioni terminano la mattina di Pasqua con la cerimonia de "s'incontru" fra Gesù che esce da Santa Croce e le Madonna che invece parte dal Santuario della Vergine Noli me Tollere per incontrarsi appunto col Figlio nella centrale piazza S.Agostino e proseguire in solenne processione per la messa di Pasqua celebrata nella Parrocchia. Sorso

    Celebrazioni. Dalla sera della domenica delle palme ha inizio la settimana santa con la processione dei misteri, si continua il giovedì con la Missa in Coena Domini e il rito della lavanda dei piedi di Gesù agli apostoli, quindi la mattina del venerdì la processione che rievoca la ricerca di Gesù da parte della Madonna accompagnata dalle Pie Donne he tocca tutte le chiese del paese passando per Santa Croce da dove il Cristo viene portato nella parrocchia di San Pantaleo per la Crocifissione (s'incravamentu). La sera si svolge il rito della deposizione di Gesù (s'ischravamentu) con la processione per le vie del paese che porta il Cristo morto fino alla chiesa di Santa Croce dove avviene la sepoltura. In occasione di questi riti i "Cantori dell'Arciconfraternita" eseguono i tradizionali canti dello "Stabat Mater" e del" Miserere". Le celebrazioni terminano la mattina di Pasqua con la cerimonia de "s'incontru" fra Gesù che esce da Santa Croce e le Madonna che invece parte dal Santuario della Vergine Noli me Tollere per incontrarsi appunto col Figlio nella centrale piazza S.Agostino e proseguire in solenne processione per la messa di Pasqua celebrata nella Parrocchia.

    Borgo di Sorso

  • Madonna di Pompei
    02-04-2018
    Atri (TE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-02 2018-04-02 Europe/Rome Madonna di Pompei Viene festeggiata fin dal 1899 nella contrada suburbana della Cona. La processione avviene la mattina, dopo la messa di mezzogiorno (unica processione che ad Atri ancora si svolge prima del Vespro). Atri

    Viene festeggiata fin dal 1899 nella contrada suburbana della Cona. La processione avviene la mattina, dopo la messa di mezzogiorno (unica processione che ad Atri ancora si svolge prima del Vespro).

    Borgo di Atri

  • Settimana Santa
    Dal 25-03-2018
    Al 02-04-2018
    Troia (FG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-25 2018-04-02 Europe/Rome Settimana Santa Antichi e suggestivi sono i riti della Settimana Santa a Troia. Dal Giovedì Santo alla Domenica di Pasqua, Troia vive un susseguirsi di manifestazioni paraliturgiche la cui origine risale al lontano 1702 per volere del vescovo E.G. Cavalieri. La sera del Giovedì Santo le Confraternite dell’Annunziata, della SS. Addolorata, dei SS. Sacramento e di San Giovanni di Dio, dopo la “Messa in Coena Domini”, attraversano in preghiera l’antico centro storico per raggiungere le più importanti chiese della città. Alle ore 10:00 del Venerdì Santo partendo dalla Chiesa di San Basilio Magno, 5 uomini incappucciati, vestiti con dei sai bianchi, a piedi nudi e trascinando grandi catene legate alle caviglie, escono portando sulle spalle pesanti croci. In questa processione penitenziale, il cui tragitto inizia da San Basilio Magno percorre Via Roma e risale lungo il Corso Regina Margherita, gli incappucciati si recano a pregare davanti al Santissimo Sacramento in alcune chiese della città. Alle 20:00 del Venerdì Santo ha inizio dalla piazza antistante la Cattedrale la cosiddetta “Processione dei Misteri”, 5 gruppi statuari lignei i cui originali in cartapesta del ‘700 sono conservati nel Museo Ecclesiastico Diocesano. Ogni 25 anni, in occasione dell’anno giubilare, viene portato in processione il Crocifisso del Frasa, risalente al 1709. La Domenica di Pasqua alle 18:00 si svolge la Processione del Bacio. Questa antica processione ha forse avuto origine dalla tradizione religiosa spagnola o probabilmente dai rapporti avvenuti durante la transumanza con il vicino Abruzzo. Le statue della madonna e del Salvatore partono rispettivamente da due chiese opposte una all’inizio del corso principale e l’altra alla fine (San Domenico e San Francesco) per incontrarsi nella piazza antistante la Cattedrale. Esse si avvicinano lentamente per poi ritirarsi due volte. Al terzo incontro, la statua del Salvatore viene fatta inchinare ai piedi della Madonna per il Bacio finale, tra il tripudio dei cittadini e il suono della banda. Troia

    Antichi e suggestivi sono i riti della Settimana Santa a Troia. Dal Giovedì Santo alla Domenica di Pasqua, Troia vive un susseguirsi di manifestazioni paraliturgiche la cui origine risale al lontano 1702 per volere del vescovo E.G. Cavalieri. La sera del Giovedì Santo le Confraternite dell’Annunziata, della SS. Addolorata, dei SS. Sacramento e di San Giovanni di Dio, dopo la “Messa in Coena Domini”, attraversano in preghiera l’antico centro storico per raggiungere le più importanti chiese della città. Alle ore 10:00 del Venerdì Santo partendo dalla Chiesa di San Basilio Magno, 5 uomini incappucciati, vestiti con dei sai bianchi, a piedi nudi e trascinando grandi catene legate alle caviglie, escono portando sulle spalle pesanti croci. In questa processione penitenziale, il cui tragitto inizia da San Basilio Magno percorre Via Roma e risale lungo il Corso Regina Margherita, gli incappucciati si recano a pregare davanti al Santissimo Sacramento in alcune chiese della città. Alle 20:00 del Venerdì Santo ha inizio dalla piazza antistante la Cattedrale la cosiddetta “Processione dei Misteri”, 5 gruppi statuari lignei i cui originali in cartapesta del ‘700 sono conservati nel Museo Ecclesiastico Diocesano. Ogni 25 anni, in occasione dell’anno giubilare, viene portato in processione il Crocifisso del Frasa, risalente al 1709. La Domenica di Pasqua alle 18:00 si svolge la Processione del Bacio. Questa antica processione ha forse avuto origine dalla tradizione religiosa spagnola o probabilmente dai rapporti avvenuti durante la transumanza con il vicino Abruzzo. Le statue della madonna e del Salvatore partono rispettivamente da due chiese opposte una all’inizio del corso principale e l’altra alla fine (San Domenico e San Francesco) per incontrarsi nella piazza antistante la Cattedrale. Esse si avvicinano lentamente per poi ritirarsi due volte. Al terzo incontro, la statua del Salvatore viene fatta inchinare ai piedi della Madonna per il Bacio finale, tra il tripudio dei cittadini e il suono della banda.

    Borgo di Troia

  • Le vallje con la cattura dei 'leinjt'
    02-04-2018
    Frascineto (CS)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-02 2018-04-02 Europe/Rome Le vallje con la cattura dei 'leinjt' Lunedì e martedì dopo Pasqua (Pashkët) - È consuetudine eseguire le vallje (tipiche danze, o ridde, albanesi) con la cattura dei "lëinjt" (i non albanesi, ossia i latini), che un apposito gruppo di untori ha già provveduto ad individuare annerendogli il volto. Frascineto

    Lunedì e martedì dopo Pasqua (Pashkët) - È consuetudine eseguire le vallje (tipiche danze, o ridde, albanesi) con la cattura dei "lëinjt" (i non albanesi, ossia i latini), che un apposito gruppo di untori ha già provveduto ad individuare annerendogli il volto.

    Borgo di Frascineto

  • Riti Sacri della Settimana Santa
    Dal 30-03-2018
    Al 02-04-2018
    Galtellì (NU)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-30 2018-04-02 Europe/Rome Riti Sacri della Settimana Santa Galtellì

    Borgo di Galtellì

  • Festa di San Francesco di Paola
    02-04-2018
    Salemi (TP)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-02 2018-04-02 Europe/Rome Festa di San Francesco di Paola Per l'occasione vengono realizzati due tipi di pani sacri: il Bastone e i Cucciddati. Salemi

    Per l'occasione vengono realizzati due tipi di pani sacri: il Bastone e i Cucciddati.

    Borgo di Salemi

  • Gioco del Truc
    Dal 27-03-2018
    Al 02-04-2018
    Cividale del Friuli (UD)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-27 2018-04-02 Europe/Rome Gioco del Truc Antico e tradizionale gioco che si svolge nelle piazze del borgo nel periodo pasquale. Cividale del Friuli

    Antico e tradizionale gioco che si svolge nelle piazze del borgo nel periodo pasquale.

    Borgo di Cividale del Friuli

  • Festa dei Talami
    02-04-2018
    Orsogna (CH)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-02 2018-04-02 Europe/Rome Festa dei Talami Orsogna

    Borgo di Orsogna

  • Settimana Santa
    Dal 25-03-2018
    Al 02-04-2018
    Procida (NA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-03-25 2018-04-02 Europe/Rome Settimana Santa Sono molto seguite nell'isola le manifestazioni religiose legate al periodo della Settimana Santa prima di Pasqua; molto suggestive, tra queste, la Processione degli Apostoli del Giovedì Santo e la Processione dei Misteri del Venerdì Santo. La processione degli "Apostoli Incappucciati" è organizzata dall'Arciconfraternita dei Bianchi, fondata nel 1581 dal cardinale Innico d'Avalos d'Aragona. Terminata la celebrazione della lavanda dei piedi, i dodici "apostoli" (con la veste di confratello) si incappucciano e con una croce sulla spalla e una corona di spine sul capo sfilano in processione per le strade dell'isola, preceduti dal "centurione", e seguiti dai cerimonieri e dagli altri confratelli. Il momento culminante dei riti della settimana si ritrova comunque nella processione dei Misteri della mattina del Venerdì Santo, talvolta anche indicata come Processione del Cristo morto. Le origini del rito risalirebbero alla fine del XVI secolo, organizzata dalla Confraternita dei Turchini (fondata nel 1629 dai Gesuiti) fin dalla seconda metà del Seicento, periodo dal quale trae i suoi caratteri principali. Fino alla metà del XVIII secolo sarebbe stata essenzialmente una processione di flagellanti, trasformata da allora in una processione esclusivamente di Misteri, ovvero carri allegorici di carattere religioso. Tratto caratterizzante della processione, oltre alla partecipazione quasi "totale" della popolazione isolana, è anche la presenza, accanto ai cosiddetti "Misteri fissi", utilizzati ogni anno e provenienti dalle diverse chiese dell'isola, anche di Misteri "variabili" o "mobili", preparati ogni anno da singoli o da associazioni artistiche dell'isola, portati a braccia dai giovani vestiti della classica veste di "confratello dei Turchini" per un percorso fisso, dal borgo più antico di Terra Murata fino al porto della Marina Grande. Chiude la processione la statua del Cristo morto opera dello scultore napoletano Carmine Lantriceni. Nel generale silenzio, il suono della tromba e del tamburo caratterizza il passaggio della processione.
    I Misteri
    I Misteri sono carri allegorici di carattere religioso costruiti artigianalmente di anno in anno dai Procidani, talvolta riuniti in scuole artistiche dedicate. Sono generalmente costituiti da una o più tavole di legno (dette "basi") lunghe fino a 8 metri e larghe circa 2, sulle quali vengono allestite delle rappresentazioni scultoree (o meglio, interpretazioni simboliche) di passi del Nuovo o del Vecchio Testamento, e in particolare della Passione di Cristo. I materiali utilizzati sono generalmente cartapesta, legno, plastica, polistirolo, e stoffa; tipica è la tecnica dello "stampo" che permette di riprodurre un oggetto tridimensionale utilizzando della cartapesta. Generalmente durante la realizzazione (che può durare anche diversi mesi) i Misteri vengono tenuti celati al pubblico, in modo che possano essere visti per la prima volta direttamente durante la processione del venerdì Santo, e spesso subito dopo, nella giornata stessa, vengono immediatamente smontati o addirittura distrutti. Raramente, negli ultimi tempi alcuni di essi vengono conservati per alcuni mesi per renderli visitabili dai turisti nella stagione estiva. Le realizzazioni vanno dalla classica "Ultima Cena" fino a costruzioni molto più complesse (sia nel significato che nella realizzazioni). Spesso i "Misteri" si rifanno a stili architettonici ed artistici di diverse epoche, grazie anche al largo uso di colonnati (alti oltre 4 metri).
    Procida

    Sono molto seguite nell'isola le manifestazioni religiose legate al periodo della Settimana Santa prima di Pasqua; molto suggestive, tra queste, la Processione degli Apostoli del Giovedì Santo e la Processione dei Misteri del Venerdì Santo. La processione degli "Apostoli Incappucciati" è organizzata dall'Arciconfraternita dei Bianchi, fondata nel 1581 dal cardinale Innico d'Avalos d'Aragona. Terminata la celebrazione della lavanda dei piedi, i dodici "apostoli" (con la veste di confratello) si incappucciano e con una croce sulla spalla e una corona di spine sul capo sfilano in processione per le strade dell'isola, preceduti dal "centurione", e seguiti dai cerimonieri e dagli altri confratelli. Il momento culminante dei riti della settimana si ritrova comunque nella processione dei Misteri della mattina del Venerdì Santo, talvolta anche indicata come Processione del Cristo morto. Le origini del rito risalirebbero alla fine del XVI secolo, organizzata dalla Confraternita dei Turchini (fondata nel 1629 dai Gesuiti) fin dalla seconda metà del Seicento, periodo dal quale trae i suoi caratteri principali. Fino alla metà del XVIII secolo sarebbe stata essenzialmente una processione di flagellanti, trasformata da allora in una processione esclusivamente di Misteri, ovvero carri allegorici di carattere religioso. Tratto caratterizzante della processione, oltre alla partecipazione quasi "totale" della popolazione isolana, è anche la presenza, accanto ai cosiddetti "Misteri fissi", utilizzati ogni anno e provenienti dalle diverse chiese dell'isola, anche di Misteri "variabili" o "mobili", preparati ogni anno da singoli o da associazioni artistiche dell'isola, portati a braccia dai giovani vestiti della classica veste di "confratello dei Turchini" per un percorso fisso, dal borgo più antico di Terra Murata fino al porto della Marina Grande. Chiude la processione la statua del Cristo morto opera dello scultore napoletano Carmine Lantriceni. Nel generale silenzio, il suono della tromba e del tamburo caratterizza il passaggio della processione.
    I Misteri
    I Misteri sono carri allegorici di carattere religioso costruiti artigianalmente di anno in anno dai Procidani, talvolta riuniti in scuole artistiche dedicate. Sono generalmente costituiti da una o più tavole di legno (dette "basi") lunghe fino a 8 metri e larghe circa 2, sulle quali vengono allestite delle rappresentazioni scultoree (o meglio, interpretazioni simboliche) di passi del Nuovo o del Vecchio Testamento, e in particolare della Passione di Cristo. I materiali utilizzati sono generalmente cartapesta, legno, plastica, polistirolo, e stoffa; tipica è la tecnica dello "stampo" che permette di riprodurre un oggetto tridimensionale utilizzando della cartapesta. Generalmente durante la realizzazione (che può durare anche diversi mesi) i Misteri vengono tenuti celati al pubblico, in modo che possano essere visti per la prima volta direttamente durante la processione del venerdì Santo, e spesso subito dopo, nella giornata stessa, vengono immediatamente smontati o addirittura distrutti. Raramente, negli ultimi tempi alcuni di essi vengono conservati per alcuni mesi per renderli visitabili dai turisti nella stagione estiva. Le realizzazioni vanno dalla classica "Ultima Cena" fino a costruzioni molto più complesse (sia nel significato che nella realizzazioni). Spesso i "Misteri" si rifanno a stili architettonici ed artistici di diverse epoche, grazie anche al largo uso di colonnati (alti oltre 4 metri).

    Borgo di Procida

  • Festa di Primavera del Montagnese in Fiera
    07-04-2018
    Montagnana (PD)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-07 2018-04-07 Europe/Rome Festa di Primavera del Montagnese in Fiera Primo weekend di Aprile Montagnana

    Primo weekend di Aprile

    Borgo di Montagnana

  • Festa del Monte
    08-04-2018
    Triora (IM)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-08 2018-04-08 Europe/Rome Festa del Monte Triora

    Borgo di Triora

  • Santa Reparata di Cesarea di Palestina
    09-04-2018
    Atri (TE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-09 2018-04-09 Europe/Rome Santa Reparata di Cesarea di Palestina I festeggiamenti, una volta molto più grandi, onorano la patrona santa Reparata. Atri

    I festeggiamenti, una volta molto più grandi, onorano la patrona santa Reparata.

    Borgo di Atri

  • Fiera di Santo Stefano
    09-04-2018
    Alessano (LE)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-09 2018-04-09 Europe/Rome Fiera di Santo Stefano Alessano

    Borgo di Alessano

  • Processione della reliquia di San Vito
    09-04-2018
    Polignano a Mare (BA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-09 2018-04-09 Europe/Rome Processione della reliquia di San Vito dall'abbazia fino al centro cittadino Polignano a Mare

    dall'abbazia fino al centro cittadino

    Borgo di Polignano a Mare

  • Festa della Madonna di Lassù
    15-04-2018
    Frascineto (CS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-15 2018-04-15 Europe/Rome Festa della Madonna di Lassù (Shën Mëria Kë'tje lartë). Il popolo si reca in processione al Santuario dedicato. Si pranza ai piedi del santuario e, nello scendere l'erta, intrecciano le ridde, cantando antiche rapsodi e strambotti popolari albanesi. Frascineto

    (Shën Mëria Kë'tje lartë). Il popolo si reca in processione al Santuario dedicato. Si pranza ai piedi del santuario e, nello scendere l'erta, intrecciano le ridde, cantando antiche rapsodi e strambotti popolari albanesi.

    Borgo di Frascineto

  • San Felice Piccolo (San Felicèje)
    15-04-2018
    San Felice Circeo (LT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-15 2018-04-15 Europe/Rome San Felice Piccolo (San Felicèje) Si portano in processione le reliquie del Santo San Felice Circeo

    Si portano in processione le reliquie del Santo

    Borgo di San Felice Circeo

  • Falò di San Giorgio
    22-04-2018
    Scapoli (IS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-22 2018-04-22 Europe/Rome Falò di San Giorgio In diverse frazioni si accendono dei falò in onore del Santo protettore intorno ai quali ci si riunisce. Scapoli

    In diverse frazioni si accendono dei falò in onore del Santo protettore intorno ai quali ci si riunisce.

    Borgo di Scapoli

  • Dono a San Giorgio
    Dal 22-04-2018
    Al 23-04-2018
    Locorotondo (BA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-22 2018-04-23 Europe/Rome Dono a San Giorgio Locorotondo

    Borgo di Locorotondo

  • Giornata dell'Arte e della Liberazione
    25-04-2018
    Alessano (LE)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-25 2018-04-25 Europe/Rome Giornata dell'Arte e della Liberazione Alessano

    Borgo di Alessano

  • Sagra del Cus Cus Tabarchino
    25-04-2018
    Carloforte (CI)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-25 2018-04-25 Europe/Rome Sagra del Cus Cus Tabarchino Carloforte

    Borgo di Carloforte

  • Processione e fuochi pirotecnici in onore della venuta della reliquie di San Vito
    26-04-2018
    Polignano a Mare (BA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-26 2018-04-26 Europe/Rome Processione e fuochi pirotecnici in onore della venuta della reliquie di San Vito Polignano a Mare

    Borgo di Polignano a Mare

  • Processione delle Madonna di Anglona
    29-04-2018
    Tursi (MT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-29 2018-04-29 Europe/Rome Processione delle Madonna di Anglona La statua settecentesca che raffigura la Madonna viene portata a spalla per un percorso di oltre 10 km, dal santuario di Anglona alla cattedrale dell'Annunziata di Tursi. Tursi

    La statua settecentesca che raffigura la Madonna viene portata a spalla per un percorso di oltre 10 km, dal santuario di Anglona alla cattedrale dell'Annunziata di Tursi.

    Borgo di Tursi

  • Festa del Calcione
    29-04-2018
    Serra San Quirico (AN)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-04-29 2018-04-29 Europe/Rome Festa del Calcione Il Calcione è il dolce tipico locale. Serra San Quirico

    Il Calcione è il dolce tipico locale.

    Borgo di Serra San Quirico

  • Monterosso Val d'Arda Festival
    01-05-2018
    Castell’Arquato (PC)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-01 2018-05-01 Europe/Rome Monterosso Val d'Arda Festival Castell’Arquato

    Borgo di Castell’Arquato

  • Santa Croce
    Dal 01-05-2018
    Al 03-05-2018
    Atri (TE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-01 2018-05-03 Europe/Rome Santa Croce I festeggiamenti si svolgono nella contrada Santa Croce (o Crocifisso, che si trova lungo la direttrice per il mare, a lato della strada provinciale 28 per Pineto), dove si trova la chiesa del Crocifisso, fatta ristrutturare negli anni cinquanta da un emigrato atriano tornato in patria. L'emigrato, partito da Atri per la guerra negli anni quaranta e poi trasferitosi negli Stati Uniti, fece voto al Crocifisso di ristrutturare la chiesa in suo onore all'epoca abbandonata se gli avrebbe portato fortuna nel viaggio. L'emigrato in America fece fortuna e tornato in Abruzzo ristrutturò la chiesa di S.Croce (che oggi si presenta nell'aspetto conferitogli intorno al 1950) e vi mise anche una piccola reliquia della Croce. Atri

    I festeggiamenti si svolgono nella contrada Santa Croce (o Crocifisso, che si trova lungo la direttrice per il mare, a lato della strada provinciale 28 per Pineto), dove si trova la chiesa del Crocifisso, fatta ristrutturare negli anni cinquanta da un emigrato atriano tornato in patria. L'emigrato, partito da Atri per la guerra negli anni quaranta e poi trasferitosi negli Stati Uniti, fece voto al Crocifisso di ristrutturare la chiesa in suo onore all'epoca abbandonata se gli avrebbe portato fortuna nel viaggio. L'emigrato in America fece fortuna e tornato in Abruzzo ristrutturò la chiesa di S.Croce (che oggi si presenta nell'aspetto conferitogli intorno al 1950) e vi mise anche una piccola reliquia della Croce.

    Borgo di Atri

  • I tri da' Cruci
    03-05-2018
    Tropea (VV)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-03 2018-05-03 Europe/Rome I tri da' Cruci Questa festa commemora l'Invenzione della Santa Croce, giustificata dal fatto che, un tempo, all'inizio di via Umberto I, sorgeva un tempietto con tre Croci. A fine serata la sagoma di un cammello, imbottito di fuochi d'artificio, balla al ritmo frenetico della caricatumbula. La festa riprende i giochi tipici dei festeggiamenti popolari come la gara dei sacchi e quella della pasta abbruscenti o delle pignatte. Tropea

    Questa festa commemora l'Invenzione della Santa Croce, giustificata dal fatto che, un tempo, all'inizio di via Umberto I, sorgeva un tempietto con tre Croci. A fine serata la sagoma di un cammello, imbottito di fuochi d'artificio, balla al ritmo frenetico della caricatumbula. La festa riprende i giochi tipici dei festeggiamenti popolari come la gara dei sacchi e quella della pasta abbruscenti o delle pignatte.

    Borgo di Tropea

  • Festa patronale del 3 maggio per il SS Crocifisso
    03-05-2018
    Galtellì (NU)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-03 2018-05-03 Europe/Rome Festa patronale del 3 maggio per il SS Crocifisso Galtellì

    Borgo di Galtellì

  • Novenario e festa Patronale di San Leo
    05-05-2018
    Bova (RC)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-05 2018-05-05 Europe/Rome Novenario e festa Patronale di San Leo Bova

    Borgo di Bova

  • Festa della Madonna delle Grazie
    05-05-2018
    Nettuno (RM)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-05 2018-05-05 Europe/Rome Festa della Madonna delle Grazie La Madonna delle Grazie viene portata e accompagnata dai Nettunesi dal Santuario di Santa Maria Goretti e Nostra Signora delle Grazie alla Chiesa di San Giovanni, nel borgo medioevale. Sfilano tutte le confraternite delle parrocchie della città, e anche rappresentanti dei comuni limitrofi, i bambini vestiti da pargoletti e le bambine da angeli, le associazioni educative, come gli scout, la banda di Nettuno, le priore, l'amministrazione comunale, le autorità civili, le autorità militari e i cittadini. Come tutte le feste, c'è anche il lato profano: infatti durante la settimana, ci sono i festeggiamenti del maggio Nettunese, con concerti, sagre, e la città da così il via all'estate, accogliendo migliaia di persone, che accorrono da tutti i comuni vicini. La Priora era anticamente una donna nettunese appartenente al clero, aristocratica e nubile. Il costume della donna nettunese è molto sfarzoso ed elegante: prima di arrivare alla decadenza alla fine dell'Ottocento, il costume era con camicie aperte sul petto, orlate con un merletto; la veste senza maniche, chiamata guarnaccia, è lunga, stretta ai fianchi, e ricca di pieghe sulla gonna; sopra la veste, indossavano un corsaletto anch'esso aperto sul petto, e chiuso con una pezza di drappo ricamato con due file di trine d'oro per le maritate, ed una per le nubili. Il costume ora è possibile ammirarlo durante la solenne processione della Madonna delle Grazie, nel mese di maggio, dove delle ragazze nettunesi, secondo la tradizione illibate, sfilano con il costume da priora. La tradizione vuole anche che la capo priora, prepari un grande buffet per tutti i concittadini che vogliano unirsi ai festeggiamenti, presso la sua dimora. Nettuno

    La Madonna delle Grazie viene portata e accompagnata dai Nettunesi dal Santuario di Santa Maria Goretti e Nostra Signora delle Grazie alla Chiesa di San Giovanni, nel borgo medioevale. Sfilano tutte le confraternite delle parrocchie della città, e anche rappresentanti dei comuni limitrofi, i bambini vestiti da pargoletti e le bambine da angeli, le associazioni educative, come gli scout, la banda di Nettuno, le priore, l'amministrazione comunale, le autorità civili, le autorità militari e i cittadini. Come tutte le feste, c'è anche il lato profano: infatti durante la settimana, ci sono i festeggiamenti del maggio Nettunese, con concerti, sagre, e la città da così il via all'estate, accogliendo migliaia di persone, che accorrono da tutti i comuni vicini. La Priora era anticamente una donna nettunese appartenente al clero, aristocratica e nubile. Il costume della donna nettunese è molto sfarzoso ed elegante: prima di arrivare alla decadenza alla fine dell'Ottocento, il costume era con camicie aperte sul petto, orlate con un merletto; la veste senza maniche, chiamata guarnaccia, è lunga, stretta ai fianchi, e ricca di pieghe sulla gonna; sopra la veste, indossavano un corsaletto anch'esso aperto sul petto, e chiuso con una pezza di drappo ricamato con due file di trine d'oro per le maritate, ed una per le nubili. Il costume ora è possibile ammirarlo durante la solenne processione della Madonna delle Grazie, nel mese di maggio, dove delle ragazze nettunesi, secondo la tradizione illibate, sfilano con il costume da priora. La tradizione vuole anche che la capo priora, prepari un grande buffet per tutti i concittadini che vogliano unirsi ai festeggiamenti, presso la sua dimora.

    Borgo di Nettuno

  • Mestieri
    06-05-2018
    Longiano (FC)
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-06 2018-05-06 Europe/Rome Mestieri Longiano

    Borgo di Longiano

  • I Fiori di Lucignano o Festa dei Fiori
    06-05-2018
    Lucignano (AR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-06 2018-05-06 Europe/Rome I Fiori di Lucignano o Festa dei Fiori Anteprima della Maggiolata Lucignano

    Anteprima della Maggiolata

    Borgo di Lucignano

  • Festa della Madonna Addolorata, in Contrada Fonterossi
    06-05-2018
    Lama dei Peligni (CH)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-06 2018-05-06 Europe/Rome Festa della Madonna Addolorata, in Contrada Fonterossi Lama dei Peligni

    Borgo di Lama dei Peligni

  • Festa della Vergine dell'Annunziata
    06-05-2018
    Morano Calabro (CS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-06 2018-05-06 Europe/Rome Festa della Vergine dell'Annunziata Morano Calabro

    Borgo di Morano Calabro

  • Festa patronale di San Fabiano
    Dal 09-05-2018
    Al 10-05-2018
    Valsinni (MT)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-09 2018-05-10 Europe/Rome Festa patronale di San Fabiano La festa comincia la sera del 9, con vespri solenni e bacio della reliquia. Il mattino del 10 si svolge la Santa Messa solenne e a seguire, al pomeriggio, la processione per le vie del paese, accompagnata dalla banda musicale. La sera, infine, concerto bandistico e successivamente estrazione dei biglietti della riffa e i fuochi pirotecnici. Valsinni

    La festa comincia la sera del 9, con vespri solenni e bacio della reliquia. Il mattino del 10 si svolge la Santa Messa solenne e a seguire, al pomeriggio, la processione per le vie del paese, accompagnata dalla banda musicale. La sera, infine, concerto bandistico e successivamente estrazione dei biglietti della riffa e i fuochi pirotecnici.

    Borgo di Valsinni

  • Palio di San Nicola di Bari
    12-05-2018
    Sirolo (AN)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-12 2018-05-12 Europe/Rome Palio di San Nicola di Bari Il Palio di San Nicola di Bari, patrono di Sirolo, si celebra il 9 maggio o il sabato o domenica immediatamente successivi. È costituito da due disfide. La Disfida delle contrade prende spunto dalla vita del santo con particolare a uno dei suoi miracoli: si narra che un cittadino di Patara aveva perduto ogni suo avere, e le sue tre figlie, prive di dote, non potevano trovare marito, per cui erano destinate alla prostituzione. Avendo udito ciò, Nicola prese una borsa d'oro e la gettò nottetempo attraverso la finestra della casa dell'uomo; con tale somma la figlia maggiore poté sposarsi. Il santo si comportò poi ugualmente con le altre due figlie salvandole dal loro destino. Proprio in relazione a questo “miracolo” San Nicola viene spesso rappresentato con tre monete (o globi) d'oro in mano. Prende inoltre ispirazione dall'esistenza nell'antico castello di Sirolo della cisterna di San Nicola che gli Statuti obbligavano a tenere piena: “Che nisuno habitante del castello possi andare a cavare acqua alla cisterna di S. Nicolò”. Traduzione: Che nessun' abitante del castello (centro di Sirolo) possa andare a prendere l'acqua dalla cisterna di S. Nicola. La Disfida della canaja (dai 11 ai 13 anni), invece, prende spunto dalla leggenda dei “Tre bambini e dell'Oste”. Secondo una versione, il fatto sarebbe accaduto mentre Nicola si recava al concilio di Nicea. Fermatosi ad un'osteria, gli fu presentata una pietanza a base di pesce, almeno a quanto diceva l'oste. Nicola, divinamente ispirato, si accorse che si trattava invece di carne umana. Chiamato l'oste, espresse il desiderio di vedere come era conservato quel “pesce”. L'oste lo accompagnò presso due botticelle piene della carne salata di tre bambini da lui uccisi. Nicola si fermò in preghiera ed ecco che le carni si ricomposero e i bambini saltarono allegramente fuori dalle botti. La preghiera di Nicola spinse l'oste alla conversione, anche se in un primo momento questi aveva cercato di nascondere il suo misfatto. Sirolo

    Il Palio di San Nicola di Bari, patrono di Sirolo, si celebra il 9 maggio o il sabato o domenica immediatamente successivi. È costituito da due disfide. La Disfida delle contrade prende spunto dalla vita del santo con particolare a uno dei suoi miracoli: si narra che un cittadino di Patara aveva perduto ogni suo avere, e le sue tre figlie, prive di dote, non potevano trovare marito, per cui erano destinate alla prostituzione. Avendo udito ciò, Nicola prese una borsa d'oro e la gettò nottetempo attraverso la finestra della casa dell'uomo; con tale somma la figlia maggiore poté sposarsi. Il santo si comportò poi ugualmente con le altre due figlie salvandole dal loro destino. Proprio in relazione a questo “miracolo” San Nicola viene spesso rappresentato con tre monete (o globi) d'oro in mano. Prende inoltre ispirazione dall'esistenza nell'antico castello di Sirolo della cisterna di San Nicola che gli Statuti obbligavano a tenere piena: “Che nisuno habitante del castello possi andare a cavare acqua alla cisterna di S. Nicolò”. Traduzione: Che nessun' abitante del castello (centro di Sirolo) possa andare a prendere l'acqua dalla cisterna di S. Nicola. La Disfida della canaja (dai 11 ai 13 anni), invece, prende spunto dalla leggenda dei “Tre bambini e dell'Oste”. Secondo una versione, il fatto sarebbe accaduto mentre Nicola si recava al concilio di Nicea. Fermatosi ad un'osteria, gli fu presentata una pietanza a base di pesce, almeno a quanto diceva l'oste. Nicola, divinamente ispirato, si accorse che si trattava invece di carne umana. Chiamato l'oste, espresse il desiderio di vedere come era conservato quel “pesce”. L'oste lo accompagnò presso due botticelle piene della carne salata di tre bambini da lui uccisi. Nicola si fermò in preghiera ed ecco che le carni si ricomposero e i bambini saltarono allegramente fuori dalle botti. La preghiera di Nicola spinse l'oste alla conversione, anche se in un primo momento questi aveva cercato di nascondere il suo misfatto.

    Borgo di Sirolo

  • Festa di san Fortunato
    12-05-2018
    Camogli (GE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-12 2018-05-12 Europe/Rome Festa di san Fortunato Il giorno precedente alla sagra del Pesce, durante la sera, una processione trasporta per il paese un'effigie del santo seguito dalla banda e dai fedeli. Verso mezzanotte vengono sparati una serie di fuochi artificiali per diversi minuti e quando terminano viene dato fuoco a due enormi falò costruiti uno sulla spiaggia antistante alla basilica di Santa Maria Assunta e uno antistante alla Rotonda. I falò sono preparati dai quartieri del Porto e del Pinetto, che gareggiano a chi produce quello più spettacolare e duraturo. Camogli

    Il giorno precedente alla sagra del Pesce, durante la sera, una processione trasporta per il paese un'effigie del santo seguito dalla banda e dai fedeli. Verso mezzanotte vengono sparati una serie di fuochi artificiali per diversi minuti e quando terminano viene dato fuoco a due enormi falò costruiti uno sulla spiaggia antistante alla basilica di Santa Maria Assunta e uno antistante alla Rotonda. I falò sono preparati dai quartieri del Porto e del Pinetto, che gareggiano a chi produce quello più spettacolare e duraturo.

    Borgo di Camogli

  • Artigiani nel Borgo - Alessano Slow Market
    13-05-2018
    Alessano (LE)
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-13 2018-05-13 Europe/Rome Artigiani nel Borgo - Alessano Slow Market Alessano

    Borgo di Alessano

  • Festa e Fiera di San Nicola
    13-05-2018
    Specchia (LE)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-13 2018-05-13 Europe/Rome Festa e Fiera di San Nicola Specchia

    Borgo di Specchia

  • Sagra del Pesce
    13-05-2018
    Camogli (GE)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-13 2018-05-13 Europe/Rome Sagra del Pesce Giornata dedicata alla frittura del pesce in un gigantesco padellone di acciaio inossidabile (del diametro di 3,8 metri, un manico di 6 metri, 2,8 ton di peso e una capacità di 2000 litri). Il padellone è in uso dall'edizione del 1954. In passato ne sono stati impiegati anche di dimensioni maggiori rispetto a quello attuale (nel 1960 ne fu introdotto uno di 5 metri di diametro), posto su impalcature che sorgono sui fondali del porticciolo. Camogli

    Giornata dedicata alla frittura del pesce in un gigantesco padellone di acciaio inossidabile (del diametro di 3,8 metri, un manico di 6 metri, 2,8 ton di peso e una capacità di 2000 litri). Il padellone è in uso dall'edizione del 1954. In passato ne sono stati impiegati anche di dimensioni maggiori rispetto a quello attuale (nel 1960 ne fu introdotto uno di 5 metri di diametro), posto su impalcature che sorgono sui fondali del porticciolo.

    Borgo di Camogli

  • Raduno delle Bande Musicali
    13-05-2018
    Lucignano (AR)
    Concerti

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-13 2018-05-13 Europe/Rome Raduno delle Bande Musicali Lucignano

    Borgo di Lucignano

  • Traslazione delle reliquie di San Biagio
    Dal 05-05-2018
    Al 13-05-2018
    Maratea (PZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-05 2018-05-13 Europe/Rome Traslazione delle reliquie di San Biagio Dura dal primo sabato di Maggio alla seconda domenica del mese. Viene celebrato l'arrivo delle reliquie del santo a Maratea, avvenuta, secondo alcuni, nel mese di maggio del 732. Nel 1695 venne istituito, con il consenso del vescovo della diocesi di Cassano allo Ionio, il protocollo della manifestazione. Il primo sabato del mese si tiene la prima processione della statua argentea del santo, detta San Biagio va per la terra, che si svolge per le strade del Castello. Dopo alcuni giorni di preghiera, il secondo giovedì del mese si svolge la seconda processione, detta San Biagio scende dal Castello, in cui la statua viene trasportata, attraverso un antico sentiero, dal Castello al Borgo. Questa è una processione davvero particolare, in quanto il simulacro del santo viene coperto da un panno rosso fino all'arrivo alla località detta Capo Casale: ciò avviene poiché l'atto del passaggio della statua tra le due parrocchie di Maratea è qualcosa di strettamente privato, come stabilito nel 1781 dopo una lite tra i due parroci, infatti il prete che porta la statua non indossa né cotta né stola. A Capo Casale la statua viene spogliata e consegnata alla responsabilità del sindaco, che qui consegna al santo le chiavi della città, rendendolo simbolicamente la massima autorità di Maratea. Subito dopo la statua viene trasportata nella chiesa di Santa Maria Maggiore. Il secondo sabato di maggio si tiene la terza processione, in cui il busto argenteo di San Biagio attraversa in pompa magna le strade del Borgo. Arrivati alla domenica che segue, si tiene l'ultima processione, detta San Biagio torna al Castello, in cui la statua, nuovamente coperta dal manto rosso, ripercorre all'indietro l'antico sentiero per ritornare alla Basilica al Castello, sua sede abituale. In seguito alla ricollocazione della statua nella Basilica, avviene saltuariamente il fenomeno della Manna, certificato già in una bolla papale del 1562. Maratea

    Dura dal primo sabato di Maggio alla seconda domenica del mese. Viene celebrato l'arrivo delle reliquie del santo a Maratea, avvenuta, secondo alcuni, nel mese di maggio del 732. Nel 1695 venne istituito, con il consenso del vescovo della diocesi di Cassano allo Ionio, il protocollo della manifestazione. Il primo sabato del mese si tiene la prima processione della statua argentea del santo, detta San Biagio va per la terra, che si svolge per le strade del Castello. Dopo alcuni giorni di preghiera, il secondo giovedì del mese si svolge la seconda processione, detta San Biagio scende dal Castello, in cui la statua viene trasportata, attraverso un antico sentiero, dal Castello al Borgo. Questa è una processione davvero particolare, in quanto il simulacro del santo viene coperto da un panno rosso fino all'arrivo alla località detta Capo Casale: ciò avviene poiché l'atto del passaggio della statua tra le due parrocchie di Maratea è qualcosa di strettamente privato, come stabilito nel 1781 dopo una lite tra i due parroci, infatti il prete che porta la statua non indossa né cotta né stola. A Capo Casale la statua viene spogliata e consegnata alla responsabilità del sindaco, che qui consegna al santo le chiavi della città, rendendolo simbolicamente la massima autorità di Maratea. Subito dopo la statua viene trasportata nella chiesa di Santa Maria Maggiore. Il secondo sabato di maggio si tiene la terza processione, in cui il busto argenteo di San Biagio attraversa in pompa magna le strade del Borgo. Arrivati alla domenica che segue, si tiene l'ultima processione, detta San Biagio torna al Castello, in cui la statua, nuovamente coperta dal manto rosso, ripercorre all'indietro l'antico sentiero per ritornare alla Basilica al Castello, sua sede abituale. In seguito alla ricollocazione della statua nella Basilica, avviene saltuariamente il fenomeno della Manna, certificato già in una bolla papale del 1562.

    Borgo di Maratea

  • Sagra del vino e Festa di Sant'Isidoro
    13-05-2018
    Atzara (NU)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-13 2018-05-13 Europe/Rome Sagra del vino e Festa di Sant'Isidoro Atzara

    Borgo di Atzara

  • Festa dell'Aquilone
    13-05-2018
    Polignano a Mare (BA)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-13 2018-05-13 Europe/Rome Festa dell'Aquilone Centinaia di aquiloni vengono fatti volare nel cielo sul lungomare Grotta Ardito. Polignano a Mare

    Centinaia di aquiloni vengono fatti volare nel cielo sul lungomare Grotta Ardito.

    Borgo di Polignano a Mare

  • San Bonifacio
    14-05-2018
    Oratino (CB)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-14 2018-05-14 Europe/Rome San Bonifacio festa Patronale Oratino

    festa Patronale

    Borgo di Oratino

  • Sant’Alberto. Festa patronale
    Dal 16-05-2018
    Al 17-05-2018
    Pietramontecorvino (FG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-16 2018-05-17 Europe/Rome Sant’Alberto. Festa patronale Pietramontecorvino

    Borgo di Pietramontecorvino

  • Maggiolata
    20-05-2018
    Lucignano (AR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-20 2018-05-20 Europe/Rome Maggiolata Tradizionale festa della primavera con sfilata di carri. Ultime due Domeniche di Maggio Lucignano

    Tradizionale festa della primavera con sfilata di carri. Ultime due Domeniche di Maggio

    Borgo di Lucignano

  • Raduno di canoa sull'Aventino
    20-05-2018
    Lama dei Peligni (CH)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-20 2018-05-20 Europe/Rome Raduno di canoa sull'Aventino Lama dei Peligni

    Borgo di Lama dei Peligni

  • Festa del Santo Bambino di Lama
    Dal 11-05-2018
    Al 20-05-2018
    Lama dei Peligni (CH)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-11 2018-05-20 Europe/Rome Festa del Santo Bambino di Lama Lama dei Peligni

    Borgo di Lama dei Peligni

  • Festa della Bandiera
    20-05-2018
    Morano Calabro (CS)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-20 2018-05-20 Europe/Rome Festa della Bandiera rievocazione storica della battaglia fra moranesi e saraceni con ricco corteo storico in costume rinascimentale, con sbandieratori e cavalieri. Secondo la tradizione, nel combattimento (avvenuto probabilmente nel 1096 e tramandato come battaglia di Petrafocu dal nome della contrada, prospiciente la cittadina, in cui si svolse) uno dei saraceni - forse un capo di guarnigione - fu fatto prigioniero e in seguito decapitato. L'esibizione della testa sanguinante del saraceno lungo le strade del borgo fu il gesto che testimoniò alla popolazione l'avvenuta vittoria sui mori. L'immagine della "testa di moro" che si richiama a tale evento storico, divenne in seguito un importante simbolo iconografico popolare e identitario. Apparve per la prima volta, come figura allegorica, in una cartella lapidea che sormonta la fontana cittadina di piazza San Nicola dall'anno 1561. Dopo alcune modifiche stemmologiche subite nel corso dei secoli, dal Cinquecento al Settecento, l'arme con la testa del saraceno è tuttora lo stemma del comune di Morano, in cui sovrasta tre colline raffiguranti i tre "borghi" e il motto latino "Vivat sub umbra" (= Viva nell'ombra [il Moro]), eloquente testimonianza del legame dei cittadini all'evento storico e del loro animo verso di esso. È sconosciuta la data esatta in cui la vicenda storica della decapitazione del Moro, gravata di rituali e simbologie, è stata tradotta in rievocazione. L'unico dato certo è la testimonianza della sospensione di questa, avvenuta nel 1806 (oltre, naturalmente, alla sua ripresa con costumi in stile rinascimentale nel 1996). Morano Calabro

    rievocazione storica della battaglia fra moranesi e saraceni con ricco corteo storico in costume rinascimentale, con sbandieratori e cavalieri. Secondo la tradizione, nel combattimento (avvenuto probabilmente nel 1096 e tramandato come battaglia di Petrafocu dal nome della contrada, prospiciente la cittadina, in cui si svolse) uno dei saraceni - forse un capo di guarnigione - fu fatto prigioniero e in seguito decapitato. L'esibizione della testa sanguinante del saraceno lungo le strade del borgo fu il gesto che testimoniò alla popolazione l'avvenuta vittoria sui mori. L'immagine della "testa di moro" che si richiama a tale evento storico, divenne in seguito un importante simbolo iconografico popolare e identitario. Apparve per la prima volta, come figura allegorica, in una cartella lapidea che sormonta la fontana cittadina di piazza San Nicola dall'anno 1561. Dopo alcune modifiche stemmologiche subite nel corso dei secoli, dal Cinquecento al Settecento, l'arme con la testa del saraceno è tuttora lo stemma del comune di Morano, in cui sovrasta tre colline raffiguranti i tre "borghi" e il motto latino "Vivat sub umbra" (= Viva nell'ombra [il Moro]), eloquente testimonianza del legame dei cittadini all'evento storico e del loro animo verso di esso. È sconosciuta la data esatta in cui la vicenda storica della decapitazione del Moro, gravata di rituali e simbologie, è stata tradotta in rievocazione. L'unico dato certo è la testimonianza della sospensione di questa, avvenuta nel 1806 (oltre, naturalmente, alla sua ripresa con costumi in stile rinascimentale nel 1996).

    Borgo di Morano Calabro

  • Gran Festa del Pane
    Dal 18-05-2018
    Al 20-05-2018
    Altomonte (CS)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-18 2018-05-20 Europe/Rome Gran Festa del Pane Il centro storico di Altomonte si trasforma in un grande panificio, diventando così la capitale del gusto, legato al pane. Ogni anno si sviluppa un tema, organizzando convegni, corsi e coinvolgendo anche paesi stranieri per poter conoscere la loro cultura in fatto di pane. Una prestigiosa kermesse che ha il fine di promuovere la cultura del pane, in abbinamento con le produzioni agro-alimentari locali e approfondendo la conoscenza sul ciclo di lavorazione e sulle tecniche utilizzate. Vengono organizzate visite guidate ai forni antichi e degustazioni, in collaborazione con l'INAP (Istituto Nazionale Assaggiatori Pani), nata proprio qui ad Altomonte. Altomonte

    Il centro storico di Altomonte si trasforma in un grande panificio, diventando così la capitale del gusto, legato al pane. Ogni anno si sviluppa un tema, organizzando convegni, corsi e coinvolgendo anche paesi stranieri per poter conoscere la loro cultura in fatto di pane. Una prestigiosa kermesse che ha il fine di promuovere la cultura del pane, in abbinamento con le produzioni agro-alimentari locali e approfondendo la conoscenza sul ciclo di lavorazione e sulle tecniche utilizzate. Vengono organizzate visite guidate ai forni antichi e degustazioni, in collaborazione con l'INAP (Istituto Nazionale Assaggiatori Pani), nata proprio qui ad Altomonte.

    Borgo di Altomonte | Scopri di più

  • Santa Rita da Cascia
    22-05-2018
    Sorso (SS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-22 2018-05-22 Europe/Rome Santa Rita da Cascia Sorso

    Borgo di Sorso

  • Santa Rita da Cascia
    Dal 19-05-2018
    Al 22-05-2018
    Atri (TE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-19 2018-05-22 Europe/Rome Santa Rita da Cascia È una festa molto sentita dalla popolazione, anche perché la santa avrebbe fatto molto miracoli agli atriani affetti da malattie molto gravi. Atri

    È una festa molto sentita dalla popolazione, anche perché la santa avrebbe fatto molto miracoli agli atriani affetti da malattie molto gravi.

    Borgo di Atri

  • Beata Vergine di Noli Me Tollere
    26-05-2018
    Sorso (SS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-26 2018-05-26 Europe/Rome Beata Vergine di Noli Me Tollere La festa è in parte agreste e in parte cittadina. Si festeggia il miracoloso simulacro che, secondo la tradizione popolare, scomparve da una chiesa in cui era stato collocato al centro cittadino per riapparire nel luogo dove sorge oggi la cappella dedicata alla Vergine. Sotto i piedi del simulacro, quando venne ritrovato, in una pietra di marmo era scritto “Noli Me Tollere” (non mi spostate). Nel 2008 ne ricorse l'ottavo centenario dell'apparizione. Sorso

    La festa è in parte agreste e in parte cittadina. Si festeggia il miracoloso simulacro che, secondo la tradizione popolare, scomparve da una chiesa in cui era stato collocato al centro cittadino per riapparire nel luogo dove sorge oggi la cappella dedicata alla Vergine. Sotto i piedi del simulacro, quando venne ritrovato, in una pietra di marmo era scritto “Noli Me Tollere” (non mi spostate). Nel 2008 ne ricorse l'ottavo centenario dell'apparizione.

    Borgo di Sorso

  • Il balcone fiorito nel borgo antico
    26-05-2018
    Casamassima (BA)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-26 2018-05-26 Europe/Rome Il balcone fiorito nel borgo antico Ideato e realizzato per promuovere il Paese Azzurro con una serie di iniziative tra vicoli e piazzette, come concerti, musica folk, estemporanee di arte, mostre, mercatini artigianali ed enogastronomici, la Cena Azzurra, concorso balconi fioriti e tanto altro ancora. Casamassima

    Ideato e realizzato per promuovere il Paese Azzurro con una serie di iniziative tra vicoli e piazzette, come concerti, musica folk, estemporanee di arte, mostre, mercatini artigianali ed enogastronomici, la Cena Azzurra, concorso balconi fioriti e tanto altro ancora.

    Borgo di Casamassima

  • Ut armentur balistarii
    27-05-2018
    Volterra (PI)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-27 2018-05-27 Europe/Rome Ut armentur balistarii Torneo di tiro con la balestra antica da banco. I balestrieri della Compagnia volterrana si sfidano per ottenere il titolo di Priore dei Balestrieri. Volterra

    Torneo di tiro con la balestra antica da banco. I balestrieri della Compagnia volterrana si sfidano per ottenere il titolo di Priore dei Balestrieri.

    Borgo di Volterra

  • Maggiolata
    27-05-2018
    Lucignano (AR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-27 2018-05-27 Europe/Rome Maggiolata Tradizionale festa della primavera con sfilata di carri. Ultime due Domeniche di Maggio Lucignano

    Tradizionale festa della primavera con sfilata di carri. Ultime due Domeniche di Maggio

    Borgo di Lucignano

  • Festa di San Pardo
    Dal 25-05-2018
    Al 27-05-2018
    Larino (CB)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-25 2018-05-27 Europe/Rome Festa di San Pardo La Festa Patronale di Larino è considerata una delle più belle che si celebrano in Italia. Le origini di questa festa sono datate nell'anno 842 quando alcuni abitanti sopravvissuti all'invasione dei Saraceni, trovarono il sepolcro che racchiudeva il corpo del Santo, considerandolo come un ritrovamento divino, i larinesi elessero il Santo come loro protettore, caricarono le sue spoglie su un carro rivestito di fiori e lo portarono in città, seguiti da una trionfante processione. L'allestimento dei carri (oggi se ne contano circa 130) è un'operazione che richiede tempo e impegno. I carri sono trainati da pecore, vitelli, mucche e buoi, artisticamente addobbati e ricoperti di fiori di carta crespa lavorati a mano dagli abitanti del paese. Il Carro rappresenta il simbolo della famiglia tramandato da generazione in generazione, in segno di continuità e della tradizione. Ciascun carro è contraddistinto da un numero progressivo, attribuitogli a seconda della data di fondazione; i numeri più bassi corrispondono a quelli più antichi, quelli più alti sono di origine recente. Larino

    La Festa Patronale di Larino è considerata una delle più belle che si celebrano in Italia. Le origini di questa festa sono datate nell'anno 842 quando alcuni abitanti sopravvissuti all'invasione dei Saraceni, trovarono il sepolcro che racchiudeva il corpo del Santo, considerandolo come un ritrovamento divino, i larinesi elessero il Santo come loro protettore, caricarono le sue spoglie su un carro rivestito di fiori e lo portarono in città, seguiti da una trionfante processione. L'allestimento dei carri (oggi se ne contano circa 130) è un'operazione che richiede tempo e impegno. I carri sono trainati da pecore, vitelli, mucche e buoi, artisticamente addobbati e ricoperti di fiori di carta crespa lavorati a mano dagli abitanti del paese. Il Carro rappresenta il simbolo della famiglia tramandato da generazione in generazione, in segno di continuità e della tradizione. Ciascun carro è contraddistinto da un numero progressivo, attribuitogli a seconda della data di fondazione; i numeri più bassi corrispondono a quelli più antichi, quelli più alti sono di origine recente.

    Borgo di Larino

  • Cantamaggio
    30-05-2018
    Vigoleno (PC)
    Concerti

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-30 2018-05-30 Europe/Rome Cantamaggio Canti e danze della tradizione contadina a Vernasca. Vigoleno

    Canti e danze della tradizione contadina a Vernasca.

    Borgo di Vigoleno

  • L'Ottava del Corpus Domini
    31-05-2018
    Cefalù (PA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-05-31 2018-05-31 Europe/Rome L'Ottava del Corpus Domini Corrisponde agli otto giorni del mese di giugno, da un giovedì al successivo giovedì, nei quali si celebrava la festa del Corpus Domini, con le processioni degli aderenti alle varie corporazioni che portavano i grandi stendardi custoditi all'interno della Cattedrale. Le corporazioni riconosciute dalla città, che si alternavano nei giorni di festa erano: i mastri nichi: i giovani "mastri" delle varie categorie artigiane; i ucciera (i macellai); i piscatura (i pescatori); i viddani (i contadini, ai quali era affidata l'organizzazione dei carri allegorici ispirati alla vita dei campi e ai prodotti della terra, le primizie); i marinara di viliera (i marinai di velieri, che nonostante provenissero dal ceto dei pescatori si distinguevano per la loro esperienza di navigazione); i parrini (i sacerdoti); i galantuomini (gli aristocratici); i mastri ranni (i maestri grandi, la maestranza per eccellenza, specificatamente nel settore dell'ebanisteria). In occasione dell'ottava, ed esattamente la domenica si faceva la frottola, termine con cui si intendeva non una poesia suscettibile d'essere musicata, ma la sfilata di carri allegorici lungo le vie del paese, con in testa un tamburo rullante costantemente. I carri rappresentano con i fiori, il Santissimo Sacramento e la vita contadina. Subito dopo il suonatore di tamburo (tamburaro) vi sono frotte di bambini che portano i cucciddati, pani a forma di ciambella realizzati con la farina del primo frumento dell'anno, che vengono appesi su dei bastoni, e i bambini gridano l'espressione augurale: Viva u pani. Anticamente, quando ogni strada aveva il nome di un santo, la frottola si fermava e venivano recitate delle nenie inneggianti alle virtù dei cristiani. Cefalù

    Corrisponde agli otto giorni del mese di giugno, da un giovedì al successivo giovedì, nei quali si celebrava la festa del Corpus Domini, con le processioni degli aderenti alle varie corporazioni che portavano i grandi stendardi custoditi all'interno della Cattedrale. Le corporazioni riconosciute dalla città, che si alternavano nei giorni di festa erano: i mastri nichi: i giovani "mastri" delle varie categorie artigiane; i ucciera (i macellai); i piscatura (i pescatori); i viddani (i contadini, ai quali era affidata l'organizzazione dei carri allegorici ispirati alla vita dei campi e ai prodotti della terra, le primizie); i marinara di viliera (i marinai di velieri, che nonostante provenissero dal ceto dei pescatori si distinguevano per la loro esperienza di navigazione); i parrini (i sacerdoti); i galantuomini (gli aristocratici); i mastri ranni (i maestri grandi, la maestranza per eccellenza, specificatamente nel settore dell'ebanisteria). In occasione dell'ottava, ed esattamente la domenica si faceva la frottola, termine con cui si intendeva non una poesia suscettibile d'essere musicata, ma la sfilata di carri allegorici lungo le vie del paese, con in testa un tamburo rullante costantemente. I carri rappresentano con i fiori, il Santissimo Sacramento e la vita contadina. Subito dopo il suonatore di tamburo (tamburaro) vi sono frotte di bambini che portano i cucciddati, pani a forma di ciambella realizzati con la farina del primo frumento dell'anno, che vengono appesi su dei bastoni, e i bambini gridano l'espressione augurale: Viva u pani. Anticamente, quando ogni strada aveva il nome di un santo, la frottola si fermava e venivano recitate delle nenie inneggianti alle virtù dei cristiani.

    Borgo di Cefalù

  • Giornata Medievale
    02-06-2018
    San Marco d'Alunzio (ME)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-02 2018-06-02 Europe/Rome Giornata Medievale San Marco d'Alunzio

    Borgo di San Marco d'Alunzio

  • Prima Festa Patronale Maria SS Liberatrice
    03-06-2018
    Civita (VT)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-03 2018-06-03 Europe/Rome Prima Festa Patronale Maria SS Liberatrice Civita

    Borgo di Civita

  • Palio della Tonna
    03-06-2018
    Civita (VT)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-03 2018-06-03 Europe/Rome Palio della Tonna ("tonda" nel dialetto locale) Le contrade di Civita si sfidano a dorso di un asino, sostenuti dal tifo degli abitanti. Civita

    ("tonda" nel dialetto locale) Le contrade di Civita si sfidano a dorso di un asino, sostenuti dal tifo degli abitanti.

    Borgo di Civita

  • Caboniscu ammuttau binu nieddu e pani indorau
    03-06-2018
    Masullas (OR)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-03 2018-06-03 Europe/Rome Caboniscu ammuttau binu nieddu e pani indorau Si degusta il polletto ruspante insaporito col mirto tipico della zona di Masullas, accompagnato da su pani indorau (ottimo pane locale fritto con l’uovo) e dal vino nero. Concerti e balli popolari animano le serate, caratterizzate da un atmosfera gioiosa e conviviale. Masullas

    Si degusta il polletto ruspante insaporito col mirto tipico della zona di Masullas, accompagnato da su pani indorau (ottimo pane locale fritto con l’uovo) e dal vino nero. Concerti e balli popolari animano le serate, caratterizzate da un atmosfera gioiosa e conviviale.

    Borgo di Masullas

  • Fiera Tradizionale
    03-06-2018
    Triora (IM)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-03 2018-06-03 Europe/Rome Fiera Tradizionale Triora

    Borgo di Triora

  • Svicolando
    Dal 08-06-2018
    Al 10-06-2018
    Montecassiano (MC)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-08 2018-06-10 Europe/Rome Svicolando Dall'arte di strada al teatro, dalle rassegne di cortometraggi ai concerti dei più diversi stili musicali. Per i vicoli del borgo si possono trovare mercatini artigianali e numerosi stands gastronomici, e i più sportivi avranno la possibilità di assistere a dimostrazioni degli sport più inusuali. Montecassiano

    Dall'arte di strada al teatro, dalle rassegne di cortometraggi ai concerti dei più diversi stili musicali. Per i vicoli del borgo si possono trovare mercatini artigianali e numerosi stands gastronomici, e i più sportivi avranno la possibilità di assistere a dimostrazioni degli sport più inusuali.

    Borgo di Montecassiano

  • Cronoscalata del Pollino
    10-06-2018
    Morano Calabro (CS)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-10 2018-06-10 Europe/Rome Cronoscalata del Pollino Morano Calabro

    Borgo di Morano Calabro

  • Festa Liturgica di Sant'Antonio da Padova
    13-06-2018
    Seclì (LE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-13 2018-06-13 Europe/Rome Festa Liturgica di Sant'Antonio da Padova Seclì

    Borgo di Seclì

  • Sant'Antonio da Padova
    13-06-2018
    Sorso (SS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-13 2018-06-13 Europe/Rome Sant'Antonio da Padova Sorso

    Borgo di Sorso

  • Sant'Antonio da Padova
    13-06-2018
    Atri (TE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-13 2018-06-13 Europe/Rome Sant'Antonio da Padova Atri

    Borgo di Atri

  • Sant'Antonio da Padova
    13-06-2018
    Biccari (FG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-13 2018-06-13 Europe/Rome Sant'Antonio da Padova Biccari

    Borgo di Biccari

  • Festa di S. Antonio da Padova
    13-06-2018
    Rotondella (MT)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-13 2018-06-13 Europe/Rome Festa di S. Antonio da Padova Patrono di Rotondella Rotondella

    Patrono di Rotondella

    Borgo di Rotondella

  • Festa Patronale di San Vito Martire
    15-06-2018
    San Vito Chietino (CH)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-15 2018-06-15 Europe/Rome Festa Patronale di San Vito Martire San Vito Chietino

    Borgo di San Vito Chietino

  • Festa Patronale di San Vito
    Dal 14-06-2018
    Al 16-06-2018
    Polignano a Mare (BA)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-14 2018-06-16 Europe/Rome Festa Patronale di San Vito la più importante del paese. Nel tardo pomeriggio del 14, il santo viene messo a bordo di uno zatterone e esegue la processione via mare dal porto di San Vito fino alla spiaggia di Cala Paura dove viene accolto dai fedeli, poi viene portato in processione per il paese e al termine il Santo ascende su un altare allestito in Piazza Vittorio Emanuele dove il sindaco posa le chiavi del paese. Il 15, dopo la messa del Vescovo in piazza Vittorio Emanuele le reliquie del santo vengono portate in processione dal Vescovo. Il 16 il santo viene sceso dall'altare e viene eseguita una breve processione di chiusura. Gran concerto bandistico, fuochi pirici con effetti speciali e luminarie animano queste giornate di festa. Polignano a Mare

    la più importante del paese. Nel tardo pomeriggio del 14, il santo viene messo a bordo di uno zatterone e esegue la processione via mare dal porto di San Vito fino alla spiaggia di Cala Paura dove viene accolto dai fedeli, poi viene portato in processione per il paese e al termine il Santo ascende su un altare allestito in Piazza Vittorio Emanuele dove il sindaco posa le chiavi del paese. Il 15, dopo la messa del Vescovo in piazza Vittorio Emanuele le reliquie del santo vengono portate in processione dal Vescovo. Il 16 il santo viene sceso dall'altare e viene eseguita una breve processione di chiusura. Gran concerto bandistico, fuochi pirici con effetti speciali e luminarie animano queste giornate di festa.

    Borgo di Polignano a Mare

  • Il Palio della Marciliana
    Dal 16-06-2018
    Al 17-06-2018
    Chioggia (VE)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-16 2018-06-17 Europe/Rome Il Palio della Marciliana Il Palio della Marciliana è una rivisitazione storica ed una delle principali feste popolari cittadine che si tengono annualmente a Chioggia, in provincia di Venezia. Include il Torneo della balestra e richiama ogni anno nella città della laguna veneta migliaia di visitatori. Il Palio fa rivivere con una serie articolata di manifestazioni quella che era la città del Medioevo negli anni che vanno dal 1378 al 1381 e che videro quella che è passata alla storia come la guerra di Chioggia, combattuta per ottenere l'egemonia negli scali commerciali d'Oriente (vedi colonie genovesi), tra la Serenissima Repubblica di Venezia e la Repubblica di Genova. Lungo corso del Popolo, la via principale della città, al suono dei Musici di Clugia vengono contestualmente allestiti banchetti, montate taverne con accanto la Torre di Montalbano e insediati gli accampamenti degli armigeri, mentre tutto intorno si svolgono danze, canti, simulazioni di combattimenti ma anche delle attività lavorative dell'epoca, principalmente nelle saline (con i Milites Castri Salinae) e negli orti della laguna. I balestrieri mostrano al visitatore bandiere, armature, strumenti musicali, fedeli e accurate riproduzioni di pezzi originali: una ricostruzione storica che vede impegnati centinaia di figuranti in abiti del Trecento ed in veste di spadaccini e tamburini in grado di trasportare chi assiste alla manifestazione in un suggestivo climax medievale. La tettoia rossa del mercato del pesce, ricavato in un edificio storico, accentua il contrasto cromatico con il bianco del vicino palazzo del Comune. La città veneta è il principale centro peschiero dell'alto Adriatico. In serata, le manifestazioni del Palio si concludono con un festoso corteo preceduto da spettacoli in tema, come l'incendio alla torre e le scene di vita quotidiana allestite nelle calli, sulle fondamenta, nelle rive e nei campi delle diverse contrade. Il Torneo della balestra a Chioggia, non è sorto contemporaneamente al Palio della Marciliana (molto più recente), ma ha origini antiche risalenti all'epoca della guerra di Chioggia. È da osservare che, curiosamente, quest'arma era uno dei punti di forza dei soldati della Repubblica di Genova che poteva contare su un corpo di balestrieri di tutto rispetto se non considerato fra i più efficienti a quell'epoca. In gara sono cinque contrade che rappresentano la comunità clugiense trecentesca: sono l'anima del palio e si contendono il primato con il tiro delle balestre grandi da banco. Il lavoro preparatorio del palio è piuttosto complesso e prevede una serie di incontri periodici che coinvolge anche scuole e istituzioni locali. Chioggia

    Il Palio della Marciliana è una rivisitazione storica ed una delle principali feste popolari cittadine che si tengono annualmente a Chioggia, in provincia di Venezia. Include il Torneo della balestra e richiama ogni anno nella città della laguna veneta migliaia di visitatori. Il Palio fa rivivere con una serie articolata di manifestazioni quella che era la città del Medioevo negli anni che vanno dal 1378 al 1381 e che videro quella che è passata alla storia come la guerra di Chioggia, combattuta per ottenere l'egemonia negli scali commerciali d'Oriente (vedi colonie genovesi), tra la Serenissima Repubblica di Venezia e la Repubblica di Genova. Lungo corso del Popolo, la via principale della città, al suono dei Musici di Clugia vengono contestualmente allestiti banchetti, montate taverne con accanto la Torre di Montalbano e insediati gli accampamenti degli armigeri, mentre tutto intorno si svolgono danze, canti, simulazioni di combattimenti ma anche delle attività lavorative dell'epoca, principalmente nelle saline (con i Milites Castri Salinae) e negli orti della laguna. I balestrieri mostrano al visitatore bandiere, armature, strumenti musicali, fedeli e accurate riproduzioni di pezzi originali: una ricostruzione storica che vede impegnati centinaia di figuranti in abiti del Trecento ed in veste di spadaccini e tamburini in grado di trasportare chi assiste alla manifestazione in un suggestivo climax medievale. La tettoia rossa del mercato del pesce, ricavato in un edificio storico, accentua il contrasto cromatico con il bianco del vicino palazzo del Comune. La città veneta è il principale centro peschiero dell'alto Adriatico. In serata, le manifestazioni del Palio si concludono con un festoso corteo preceduto da spettacoli in tema, come l'incendio alla torre e le scene di vita quotidiana allestite nelle calli, sulle fondamenta, nelle rive e nei campi delle diverse contrade. Il Torneo della balestra a Chioggia, non è sorto contemporaneamente al Palio della Marciliana (molto più recente), ma ha origini antiche risalenti all'epoca della guerra di Chioggia. È da osservare che, curiosamente, quest'arma era uno dei punti di forza dei soldati della Repubblica di Genova che poteva contare su un corpo di balestrieri di tutto rispetto se non considerato fra i più efficienti a quell'epoca. In gara sono cinque contrade che rappresentano la comunità clugiense trecentesca: sono l'anima del palio e si contendono il primato con il tiro delle balestre grandi da banco. Il lavoro preparatorio del palio è piuttosto complesso e prevede una serie di incontri periodici che coinvolge anche scuole e istituzioni locali.

    Borgo di Chioggia

  • Cammin Mangiando
    17-06-2018
    Lucignano (AR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-17 2018-06-17 Europe/Rome Cammin Mangiando Passeggiata enogastronomica in quattro tappe Lucignano

    Passeggiata enogastronomica in quattro tappe

    Borgo di Lucignano

  • Il Mascio
    17-06-2018
    Pietrapertosa (PZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-17 2018-06-17 Europe/Rome Il Mascio La domenica successiva al 13 giugno come devozione a S. Antonio di Padova si celebra la festa del mascio, un rito che si ripete da decenni. Infatti, ancora oggi, la gente similmente a quella d ieri riproduce questo culto arboreo se pur mutato nel significato e nella funzione. La festa del mascio è articolata in tre fasi che segnano i momenti principali della complessa azione scenico-cerimoniale. Nella prima fase viene abbattuto un cerro, albero ad alto fusto, precedentemente individuato e riconosciuto re del bosco. Nella seconda fase è abbattuto un altro albero: un agrifoglio, scelto tra quelli più ricchi di rami e di fogli, detto Cima: la regina de bosco. Il giorno dell'abbattimento e del trasporto della Cima ha luogo, contemporaneamente, anche il trasporto dell'albero che, nel frattempo, è già stato privato di rami e scortecciato. Il cerro o il Maggio, è trascinato da diverse pariglie di buoi; mentre la Cima è portata in paese con la chioma poggiata sul giogo di due giovani vacche. Il trasporto processionale dei due alberi è, senza dubbio, la fase più spettacolare e coinvolgente e consente a chiunque di aderire, con una buona dose di partecipazione, alle varie azioni e alle tensioni che il trasporto stesso genera. La terza fase si realizza in paese dove i due alberi sono trionfalmente introdotti ed accolti con grande gioia, espressa da concerti bandistici ed offerta di vino e biscotti a tutti i presenti. Il giorno successivo al trasporto, il maggio e la cima vengono innestati uno all'altra, quasi a simboleggiare una sorta di matrimonio tra le due piante. In mattinata si svolge la parte più propriamente religioso-cristiana della processione della statua di S. Antonio per le vie principali del paese. Ultima tappa della statua è dinanzi il convento di S. Francesco. Nel frattempo il maggio inizia ad essere eretto con tecniche che impiegano lavoro fisico, nelle fattispecie con le funi. Il pomeriggio infine ha luogo la fase conclusiva con la scalata. Pietrapertosa

    La domenica successiva al 13 giugno come devozione a S. Antonio di Padova si celebra la festa del mascio, un rito che si ripete da decenni. Infatti, ancora oggi, la gente similmente a quella d ieri riproduce questo culto arboreo se pur mutato nel significato e nella funzione. La festa del mascio è articolata in tre fasi che segnano i momenti principali della complessa azione scenico-cerimoniale. Nella prima fase viene abbattuto un cerro, albero ad alto fusto, precedentemente individuato e riconosciuto re del bosco. Nella seconda fase è abbattuto un altro albero: un agrifoglio, scelto tra quelli più ricchi di rami e di fogli, detto Cima: la regina de bosco. Il giorno dell'abbattimento e del trasporto della Cima ha luogo, contemporaneamente, anche il trasporto dell'albero che, nel frattempo, è già stato privato di rami e scortecciato. Il cerro o il Maggio, è trascinato da diverse pariglie di buoi; mentre la Cima è portata in paese con la chioma poggiata sul giogo di due giovani vacche. Il trasporto processionale dei due alberi è, senza dubbio, la fase più spettacolare e coinvolgente e consente a chiunque di aderire, con una buona dose di partecipazione, alle varie azioni e alle tensioni che il trasporto stesso genera. La terza fase si realizza in paese dove i due alberi sono trionfalmente introdotti ed accolti con grande gioia, espressa da concerti bandistici ed offerta di vino e biscotti a tutti i presenti. Il giorno successivo al trasporto, il maggio e la cima vengono innestati uno all'altra, quasi a simboleggiare una sorta di matrimonio tra le due piante. In mattinata si svolge la parte più propriamente religioso-cristiana della processione della statua di S. Antonio per le vie principali del paese. Ultima tappa della statua è dinanzi il convento di S. Francesco. Nel frattempo il maggio inizia ad essere eretto con tecniche che impiegano lavoro fisico, nelle fattispecie con le funi. Il pomeriggio infine ha luogo la fase conclusiva con la scalata.

    Borgo di Pietrapertosa

  • Festa del Nodo d'Amore
    19-06-2018
    Borghetto sul Mincio (VR)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-19 2018-06-19 Europe/Rome Festa del Nodo d'Amore Con una tavolata da Guinness dei primati sul Ponte Visconteo, vengono serviti i tortellini di Valeggio sul Mincio a più di 4.000 commensali. Borghetto sul Mincio

    Con una tavolata da Guinness dei primati sul Ponte Visconteo, vengono serviti i tortellini di Valeggio sul Mincio a più di 4.000 commensali.

    Borgo di Borghetto sul Mincio

  • Fiera d'estate
    24-06-2018
    Sarteano (SI)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-24 2018-06-24 Europe/Rome Fiera d'estate Sarteano

    Borgo di Sarteano

  • San Giovanni
    24-06-2018
    Pigna (IM)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-24 2018-06-24 Europe/Rome San Giovanni a Buggio Pigna

    a Buggio

    Borgo di Pigna

  • Festa di San Giovanni Battista
    24-06-2018
    Triora (IM)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-24 2018-06-24 Europe/Rome Festa di San Giovanni Battista Triora

    Borgo di Triora

  • Festa di San Pietro e Paolo
    29-06-2018
    Frascineto (CS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-06-29 Europe/Rome Festa di San Pietro e Paolo Si svolge un mercato, famoso per i genuini formaggi tipici del Pollino. Frascineto

    Si svolge un mercato, famoso per i genuini formaggi tipici del Pollino.

    Borgo di Frascineto

  • Festa dei santi Pietro e Paolo
    29-06-2018
    Noli (SV)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-06-29 Europe/Rome Festa dei santi Pietro e Paolo in località Voze Noli

    in località Voze

    Borgo di Noli

  • Festa Patronale di San Paolo
    29-06-2018
    Palazzolo Acreide (SR)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-06-29 Europe/Rome Festa Patronale di San Paolo Il borgo diventa meta di migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo per assistere alla coreografica “sciuta” (uscita) del Santo delle ore 13, con il tradizionale lancio degli “nzareddi” e lo sparo assordante di migliaia di mortaretti ed il commovente rito della presentazione dei bimbi che vengono issati nudi sul fercolo in segno di devozione e di offerta. La festa si conclude a tarda notte con lo sparo di coloratissimi fuochi d’artificio. Palazzolo Acreide

    Il borgo diventa meta di migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo per assistere alla coreografica “sciuta” (uscita) del Santo delle ore 13, con il tradizionale lancio degli “nzareddi” e lo sparo assordante di migliaia di mortaretti ed il commovente rito della presentazione dei bimbi che vengono issati nudi sul fercolo in segno di devozione e di offerta. La festa si conclude a tarda notte con lo sparo di coloratissimi fuochi d’artificio.

    Borgo di Palazzolo Acreide

  • Festa patronale di San Pietro
    29-06-2018
    Carloforte (CI)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-06-29 Europe/Rome Festa patronale di San Pietro La devozione a San Pietro risale alle origini della colonia. Il culto per il santo protettore dei corallari e dei tonnarotti verteva attorno alla chiesetta delle Fontane. I festeggiamenti si concludono a sera con una suggestiva processione a mare e, successivamente, spettacolo pirotecnico a tempo di musica. La devozione religiosa svolse importante funzione per propiziarsi la benedizione divina nelle imprese di mare, data la forte tradizione marinara della popolazione, e nella calata della Tonnara, importantissima risorsa dei secoli passati, impresa a cui partecipava tutta la popolazione. Carloforte

    La devozione a San Pietro risale alle origini della colonia. Il culto per il santo protettore dei corallari e dei tonnarotti verteva attorno alla chiesetta delle Fontane. I festeggiamenti si concludono a sera con una suggestiva processione a mare e, successivamente, spettacolo pirotecnico a tempo di musica. La devozione religiosa svolse importante funzione per propiziarsi la benedizione divina nelle imprese di mare, data la forte tradizione marinara della popolazione, e nella calata della Tonnara, importantissima risorsa dei secoli passati, impresa a cui partecipava tutta la popolazione.

    Borgo di Carloforte

  • Festa del Vino
    30-06-2018
    Vigoleno (PC)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-30 2018-06-30 Europe/Rome Festa del Vino Marcia non competitiva tra i vigneti, con danze e gastronomia in località Bacedasco Basso, poco fuori dal borgo di Vigoleno. Vigoleno

    Marcia non competitiva tra i vigneti, con danze e gastronomia in località Bacedasco Basso, poco fuori dal borgo di Vigoleno.

    Borgo di Vigoleno

  • Festa Patronale SS. Pietro e Paolo
    Dal 22-06-2018
    Al 30-06-2018
    Buonconvento (SI)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-22 2018-06-30 Europe/Rome Festa Patronale SS. Pietro e Paolo Buonconvento

    Borgo di Buonconvento

  • Festa della Madonna Delle Grazie
    01-07-2018
    Venosa (PZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-01 2018-07-01 Europe/Rome Festa della Madonna Delle Grazie Venosa

    Borgo di Venosa

  • Festa della Madonna di Misericordia
    01-07-2018
    Triora (IM)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-01 2018-07-01 Europe/Rome Festa della Madonna di Misericordia Triora

    Borgo di Triora

  • Fiera di San Tusco
    01-07-2018
    Triora (IM)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-01 2018-07-01 Europe/Rome Fiera di San Tusco Triora

    Borgo di Triora

  • Madonna delle Grazie
    02-07-2018
    Atri (TE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-02 2018-07-02 Europe/Rome Madonna delle Grazie Atri

    Borgo di Atri

  • Sa Gloriosa
    Dal 29-06-2018
    Al 03-07-2018
    Masullas (OR)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-06-29 2018-07-03 Europe/Rome Sa Gloriosa I festeggiamenti iniziano con il rito sacro della discesa della Santa Patrona (Sa cabada de sa santa), con la celebrazione della Messa, con cori polifonici, processione e festeggiamenti vari e si prosegue in piazza con una serata di musica. I festeggiamenti dei giorni successivi alternano momenti di carattere religioso a momenti di carattere civile, con balli di gruppi folk, spettacoli musicali, pirotecnici e cabaret. È una delle feste più attese dell’anno, che riunisce l’intera comunità nelle gioiose celebrazioni estive. Masullas

    I festeggiamenti iniziano con il rito sacro della discesa della Santa Patrona (Sa cabada de sa santa), con la celebrazione della Messa, con cori polifonici, processione e festeggiamenti vari e si prosegue in piazza con una serata di musica. I festeggiamenti dei giorni successivi alternano momenti di carattere religioso a momenti di carattere civile, con balli di gruppi folk, spettacoli musicali, pirotecnici e cabaret. È una delle feste più attese dell’anno, che riunisce l’intera comunità nelle gioiose celebrazioni estive.

    Borgo di Masullas

  • Sagra dell'Albicocca
    Dal 03-07-2018
    Al 05-07-2018
    Rotondella (MT)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-03 2018-07-05 Europe/Rome Sagra dell'Albicocca La manifestazione, oltre che rappresentare un importante momento di valorizzazione di una coltura distintiva del territorio, fornisce momenti di dialogo e di confronto. Verrà organizzata una “Giornata di Studio sull’albicocco”. In concomitanza saranno realizzati spettacoli musicali. Ci sarà l’esposizione da parte delle aziende agroalimentari locali e non. Durante l’intera manifestazione si esporranno e degusteranno tutti i prodotti a base di albicocca (freschi e trasformati) arricchiti dall’elevata miriade di produzioni appartenenti all’arte culinaria rotondellese (prodotti da forno, carni, orticoli, vino, olio etc.) e dei territori circostanti. Rotondella

    La manifestazione, oltre che rappresentare un importante momento di valorizzazione di una coltura distintiva del territorio, fornisce momenti di dialogo e di confronto. Verrà organizzata una “Giornata di Studio sull’albicocco”. In concomitanza saranno realizzati spettacoli musicali. Ci sarà l’esposizione da parte delle aziende agroalimentari locali e non. Durante l’intera manifestazione si esporranno e degusteranno tutti i prodotti a base di albicocca (freschi e trasformati) arricchiti dall’elevata miriade di produzioni appartenenti all’arte culinaria rotondellese (prodotti da forno, carni, orticoli, vino, olio etc.) e dei territori circostanti.

    Borgo di Rotondella

  • San Costantino
    07-07-2018
    Sorso (SS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-07 2018-07-07 Europe/Rome San Costantino Viene svolta la tradizionale Ardia attorno alla chiesa della Vergine d'Itria Sorso

    Viene svolta la tradizionale Ardia attorno alla chiesa della Vergine d'Itria

    Borgo di Sorso

  • Sagra della Marzolina
    Dal 01-07-2018
    Al 07-07-2018
    Ausonia (FR)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-01 2018-07-07 Europe/Rome Sagra della Marzolina Sarà possibile assaggiare questo particolare formaggio ed altri prodotti della tradizione laziale. La Marzolina è un formaggio a pasta morbida, speziato e dal gusto molto intenso, ottenuto principalmente dal latte di capra realizzato nel territorio dei Monti Lepini, Ausoni, Aurunci e nella Valle del Comino, zone tra le provincie di Frosinone e Latina, nelle quali è possibile trovare condizioni climatiche ideali per la fase di asciugatura di questo formaggio. Il suo nome deriva dal mese di produzione, che un tempo avveniva solo a marzo, durante la lattazione della capra. Oggi è ricavato dal latte di due mungiture coagulato con il caglio di capretto, dal quale si ottiene la pasta, che viene posta ad asciugare in formelle cilindriche. Si può consumare la marzolina fresca, ma per tradizione occorre farla stagionare su graticci di legno, dette “fuscelle”, realizzate tradizionalmente con vimini intrecciato ma oggi sostituito con forme di stagno forato. Raggiunta la maturazione perfetta si può anche conservare in barattoli di vetro con olio extravergine di oliva. Secondo un’antica ricetta il formaggio può essere condito con peperoncino, ma più comunemente opportunamente stagionato lo si usa grattugiato sui primi piatti, ai quali conferisce un sapore prelibato con gusto forte e genuino, tradizionalmente l’abbinamento perfetto per gustare la marzolina è con le olive nere di Gaeta e il sedano bianco di Sperlonga IGP. E’ un prodotto che ha ricevuto il presidio Slow Food. E’ tra i prodotti laziali iscritti nell’Elenco Nazionale dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (pubblicato sulla G.U. n. 142/2012, supplemento ordinario n. 124). L’Azienda Agricola Pacitti Loreto Antonio, produttrice di questo formaggio, ha ottenuto il marchio “Natura in Campo – I prodotti dei Parchi”. Ausonia

    Sarà possibile assaggiare questo particolare formaggio ed altri prodotti della tradizione laziale. La Marzolina è un formaggio a pasta morbida, speziato e dal gusto molto intenso, ottenuto principalmente dal latte di capra realizzato nel territorio dei Monti Lepini, Ausoni, Aurunci e nella Valle del Comino, zone tra le provincie di Frosinone e Latina, nelle quali è possibile trovare condizioni climatiche ideali per la fase di asciugatura di questo formaggio. Il suo nome deriva dal mese di produzione, che un tempo avveniva solo a marzo, durante la lattazione della capra. Oggi è ricavato dal latte di due mungiture coagulato con il caglio di capretto, dal quale si ottiene la pasta, che viene posta ad asciugare in formelle cilindriche. Si può consumare la marzolina fresca, ma per tradizione occorre farla stagionare su graticci di legno, dette “fuscelle”, realizzate tradizionalmente con vimini intrecciato ma oggi sostituito con forme di stagno forato. Raggiunta la maturazione perfetta si può anche conservare in barattoli di vetro con olio extravergine di oliva. Secondo un’antica ricetta il formaggio può essere condito con peperoncino, ma più comunemente opportunamente stagionato lo si usa grattugiato sui primi piatti, ai quali conferisce un sapore prelibato con gusto forte e genuino, tradizionalmente l’abbinamento perfetto per gustare la marzolina è con le olive nere di Gaeta e il sedano bianco di Sperlonga IGP. E’ un prodotto che ha ricevuto il presidio Slow Food. E’ tra i prodotti laziali iscritti nell’Elenco Nazionale dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (pubblicato sulla G.U. n. 142/2012, supplemento ordinario n. 124). L’Azienda Agricola Pacitti Loreto Antonio, produttrice di questo formaggio, ha ottenuto il marchio “Natura in Campo – I prodotti dei Parchi”.

    Borgo di Ausonia

  • Notte bianca
    07-07-2018
    Lucignano (AR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-07 2018-07-07 Europe/Rome Notte bianca Lucignano

    Borgo di Lucignano

  • Festa Patronale di Sant'Antonio, in località Montesardo
    08-07-2018
    Alessano (LE)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-08 2018-07-08 Europe/Rome Festa Patronale di Sant'Antonio, in località Montesardo Alessano

    Borgo di Alessano

  • Festa patronale di Sant'Eugenio
    08-07-2018
    Noli (SV)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-08 2018-07-08 Europe/Rome Festa patronale di Sant'Eugenio Noli

    Borgo di Noli

  • Summer Beer Festival
    Dal 08-07-2018
    Al 10-07-2018
    San Vito Chietino (CH)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-08 2018-07-10 Europe/Rome Summer Beer Festival San Vito Chietino

    Borgo di San Vito Chietino

  • Vini e Sapori in Strada
    14-07-2018
    Longiano (FC)
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-14 2018-07-14 Europe/Rome Vini e Sapori in Strada Longiano

    Borgo di Longiano

  • Festa Popolare della Croce
    Dal 01-07-2018
    Al 14-07-2018
    Lucignano (AR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-01 2018-07-14 Europe/Rome Festa Popolare della Croce Si tiene nella frazione omonima Lucignano

    Si tiene nella frazione omonima

    Borgo di Lucignano

  • Festa di Stella Maris
    Dal 13-07-2018
    Al 15-07-2018
    Arbatax (OG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-13 2018-07-15 Europe/Rome Festa di Stella Maris La festa nasce per celebrare la Madonna Stella del Mare, santa protettrice di Arbatax e del mare. Si svolge nel mese di luglio, articolandosi in tre giornate dal venerdì alla domenica. La festa oltre a coinvolgere i paesani ed i parrocchiani richiama migliaia di turisti e pellegrini. Nei giorni antecedenti la popolazione del luogo decora il paese con composizioni di teli e nastri che richiamano i colori della Madonna e del mare: il bianco, l'azzurro ed il blu. La via del lungomare si riempie di bancarelle colorate che offrono una varietà di prodotti tipici sardi. Il comitato della festa inoltre organizza spettacoli di intrattenimento musicale durante le sagre delle cozze (venerdì) e del pesce fritto (sabato). La parte religiosa della festa avviene la domenica con una processione: il simulacro della Madonna, parte dalla chiesa e, passando per le vie del paesino, raggiunge le banchine del porto dove viene celebrata la santa messa. Alla conclusione della messa la statua della Madonna viene sistemata su un peschereccio messo a disposizione e preparato per l'occasione. Al seguito del peschereccio si raccolgono numerose imbarcazioni colme di fedeli che si avviano in processione per fare i tradizionali tre giri nel porto che si concludono con il lancio di una corona di fiori in ricordo delle vittime del mare. Tutti attendono a questo punto la conclusione in bellezza della festa. Arbatax

    La festa nasce per celebrare la Madonna Stella del Mare, santa protettrice di Arbatax e del mare. Si svolge nel mese di luglio, articolandosi in tre giornate dal venerdì alla domenica. La festa oltre a coinvolgere i paesani ed i parrocchiani richiama migliaia di turisti e pellegrini. Nei giorni antecedenti la popolazione del luogo decora il paese con composizioni di teli e nastri che richiamano i colori della Madonna e del mare: il bianco, l'azzurro ed il blu. La via del lungomare si riempie di bancarelle colorate che offrono una varietà di prodotti tipici sardi. Il comitato della festa inoltre organizza spettacoli di intrattenimento musicale durante le sagre delle cozze (venerdì) e del pesce fritto (sabato). La parte religiosa della festa avviene la domenica con una processione: il simulacro della Madonna, parte dalla chiesa e, passando per le vie del paesino, raggiunge le banchine del porto dove viene celebrata la santa messa. Alla conclusione della messa la statua della Madonna viene sistemata su un peschereccio messo a disposizione e preparato per l'occasione. Al seguito del peschereccio si raccolgono numerose imbarcazioni colme di fedeli che si avviano in processione per fare i tradizionali tre giri nel porto che si concludono con il lancio di una corona di fiori in ricordo delle vittime del mare. Tutti attendono a questo punto la conclusione in bellezza della festa.

    Borgo di Arbatax

  • Festival Internazionale 'Il Verso, l'Afflato, Il Canto'
    Dal 01-07-2018
    Al 15-07-2018
    Volterra (PI)
    Concerti

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-01 2018-07-15 Europe/Rome Festival Internazionale 'Il Verso, l'Afflato, Il Canto' Volterra

    Borgo di Volterra

  • Festa patronale della Madonna del Carmine
    15-07-2018
    Triora (IM)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-15 2018-07-15 Europe/Rome Festa patronale della Madonna del Carmine In località Verdeggia. Triora

    In località Verdeggia.

    Borgo di Triora

  • Festival Il Libro Possibile
    Dal 01-07-2018
    Al 15-07-2018
    Polignano a Mare (BA)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-01 2018-07-15 Europe/Rome Festival Il Libro Possibile Rassegna letteraria dove decine di scrittori e personalità di rilievo raccontano dei propri libri e ne discutono col pubblico nei luoghi principali del centro storico. Polignano a Mare

    Rassegna letteraria dove decine di scrittori e personalità di rilievo raccontano dei propri libri e ne discutono col pubblico nei luoghi principali del centro storico.

    Borgo di Polignano a Mare

  • Festa della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo
    Dal 15-07-2018
    Al 16-07-2018
    Morano Calabro (CS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-15 2018-07-16 Europe/Rome Festa della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo Nota anche come Festa dell'Emigrante, questa manifestazione religiosa è divenuta nel corso degli anni un simbolo del legame fra i moranesi residenti in Italia e all'estero. A questo proposito si svolge nel pomeriggio del 15 luglio una cerimonia con offerte votive recitate in molte lingue del mondo da parte degli emigranti. Morano Calabro

    Nota anche come Festa dell'Emigrante, questa manifestazione religiosa è divenuta nel corso degli anni un simbolo del legame fra i moranesi residenti in Italia e all'estero. A questo proposito si svolge nel pomeriggio del 15 luglio una cerimonia con offerte votive recitate in molte lingue del mondo da parte degli emigranti.

    Borgo di Morano Calabro

  • Madonna del Carmelo
    16-07-2018
    Pietramontecorvino (FG)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-16 2018-07-16 Europe/Rome Madonna del Carmelo Pietramontecorvino

    Borgo di Pietramontecorvino

  • Festa della Madonna del Carmine
    Dal 15-07-2018
    Al 17-07-2018
    Polignano a Mare (BA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-15 2018-07-17 Europe/Rome Festa della Madonna del Carmine L'effigie della Madonna viene portata in processione il giorno 15 e successivamente messa su un altare allestito in via Roma. Il giorno 17 la figura viene scesa dall'altare, effettua una breve processione e viene rimessa nella Chiesa della Natività. Animano la festa il concerto bandistico, fuochi pirici e luminarie. Polignano a Mare

    L'effigie della Madonna viene portata in processione il giorno 15 e successivamente messa su un altare allestito in via Roma. Il giorno 17 la figura viene scesa dall'altare, effettua una breve processione e viene rimessa nella Chiesa della Natività. Animano la festa il concerto bandistico, fuochi pirici e luminarie.

    Borgo di Polignano a Mare

  • Festa Patronale
    Dal 18-07-2018
    Al 20-07-2018
    Troia (FG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-18 2018-07-20 Europe/Rome Festa Patronale Il 18, 19, 20 luglio si svolge la tradizionale festa dei Santi Patroni, che ricorda la avvenuta traslazione delle reliquie dei santi Eleuterio, Ponziano ed Anastasio nel lontano 19 luglio del 1105 dalla città di Tibera (LT) a Troia. Questi tre santi divennero insieme a San Secondino, già protettore della città, i santi patroni della città. Nel 1670 venne elevato a quinto santo protettore della città Sant’Urbano I papa. I 5 busti dei santi patroni, in argento di scuola napoletana, sono portati in processione la sera del 18 luglio lungo le strade cittadine. Il giorno seguente nella Cattedrale si svolge un solenne pontificale, presieduto dal vescovo e alla presenza dei fedeli e delle autorità. Tutta la città durante questi giorni di fetta è allietata di luminarie lungo le strade principali, da mercatini, giostre, spettacoli di musica classica e moderna e fuochi di artificio. Troia

    Il 18, 19, 20 luglio si svolge la tradizionale festa dei Santi Patroni, che ricorda la avvenuta traslazione delle reliquie dei santi Eleuterio, Ponziano ed Anastasio nel lontano 19 luglio del 1105 dalla città di Tibera (LT) a Troia. Questi tre santi divennero insieme a San Secondino, già protettore della città, i santi patroni della città. Nel 1670 venne elevato a quinto santo protettore della città Sant’Urbano I papa. I 5 busti dei santi patroni, in argento di scuola napoletana, sono portati in processione la sera del 18 luglio lungo le strade cittadine. Il giorno seguente nella Cattedrale si svolge un solenne pontificale, presieduto dal vescovo e alla presenza dei fedeli e delle autorità. Tutta la città durante questi giorni di fetta è allietata di luminarie lungo le strade principali, da mercatini, giostre, spettacoli di musica classica e moderna e fuochi di artificio.

    Borgo di Troia

  • Corsa dei Masi
    Dal 15-07-2017
    Al 21-07-2018
    Ultimo - Ulten (BZ)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2017-07-15 2018-07-21 Europe/Rome Corsa dei Masi La Corsa dei masi della Val d'Ultimo (Ultner Höfelauf) è l'evento sportivo più amato e più popolare della Val d'Ultimo, nato per coniugare il piacere della corsa con la cultura locale. Il percorso si snoda lungo l'affascinante "percorso dei masi della Val d'Ultimo" che porta da Pracupola a S. Geltrude, con ritorno dall'altra parte della valle. Sei le categorie previste, ma l'importante è partecipare! Ultimo - Ulten

    La Corsa dei masi della Val d'Ultimo (Ultner Höfelauf) è l'evento sportivo più amato e più popolare della Val d'Ultimo, nato per coniugare il piacere della corsa con la cultura locale. Il percorso si snoda lungo l'affascinante "percorso dei masi della Val d'Ultimo" che porta da Pracupola a S. Geltrude, con ritorno dall'altra parte della valle. Sei le categorie previste, ma l'importante è partecipare!

    Borgo di Ultimo - Ulten

  • Calici sotto le Stelle
    Dal 15-07-2018
    Al 22-07-2018
    Diamante (CS)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-15 2018-07-22 Europe/Rome Calici sotto le Stelle Pone al centro dell'attenzione la promozione e la valorizzazione dell'enologia calabrese. Diamante

    Pone al centro dell'attenzione la promozione e la valorizzazione dell'enologia calabrese.

    Borgo di Diamante

  • Palio dei Terzieri
    Dal 21-07-2018
    Al 22-07-2018
    Montecassiano (MC)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-21 2018-07-22 Europe/Rome Palio dei Terzieri Tutto il paese si rituffa magicamente nel Medioevo e riscopre l'antico e il caratteristico borgo medievale con costumi, danze, spettacoli, giochi, teatrini, mercatini e pietanze dell'epoca, da assaporare nelle tre rispettive taverne dei terzieri "San Nicolò", "San Salvatore" e "San Michele". La competizione fra i tre diversi terzieri prevede giochi e sfide varie fra cui, nella serata finale, la giostra dei cavalieri al termine della quale, in Piazza Giacomo Leopardi, verrà assegnato il Palio e decretato il terziere vincitore. Montecassiano

    Tutto il paese si rituffa magicamente nel Medioevo e riscopre l'antico e il caratteristico borgo medievale con costumi, danze, spettacoli, giochi, teatrini, mercatini e pietanze dell'epoca, da assaporare nelle tre rispettive taverne dei terzieri "San Nicolò", "San Salvatore" e "San Michele". La competizione fra i tre diversi terzieri prevede giochi e sfide varie fra cui, nella serata finale, la giostra dei cavalieri al termine della quale, in Piazza Giacomo Leopardi, verrà assegnato il Palio e decretato il terziere vincitore.

    Borgo di Montecassiano

  • Aventino Blues
    Dal 21-07-2018
    Al 22-07-2018
    Lama dei Peligni (CH)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-21 2018-07-22 Europe/Rome Aventino Blues Lama dei Peligni

    Borgo di Lama dei Peligni

  • Il volo di Cecco Santi (rievocazione storica)
    25-07-2018
    Vinci (FI)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-25 2018-07-25 Europe/Rome Il volo di Cecco Santi (rievocazione storica) Vinci

    Borgo di Vinci

  • Sagra della melanzana
    26-07-2018
    Sorso (SS)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-26 2018-07-26 Europe/Rome Sagra della melanzana Sorso

    Borgo di Sorso

  • San Pantaleo
    27-07-2018
    Sorso (SS)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-27 2018-07-27 Europe/Rome San Pantaleo Patrono del paese, è festeggiato con balli in piazza, albero della cuccagna, e manifestazioni sportive. Sorso

    Patrono del paese, è festeggiato con balli in piazza, albero della cuccagna, e manifestazioni sportive.

    Borgo di Sorso

  • Sagra della Cipolla Rossa di Tropea e del Pesce azzurro
    27-07-2018
    Tropea (VV)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-27 2018-07-27 Europe/Rome Sagra della Cipolla Rossa di Tropea e del Pesce azzurro La sagra celebra la cipolla rossa e la cucina tradizionale del luogo, che usa il pesce azzurro e la cipolla rossa di Tropea (a cui è stato attribuito il marchio di qualità). Tropea

    La sagra celebra la cipolla rossa e la cucina tradizionale del luogo, che usa il pesce azzurro e la cipolla rossa di Tropea (a cui è stato attribuito il marchio di qualità).

    Borgo di Tropea

  • Bascherdeis
    28-07-2018
    Vigoleno (PC)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-28 2018-07-28 Europe/Rome Bascherdeis Festival Internazionale degli Artisti di Strada a Vernasca, Ultimo fine settimana di Luglio Vigoleno

    Festival Internazionale degli Artisti di Strada a Vernasca, Ultimo fine settimana di Luglio

    Borgo di Vigoleno

  • Festival Internazionale della Zampogna
    28-07-2018
    Scapoli (IS)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-28 2018-07-28 Europe/Rome Festival Internazionale della Zampogna Scapoli

    Borgo di Scapoli

  • Notte Rosa
    28-07-2018
    Melissa (KR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-28 2018-07-28 Europe/Rome Notte Rosa Melissa

    Borgo di Melissa

  • Rievocazione della Trebbiatura
    29-07-2018
    Ausonia (FR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-29 2018-07-29 Europe/Rome Rievocazione della Trebbiatura L’evento è curato dal gruppo folk “la Frattese” e celebra “il Pane” come fonte primaria di vita. Pane nato dalla farina, prodotta dal grano, grano che viene raccolto dopo circa un anno di lavoro. Si prepara il terreno, questo viene seminato, ha necessità di cura nell’anno e quando è giunto a maturazione viene mietuto e trebbiato (cioè liberato dalla pula). Anticamente tutto ciò avveniva con il sudore e la fatica di uomini e donne che oggi è diminuito grazie all’arrivo dei mezzi meccanici. Un tempo la trebbiatura era festa poiché dopo tanto lavoro finalmente c’era il raccolto usato anche come merce di scambio per poter avere il denaro necessario a soddisfare altri bisogni familiari. Ausonia

    L’evento è curato dal gruppo folk “la Frattese” e celebra “il Pane” come fonte primaria di vita. Pane nato dalla farina, prodotta dal grano, grano che viene raccolto dopo circa un anno di lavoro. Si prepara il terreno, questo viene seminato, ha necessità di cura nell’anno e quando è giunto a maturazione viene mietuto e trebbiato (cioè liberato dalla pula). Anticamente tutto ciò avveniva con il sudore e la fatica di uomini e donne che oggi è diminuito grazie all’arrivo dei mezzi meccanici. Un tempo la trebbiatura era festa poiché dopo tanto lavoro finalmente c’era il raccolto usato anche come merce di scambio per poter avere il denaro necessario a soddisfare altri bisogni familiari.

    Borgo di Ausonia

  • Giovinazzo Rock Festival - Ultimo weekend di Luglio
    Dal 28-07-2018
    Al 29-07-2018
    Giovinazzo (BA)
    Concerti

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-28 2018-07-29 Europe/Rome Giovinazzo Rock Festival - Ultimo weekend di Luglio Nato alla fine degli anni novanta del XX secolo dall'iniziativa di un gruppo di giovani e dell'Assessorato alla Cultura del Comune. Dal 2005 è organizzato dall'associazione A.R.C.I. Tressett. Tradizionalmente si svolge nell'ultimo fine settimana di luglio all'interno dell'Area Mercatale, con ingresso gratuito. Il Giovinazzo Rock Festival è inserito e riconosciuto nel circuito nazionale dei Festival musicali, anche grazie alla partecipazione a diverse edizioni del Meeting delle Etichette Indipendenti. Nel corso degli anni ha ospitato più di 150 band tra cui Caparezza, Giuliano Palma & The Bluebeaters, Marlene Kuntz, Dirty Beaches (Canada), Bandabardò, dEUS (Belgio), Africa Unite, Blonde Redhead(USA), Nada feat. The Zen Circus, Fujiya & Miyagi (UK), Casino Royale, Il Teatro degli Orrori, Linea 77, Brunori sas, Aucan, Summer Camp (UK), Punkreas, Après La Classe, Calibro 35, Tre Allegri Ragazzi Morti, Offlaga discopax, Giorgio Canali, Ministri, Paul Gillman (Venezuela), Motel Connection, A Toys Orchestra. Giovinazzo

    Nato alla fine degli anni novanta del XX secolo dall'iniziativa di un gruppo di giovani e dell'Assessorato alla Cultura del Comune. Dal 2005 è organizzato dall'associazione A.R.C.I. Tressett. Tradizionalmente si svolge nell'ultimo fine settimana di luglio all'interno dell'Area Mercatale, con ingresso gratuito. Il Giovinazzo Rock Festival è inserito e riconosciuto nel circuito nazionale dei Festival musicali, anche grazie alla partecipazione a diverse edizioni del Meeting delle Etichette Indipendenti. Nel corso degli anni ha ospitato più di 150 band tra cui Caparezza, Giuliano Palma & The Bluebeaters, Marlene Kuntz, Dirty Beaches (Canada), Bandabardò, dEUS (Belgio), Africa Unite, Blonde Redhead(USA), Nada feat. The Zen Circus, Fujiya & Miyagi (UK), Casino Royale, Il Teatro degli Orrori, Linea 77, Brunori sas, Aucan, Summer Camp (UK), Punkreas, Après La Classe, Calibro 35, Tre Allegri Ragazzi Morti, Offlaga discopax, Giorgio Canali, Ministri, Paul Gillman (Venezuela), Motel Connection, A Toys Orchestra.

    Borgo di Giovinazzo

  • San Felice Grande (San Felice Rànne)
    29-07-2018
    San Felice Circeo (LT)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-29 2018-07-29 Europe/Rome San Felice Grande (San Felice Rànne) Dopo la Celebrazione Solenne alle 12 si portano in processione le Reliquie e la Statua del Santo Papa e Martire. Le serate che precedono il 29 luglio sono sempre allietate da concerti musicali in piazza e ogni anno si rinnova la tradizione del Grandioso Spettacolo Pirotecnico di San Felice Ranne. San Felice Circeo

    Dopo la Celebrazione Solenne alle 12 si portano in processione le Reliquie e la Statua del Santo Papa e Martire. Le serate che precedono il 29 luglio sono sempre allietate da concerti musicali in piazza e ogni anno si rinnova la tradizione del Grandioso Spettacolo Pirotecnico di San Felice Ranne.

    Borgo di San Felice Circeo

  • Fera Nova
    30-07-2018
    Alessano (LE)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-30 2018-07-30 Europe/Rome Fera Nova Alessano

    Borgo di Alessano

  • Festa Patronale di San Trifone
    30-07-2018
    Alessano (LE)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-30 2018-07-30 Europe/Rome Festa Patronale di San Trifone Alessano

    Borgo di Alessano

  • VolterraTeatro
    Dal 15-07-2018
    Al 31-07-2018
    Volterra (PI)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-15 2018-07-31 Europe/Rome VolterraTeatro La direzione artistica è affidata ad Armando Punzo, noto per l'attività teatrale che svolge all'interno del carcere della città e per aver fondato la Compagnia della Fortezza, compagnia teatrale interamente composta da detenuti. Il festival, nato come rassegna teatrale, è divenuto un evento multidisciplinare (teatro, musica, danza, poesia, arte e cultura). Volterra

    La direzione artistica è affidata ad Armando Punzo, noto per l'attività teatrale che svolge all'interno del carcere della città e per aver fondato la Compagnia della Fortezza, compagnia teatrale interamente composta da detenuti. Il festival, nato come rassegna teatrale, è divenuto un evento multidisciplinare (teatro, musica, danza, poesia, arte e cultura).

    Borgo di Volterra

  • Settimana Longianese
    Dal 20-07-2018
    Al 31-07-2018
    Longiano (FC)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-20 2018-07-31 Europe/Rome Settimana Longianese Longiano

    Borgo di Longiano

  • Festa di sant'Ignazio
    31-07-2018
    Noli (SV)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-31 2018-07-31 Europe/Rome Festa di sant'Ignazio in frazione Tosse Noli

    in frazione Tosse

    Borgo di Noli

  • Festa dei Santi Patroni Marco e Nicola
    31-07-2018
    San Marco d'Alunzio (ME)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-31 2018-07-31 Europe/Rome Festa dei Santi Patroni Marco e Nicola San Marco d'Alunzio

    Borgo di San Marco d'Alunzio

  • Festa Patronale di Sant'Antonio da Padova
    Dal 30-07-2018
    Al 01-08-2018
    Seclì (LE)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-30 2018-08-01 Europe/Rome Festa Patronale di Sant'Antonio da Padova Seclì

    Borgo di Seclì

  • Festeggiamenti di Santa Maria Assunta - I Favoni
    01-08-2018
    Caramanico Terme (PE)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-01 2018-08-01 Europe/Rome Festeggiamenti di Santa Maria Assunta - I Favoni Al mattino, lo sparo di mortaretti, le botte scure, annunciano l'apertura della festa patronale. All'imbrunire, le campane della Chiesa di Santa Maria Maggiore danno il via, in tutta la vallata, all'accensione dei Favoni, grandi fuochi rituali. Alla competizione tra i vari gruppi per avere il fuoco più vistoso, si aggiunge la festa con piatti tipici e musica di dù botte, una piccola fisarmonica abruzzese. Caramanico Terme

    Al mattino, lo sparo di mortaretti, le botte scure, annunciano l'apertura della festa patronale. All'imbrunire, le campane della Chiesa di Santa Maria Maggiore danno il via, in tutta la vallata, all'accensione dei Favoni, grandi fuochi rituali. Alla competizione tra i vari gruppi per avere il fuoco più vistoso, si aggiunge la festa con piatti tipici e musica di dù botte, una piccola fisarmonica abruzzese.

    Borgo di Caramanico Terme

  • Sfilata di Carri Allegorici
    01-08-2018
    Frosolone (IS)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-01 2018-08-01 Europe/Rome Sfilata di Carri Allegorici Frosolone

    Borgo di Frosolone

  • Madonna degli Angeli
    02-08-2018
    Sorso (SS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-02 2018-08-02 Europe/Rome Madonna degli Angeli Sorso

    Borgo di Sorso

  • Festa di San Basilio e Processione con le Torce di Basilico
    02-08-2018
    San Marco d'Alunzio (ME)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-02 2018-08-02 Europe/Rome Festa di San Basilio e Processione con le Torce di Basilico San Marco d'Alunzio

    Borgo di San Marco d'Alunzio

  • Festa della Madonna degli Angeli
    Dal 01-08-2018
    Al 02-08-2018
    Orsogna (CH)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-01 2018-08-02 Europe/Rome Festa della Madonna degli Angeli presso il Convento Francescano. Orsogna

    presso il Convento Francescano.

    Borgo di Orsogna

  • Festa di San Francesco di Paola
    03-08-2018
    Melissa (KR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-03 2018-08-03 Europe/Rome Festa di San Francesco di Paola I festeggiamenti si suddividono in religiosi, con tre giorni dedicati alle processioni, e pagani, con concerti di band e complessi bandistici. Melissa

    I festeggiamenti si suddividono in religiosi, con tre giorni dedicati alle processioni, e pagani, con concerti di band e complessi bandistici.

    Borgo di Melissa

  • Sagra della Ficandò (peperonata tradizionale)
    04-08-2018
    Alessano (LE)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-04 2018-08-04 Europe/Rome Sagra della Ficandò (peperonata tradizionale) Alessano

    Borgo di Alessano

  • Monterosa Walser Ultra Trail
    04-08-2018
    Bard (AO)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-04 2018-08-04 Europe/Rome Monterosa Walser Ultra Trail Il Trail dei Walser alle pendici del Monte Rosa. Bard

    Il Trail dei Walser alle pendici del Monte Rosa.

    Borgo di Bard

  • Stella Maris
    05-08-2018
    Camogli (GE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-05 2018-08-05 Europe/Rome Stella Maris La festa è dedicata ad una raffigurazione della Madonna come protettrice dei marinai - la Stella del Mare - un mosaico ritrovato nella chiesa di San Nicolò di Capodimonte, e che risalirebbe al 400. Alla mattina il colpo di cannone annuncia la partenza del Dragun, che porta il parroco all'altare di Stella Maris situato sulla Punta Chiappa; il Dragun viene seguito dalle barche degli spettatori impavesate per l'occasione. La sera, quando fa buio, il Dragun e le piccole barche a remi (kayak e canoe) con una torcia legata a poppa seguono l'imbarcazione in fila davanti alla spiaggia, a volte facendo delle gare di velocità, mentre la gente dalla spiaggia mette in mare centinaia di lumini che illuminano il tratto d'acqua antistante. Camogli

    La festa è dedicata ad una raffigurazione della Madonna come protettrice dei marinai - la Stella del Mare - un mosaico ritrovato nella chiesa di San Nicolò di Capodimonte, e che risalirebbe al 400. Alla mattina il colpo di cannone annuncia la partenza del Dragun, che porta il parroco all'altare di Stella Maris situato sulla Punta Chiappa; il Dragun viene seguito dalle barche degli spettatori impavesate per l'occasione. La sera, quando fa buio, il Dragun e le piccole barche a remi (kayak e canoe) con una torcia legata a poppa seguono l'imbarcazione in fila davanti alla spiaggia, a volte facendo delle gare di velocità, mentre la gente dalla spiaggia mette in mare centinaia di lumini che illuminano il tratto d'acqua antistante.

    Borgo di Camogli

  • Rassegna degli Ovini
    05-08-2018
    Castel del Monte (AQ)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-05 2018-08-05 Europe/Rome Rassegna degli Ovini In località Fonte Macina, all'ingresso della piana di Campo Imperatore, si tiene annualmente la rassegna degli ovini, un evento centrale per il mondo della pastorizia abruzzese, che consente l'incontro tra allevatori e produttori. In tale ambito, è celebre il Canestrato di Castel del Monte, un formaggio pecorino a pasta dura più volte premiato nelle manifestazioni nazionali, oltre ad essere un presidio Slow Food. Castel del Monte

    In località Fonte Macina, all'ingresso della piana di Campo Imperatore, si tiene annualmente la rassegna degli ovini, un evento centrale per il mondo della pastorizia abruzzese, che consente l'incontro tra allevatori e produttori. In tale ambito, è celebre il Canestrato di Castel del Monte, un formaggio pecorino a pasta dura più volte premiato nelle manifestazioni nazionali, oltre ad essere un presidio Slow Food.

    Borgo di Castel del Monte

  • Trionfo del Tartufo Nero, Castello di Frontino.
    Dal 04-08-2018
    Al 05-08-2018
    Frontino (PU)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-04 2018-08-05 Europe/Rome Trionfo del Tartufo Nero, Castello di Frontino. Frontino

    Borgo di Frontino

  • Festival Internazionale degli Spaventapasseri
    Dal 01-07-2018
    Al 05-08-2018
    Frontino (PU)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-01 2018-08-05 Europe/Rome Festival Internazionale degli Spaventapasseri Frontino

    Borgo di Frontino

  • Festa della Madonna delle Nevi
    05-08-2018
    Morano Calabro (CS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-05 2018-08-05 Europe/Rome Festa della Madonna delle Nevi in località Campotenese Morano Calabro

    in località Campotenese

    Borgo di Morano Calabro

  • Festa di ringraziamento dei Sangimignanesi alla patrona Santa Fina
    05-08-2018
    San Gimignano (SI)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-05 2018-08-05 Europe/Rome Festa di ringraziamento dei Sangimignanesi alla patrona Santa Fina San Gimignano

    Borgo di San Gimignano

  • Festeggiamenti del Santissimo Salvatore
    Dal 02-08-2018
    Al 06-08-2018
    Cefalù (PA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-02 2018-08-06 Europe/Rome Festeggiamenti del Santissimo Salvatore Titolare della Basilica Cattedrale e protettore della città. Nonostante sia l'Immacolata la patrona di Cefalù, il SS. Salvatore è stato sempre festeggiato come patrono di Cefalù. Nel pomeriggio dell'ultima giornata dei festeggiamenti del SS. Salvatore, si svolge una gara chiamata Antinna a mari o 'Ntinna a mari. La gara vede giovani ed anziani pescatori protesi alla conquista di una bandierina colorata attaccata alla punta di un lunghissimo tronco, reso scivoloso da grasso e sapone, che viene sistemato orizzontalmente al mare e saldamente fissato alla banchina. Cefalù

    Titolare della Basilica Cattedrale e protettore della città. Nonostante sia l'Immacolata la patrona di Cefalù, il SS. Salvatore è stato sempre festeggiato come patrono di Cefalù. Nel pomeriggio dell'ultima giornata dei festeggiamenti del SS. Salvatore, si svolge una gara chiamata Antinna a mari o 'Ntinna a mari. La gara vede giovani ed anziani pescatori protesi alla conquista di una bandierina colorata attaccata alla punta di un lunghissimo tronco, reso scivoloso da grasso e sapone, che viene sistemato orizzontalmente al mare e saldamente fissato alla banchina.

    Borgo di Cefalù

  • Fiera di Santa Fina
    06-08-2018
    San Gimignano (SI)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-06 2018-08-06 Europe/Rome Fiera di Santa Fina San Gimignano

    Borgo di San Gimignano

  • Nostra Signora della Mercede
    Dal 01-08-2018
    Al 07-08-2018
    Alghero (SS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-01 2018-08-07 Europe/Rome Nostra Signora della Mercede Una suggestiva processione a mare alla quale partecipano migliaia di fedeli. Alghero

    Una suggestiva processione a mare alla quale partecipano migliaia di fedeli.

    Borgo di Alghero

  • Laina e Ceci
    Dal 01-08-2018
    Al 07-08-2018
    Ausonia (FR)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-01 2018-08-07 Europe/Rome Laina e Ceci In località Selvacava. Tutti potranno degustare il tipico piatto di pasta ottenuta con acqua e farina, cucinata insieme ai ceci. Non mancherà l’accompagnamento di buon vino locale. Ausonia

    In località Selvacava. Tutti potranno degustare il tipico piatto di pasta ottenuta con acqua e farina, cucinata insieme ai ceci. Non mancherà l’accompagnamento di buon vino locale.

    Borgo di Ausonia

  • San Donato
    07-08-2018
    Biccari (FG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-07 2018-08-07 Europe/Rome San Donato Santo patrono di Biccari. La devozione per il Santo risalirebbe al 1527, quando un biccarese che partecipava al sacco di Roma, sceso nelle catacombe, si impossessò del braccio del Santo, portandolo al suo paese. Biccari

    Santo patrono di Biccari. La devozione per il Santo risalirebbe al 1527, quando un biccarese che partecipava al sacco di Roma, sceso nelle catacombe, si impossessò del braccio del Santo, portandolo al suo paese.

    Borgo di Biccari

  • Festa di San Donato
    Dal 06-08-2018
    Al 07-08-2018
    Castel del Monte (AQ)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-06 2018-08-07 Europe/Rome Festa di San Donato Castel del Monte

    Borgo di Castel del Monte

  • Tuscia Jazz Festival
    Dal 25-07-2018
    Al 07-08-2018
    Civita (VT)
    Concerti

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-25 2018-08-07 Europe/Rome Tuscia Jazz Festival Ultima settimana di Luglio e la prima di Agosto. I migliori nomi del jazz mondiale si ritrovano insieme a centinaia di studenti provenienti da tutto il mondo nella splendida cornice di Civita. Civita

    Ultima settimana di Luglio e la prima di Agosto. I migliori nomi del jazz mondiale si ritrovano insieme a centinaia di studenti provenienti da tutto il mondo nella splendida cornice di Civita.

    Borgo di Civita

  • Festa di San Donato
    Dal 06-08-2018
    Al 07-08-2018
    Montesano Salentino (LE)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-06 2018-08-07 Europe/Rome Festa di San Donato La festa patronale dedicata a San Donato è presente nella cultura Montesanese già dagli anni ’30. Si svolge il 6 e il 7 agosto e coinvolge l’intera comunità che è legata da una forte devozione al Santo e molto fedele alla tradizione. I riti religiosi hanno inizio il 28 luglio nella chiesa parrocchiale con la “novena”, alla quale partecipano con profonda religiosità non solo tantissimi montesanesi, ma anche numerosi devoti provenienti dai paesi vicini. Il 6 agosto, giorno della vigilia, Montesano viene svegliata dalle “carcasse” e dalla banda musicale. Nella parrocchia intanto viene celebrata la santa messa. Verso mezzogiorno la statua del Santo, accompagnata dalla banda musicale, viene portata in processione dalla chiesa madre alla cappella di San Donato, situata alla fine del paese. Per tradizione i devoti che offrono le somme più alte di denaro, che verranno posizionate sul bastone del Santo, hanno l’onore di portare a spalla la statua. Da sempre San Donato è considerato il protettore degli epilettici e, fino a qualche anno fa, non potevano passare inosservati gli atteggiamenti di questi malati, che lasciavano increduli e perplessi. La sera, intorno alle 21, ha inizio “l’intorciata”: processione che si svolge per le vie principali del paese, avviene una sosta prolungata vicino alla chiesa Madre, dove il Sindaco, in segno di devozione consegna a San Donato le chiavi del Paese. La statua del Santo ritorna alla cappella, sempre tenuta a spalla dai devoti fino alla fine dello spettacolo pirotecnico, curato da ditte di fama internazionale. Il giorno successivo (7 agosto), la cappella viene riaperta e vengono celebrate diverse messe; per tutta la mattinata negli spazi antistanti al santuario si svolge una grande fiera che richiama tantissimi visitatori. Verso mezzogiorno la statua del Santo Patrono, con il bastone carico di banconote, in processione viene riportata nella chiesa parrocchiale dove si celebra la messa solenne alla presenza del Vescovo. E' da secoli ormai, che tale fiera viene svolta a Montesano Salentino. Nel corso degli anni ha avuto un'espansione continua e costante, portandola ad assumere le caratteristiche di una vetrina espositiva per eccellenza per le numerose attività produttive locali e regionali. La Fiera di San Donato rappresenta uno dei maggiori punti di aggregazione del Salento, nella quale sono presenti elevate capacità artigianali, commerciali ed imprenditoriali. Tale evento permette di valorizzare i prodotti della nostra cultura non solo a livello regionale ma anche a livello nazionale. Montesano e la sua fiera insieme ai solenni festeggiamenti in onore di San Donato rappresenta una delle manifestazioni civili e religiose tra le più sentite dell'intera regione. E' una tradizione secolare che ha visto Montesano Salentino salire alla ribalta nazionale mediante documentari trasmessi sia dalle reti RAI nazionali che da MEDIASET aventi ad oggetto il tarantismo ed in particolar modo il "Male di San Donato". Montesano Salentino

    La festa patronale dedicata a San Donato è presente nella cultura Montesanese già dagli anni ’30. Si svolge il 6 e il 7 agosto e coinvolge l’intera comunità che è legata da una forte devozione al Santo e molto fedele alla tradizione. I riti religiosi hanno inizio il 28 luglio nella chiesa parrocchiale con la “novena”, alla quale partecipano con profonda religiosità non solo tantissimi montesanesi, ma anche numerosi devoti provenienti dai paesi vicini. Il 6 agosto, giorno della vigilia, Montesano viene svegliata dalle “carcasse” e dalla banda musicale. Nella parrocchia intanto viene celebrata la santa messa. Verso mezzogiorno la statua del Santo, accompagnata dalla banda musicale, viene portata in processione dalla chiesa madre alla cappella di San Donato, situata alla fine del paese. Per tradizione i devoti che offrono le somme più alte di denaro, che verranno posizionate sul bastone del Santo, hanno l’onore di portare a spalla la statua. Da sempre San Donato è considerato il protettore degli epilettici e, fino a qualche anno fa, non potevano passare inosservati gli atteggiamenti di questi malati, che lasciavano increduli e perplessi. La sera, intorno alle 21, ha inizio “l’intorciata”: processione che si svolge per le vie principali del paese, avviene una sosta prolungata vicino alla chiesa Madre, dove il Sindaco, in segno di devozione consegna a San Donato le chiavi del Paese. La statua del Santo ritorna alla cappella, sempre tenuta a spalla dai devoti fino alla fine dello spettacolo pirotecnico, curato da ditte di fama internazionale. Il giorno successivo (7 agosto), la cappella viene riaperta e vengono celebrate diverse messe; per tutta la mattinata negli spazi antistanti al santuario si svolge una grande fiera che richiama tantissimi visitatori. Verso mezzogiorno la statua del Santo Patrono, con il bastone carico di banconote, in processione viene riportata nella chiesa parrocchiale dove si celebra la messa solenne alla presenza del Vescovo. E' da secoli ormai, che tale fiera viene svolta a Montesano Salentino. Nel corso degli anni ha avuto un'espansione continua e costante, portandola ad assumere le caratteristiche di una vetrina espositiva per eccellenza per le numerose attività produttive locali e regionali. La Fiera di San Donato rappresenta uno dei maggiori punti di aggregazione del Salento, nella quale sono presenti elevate capacità artigianali, commerciali ed imprenditoriali. Tale evento permette di valorizzare i prodotti della nostra cultura non solo a livello regionale ma anche a livello nazionale. Montesano e la sua fiera insieme ai solenni festeggiamenti in onore di San Donato rappresenta una delle manifestazioni civili e religiose tra le più sentite dell'intera regione. E' una tradizione secolare che ha visto Montesano Salentino salire alla ribalta nazionale mediante documentari trasmessi sia dalle reti RAI nazionali che da MEDIASET aventi ad oggetto il tarantismo ed in particolar modo il "Male di San Donato".

    Borgo di Montesano Salentino

  • Festa Patronale di San Gaetano
    07-08-2018
    Portopalo di Capo Passero (SR)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-07 2018-08-07 Europe/Rome Festa Patronale di San Gaetano Al santo patrono non sono tributati particolari festeggiamenti, a parte la processione della statua per le principali vie del paese, concludendo con l'entrata del santo in chiesa, verso sera, in una cornice di giochi d'artificio. Nei giorni che seguono vengono organizzate regate con barche locali nel mare di Scalo Mandria. Segue la Rottura dei pignatelli in via Vittorio Emanuele e altre gare e giochi di sapore popolare. Portopalo di Capo Passero

    Al santo patrono non sono tributati particolari festeggiamenti, a parte la processione della statua per le principali vie del paese, concludendo con l'entrata del santo in chiesa, verso sera, in una cornice di giochi d'artificio. Nei giorni che seguono vengono organizzate regate con barche locali nel mare di Scalo Mandria. Segue la Rottura dei pignatelli in via Vittorio Emanuele e altre gare e giochi di sapore popolare.

    Borgo di Portopalo di Capo Passero

  • Calici Sotto Le Stelle
    10-08-2018
    San Gimignano (SI)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-10 2018-08-10 Europe/Rome Calici Sotto Le Stelle San Gimignano

    Borgo di San Gimignano

  • Fiera San Lorenzo
    10-08-2018
    Sarteano (SI)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-10 2018-08-10 Europe/Rome Fiera San Lorenzo in Contrada San Lorenzo Sarteano

    in Contrada San Lorenzo

    Borgo di Sarteano

  • Calici di Stelle
    10-08-2018
    Sorso (SS)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-10 2018-08-10 Europe/Rome Calici di Stelle Manifestazione di degustazione di vini e prodotti tipici locali in vari punti della città. Sorso

    Manifestazione di degustazione di vini e prodotti tipici locali in vari punti della città.

    Borgo di Sorso

  • Calici di stelle
    10-08-2018
    Vinci (FI)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-10 2018-08-10 Europe/Rome Calici di stelle Vinci

    Borgo di Vinci

  • Notte di San Lorenzo
    10-08-2018
    Casamassima (BA)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-10 2018-08-10 Europe/Rome Notte di San Lorenzo presso l'omonima Badia. Casamassima

    presso l'omonima Badia.

    Borgo di Casamassima

  • Calici di stelle
    10-08-2018
    Lucignano (AR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-10 2018-08-10 Europe/Rome Calici di stelle Lucignano

    Borgo di Lucignano

  • Calici sotto le Stelle. Gusto Jonico
    10-08-2018
    Melissa (KR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-10 2018-08-10 Europe/Rome Calici sotto le Stelle. Gusto Jonico lungomare di Torre Melissa. Propone alla cittadinanza e ai numerosissimi turisti presenti a Torre non solo i corposi rossi e i vivaci bianchi delle cantine del territorio, ma tutto il gusto di una tradizione antica, la creatività di artisti dell’artigianato e di alcuni pittori, che allestiscono una mostra e realizzano un’estemporanea di pittura. Melissa

    lungomare di Torre Melissa. Propone alla cittadinanza e ai numerosissimi turisti presenti a Torre non solo i corposi rossi e i vivaci bianchi delle cantine del territorio, ma tutto il gusto di una tradizione antica, la creatività di artisti dell’artigianato e di alcuni pittori, che allestiscono una mostra e realizzano un’estemporanea di pittura.

    Borgo di Melissa

  • Festa di San Sebastiano Martire
    10-08-2018
    Palazzolo Acreide (SR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-10 2018-08-10 Europe/Rome Festa di San Sebastiano Martire La particolarità di questa festa consiste che il fercolo, portato a spalla dai devoti in giro per le vie della Città, affrontano intorno alle ore 14 la salita di “Fiumegrande”, una stradina tutta in salita e che ha una pendenza dell’75%, ripidissima, che viene letteralmente scalata dai portatori di gran corsa, con sulle spalle il pesantissimo fercolo del santo. Anche in questo caso la festa si conclude a tarda notte con lo sparo di fuochi d’artificio. Palazzolo Acreide

    La particolarità di questa festa consiste che il fercolo, portato a spalla dai devoti in giro per le vie della Città, affrontano intorno alle ore 14 la salita di “Fiumegrande”, una stradina tutta in salita e che ha una pendenza dell’75%, ripidissima, che viene letteralmente scalata dai portatori di gran corsa, con sulle spalle il pesantissimo fercolo del santo. Anche in questo caso la festa si conclude a tarda notte con lo sparo di fuochi d’artificio.

    Borgo di Palazzolo Acreide

  • Notte Bianca
    10-08-2018
    Altomonte (CS)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-10 2018-08-10 Europe/Rome Notte Bianca Nell’ambito del Festival Euromediterraneo si svolge questo evento culturale, gastronomico e turistico. Si vive per una notte intera tra giochi, musica, gastronomia, spettacoli teatrali e monumenti aperti. Altomonte

    Nell’ambito del Festival Euromediterraneo si svolge questo evento culturale, gastronomico e turistico. Si vive per una notte intera tra giochi, musica, gastronomia, spettacoli teatrali e monumenti aperti.

    Borgo di Altomonte | Scopri di più

  • Memoria di Santa Filomena
    11-08-2018
    Seclì (LE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-11 2018-08-11 Europe/Rome Memoria di Santa Filomena Seclì

    Borgo di Seclì

  • Fornesighe in Musica
    11-08-2018
    Fornesighe (BL)
    Concerti

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-11 2018-08-11 Europe/Rome Fornesighe in Musica Lungo i vicoli, negli angoli più caratteristici del paese dove il caso ha voluto che l’architettura spontanea regalasse una buona acustica, si possono ascoltare gruppi musicali cameristici: fiati, archi, pianoforte regalano emozioni che rendono ancor più indimenticabile una passeggiata tra i rustici del paese. Fornesighe

    Lungo i vicoli, negli angoli più caratteristici del paese dove il caso ha voluto che l’architettura spontanea regalasse una buona acustica, si possono ascoltare gruppi musicali cameristici: fiati, archi, pianoforte regalano emozioni che rendono ancor più indimenticabile una passeggiata tra i rustici del paese.

    Borgo di Fornesighe

  • Madonna del Carmelo, a Torre Melissa
    Dal 09-08-2018
    Al 11-08-2018
    Melissa (KR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-09 2018-08-11 Europe/Rome Madonna del Carmelo, a Torre Melissa La prima mattina, alle ore 7, alcuni colpi di mortaio annunciano l’inizio dei festeggiamenti e la banda musicale allieta la mattinata sfilando e suonando per le vie del paese. La statua della Madonna viene portata in processione prima per le strade addobbate con le luminarie, poi prende la via del mare, accompagnata dalle barche dei pescatori, illuminate per l'occasione. L’11 agosto la festa si conclude con uno spettacolo pirotecnico-musicale sul lungomare. La prima mattina, alle ore 7, alcuni colpi di mortaio annunciano l’inizio dei festeggiamenti e la banda musicale allieta la mattinata sfilando e suonando per le vie del paese. Melissa

    La prima mattina, alle ore 7, alcuni colpi di mortaio annunciano l’inizio dei festeggiamenti e la banda musicale allieta la mattinata sfilando e suonando per le vie del paese. La statua della Madonna viene portata in processione prima per le strade addobbate con le luminarie, poi prende la via del mare, accompagnata dalle barche dei pescatori, illuminate per l'occasione. L’11 agosto la festa si conclude con uno spettacolo pirotecnico-musicale sul lungomare. La prima mattina, alle ore 7, alcuni colpi di mortaio annunciano l’inizio dei festeggiamenti e la banda musicale allieta la mattinata sfilando e suonando per le vie del paese.

    Borgo di Melissa

  • Festa della Musica
    11-08-2018
    Lama dei Peligni (CH)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-11 2018-08-11 Europe/Rome Festa della Musica Lama dei Peligni

    Borgo di Lama dei Peligni

  • Corteo Storico Federico II e Torneo dei Rioni
    11-08-2018
    Oria (BR)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-11 2018-08-11 Europe/Rome Corteo Storico Federico II e Torneo dei Rioni Secondo weekend di Agosto La manifestazione trae origine dal Bando che Federico II volle emanare nel 1225 durante un periodo di permanenza ad Oria. L’Imperatore Svevo, in attesa di Isabella di Brienne che avrebbe sposato nel novembre dello stesso anno, decise di insediarsi con la sua nobile corte nella zona collinare più vicina al porto di Brindisi, dove qualche mese dopo sarebbe sbarcata la figlia di Giovanni di Brienne, Re di Gerusalemme. Proprio per onorare la presenza del padre della promessa sposa e rendere partecipe dell’evento la gente della “fida et nobilissima cittade d’Orea”, l’Imperatore svevo – nel rispetto della tradizione dell’epoca – volle bandire un “Torneamento” tra i quattro antichi rioni: Castello, Judea, Lama e Santo Basilio. Oggi il “Torneo dei Rioni” rappresenta la rievocazione storica medievale più importante e conosciuta di tutto il Mezzogiorno e rappresenta un punto di riferimento importante nel panorama culturale e turistico della regione Puglia: una terra che Federico II aveva eletto a sua vera patria. Il Corteo Storico, che si svolge il sabato, consta di 800 figuranti in costumi d’epoca che sfilano lungo le principali vie della cittadina fastosamente addobbate con i vessilli colorati dei quattro Rioni. Lo sfarzo dell’epoca fridericiana viene rappresentato fedelmente attraverso movenze e portamenti di nobili, dame, cavalieri, giullari, uomini di corte, paggi e armigeri. Il Corteo Storico si conclude nella suggestiva piazza Manfredi, dove l’Araldo legge il bando emanato da Federico II nel 1225 per bandire il Torneamento tra i quattro Rioni della Cittade. E’ lo stesso Imperatore, a conclusione di una suggestiva cerimonia con danze e musiche medievali ed una coreografia particolarmente affascinante con mangiatori di fuoco e giocolieri, a presentare a cortigiani e contradaioli l’ambìto “Palio”: il sogno inseguito per tutto l’anno dai quattro Rioni. La domenica, atleti e cavalieri appartenenti ai quattro rioni si sfidano nelle durissime prove di stampo medievale valide per l'assegnazione dell'ambito "Palio" all’interno di una cornice suggestiva del campo del “Torneamento “ appositamente addobbato come si usava fare nel medioevo. Per vincere il Palio gli atleti dei quattro rioni dovranno conquistare il maggior numero di punti durante cinque prove (ariete, botte, forziere, gara del ponte, velocità e destrezza), il cui ordine di svolgimento viene sorteggiato poco prima dell'inizio del Torneamento. Ogni prova dà diritto a quattro punti al primo classificato, tre al secondo, due al terzo e uno all'ultimo. Chi non dovesse concludere la prova o non presentarsi alla partenza non riceve alcun punto. In caso di parità è prevista una prova di spareggio. Oria

    Secondo weekend di Agosto La manifestazione trae origine dal Bando che Federico II volle emanare nel 1225 durante un periodo di permanenza ad Oria. L’Imperatore Svevo, in attesa di Isabella di Brienne che avrebbe sposato nel novembre dello stesso anno, decise di insediarsi con la sua nobile corte nella zona collinare più vicina al porto di Brindisi, dove qualche mese dopo sarebbe sbarcata la figlia di Giovanni di Brienne, Re di Gerusalemme. Proprio per onorare la presenza del padre della promessa sposa e rendere partecipe dell’evento la gente della “fida et nobilissima cittade d’Orea”, l’Imperatore svevo – nel rispetto della tradizione dell’epoca – volle bandire un “Torneamento” tra i quattro antichi rioni: Castello, Judea, Lama e Santo Basilio. Oggi il “Torneo dei Rioni” rappresenta la rievocazione storica medievale più importante e conosciuta di tutto il Mezzogiorno e rappresenta un punto di riferimento importante nel panorama culturale e turistico della regione Puglia: una terra che Federico II aveva eletto a sua vera patria. Il Corteo Storico, che si svolge il sabato, consta di 800 figuranti in costumi d’epoca che sfilano lungo le principali vie della cittadina fastosamente addobbate con i vessilli colorati dei quattro Rioni. Lo sfarzo dell’epoca fridericiana viene rappresentato fedelmente attraverso movenze e portamenti di nobili, dame, cavalieri, giullari, uomini di corte, paggi e armigeri. Il Corteo Storico si conclude nella suggestiva piazza Manfredi, dove l’Araldo legge il bando emanato da Federico II nel 1225 per bandire il Torneamento tra i quattro Rioni della Cittade. E’ lo stesso Imperatore, a conclusione di una suggestiva cerimonia con danze e musiche medievali ed una coreografia particolarmente affascinante con mangiatori di fuoco e giocolieri, a presentare a cortigiani e contradaioli l’ambìto “Palio”: il sogno inseguito per tutto l’anno dai quattro Rioni. La domenica, atleti e cavalieri appartenenti ai quattro rioni si sfidano nelle durissime prove di stampo medievale valide per l'assegnazione dell'ambito "Palio" all’interno di una cornice suggestiva del campo del “Torneamento “ appositamente addobbato come si usava fare nel medioevo. Per vincere il Palio gli atleti dei quattro rioni dovranno conquistare il maggior numero di punti durante cinque prove (ariete, botte, forziere, gara del ponte, velocità e destrezza), il cui ordine di svolgimento viene sorteggiato poco prima dell'inizio del Torneamento. Ogni prova dà diritto a quattro punti al primo classificato, tre al secondo, due al terzo e uno all'ultimo. Chi non dovesse concludere la prova o non presentarsi alla partenza non riceve alcun punto. In caso di parità è prevista una prova di spareggio.

    Borgo di Oria

  • Sulle tracce degli Arabi
    Dal 10-08-2018
    Al 11-08-2018
    Pietrapertosa (PZ)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-10 2018-08-11 Europe/Rome Sulle tracce degli Arabi Il 10 e 11 agosto Pietrapertosa ricorda i suoi dominatori con la manifestazione "Sulle tracce degli Arabi". Per due giorni il rione più antico apre le sue porte e si veste di oriente per far assaporare pietanze del mondo arabo, respirare essenze e profumi e lasciarsi trasportare da suoni e musiche orientali e dalla danza del ventre.Tracce del vissuto di questi dominatori si trovano ancora oggi nell'architettura, nel dialetto e nella gastronomia.Un modo unico e suggestivo per rivivere le proprie origini, valorizzare e scoprire ogni angolo dell'antico rione arroccato ai piedi del castello. Pietrapertosa

    Il 10 e 11 agosto Pietrapertosa ricorda i suoi dominatori con la manifestazione "Sulle tracce degli Arabi". Per due giorni il rione più antico apre le sue porte e si veste di oriente per far assaporare pietanze del mondo arabo, respirare essenze e profumi e lasciarsi trasportare da suoni e musiche orientali e dalla danza del ventre.Tracce del vissuto di questi dominatori si trovano ancora oggi nell'architettura, nel dialetto e nella gastronomia.Un modo unico e suggestivo per rivivere le proprie origini, valorizzare e scoprire ogni angolo dell'antico rione arroccato ai piedi del castello.

    Borgo di Pietrapertosa

  • Festa dei Santi Cosma e Damiano
    11-08-2018
    Polignano a Mare (BA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-11 2018-08-11 Europe/Rome Festa dei Santi Cosma e Damiano Secondo weekend di Agosto. Le immagini dei Santi Cosma e Damiano e Sant'Espedito vengono portate in processione per le vie del paese e al termine vengono esposte in chiesa per l'adorazione. Animano la festa il concerto bandistico, fuochi pirici e luminarie Polignano a Mare

    Secondo weekend di Agosto. Le immagini dei Santi Cosma e Damiano e Sant'Espedito vengono portate in processione per le vie del paese e al termine vengono esposte in chiesa per l'adorazione. Animano la festa il concerto bandistico, fuochi pirici e luminarie

    Borgo di Polignano a Mare

  • La Notte Bianca
    12-08-2018
    Specchia (LE)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-12 2018-08-12 Europe/Rome La Notte Bianca Specchia

    Borgo di Specchia

  • Borgo Vecchio
    12-08-2018
    Biccari (FG)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-12 2018-08-12 Europe/Rome Borgo Vecchio Percorso enogastronomico tra i vicoli del borgo. Biccari

    Percorso enogastronomico tra i vicoli del borgo.

    Borgo di Biccari

  • Mittelteatro
    Dal 06-08-2018
    Al 12-08-2018
    Cividale del Friuli (UD)
    Spettacoli

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-06 2018-08-12 Europe/Rome Mittelteatro Rassegna di spettacoli teatrali che si svolge al teatro Adelaide Ristori, realizzati dai ragazzi delle scuole. Due rappresentazioni al giorno, una la mattina (per le scuole) e una la sera (per il pubblico). Cividale del Friuli

    Rassegna di spettacoli teatrali che si svolge al teatro Adelaide Ristori, realizzati dai ragazzi delle scuole. Due rappresentazioni al giorno, una la mattina (per le scuole) e una la sera (per il pubblico).

    Borgo di Cividale del Friuli

  • Festa nell'antico Borgo
    13-08-2018
    Galtellì (NU)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-13 2018-08-13 Europe/Rome Festa nell'antico Borgo Galtellì

    Borgo di Galtellì

  • Festa di Sant'Antonio
    Dal 12-08-2018
    Al 13-08-2018
    Lama dei Peligni (CH)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-12 2018-08-13 Europe/Rome Festa di Sant'Antonio Lama dei Peligni

    Borgo di Lama dei Peligni

  • Sagra della Pasta Casereccia e del Porco Pri-Pri
    14-08-2018
    Alessano (LE)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-14 2018-08-14 Europe/Rome Sagra della Pasta Casereccia e del Porco Pri-Pri in località di Montesardo Alessano

    in località di Montesardo

    Borgo di Alessano

  • Festeggiamenti di Santa Maria Assunta - I Palmentieri
    14-08-2018
    Caramanico Terme (PE)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-14 2018-08-14 Europe/Rome Festeggiamenti di Santa Maria Assunta - I Palmentieri Le donne sfilano in costume lungo il corso principale del borgo, portando i palmentieri: particolari cesti con intelaiature in vimini su cui vengono cucite le pizzelle, il dolce tradizionale. I palmentieri sono doni della comunità alla protettrice e il ricavato della loro vendita andrà in offerta per la festa patronale. Caramanico Terme

    Le donne sfilano in costume lungo il corso principale del borgo, portando i palmentieri: particolari cesti con intelaiature in vimini su cui vengono cucite le pizzelle, il dolce tradizionale. I palmentieri sono doni della comunità alla protettrice e il ricavato della loro vendita andrà in offerta per la festa patronale.

    Borgo di Caramanico Terme

  • Giostra del Saracino
    15-08-2018
    Sarteano (SI)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-15 2018-08-15 Europe/Rome Giostra del Saracino Manifestazione documentata sin dal 1583. Torneo medievale in cui cinque cavalieri, rappresentanti le cinque contrade del borgo, si sfidano nella piazza principale del paese. Imbracciata un'asta, i cavalieri devono infilare un anello posto sopra lo scudo di un busto girevole detto Buratto, rappresentante il Saraceno invasore. Vince il giostratore che, dopo cinque batterie, dette Carriere, ha preso più anelli. Suggestivo è il corteo che si snoda per le vie del paese nel primo pomeriggio, con abiti medievali molto eleganti. Sarteano

    Manifestazione documentata sin dal 1583. Torneo medievale in cui cinque cavalieri, rappresentanti le cinque contrade del borgo, si sfidano nella piazza principale del paese. Imbracciata un'asta, i cavalieri devono infilare un anello posto sopra lo scudo di un busto girevole detto Buratto, rappresentante il Saraceno invasore. Vince il giostratore che, dopo cinque batterie, dette Carriere, ha preso più anelli. Suggestivo è il corteo che si snoda per le vie del paese nel primo pomeriggio, con abiti medievali molto eleganti.

    Borgo di Sarteano

  • Ferragosto
    15-08-2018
    Alghero (SS)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-15 2018-08-15 Europe/Rome Ferragosto Spettacolo pirotecnico, in occasione del quale sul lido algherese si accendono fuochi per ammirare i fuochi d'artificio. Alghero

    Spettacolo pirotecnico, in occasione del quale sul lido algherese si accendono fuochi per ammirare i fuochi d'artificio.

    Borgo di Alghero

  • Maria Assunta in Cielo
    15-08-2018
    Sorso (SS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-15 2018-08-15 Europe/Rome Maria Assunta in Cielo Sorso

    Borgo di Sorso

  • Festa dell'Assunta e apertura della Porta Santa del Duomo
    Dal 14-08-2018
    Al 15-08-2018
    Atri (TE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-14 2018-08-15 Europe/Rome Festa dell'Assunta e apertura della Porta Santa del Duomo Atri

    Borgo di Atri

  • Maggiolata
    15-08-2018
    Atri (TE)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-15 2018-08-15 Europe/Rome Maggiolata Sfilata dei carri trainati da buoi. Atri

    Sfilata dei carri trainati da buoi.

    Borgo di Atri

  • Fiera Millenaria dell’Assunta
    Dal 14-08-2018
    Al 15-08-2018
    Ausonia (FR)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-14 2018-08-15 Europe/Rome Fiera Millenaria dell’Assunta La sera del 14 agosto e nella giornata del 15 agosto fino alle 13.00, presso il Polo fieristico di Madonna del Piano, si rinnova ad Ausonia il tradizionale appuntamento con la Fiera dell’Assunta, Fiera di Ferragosto dedicata all’esposizione di attrezzi agricoli, prodotti tecnologici e prodotti locali. Ogni anno sono migliaia i visitatori che si recano al Santuario della Madonna del Piano, “cornice della fiera” e per antica tradizione acquistano prodotti in terracotta esposti dagli artigiani. Ausonia

    La sera del 14 agosto e nella giornata del 15 agosto fino alle 13.00, presso il Polo fieristico di Madonna del Piano, si rinnova ad Ausonia il tradizionale appuntamento con la Fiera dell’Assunta, Fiera di Ferragosto dedicata all’esposizione di attrezzi agricoli, prodotti tecnologici e prodotti locali. Ogni anno sono migliaia i visitatori che si recano al Santuario della Madonna del Piano, “cornice della fiera” e per antica tradizione acquistano prodotti in terracotta esposti dagli artigiani.

    Borgo di Ausonia

  • Festa della Madonna dell'Isola
    15-08-2018
    Tropea (VV)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-15 2018-08-15 Europe/Rome Festa della Madonna dell'Isola con una suggestiva processione a mare. Tropea

    con una suggestiva processione a mare.

    Borgo di Tropea

  • Ferragosto Cannerese
    15-08-2018
    Cannero Riviera (VB)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-15 2018-08-15 Europe/Rome Ferragosto Cannerese Cannero Riviera

    Borgo di Cannero Riviera

  • Festa di Santa Maria Assunta in Cielo
    15-08-2018
    Caramanico Terme (PE)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-15 2018-08-15 Europe/Rome Festa di Santa Maria Assunta in Cielo Caramanico Terme

    Borgo di Caramanico Terme

  • Festa Patronale di Santa Maria Assunta
    15-08-2018
    Bard (AO)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-15 2018-08-15 Europe/Rome Festa Patronale di Santa Maria Assunta Bard

    Borgo di Bard

  • Rustico Medioevo
    Dal 01-08-2018
    Al 15-08-2018
    Canale di Tenno (TN)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-01 2018-08-15 Europe/Rome Rustico Medioevo Un festival di arti varie che riporta in scena alcuni momenti della vita medioevale del borgo. Canale di Tenno

    Un festival di arti varie che riporta in scena alcuni momenti della vita medioevale del borgo.

    Borgo di Canale di Tenno

  • Sagra della Melanzana
    Dal 01-08-2018
    Al 15-08-2018
    Milazzo (ME)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-01 2018-08-15 Europe/Rome Sagra della Melanzana Milazzo

    Borgo di Milazzo

  • Sagra del Pesce Fresco
    Dal 01-08-2018
    Al 15-08-2018
    Milazzo (ME)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-01 2018-08-15 Europe/Rome Sagra del Pesce Fresco Milazzo

    Borgo di Milazzo

  • Festa Patronale di Santa Maria Assunta
    15-08-2018
    Montagnana (PD)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-15 2018-08-15 Europe/Rome Festa Patronale di Santa Maria Assunta Montagnana

    Borgo di Montagnana

  • Palio dell'Assunta con sfilata di costumi medioevali
    15-08-2018
    San Marco d'Alunzio (ME)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-15 2018-08-15 Europe/Rome Palio dell'Assunta con sfilata di costumi medioevali San Marco d'Alunzio

    Borgo di San Marco d'Alunzio

  • Festa Patronale dell'Assunta
    15-08-2018
    Triora (IM)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-15 2018-08-15 Europe/Rome Festa Patronale dell'Assunta Triora

    Borgo di Triora

  • Sfilata notturna dei Talami
    15-08-2018
    Orsogna (CH)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-15 2018-08-15 Europe/Rome Sfilata notturna dei Talami Orsogna

    Borgo di Orsogna

  • Festa di San Rocco
    16-08-2018
    Morano Calabro (CS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-16 2018-08-16 Europe/Rome Festa di San Rocco Morano Calabro

    Borgo di Morano Calabro

  • Festeggiamenti di Santa Maria Assunta - San Rocco
    16-08-2018
    Caramanico Terme (PE)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-16 2018-08-16 Europe/Rome Festeggiamenti di Santa Maria Assunta - San Rocco A mezzanotte si chiudono i festeggiamenti con il Ballo della Pupa, una figura femminile di carta pesta, ricoperta di fuochi d'artificio, che esplodono durante la danza, sulle note della fisarmonica. Caramanico Terme

    A mezzanotte si chiudono i festeggiamenti con il Ballo della Pupa, una figura femminile di carta pesta, ricoperta di fuochi d'artificio, che esplodono durante la danza, sulle note della fisarmonica.

    Borgo di Caramanico Terme

  • Giornate Medievali
    Dal 15-08-2018
    Al 16-08-2018
    Zavattarello (PV)
    Giornate Medievali
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-15 2018-08-16 Europe/Rome Giornate Medievali Ogni anno il Castello Dal Verme ritorna al suo storico passato: tra dame e cavalieri, artigiani e cortigiani, il giardino e le sale si animano di rievocazioni di battaglie, danze e giochi medievali, con numerosi intrattenimenti per i visitatori. Due giorni di grande festa per rivivere le magiche atmosfere del Medioevo, immergendosi nella vita di una roccaforte nel XV secolo. Le Giornate Medievali di Zavattarello rievocano un avvenimento legato al personaggio più celebre del Castello: Pietro dal Verme. Infatti questi due giorni celebrano il fidanzamento fra Pietro e Chiara Sforza. Per tutta la durata della manifestazione, Piazza Dal Verme si trasformerà in un mercato medievale, in cui potrete acquistare souvenirs, assistere a dimostrazioni artigianali, sperimentare antichi giochi. Le visite guidate all'interno delle sale del Castello saranno circondate di un'atmosfera antica, con ricostruzioni della vita della rocca nel tardo XV secolo: incontrerete danzatrici, musici, cavalieri, giullari. E fate particolare attenzione quando entrerete nella sala delle torture... Pensando di approfittare del momento di festa, i nemici tenteranno di assediare il castello: Pietro e i suoi dovranno mostrare tutto il loro valore per respingere l'assalto. A coronare l'evento, una cena medievale ai piedi del castello (la sera del 15 agosto) con menù dell'epoca e la compagnia dei rievocatori in costume, che renderanno omaggio a Pietro e Chiara e ai loro ospiti con balli, musica, giocoleria, duelli. A seguire, in Piazza Dal Verme lo spettacolo del fuoco "Sulle rotte del giullare". Durante le due giornate, servizio navetta gratuito da Piazza Dal Verme al Castello. Zavattarello

    Ogni anno il Castello Dal Verme ritorna al suo storico passato: tra dame e cavalieri, artigiani e cortigiani, il giardino e le sale si animano di rievocazioni di battaglie, danze e giochi medievali, con numerosi intrattenimenti per i visitatori. Due giorni di grande festa per rivivere le magiche atmosfere del Medioevo, immergendosi nella vita di una roccaforte nel XV secolo. Le Giornate Medievali di Zavattarello rievocano un avvenimento legato al personaggio più celebre del Castello: Pietro dal Verme. Infatti questi due giorni celebrano il fidanzamento fra Pietro e Chiara Sforza. Per tutta la durata della manifestazione, Piazza Dal Verme si trasformerà in un mercato medievale, in cui potrete acquistare souvenirs, assistere a dimostrazioni artigianali, sperimentare antichi giochi. Le visite guidate all'interno delle sale del Castello saranno circondate di un'atmosfera antica, con ricostruzioni della vita della rocca nel tardo XV secolo: incontrerete danzatrici, musici, cavalieri, giullari. E fate particolare attenzione quando entrerete nella sala delle torture... Pensando di approfittare del momento di festa, i nemici tenteranno di assediare il castello: Pietro e i suoi dovranno mostrare tutto il loro valore per respingere l'assalto. A coronare l'evento, una cena medievale ai piedi del castello (la sera del 15 agosto) con menù dell'epoca e la compagnia dei rievocatori in costume, che renderanno omaggio a Pietro e Chiara e ai loro ospiti con balli, musica, giocoleria, duelli. A seguire, in Piazza Dal Verme lo spettacolo del fuoco "Sulle rotte del giullare". Durante le due giornate, servizio navetta gratuito da Piazza Dal Verme al Castello.

    Borgo di Zavattarello | Scopri di più

  • Festa patronale di San Rocco
    16-08-2018
    Venosa (PZ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-16 2018-08-16 Europe/Rome Festa patronale di San Rocco Venosa

    Borgo di Venosa

  • Festeggiamenti in onore di San Rocco, patrono del paese
    16-08-2018
    Pitigliano (GR)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-16 2018-08-16 Europe/Rome Festeggiamenti in onore di San Rocco, patrono del paese Pitigliano

    Borgo di Pitigliano

  • Festa di Maria SS. Assunta in cielo e San Rocco
    Dal 15-08-2018
    Al 16-08-2018
    San Felice Circeo (LT)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-15 2018-08-16 Europe/Rome Festa di Maria SS. Assunta in cielo e San Rocco San Rocco è il compatrono di San Felice Circeo e la processione dal Centro Storico giunge fino all'omonima contrada San Rocco, dove si trova una piccola statua del Santo. San Felice Circeo

    San Rocco è il compatrono di San Felice Circeo e la processione dal Centro Storico giunge fino all'omonima contrada San Rocco, dove si trova una piccola statua del Santo.

    Borgo di San Felice Circeo

  • Notte delle Streghe
    17-08-2018
    Castel del Monte (AQ)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-17 2018-08-17 Europe/Rome Notte delle Streghe L'iniziativa, nata dalla lettura dei testi del pastore-poeta Francesco Giuliani, è il principale evento di Castel del Monte. A partire dal tramonto si percorre il rito del giro del paese alla ricerca degli spiriti maligni, assistendo in sequenza a diversi spettacoli, teatrali e non. Durante il giorno sono invece presenti mercatini e degustazioni di prodotti tipici. Castel del Monte

    L'iniziativa, nata dalla lettura dei testi del pastore-poeta Francesco Giuliani, è il principale evento di Castel del Monte. A partire dal tramonto si percorre il rito del giro del paese alla ricerca degli spiriti maligni, assistendo in sequenza a diversi spettacoli, teatrali e non. Durante il giorno sono invece presenti mercatini e degustazioni di prodotti tipici.

    Borgo di Castel del Monte

  • San Rocco
    Dal 15-08-2018
    Al 17-08-2018
    Locorotondo (BA)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-15 2018-08-17 Europe/Rome San Rocco Festa patronale con sagra pirotecnica Locorotondo

    Festa patronale con sagra pirotecnica

    Borgo di Locorotondo

  • Festa di San Rocco
    Dal 16-08-2018
    Al 17-08-2018
    Orsogna (CH)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-16 2018-08-17 Europe/Rome Festa di San Rocco Orsogna

    Borgo di Orsogna

  • Imbrattatele, sciupapietre e rovina tutto
    18-08-2018
    Casale Marittimo (PI)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-18 2018-08-18 Europe/Rome Imbrattatele, sciupapietre e rovina tutto Piazza del Popolo Casale Marittimo

    Piazza del Popolo

    Dalle 19:00 | Borgo di Casale Marittimo

  • A.D. 1398. Rievocazione medievale
    19-08-2018
    Volterra (PI)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-19 2018-08-19 Europe/Rome A.D. 1398. Rievocazione medievale Volterra

    Borgo di Volterra

  • Festa di San Martino, in contrada Fico San Martino
    Dal 17-08-2018
    Al 19-08-2018
    Lama dei Peligni (CH)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-17 2018-08-19 Europe/Rome Festa di San Martino, in contrada Fico San Martino Lama dei Peligni

    Borgo di Lama dei Peligni

  • Maria Santissima di Costantinopoli. Festa patronale
    Dal 17-08-2018
    Al 19-08-2018
    Pietramontecorvino (FG)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-17 2018-08-19 Europe/Rome Maria Santissima di Costantinopoli. Festa patronale Pietramontecorvino

    Borgo di Pietramontecorvino

  • Strigòra
    19-08-2018
    Triora (IM)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-19 2018-08-19 Europe/Rome Strigòra Un giorno con le streghe di Triora. Triora

    Un giorno con le streghe di Triora.

    Borgo di Triora

  • Festa della Madonna della Pace
    19-08-2018
    Polignano a Mare (BA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-19 2018-08-19 Europe/Rome Festa della Madonna della Pace in località Chiesa Nuova. Con la processione dell'immagine, banda musicale, fuochi pirotecnici e sagre locali. Polignano a Mare

    in località Chiesa Nuova. Con la processione dell'immagine, banda musicale, fuochi pirotecnici e sagre locali.

    Borgo di Polignano a Mare

  • Estate Rotondellese
    Dal 20-07-2018
    Al 20-08-2018
    Rotondella (MT)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-20 2018-08-20 Europe/Rome Estate Rotondellese Rotondella

    Borgo di Rotondella

  • Festa campestre di Santa Maria de Josso
    22-08-2018
    Atzara (NU)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-22 2018-08-22 Europe/Rome Festa campestre di Santa Maria de Josso Atzara

    Borgo di Atzara

  • Festa del patrono San Bartolomeo
    23-08-2018
    Fiumalbo (MO)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-23 2018-08-23 Europe/Rome Festa del patrono San Bartolomeo Tutto il borgo, torrente compreso, è disseminato di lumini, e in quest'atmosfera viene eseguita una processione nelle strade con la presenza delle due confraternite paesane. Fiumalbo

    Tutto il borgo, torrente compreso, è disseminato di lumini, e in quest'atmosfera viene eseguita una processione nelle strade con la presenza delle due confraternite paesane.

    Borgo di Fiumalbo

  • Tarantella Power
    Dal 25-08-2018
    Al 26-08-2018
    Badolato (CZ)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-25 2018-08-26 Europe/Rome Tarantella Power Manifestazione di musica tradizionale. Badolato

    Manifestazione di musica tradizionale.

    Borgo di Badolato

  • Festa Patronale di San Giovanni Battista
    Dal 20-08-2018
    Al 26-08-2018
    Camerano (AN)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-20 2018-08-26 Europe/Rome Festa Patronale di San Giovanni Battista È tipica della festa la contesa del sacro vassoio. Il paese è diviso in otto rioni e ogni rione si sfida in vari giochi per ottenere il vassoio. Camerano

    È tipica della festa la contesa del sacro vassoio. Il paese è diviso in otto rioni e ogni rione si sfida in vari giochi per ottenere il vassoio.

    Borgo di Camerano

  • A.D. 1398. Rievocazione medievale
    26-08-2018
    Volterra (PI)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-26 2018-08-26 Europe/Rome A.D. 1398. Rievocazione medievale Volterra

    Borgo di Volterra

  • Madonna della Confusione
    26-08-2018
    Salemi (TP)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-26 2018-08-26 Europe/Rome Madonna della Confusione Nel rione dei Cappuccini si celebra la Madonna della Confusione, ovvero del turbamento, del dolore per la morte del figlio. Salemi

    Nel rione dei Cappuccini si celebra la Madonna della Confusione, ovvero del turbamento, del dolore per la morte del figlio.

    Borgo di Salemi

  • Festa dei santi Anna e Gioacchino
    26-08-2018
    Noli (SV)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-26 2018-08-26 Europe/Rome Festa dei santi Anna e Gioacchino Noli

    Borgo di Noli

  • Natibongo
    Dal 20-08-2018
    Al 26-08-2018
    Cividale del Friuli (UD)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-20 2018-08-26 Europe/Rome Natibongo Festival di musica etnica che si svolge nel Parco Lesa adiacente al fiume Natisone. Cividale del Friuli

    Festival di musica etnica che si svolge nel Parco Lesa adiacente al fiume Natisone.

    Borgo di Cividale del Friuli

  • Santa Monica
    28-08-2018
    Sorso (SS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-28 2018-08-28 Europe/Rome Santa Monica Sorso

    Borgo di Sorso

  • Festa di Sant'Agostino
    Dal 28-08-2018
    Al 29-08-2018
    San Gimignano (SI)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-28 2018-08-29 Europe/Rome Festa di Sant'Agostino San Gimignano

    Borgo di San Gimignano

  • Mercatino artigianale 'Curiosando'
    Dal 05-07-2018
    Al 30-08-2018
    San Vito Chietino (CH)
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-05 2018-08-30 Europe/Rome Mercatino artigianale 'Curiosando' San Vito Chietino

    Borgo di San Vito Chietino

  • La Notte della Taranta
    Dal 01-08-2018
    Al 31-08-2018
    Alessano (LE)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-01 2018-08-31 Europe/Rome La Notte della Taranta Festival itinerante che vede Alessano come una delle storiche tappe Alessano

    Festival itinerante che vede Alessano come una delle storiche tappe

    Borgo di Alessano

  • Atri a Tavola
    Dal 01-07-2018
    Al 31-08-2018
    Atri (TE)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-07-01 2018-08-31 Europe/Rome Atri a Tavola Rappresenta la maggiore manifestazione gastronomica dell'Abruzzo. Atri

    Rappresenta la maggiore manifestazione gastronomica dell'Abruzzo.

    Borgo di Atri

  • Il festino di San Vito (seconda metà di Agosto)
    Dal 15-08-2018
    Al 31-08-2018
    Mazara del Vallo (TP)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-08-15 2018-08-31 Europe/Rome Il festino di San Vito (seconda metà di Agosto) La statua argentea del santo portata in processione durante 'u fistinu, con i marinai in costume tradizionale. Tradizione fortemente sentita dai mazaresi è 'u fistinu di Santu Vitu, (il festino di San Vito), una celebrazione in onore del patrono della città. Tali festeggiamenti hanno origine nel XVII secolo, quando, il 23 agosto 1614, i giurati Deliberano di aggiungere al Santissimo Salvatore, già patrono della città, il concittadino San Vito come compatrono. Tale deliberazione venne poi approvata l'8 settembre dello stesso anno dall'allora vescovo, monsignor Marco La Cava. Le celebrazioni, inizialmente tenute nei quattro giorni precedenti il 15 giugno, vennero successivamente spostate tra la penultima e l'ultima settimana di agosto. Tradizionalmente il festino si apre con l'Annunzio, un corteo in abiti seicenteschi che si snoda per le vie della città, ed effettua delle soste per permettere all'araldo di proclamare l'annuncio. Nei giorni successivi all'annunzio avviene la processione storico-ideale a quadri viventi, che illustra le vicende di San Vito e dei suoi educatori Modesto e Crescenzia. Apre la processione la figura dell'antico stemma della città: una donna, con in mano una coppa, nell'atto di nutrire un serpente (nutrit alios et spernit suos). Seguono tre carri allegorici che rappresentano le virtù, che, secondo la tradizione, vengono attribuite al santo: Fede, Speranza e Fortezza. A questi seguono i quadri viventi, che rievocano la vita del santo: Il primo rappresenta la famiglia di Vito, con il padre Ila e Vito stesso, circondati da servi e ancelle; Il secondo rappresenta la corte imperiale romana, con Diocleziano e la figlia Valeria guarita dal santo, che sfilano tra i senatori e il governatore romano Valeriano; Il terzo rappresenta la comunità cristiana di Roma, con il papa Marcellino circondato da sette diaconi. Il quarto rappresenta Vito all'età del martirio tra Modesto e Crescenzia, e dietro di loro ancelle recanti le palme, segno del martirio, gli angeli e il carnefice. Chiude la processione il carro con la statua argentea del Santo, trainato da pescatori mazaresi in costume tradizionale. I festeggiamenti si concludono con l'imbarco della statua su un peschereccio, la Benedizione del Mare e il lancio di una corona d'alloro in acqua, in memoria dei marinai mazaresi morti in mare. Mazara del Vallo

    La statua argentea del santo portata in processione durante 'u fistinu, con i marinai in costume tradizionale. Tradizione fortemente sentita dai mazaresi è 'u fistinu di Santu Vitu, (il festino di San Vito), una celebrazione in onore del patrono della città. Tali festeggiamenti hanno origine nel XVII secolo, quando, il 23 agosto 1614, i giurati Deliberano di aggiungere al Santissimo Salvatore, già patrono della città, il concittadino San Vito come compatrono. Tale deliberazione venne poi approvata l'8 settembre dello stesso anno dall'allora vescovo, monsignor Marco La Cava. Le celebrazioni, inizialmente tenute nei quattro giorni precedenti il 15 giugno, vennero successivamente spostate tra la penultima e l'ultima settimana di agosto. Tradizionalmente il festino si apre con l'Annunzio, un corteo in abiti seicenteschi che si snoda per le vie della città, ed effettua delle soste per permettere all'araldo di proclamare l'annuncio. Nei giorni successivi all'annunzio avviene la processione storico-ideale a quadri viventi, che illustra le vicende di San Vito e dei suoi educatori Modesto e Crescenzia. Apre la processione la figura dell'antico stemma della città: una donna, con in mano una coppa, nell'atto di nutrire un serpente (nutrit alios et spernit suos). Seguono tre carri allegorici che rappresentano le virtù, che, secondo la tradizione, vengono attribuite al santo: Fede, Speranza e Fortezza. A questi seguono i quadri viventi, che rievocano la vita del santo: Il primo rappresenta la famiglia di Vito, con il padre Ila e Vito stesso, circondati da servi e ancelle; Il secondo rappresenta la corte imperiale romana, con Diocleziano e la figlia Valeria guarita dal santo, che sfilano tra i senatori e il governatore romano Valeriano; Il terzo rappresenta la comunità cristiana di Roma, con il papa Marcellino circondato da sette diaconi. Il quarto rappresenta Vito all'età del martirio tra Modesto e Crescenzia, e dietro di loro ancelle recanti le palme, segno del martirio, gli angeli e il carnefice. Chiude la processione il carro con la statua argentea del Santo, trainato da pescatori mazaresi in costume tradizionale. I festeggiamenti si concludono con l'imbarco della statua su un peschereccio, la Benedizione del Mare e il lancio di una corona d'alloro in acqua, in memoria dei marinai mazaresi morti in mare.

    Borgo di Mazara del Vallo

  • Sagra del fungo porcino
    01-09-2018
    Rocca Priora (RM)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-01 2018-09-01 Europe/Rome Sagra del fungo porcino L’evento si terrà nei primi due week-end del mese di settembre a Colle di Fuori nel cuore del Parco dei Castelli Romani. L’appuntamento ha radici profonde con la tradizione agricola della stessa comunità, infatti fino a pochi anni fa molti suoi abitanti svolgevano l’attività di raccoglitore di funghi come impegno di lavoro principale. Sul posto saranno allestiti stands aperti a pranzo e a cena che offriranno un menù ricco di variazioni in tema al porcino: primi piatti di fettuccine, polenta, gnocchi e orecchiette, vere specialità fatte in casa. Non mancheranno i vini locali, in una curata esposizione, e il vino DOC della casa. Rocca Priora

    L’evento si terrà nei primi due week-end del mese di settembre a Colle di Fuori nel cuore del Parco dei Castelli Romani. L’appuntamento ha radici profonde con la tradizione agricola della stessa comunità, infatti fino a pochi anni fa molti suoi abitanti svolgevano l’attività di raccoglitore di funghi come impegno di lavoro principale. Sul posto saranno allestiti stands aperti a pranzo e a cena che offriranno un menù ricco di variazioni in tema al porcino: primi piatti di fettuccine, polenta, gnocchi e orecchiette, vere specialità fatte in casa. Non mancheranno i vini locali, in una curata esposizione, e il vino DOC della casa.

    Borgo di Rocca Priora

  • Astiludio
    02-09-2018
    Volterra (PI)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-02 2018-09-02 Europe/Rome Astiludio Una serie di gare tra quattro squadre (tre squadre di tre città, più la squadra di Volterra) di sbandieratori. Volterra

    Una serie di gare tra quattro squadre (tre squadre di tre città, più la squadra di Volterra) di sbandieratori.

    Borgo di Volterra

  • Sagra del Fagiolo, complesso monumentale di Montefiorentino
    02-09-2018
    Frontino (PU)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-02 2018-09-02 Europe/Rome Sagra del Fagiolo, complesso monumentale di Montefiorentino Frontino

    Borgo di Frontino

  • Corsa degli Zingari
    02-09-2018
    Pacentro (AQ)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-02 2018-09-02 Europe/Rome Corsa degli Zingari Gara podistica a piedi nudi in onore della Madonna di Loreto. I giovani del paese salgono sulle pendici del Colle Ardinghi, che si trova di fronte al paese, e al suono improvviso della campana della chiesetta dedicata alla Vergine si lanciano scalzi lungo il ripido e aspro sentiero che dal colle porta alla chiesa riportando non poche ferite. Di origini antichissime, risalenti secondo alcuni a riti romani, la leggenda vuole che la Corsa fosse utilizzata anche dal valoroso condottiero Giacomo Caldora per selezionare tra i popolani validi elementi per il suo esercito mercenario. Al di là delle leggende, la Corsa è documentata con certezza, per ricostruzione orale e documentale negli ultimi 200 anni e trae origine dalle tradizioni silvo-pastorali della popolazione. Il vincitore della corsa riceve in premio l'ambìto Palio, un taglio di stoffa che nei tempi passati serviva per cucire il vestito buono. Al termine della gara, quando l'ultimo concorrente è arrivato stremato all'altare della chiesa, le porte del santuario si serrano per portare a termine le operazioni di soccorso e medicazione delle ferite. Si riapriranno dopo pochi minuti per lasciare spazio al corteo del vincitore. I primi tre classificati vengono portati in spalla dai compagni per le vie del paese accompagnati dalla banda musicale. Pacentro

    Gara podistica a piedi nudi in onore della Madonna di Loreto. I giovani del paese salgono sulle pendici del Colle Ardinghi, che si trova di fronte al paese, e al suono improvviso della campana della chiesetta dedicata alla Vergine si lanciano scalzi lungo il ripido e aspro sentiero che dal colle porta alla chiesa riportando non poche ferite. Di origini antichissime, risalenti secondo alcuni a riti romani, la leggenda vuole che la Corsa fosse utilizzata anche dal valoroso condottiero Giacomo Caldora per selezionare tra i popolani validi elementi per il suo esercito mercenario. Al di là delle leggende, la Corsa è documentata con certezza, per ricostruzione orale e documentale negli ultimi 200 anni e trae origine dalle tradizioni silvo-pastorali della popolazione. Il vincitore della corsa riceve in premio l'ambìto Palio, un taglio di stoffa che nei tempi passati serviva per cucire il vestito buono. Al termine della gara, quando l'ultimo concorrente è arrivato stremato all'altare della chiesa, le porte del santuario si serrano per portare a termine le operazioni di soccorso e medicazione delle ferite. Si riapriranno dopo pochi minuti per lasciare spazio al corteo del vincitore. I primi tre classificati vengono portati in spalla dai compagni per le vie del paese accompagnati dalla banda musicale.

    Borgo di Pacentro

  • Festa patronale Santo Stefano Protomartire
    02-09-2018
    Milazzo (ME)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-02 2018-09-02 Europe/Rome Festa patronale Santo Stefano Protomartire Milazzo

    Borgo di Milazzo

  • Palio dei 10 Comuni del Montagnanese
    02-09-2018
    Montagnana (PD)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-02 2018-09-02 Europe/Rome Palio dei 10 Comuni del Montagnanese Montagnana

    Borgo di Montagnana

  • Festa della Madonna di Corpi Santi, in contrada Corpi Santi
    Dal 07-09-2018
    Al 02-09-2018
    Lama dei Peligni (CH)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-07 2018-09-02 Europe/Rome Festa della Madonna di Corpi Santi, in contrada Corpi Santi Lama dei Peligni

    Borgo di Lama dei Peligni

  • Festa della Madonna delle Grazie
    02-09-2018
    Morano Calabro (CS)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-02 2018-09-02 Europe/Rome Festa della Madonna delle Grazie compatrona di Morano, con processione, offerte votive e consegna delle chiavi della città da parte del sindaco. Morano Calabro

    compatrona di Morano, con processione, offerte votive e consegna delle chiavi della città da parte del sindaco.

    Borgo di Morano Calabro

  • Festa Patronale di Loreto
    02-09-2018
    Triora (IM)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-02 2018-09-02 Europe/Rome Festa Patronale di Loreto Triora

    Borgo di Triora

  • Sagra dei Thést
    Dal 02-09-2018
    Al 03-09-2018
    Polcenigo (PN)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-02 2018-09-03 Europe/Rome Sagra dei Thést La tradizionale Sagra dei Thést (Sagra dei Cesti) ha luogo il primo fine settimana del mese di settembre. Ogni anno sono migliaia le persone che si danno appuntamento in piazza per ammirare, comprare e consumare i prodotti tipici dell’artigianato locale, dal vimini al giunco, al legno, alla ceramica, al cuoio, e per rivivere i vecchi mestieri di una volta e degustare i prodotti tipici delle malghe. La sagra coinvolge tutto il centro storico e, per l’occasione, vengono aperti giardini e cortili di palazzi storici per ospitare concerti e laboratori di artigianato tradizionale. Vengono coinvolte anche tutte le associazioni di volontariato locale, le scuole ed i giovani che si rendono protagonisti attivi della festa. La manifestazione, che quest’anno è giunta alla 344a edizione, comprenderà una serie di iniziative di carattere culturale e ricreativo: spettacoli teatrali, concerti, musica itinerante e promozione dell’artigianato tipico locale e dei prodotti agroalimentari tradizionali. L’iniziativa punta innanzitutto a valorizzare l’arte millenaria della cesteria, iniziata già a partire dal 1400 e patrimonio di molti artigiani e contadini che, nei tempi di pausa dal lavoro, si dedicavano alla paziente costruzione dei cesti. Anche lo spazio dedicato ai mestieri e alle tradizioni popolari è finalizzato alla rivisitazione di aspetti propri della vita passata ma che devono essere conservati nella memoria proprio perché facenti parte di un patrimonio culturale che altrimenti andrebbe perduto. Polcenigo

    La tradizionale Sagra dei Thést (Sagra dei Cesti) ha luogo il primo fine settimana del mese di settembre. Ogni anno sono migliaia le persone che si danno appuntamento in piazza per ammirare, comprare e consumare i prodotti tipici dell’artigianato locale, dal vimini al giunco, al legno, alla ceramica, al cuoio, e per rivivere i vecchi mestieri di una volta e degustare i prodotti tipici delle malghe. La sagra coinvolge tutto il centro storico e, per l’occasione, vengono aperti giardini e cortili di palazzi storici per ospitare concerti e laboratori di artigianato tradizionale. Vengono coinvolte anche tutte le associazioni di volontariato locale, le scuole ed i giovani che si rendono protagonisti attivi della festa. La manifestazione, che quest’anno è giunta alla 344a edizione, comprenderà una serie di iniziative di carattere culturale e ricreativo: spettacoli teatrali, concerti, musica itinerante e promozione dell’artigianato tipico locale e dei prodotti agroalimentari tradizionali. L’iniziativa punta innanzitutto a valorizzare l’arte millenaria della cesteria, iniziata già a partire dal 1400 e patrimonio di molti artigiani e contadini che, nei tempi di pausa dal lavoro, si dedicavano alla paziente costruzione dei cesti. Anche lo spazio dedicato ai mestieri e alle tradizioni popolari è finalizzato alla rivisitazione di aspetti propri della vita passata ma che devono essere conservati nella memoria proprio perché facenti parte di un patrimonio culturale che altrimenti andrebbe perduto.

    Borgo di Polcenigo

  • Festa del Rosso Conero
    Dal 01-09-2018
    Al 07-09-2018
    Camerano (AN)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-01 2018-09-07 Europe/Rome Festa del Rosso Conero Camerano

    Borgo di Camerano

  • Festa della Madonna
    08-09-2018
    San Gimignano (SI)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-08 2018-09-08 Europe/Rome Festa della Madonna San Gimignano

    Borgo di San Gimignano

  • Fiera della Madonna del Passo
    08-09-2018
    Specchia (LE)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-08 2018-09-08 Europe/Rome Fiera della Madonna del Passo Specchia

    Borgo di Specchia

  • Festa della Madonna di Anglona
    08-09-2018
    Tursi (MT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-08 2018-09-08 Europe/Rome Festa della Madonna di Anglona Tursi

    Borgo di Tursi

  • Palio di Castel del Piano
    08-09-2018
    Castel del Piano (GR)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-08 2018-09-08 Europe/Rome Palio di Castel del Piano Il palio delle contrade si tiene a Castel del Piano nel circuito a conchiglia di piazza Garibaldi. Secondo la leggenda, il palio nacque in onore della Madonna delle Grazie, la cui icona fu ritrovata nel 1430 da alcuni soldati casteldelpianesi combattenti nell'esercito senese: la Madonna dipinta parlò loro avvertendoli del pericolo imminente di un attacco nemico. Dall'anno successivo, il 1431, si corre il palio delle contrade, ma storicamente è solo dal 1771 che si hanno le prime notizie del funzionamento di questa gara. L'attuale organizzazione del palio è stata istituita nel 1968 e concorrono le quattro contrade in cui è tradizionalmente suddiviso il paese: Borgo (colori rosa e viola), Monumento (colori rosso e blu), Poggio (colori giallo e verde) e Storte (colori bianco e nero). Castel del Piano

    Il palio delle contrade si tiene a Castel del Piano nel circuito a conchiglia di piazza Garibaldi. Secondo la leggenda, il palio nacque in onore della Madonna delle Grazie, la cui icona fu ritrovata nel 1430 da alcuni soldati casteldelpianesi combattenti nell'esercito senese: la Madonna dipinta parlò loro avvertendoli del pericolo imminente di un attacco nemico. Dall'anno successivo, il 1431, si corre il palio delle contrade, ma storicamente è solo dal 1771 che si hanno le prime notizie del funzionamento di questa gara. L'attuale organizzazione del palio è stata istituita nel 1968 e concorrono le quattro contrade in cui è tradizionalmente suddiviso il paese: Borgo (colori rosa e viola), Monumento (colori rosso e blu), Poggio (colori giallo e verde) e Storte (colori bianco e nero).

    Borgo di Castel del Piano

  • Processione della Madonna dei Pastori
    08-09-2018
    Castel del Monte (AQ)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-08 2018-09-08 Europe/Rome Processione della Madonna dei Pastori Processione notturna, a lume di candela, nel cuore del paese. Durante la processione gli usci e le finestre vengono aperti per ricevere la benedizione della Madonna prima dell'avvio della transumanza. Castel del Monte

    Processione notturna, a lume di candela, nel cuore del paese. Durante la processione gli usci e le finestre vengono aperti per ricevere la benedizione della Madonna prima dell'avvio della transumanza.

    Borgo di Castel del Monte

  • Medioevo a Valvasone
    08-09-2018
    Valvasone (PN)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-08 2018-09-08 Europe/Rome Medioevo a Valvasone Rievocazione storica per riassaporare la vita medioevale. Valvasone

    Rievocazione storica per riassaporare la vita medioevale.

    Borgo di Valvasone | Scopri di più

  • Festa campestre Santa Maria 'e Susu
    08-09-2018
    Atzara (NU)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-08 2018-09-08 Europe/Rome Festa campestre Santa Maria 'e Susu Atzara

    Borgo di Atzara

  • Festa patronale della Natività della Vergine Maria
    08-09-2018
    Triora (IM)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-08 2018-09-08 Europe/Rome Festa patronale della Natività della Vergine Maria In località Ceppo. Triora

    In località Ceppo.

    Borgo di Triora

  • Sagra del fungo porcino
    08-09-2018
    Rocca Priora (RM)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-08 2018-09-08 Europe/Rome Sagra del fungo porcino L’evento si terrà nei primi due week-end del mese di settembre a Colle di Fuori nel cuore del Parco dei Castelli Romani. L’appuntamento ha radici profonde con la tradizione agricola della stessa comunità, infatti fino a pochi anni fa molti suoi abitanti svolgevano l’attività di raccoglitore di funghi come impegno di lavoro principale. Sul posto saranno allestiti stands aperti a pranzo e a cena che offriranno un menù ricco di variazioni in tema al porcino: primi piatti di fettuccine, polenta, gnocchi e orecchiette, vere specialità fatte in casa. Non mancheranno i vini locali, in una curata esposizione, e il vino DOC della casa. Rocca Priora

    L’evento si terrà nei primi due week-end del mese di settembre a Colle di Fuori nel cuore del Parco dei Castelli Romani. L’appuntamento ha radici profonde con la tradizione agricola della stessa comunità, infatti fino a pochi anni fa molti suoi abitanti svolgevano l’attività di raccoglitore di funghi come impegno di lavoro principale. Sul posto saranno allestiti stands aperti a pranzo e a cena che offriranno un menù ricco di variazioni in tema al porcino: primi piatti di fettuccine, polenta, gnocchi e orecchiette, vere specialità fatte in casa. Non mancheranno i vini locali, in una curata esposizione, e il vino DOC della casa.

    Borgo di Rocca Priora

  • Palio della Tonna
    09-09-2018
    Civita (VT)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-09 2018-09-09 Europe/Rome Palio della Tonna ("tonda" nel dialetto locale) Le contrade di Civita si sfidano a dorso di un asino, sostenuti dal tifo degli abitanti. Civita

    ("tonda" nel dialetto locale) Le contrade di Civita si sfidano a dorso di un asino, sostenuti dal tifo degli abitanti.

    Borgo di Civita

  • Seconda festa patronale del SS. Crocifisso.
    09-09-2018
    Civita (VT)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-09 2018-09-09 Europe/Rome Seconda festa patronale del SS. Crocifisso. Civita

    Borgo di Civita

  • Regata dei Rioni di Noli
    09-09-2018
    Noli (SV)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-09 2018-09-09 Europe/Rome Regata dei Rioni di Noli Noli

    Borgo di Noli

  • Fera di settembre
    Dal 07-09-2018
    Al 09-09-2018
    Ribera (AG)
    Fiere

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-07 2018-09-09 Europe/Rome Fera di settembre In occasione dei festeggiamenti in onore di Maria SS. delle Grazie ed allestita lunga la via Guglielmo Marconi, conosciuta anche come la strata di la fera (la strada della fiera). Ribera

    In occasione dei festeggiamenti in onore di Maria SS. delle Grazie ed allestita lunga la via Guglielmo Marconi, conosciuta anche come la strata di la fera (la strada della fiera).

    Borgo di Ribera

  • Festa Patronale di Cetta
    12-09-2018
    Triora (IM)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-12 2018-09-12 Europe/Rome Festa Patronale di Cetta Triora

    Borgo di Triora

  • Esaltazione della Croce
    14-09-2018
    Sorso (SS)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-14 2018-09-14 Europe/Rome Esaltazione della Croce Festa religiosa a cura dell'Arciconfraternita dei Disciplinati Bianchi di Santa Croce. Sorso

    Festa religiosa a cura dell'Arciconfraternita dei Disciplinati Bianchi di Santa Croce.

    Borgo di Sorso

  • Festeggiamenti in onore di santa Maria delle Grazie
    Dal 01-09-2018
    Al 15-09-2018
    Pitigliano (GR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-01 2018-09-15 Europe/Rome Festeggiamenti in onore di santa Maria delle Grazie Pitigliano

    Borgo di Pitigliano

  • Festa della Patata
    16-09-2018
    Vigoleno (PC)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-16 2018-09-16 Europe/Rome Festa della Patata in località Vezzolacca Vigoleno

    in località Vezzolacca

    Borgo di Vigoleno

  • Longiano in Bicicletta –2 X BENE
    Dal 15-09-2018
    Al 16-09-2018
    Longiano (FC)
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-15 2018-09-16 Europe/Rome Longiano in Bicicletta –2 X BENE Longiano

    Borgo di Longiano

  • Festa di Maria SS. Addolorata
    16-09-2018
    Palazzolo Acreide (SR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-16 2018-09-16 Europe/Rome Festa di Maria SS. Addolorata Con la stessa rituale uscita del fercolo esattamente alle ore 13 e lo sparo dei mortaretti e la cascata degli” nzareddi”, il simulacro viene portato in giro per le vie del borgo dai devoti a spalla nuda e si conclude a tarda notte con lo sparo dei fuochi d’artificio. Palazzolo Acreide

    Con la stessa rituale uscita del fercolo esattamente alle ore 13 e lo sparo dei mortaretti e la cascata degli” nzareddi”, il simulacro viene portato in giro per le vie del borgo dai devoti a spalla nuda e si conclude a tarda notte con lo sparo dei fuochi d’artificio.

    Borgo di Palazzolo Acreide

  • Festa del borgo medievale
    16-09-2018
    Pietramontecorvino (FG)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-16 2018-09-16 Europe/Rome Festa del borgo medievale Pietramontecorvino

    Borgo di Pietramontecorvino

  • Festa del SS Crocifisso
    16-09-2018
    Polignano a Mare (BA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-16 2018-09-16 Europe/Rome Festa del SS Crocifisso La più importante festa di campagna che si tiene in località Foggia Notarnicola. La domenica pomeriggio si tiene la messa della Masseria del Crocifisso e di seguito viene effettuata una processione. Animano la festa il concerto bandistico, fuochi pirici, luminarie e numerose sagre locali. Polignano a Mare

    La più importante festa di campagna che si tiene in località Foggia Notarnicola. La domenica pomeriggio si tiene la messa della Masseria del Crocifisso e di seguito viene effettuata una processione. Animano la festa il concerto bandistico, fuochi pirici, luminarie e numerose sagre locali.

    Borgo di Polignano a Mare

  • Water Music Festival
    Dal 16-09-2018
    Al 18-09-2018
    Sorso (SS)
    Concerti

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-16 2018-09-18 Europe/Rome Water Music Festival Manifestazione musicale e culturale Sorso

    Manifestazione musicale e culturale

    Borgo di Sorso

  • Fiera di Pracupola
    21-09-2018
    Ultimo - Ulten (BZ)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2018-09-21 2018-09-21 Europe/Rome Fiera di Pracupola Tradizionale fiera di Pracupola, con tosatura delle pecore e vendita di prodotti tipici della valle. Ultimo - Ulten

    Tradizionale fiera di Pracupola, con tosatura delle pecore e vendita di prodotti tipici della valle.

    Borgo di Ultimo - Ulten


Nota: Borghi Magazine non è responsabile di cambi di date o location da parte dei comuni.
"Andar per borghi" è un piacere. Prova!